Regione Toscana

Archivio Notizie

30/12/2011 - Emergenza Nord Africa
Proroga dello stato di emergenza umanitaria al 31.12.2012 - Minori stranieri non accompagnati. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali


30/12/2011 - Fondo Europeo per i Rifugiati 2008-2013
Pubblicati due avvisi pubblici per la selezione di progetti finalizzati a promuovere l’iniziativa imprenditoriale di titolari di protezione internazionale. Scadenza: 28 febbraio 2012.


30/12/2011 - Visti d'ingresso
La nota del Ministero degli Affari Esteri nella quale vengono evidenziate le principali novità introdotte dal Decreto interministeriale n. 850 dell'11 maggio 2011.  Circolare Ministero Interno n. 9245 del 20 dicembre 2011 "Decreto interministeriale in materia di visti di ingresso 11 maggio 2011 n.850." Decreto Ministero degli Affari Esteri dell' 11 maggio 2011 (Pubblicazione in GU del 1 Dicembre 2011, n. 280) "Definizione delle tipologie dei visti d'ingresso e dei requisiti per il loro ottenimento."


30/12/2011 - "MITO. Migranti: Italiano e Orientamento"
Prorogati i tempi di iscrizione al corso gratuito di alfabetizzazione linguistica e accompagnamento all’inserimento lavorativo che si svolgerà a Firenze da gennaio a giugno 2012. Per iscriversi c'è tempo fino al 13 gennaio 2012.


28/12/2011 - “Gli stranieri: quale valore economico per la società?”
Rapporto Annuale sull’Economia dell’Immigrazione 2011 realizzato dalla Fondazione Leone Moressa e patrocinato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e dal Ministero degli Affari Esteri. "Gli stranieri rappresentano una risorsa per il territorio nazionale: in Italia si contano oltre 2 milioni di lavoratori immigrati (il 9,1% del totale degli occupati), in sede di dichiarazione dei redditi notificano al fisco 40 miliardi di € (pari al 5,1% del totale dichiarato) e pagano quasi 6 miliardi di € di Irpef (pari al 4,1% del totale dell’imposta netta). Tuttavia, rappresentano la parte di popolazione che maggiormente ha subito gli effetti negativi della crisi (il tasso di disoccupazione straniero è passato dall’8,5% del 2008 all’11,6% del 2010), mostrano livelli di povertà più elevati (il 37,9% delle famiglie straniere vive al di sotto della soglia di povertà) e le loro retribuzioni sono inferiori di 300 € rispetto ai lavoratori italiani. Questi alcuni dei risultati raccolti nel Rapporto Annuale sull’Economia dell’Immigrazione 2011 realizzato dalla Fondazione Leone Moressa e patrocinato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e dal Ministero degli Affari Esteri.   “La raccolta e l’analisi dei dati sull’impatto economico dell’immigrazione” affermano i ricercatori della Fondazione Leone Moressa“ permette di delineare un profilo il più possibile oggettivo del fenomeno migratorio, affinché questo non faccia parte esclusivamente delle agende politiche sulla sicurezza ma che sia riconosciuto come vero e proprio strumento di sviluppo economico, prosperità e competitività: in sostanza un valore economico per la società.”   Per approfondire: http://www.fondazioneleonemoressa.org/newsite/2011/11/stranieri-un-valore-economico-per-la-societa-2/    Fonte: Newsletter FEI n.11/2011


28/12/2011 - "IDEE contro la Discriminazione"
Progetto dell’Unione Province d’Italia (UPI) in partenariato con le Province di Brescia, Catania, Milano, Napoli, Pisa, Prato, Roma e Venezia per favorire l’inclusione di minori stranieri che frequentano la scuola superiore. "Il progetto mira a favorire l’inclusione di minori stranieri provenienti da Paesi terzi e frequentanti gli istituti scolastici secondari superiori delle 8 Province partner, attraverso il trasferimento ed il rafforzamento a livello nazionale dei risultati sviluppati nel progetto “IDEE - Integrazione, Diritti ed Educazione contro l’Esclusione”, finanziato dal Programma annuale 2009 del FEI (gennaio – giugno 2011).   Nello specifico, il progetto “IDEE contro la Discriminazione” lavorerà con 28 istituti scolastici secondari di II grado, per un totale di 40 classi, circa 1.000 minori (di cui il 40% proveniente da Paesi terzi), 250 docenti, 28 dirigenti scolastici e 80 referenti del personale ATA, promuovendo percorsi integrati educativi e di in-formazione legale rivolti a tutti gli attori del contesto scolastico, focalizzati, tra gli altri, sui diritti dei minori, il principio di non discriminazione, la normativa in materia di immigrazione e cittadinanza e la legislazione in materia di antidiscriminazione.   Tra le altre attività figurano, inoltre, azioni di comunicazione e disseminazione animate dagli stessi ragazzi (quali incontri tra le classi coinvolte e redazioni giornalistiche interscolastiche sul progetto) e di mappatura dei servizi esistenti sul territorio a favore dei minori stranieri e delle loro famiglie nei diversi ambiti (scuola, lavoro, luoghi aggregativi, ecc.)."   Fonte: Newsletter FEI n.11/2011


27/12/2011 - Consultazione nazionale 2011 sui fabbisogni territoriali di integrazione
I risultati della consultazione promossa dal Ministero dell'Interno per raccogliere indicazioni e proposte ai fini della programmazione nazionale del Fondo Europeo per l'Integrazione. "Il Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi sostiene le capacità degli Stati Membri di elaborare, realizzare e valutare politiche ed interventi per l’integrazione dei cittadini stranieri. I destinatari del Fondo sono i cittadini stranieri i regolarmente soggiornanti (ad esclusione dei rifugiati e dei richiedenti protezione internazionale). La Direzione Centrale per le Politiche dell’Immigrazione e dell’Asilo del Ministero dell’Interno, in qualità di Autorità Responsabile del Fondo, promuove annualmente una consultazione nazionale per raccogliere indicazioni e proposte ai fini della programmazione nazionale del FEI.   Anche nel 2011, l’Autorità Responsabile del Fondo ha realizzato una consultazione nazionale, finalizzata a:

  • rilevare i fabbisogni di integrazione del territorio,
  • valutare la rilevanza degli ambiti di azione indicati nei documenti programmatici del Fondo (Programmi annuali FEI),
  • valutare la rilevanza delle tipologie progettuali indicate nei documenti programmatici e nei bandi di gara."

Consultazione nazionale 2011 sui fabbisogni territoriali di integrazione (1 dicembre 2011)

 


27/12/2011 - “I redditi delle famiglie con stranieri. Anni 2008-2009”
Presentati i dati della prima indagine ISTAT su redditi e condizioni di vita delle famiglie di immigrati.

 


27/12/2011 - Rinuncia alla protezione internazionale
La circolare del Ministero dell'Interno n. 2707 del 29 novembre 2011.

 


22/12/2011 - Diritti fondamentali e cittadinanza
Invito della Commissione europea a presentare progetti finalizzati a combattere il razzismo, la xenofobia e l'antisemitismo e promuovere una migliore intesa interconfessionale e multiculturale e una maggiore tolleranza in tutta l'Unione europea. Scadenza: 13 marzo 2012.

 


22/12/2011 - "MITO. Migranti: Italiano e Orientamento"
Corso gratuito di alfabetizzazione linguistica e accompagnamento all’inserimento lavorativo. Sede: Firenze. Periodo di svolgimento: gennaio/giugno 2012. Scadenza iscrizioni: 30 dicembre 2011. informazioni sul corso domanda di iscrizione


21/12/2011 - Minori stranieri non accompagnati
Presentato il rapporto ANCI che esamina l'entità numerica e le politiche di protezione e tutela attivate nei confronti dei minori stranieri non accompagnati. "Tra il 2009 e il 2010 sono stati 845 i Comuni (il 14,2%) che hanno dichiarato di aver preso in carico un minore straniero non accompagnato, per un totale di 10467 accolti: 5879 nel 2009 e 4588 nel 2010. E’ uno dei dati che emerge dal Quarto Rapporto ANCI sui Minori stranieri non accompagnati, promosso dal Dipartimento Immigrazione con un’indagine rivolta a tutti i Comuni italiani, cui hanno risposto ben 5.951 amministrazioni, il 73,5% del totale. Le anticipazioni del rapporto, realizzato in collaborazione con Cittalia, sono state presentate oggi durante una conferenza stampa alla presenza del Ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, Andrea Riccardi, del Sindaco di Padova e delegato ANCI alle politiche dell’immigrazione, Flavio Zanonato, del Direttore della Direzione Generale immigrazione e politiche di integrazione del Ministero del Lavoro, Natale Forlani e del Direttore dell’Alta scuola di psicologia dell’Universita’ Cattolica di Milano, Vittorio Cigoli. Il rapporto mette in evidenza una flessione dei minori accolti nel biennio 2009-2010, pari a 28,1% rispetto al 2008. Ma, guardando i dati delle segnalazioni del comitato minori stranieri nel 2011 (7.484 al 18 novembre 2011 di cui 4297 dal Nord Africa solo dal 1 gennaio) il rapporto prevede un forte impatto sui dati degli accolti che saranno fotografati a fine anno. Nel 2010 a prendere in carico i minori non accompagnati sono principalmente le città con più di 100 mila abitanti (63 %), laddove i Comuni tra 60-100 mila abitanti accolgono il 10,8% dei minori stranieri, quelli medi (15-60 mila) il 13,6% e quelli piccoli (5-15 mila) ne accolgono il 10,4%. Rispetto al 2008, e differentemente dalla tendenza degli ultimi anni, tra il 2009 e il 2010 vi è stata una diminuzione dei minori presenti nei Comuni medi e medio piccoli, mentre si è registrato un aumento dal 43% al 62% del totale dei presi in carico nei grandi comuni con popolazione superiore ai 100 mila. Importante anche il dato sugli allontanamenti volontari dei minori messo in evidenza dall’indagine. Nel 2010 si è reso irreperibile il 31,3% dei minori stranieri non accompagnati accolti, registrando un progressivo miglioramento sugli anni precedenti: si è passato dal 62,3% del 2006 al 46,5% del 2007, fino al 40,13% del 2008. (gp)" Fonte: www.anci.it

 


21/12/2011 - Formazione linguistica e professionale da svolgersi nei Paesi di origine dei flussi migratori
La graduatoria dei progetti in risposta all'avviso 1/2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Leggi tutta la notizia

 


21/12/2011 - Antidiscriminazione
Firmato un protocollo d' intesa tra Regione Toscana e UNAR per la creazione di una rete territoriale regionale di soggetti pubblici e del terzo settore.

 


19/12/2011 - "Alunni con cittadinanza non italiana. Verso l'adolescenza"
Online la pubblicazione del Ministero dell'Istruzione con i dati relativi all’anno scolastico 2010/11.

 


19/12/2011 - Giornalismo e immigrazione
Nasce l’Associazione “Carta di Roma”, formata da giornalisti e organizzazioni umanitarie, per dare attuazione all’omonimo protocollo deontologico della professione giornalistica su richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti. "Il protocollo, sottoscritto dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti e dalla Federazione nazionale della stampa italiana e promosso da diverse associazioni, verrà ora promosso e monitorato da un gruppo di enti: Acli, Amnesty International, Arci, Archivio immigrazione, Asgi, Comunità di Capodarco, Centro Astalli, Cestim, Cnog, Cospe, Federazione delle Chiese evangeliche in Italia-Fcei, Fnsi, Istituto Paralleli, Lunaria, Rete G2 - Seconde generazioni, Unhcr (invitato permanente) e Unar (osservatore permanente).   L’Associazione ha eletto presidente Tiziana Ferrario, giornalista del Tg1 e rappresentante dell’Ordine nazionale dei giornalisti. Scopo dell’associazione – dice un comunicato – è la promozione di iniziative per assicurare una responsabilità sociale dell’informazione sui temi dell’immigrazione e dell’asilo e, in generale, per garantire il rispetto delle minoranze, la correttezza dell’informazione e il superamento degli stereotipi. “È un momento d’incontro tra le espressioni della società civile, le rappresentanze professionali giornalistiche e il mondo della ricerca: un segnale tanto più importante alla luce dei gravi episodi di Torino e Firenze, entrambi caratterizzati da violenza di stampo razzista e xenofobo”"   Fonte: www.unar.it

 


19/12/2011 - Fondo europeo per i rimpatri 2008-2013
Pubblicati 4 avvisi pubblici per la selezione di progetti a “carattere di sistema” e/o “a valenza territoriale” per la promozione del rimpatrio volontario assistito e la reintegrazione di cittadini di Paesi terzi. Scadenza: 10 febbraio 2012. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


16/12/2011 - Fondo europeo per i rifugiati 2008 - 2013
Pubblicati 7 avvisi pubblici per la selezione di progetti a “carattere di sistema” e/o “a valenza territoriale” a favore dei richiedenti/ titolari di protezione internazionale. Scadenza: 10 febbraio 2012. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


15/12/2011 - Direttiva UE "permesso unico"
Approvata dal Parlamento europeo la direttiva su permesso unico di residenza e lavoro e nuovi diritti per i lavoratori extracomunitari. Leggi tutta la notizia dal sito del Parlamento europeo.


15/12/2011 - Centri di accoglienza
La direttiva del Ministero dell'Interno del 13 dicembre consente ai rappresentanti degli organi di informazione l’accesso ai centri destinati all’accoglienza, al trattenimento e all’assistenza degli immigrati.

 


13/12/2011 - Testo Unico Immigrazione
Il decreto legge 201/2011 inserisce il comma 9-bis dell'articolo 5 allo scopo di facilitare l'impiego del lavoratore straniero in attesa del rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno.  Art. 5 comma 9-bis del D.Lgs. 286/98 (TU immigrazione) 

 


12/12/2011 - Corso per mediatrici linguistico-culturali
Sono aperte le iscrizione al corso W4I - Women for Immigrants seconda edizione, organizzato dall'associazione interculturale Le Mafalde e finanziato dalla Regione Toscana. Il corso è rivolto a 20 donne immigrate (comunitarie e non comunitarie) che già svolgono il lavoro di mediatrici linguistico-culturali ma anche a donne interessate a lavorare nell’ambito della mediazione.   Il corso sarà della durata di 30 ore durante il quale sarà garantito un servizio di babysitting per le partecipanti con figli/e. I moduli riguarderanno diversi argomenti, quali la mediazione dei conflitti interculturali, teorie e tecniche della mediazione linguistico culturale per l'ente pubblico e il privato sociale, donne e diritti umani e discriminazioni di genere.   Le iscrizioni sono aperte dal 12 dicembre al 5 gennaio 2012. Il modulo di iscrizione dovrà pervenire compilato e sottoscritto entro e non oltre il 5 gennaio 2012 tramite e-mail info@lemafalde.org, via fax 055 570140 oppure via posta all’indirizzo: Le Mafalde – Associazione Interculturale Via Palasaccio 39/A – 59100 Prato (PO).

Calendario del corso Per informazioni: www.lemafalde.org e-mail:info@lemafalde.org telefono: 347 6000810 - 329 7923157


12/12/2011 - "Migrazione nel mondo 2011"
Rapporto dell'OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni). Leggi tutta la notizia

 


09/12/2011 - Newsletter sull'immigrazione Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
La newsletter n. 10 - dicembre 2011, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo.

 


07/12/2011 - Progetto Formazione Immigrazione 2
Pecorso formativo realizzato dal Ministero dell'Interno e ANCI destinato gratuitamente ai Comuni di Lombardia, Toscana, Umbria, Abruzzo e Molise con una popolazione superiore ai 5.000 abitanti. Leggi tutta la notizia

 


07/12/2011 - Prestazioni sociali di natura assistenziale
Emanata da UNAR una raccomandazione sulla parità di accesso. “Se una determinata prestazione di assistenza sociale è prevista dalla legge statale o regionale e da altri provvedimenti statali, regionali o locali ad essa automaticamente accedono, oltre che i cittadini, anche gli stranieri extracomunitari indicati dall'art. 41 del Testo Unico sull’Immigrazione”.   E’ la conclusione affermata dall’UNAR – Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza e sull’origine etnica della Presidenza del Consiglio dei Ministri istituito in attuazione della Direttiva 43/2000 dell’Unione europea, in una raccomandazione emanata in attuazione dei compiti assegnati all’Ufficio ai sensi del D.Lgs. 215/2003.   L’UNAR – prosegue la nota diffusa dall’Ufficio – ha rilevato negli ultimi due anni un crescente numero di provvedimenti amministrativi da parte degli enti locali volti a inserire surrettiziamente requisiti aggiuntivi quali quello di una residenza temporalmente protratta nel territorio nazionale o locale, al fine di pregiudicare la concreta possibilità di accesso ai servizi sociali ai cittadini extracomunitari che ne abbiano diritto secondo la normativa vigente, con una percentuale di istruttorie relative a questa fattispecie di discriminazioni superiore al 12% del totale.   Per questi motivi – ha dichiarato il direttore dell’UNAR Massimiliano Monnanni – la raccomandazione emanata, che verrà trasmessa per opportuna conoscenza alle Prefetture e alle rappresentanze istituzionali di Regioni, Province e Comuni, e sulla cui applicazione l’Ufficio effettuerà un monitoraggio periodico, rappresenta un punto di riferimento e un supporto alle amministrazioni, al fine di evitare il ripetersi di situazioni che come UNAR abbiamo puntualmente contrastato e censurato”. Fonte: www.unar.it


06/12/2011 - UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali)
Conclusa ieri la giornata di formazione a Firenze «Le reti territoriali contro le discriminazioni». "Firenze- Si è conclusa ieri 5 dicembre a Palazzo Medici Riccardi, nella sala Nicola Pistelli, la giornata di formazione «Le reti territoriali contro le discriminazioni», promosso da Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), e finanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini dei Paesi Terzi.   La giornata – aperta dal saluto dell’Assessore provinciale alle Politiche Sociali, Antonella Coniglio - è un’altra tappa verso l’istituzione dell’Osservatorio antidiscriminazione della Provincia di Firenze, che diventerà un tassello della rete di osservatori e centri territoriali per la rilevazione e la presa in carico dei fenomeni di discriminazione in via di istituzione su tutto il territorio nazionale.   Primo passo di questo percorso a livello locale, per la Provincia di Firenze, la firma nello scorso aprile di un protocollo d’intesa fra la Provincia e UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. Tra le prime azioni anche il monitoraggio dell’entità dei fenomeni discriminatori sul territorio provinciale, grazie al lavoro dell’Osservatorio Sociale, che si impegna a svolgere attività di ricerca a livello locale e a studiare il fenomeno anche a livello regionale e nazionale.   L’Assessorato alla Politiche sociali avrà in questo senso funzioni di coordinamento delle attività delle reti territoriali di sportelli legali e di associazioni di settore operanti sul territorio provinciale per valorizzarne la diffusione e la condizione di vicinanza alle potenziali vittime. Esaminerà inoltre le eventuali segnalazioni di fenomeni discriminatori che arriveranno da cittadini o associazioni, nell’ottica di passare eventualmente anche alla denuncia.   La giornata di formazione del 5 dicembre ha coinvolto inoltre anche le Province di Prato e Pistoia, con le quali si prevede una collaborazione molto stretta per il futuro."   Fonte: www.unar.it


06/12/2011 - Richiedenti asilo e rifugiati
Presentato il Rapporto del Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) 2010/2011.

"COMUNICATO STAMPA L’ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI, AL DI LA’ DELL’EMERGENZA L’ANCI/Servizio Centrale e il Ministero dell’Interno presentano oggi a Roma il “Rapporto annuale del Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR). Anno 2010/2011”, che fotografa le attività di accoglienza realizzate dagli enti locali in collaborazione con le realtà di terzo settore, da oltre un decennio.   Il Rapporto, curato da Cittalia Fondazione Anci Ricerche, traduce in dati e analisi il lavoro sul campo dei 151 progetti territoriali di accoglienza dello SPRAR, con un focus su tutte le regioni italiane, che per la prima volta vengono descritte attraverso il confronto diretto tra i singoli contesti regionali di immigrazione e gli interventi del Sistema di Protezione.   Lo SPRAR è presente in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, con una copertura della quasi totalità delle regioni (unica eccezione la Valle d’Aosta). Il Lazio nel 2010 ha accolto il 57,8% dei beneficiari SPRAR ospiti nel Centro Italia; la Sicilia è la regione con il maggiore numero di persone accolte per il Sud e le Isole (46,2%), mentre Piemonte (23%) e Liguria (20,04%) lo sono per il Nord.   «Uno sguardo sulle dimensioni regionali permette di conoscere meglio i differenti territori italiani», commenta Daniela Di Capua, direttrice del Servizio Centrale dello SPRAR. «Consente a chi legge il nostro Rapporto di collocarsi in una posizione di osservazione privilegiata, acquisendo anche nuove chiavi di lettura per l’attualità del 2011, anno profondamente caratterizzato dall’arrivo di persone provenienti dal Nord Africa».   Nel 2011 lo SPRAR si è visto confermare la medesima composizione dell’anno precedente: una c apacità di accoglienza di 3.000 posti che, pur con un bilancio molto positivo, ha comportato la chiusura delle attività del 2010 con una lista di attesa di almeno 2.500 persone.   « Nel corso del 2010 lo SPRAR ha accolto 6.855 richiedenti e titolari di protezione internazionale » specifica il Prefetto Angela Pria, Capo del Dipartimento Libertà civili e Immigrazione. «Per l’86,4% si è trattato di persone appartenenti alla categoria degli ordinari, mentre per il 13,6% sono stati casi di vulnerabilità. Numeri ampi certamente, ma sui quali si può fare ancora di più, destinando nuove risorse finanziarie che consentano di potenziare la capacità ricettiva dello SPRAR».   In risposta alla cosiddetta “emergenza Nord Africa” lo SPRAR nel 2011 ha messo a disposizione della Protezione Civile ulteriori 1.500 posti straordinari per ospitare richiedenti asilo provenienti dalla Libia. Inoltre tutti i protagonisti dello SPRAR si sono attivati per facilitare e rafforzare su piano nazionale e sui singoli territori le misure di accoglienza straordinaria coordinate dalla stessa Protezione Civile.   «L’anno che si sta chiudendo è stato particolarmente intenso, perché numerosi sono stati gli sforzi, a livello centrale come a livello locale, per garantire piena collaborazione e supporto alla Protezione Civile negli interventi di accoglienza» commenta Flavio Zanonato, Sindaco di Padova e delegato ANCI all’immigrazione. «Come SPRAR abbiamo contribuito con la nostra esperienza decennale e con due obiettivi prioritari: evitare la frammentazione dell’accoglienza e raggiungere quante più persone possibile secondo gli standard qualitativi a cui si attiene il Sistema di Protezione». «E’ stato un anno impegnativo» conclude Zanonato, «ma ci ha consentito di dimostrare che lo SPRAR è un sistema in grado di rispondere alla quotidianità dell’accoglienza, come alla straordinarietà, sempre con il fine di facilitare le persone accolte a ’intraprendere percorsi di integrazione e di autonomia, senza poi gravare sui servizi locali, una volta ultimate le misure di accoglienza». Roma, 5 dicembre 2011"   Fonte: www.serviziocentrale.it 


06/12/2011 - Matrimonio in Italia per i cittadini slovacchi
Nuovo certificato di nulla osta.

 


06/12/2011 - Rapporto CENSIS sulla situazione sociale del Paese 2011
Il rapporto individua i processi di trasformazione della società italiana, tra i quali, quelli legati al fenomeno migratorio.

 


02/12/2011 - "Le Reti Territoriali contro le discriminazioni"
Giornata di formazione UNAR a Firenze. "Si terrà a Firenze il 5 dicembre p.v., nella Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, dalle 9 alle 17, una giornata di formazione rivolta a tutti coloro che – negli enti locali e nelle associazioni si occupano di contrasto delle discriminazioni di ogni tipo e forma, anche in relazione alle reti UNAR.   La giornata è un’altra tappa verso l’istituzione dell’Osservatorio antidiscriminazione della Provincia di Firenze, che diventerà un tassello della rete di osservatori e centri territoriali per la rilevazione e la presa in carico dei fenomeni di discriminazione in via di istituzione su tutto il territorio nazionale.   Primo passo di questo percorso a livello locale, per la Provincia di Firenze, la firma di un protocollo d’intesa fra la Provincia e UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. Il documento impegna i due contraenti ad una continua collaborazione nel contrasto e nella prevenzione delle discriminazioni, anche attraverso l’affermazione di buone prassi in questa materia e più in generale attraverso la promozione della dignità personale e sociale di tutti quelli che vivono nel nostro territorio, in particolare di quanti sono più esposti al rischio di diventare vittime di azioni discriminatorie per particolari condizioni di svantaggio: persone con disabilità, persone economicamente deboli, donne, giovani, chi è in cerca di occupazione, chi viene considerato ‘deviante’ per qualsiasi motivazione.   Risulta immediatamente evidente, quindi, come in questo impegnativo lavoro di contrasto e prevenzione, possa svolgere un ruolo particolare, all’interno della Provincia, l’Assessorato alle Politiche Sociali, continuamente in contatto con i problemi, ma anche con le capacità e le risorse, delle cosidette ‘fasce deboli’ della popolazione. L’Osservatorio Sociale dell’Assessorato, per parlare solo di una delle tante forze messe in gioco, sarà in futuro attivamente impegnato in compiti di monitoraggio e di informazione utili al miglior funzionamento della Rete contro le discriminazioni nella nostra Provincia.   La giornata di formazione del 5 dicembre, altro aspetto non trascurabile, coinvolge anche le Province di Prato e Pistoia, con le quali si prevede una collaborazione molto stretta per il futuro, e spiana inoltre la strada verso la prossima sottoscrizione di una Convenzione fra UNAR e Provincia di Firenze, che permetterà l’accesso dell’ente ai contributi previsti e già stanziati per gli enti locali che coordinano la costituzione e il funzionamento dei Centri, degli Osservatori e delle "Antenne" antidiscriminazione." Programma dell' evento    Fonte: www.unar.it  


02/12/2011 - Immigrazione e integrazione
Avviso del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per il finanziamento di ricerche di approfondimento per il popolamento della sezione documentale del portale dell’integrazione. Scadenza: 16 dicembre 2011.

 


02/12/2011 - Definizione delle tipologie dei visti d'ingresso e dei requisiti per il loro ottenimento
Pubblicato in GU il Decreto del Ministero degli Affari Esteri dell'11 maggio 2011. 

 


02/12/2011 - Fondo UNRRA 2011
Pubblicate le graduatorie dei progetti ammessi al finanziamento. Visualizza tutta la notizia dal sito del  Ministero dell'Interno

  I progetti in graduatoria per la Toscana:   Ente Comune di Siena Titolo progetto Fare, imparare, integrarsi con il lavoro Importo progetto (euro) 206.271,94 Importo cofinanziato (euro) 106.271,94 Contributo concesso (euro) 100.000,00   Ente Comune di Massarosa Titolo progetto “Coltivi...AMO...ci!” Importo progetto (euro) 28.893,50 Importo cofinanziato (euro) 14.500,00 Contributo concesso (euro) 14.393,50   Soggetto C.A.T. (Firenze) Titolo progetto Lavorativa-Mente Importo progetto (euro) 84.945,20 Importo cofinanziato (euro) 42.495,20 Contributo concesso (euro) 42.450,00   Soggetto A ssociazione Ofelia Onlus (Grosseto) Titolo progetto “La Bottega del Buon Senso” Importo progetto (euro) 36.999,85 Importo cofinanziato (euro) 18.500,00 Contributo concesso (euro) 18.449,85   Soggetto Tenda di Elia s.c.s. Onlus (Siena) Titolo progetto IRIS Inserimenti Lavorativi e Rafforzamento Inclusione Sociale Importo progetto (euro) 69.934,40 Importo cofinanziato (euro) 38.594,40 Contributo concesso (euro) 31.340,00   Soggetto Diocesi di Grosseto – Caritas Diocesana Titolo progetto Lavoro solidale Importo progetto (euro) 60.059,61 Importo cofinanziato (euro) 30.059,61 Contributo concesso (euro) 30.000,00


01/12/2011 - Sicurezza sul lavoro. Colf e badanti
Al via la campagna di comunicazione "Casa Si Cura 2012" che comprende la distribuzione di un'agenda tradotta in cinque lingue e di un opuscolo per le famiglie con informazioni utili e consigli di facile fruizione.

 


01/12/2011 - Emergenza Nord Africa
Pubblicata in GU l'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 novembre 2011 "Ulteriori disposizioni urgenti dirette a fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale in relazione all'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai paesi del Nord Africa". Con l'ordinanza si stabilisce che possono chiedere l'iscrizione nello «Schedario della popolazione temporanea»:

  • i cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno rilasciato ai sensi dell'art. 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 aprile 2011;
  • i cittadini stranieri che hanno chiesto la protezione internazionale e sono in attesa della relativa decisione da parte delle competenti commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale.

La domanda di iscrizione deve essere presentata all'ufficio anagrafe del Comune presso il quale il cittadino straniero ha la sua dimor

 


30/11/2011 - Università
E' online la pubblicazione "L'Università in cifre 2009 - 2010" del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il paragrafo 2.4 è dedicato agli studenti stranieri.

 


30/11/2011 - Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi
Avvisi pubblici per la realizzazione di progetti a valenza territoriale nell’ambito del Programma Annuale 2011. Scadenza: 21 febbraio 2012 (31 gennaio 2012 per l'Azione 9). Pubblicati dal Ministero dell’Interno gli avvisi pubblici per la realizzazione di progetti a valenza territoriale finanziati dal Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi nell’ambito del Programma Annuale 2011.     Gli avvisi riguardano la presentazione di progetti a valere sulle seguenti azioni:   Azione 1 “Formazione linguistica ed educazione civica” - Euro 4.000.000,00 (IVA inclusa) Azione 2 “Orientamento al lavoro e sostegno all’occupabilità” - Euro 2.250.000,00 (IVA inclusa) Azione 3 “Progetti giovanili” - Euro 4.100.000,00 (IVA inclusa) Azione 4 “Promozione dell’accesso all’alloggio” - Euro 1.800.000,00 (IVA inclusa) Azione 6 “Mediazione sociale e promozione del dialogo interculturale” - 2.300.000,00 (IVA inclusa) Azione 8 “Capacity building” - Euro 1.200.000,00 (IVA inclusa) Azione 9 “Scambio di esperienze e buone pratiche” - Euro 450.000,00 (IVA inclusa)   I soggetti proponenti potranno presentare i progetti esclusivamente mediante procedura telematica, tramite il sito del Ministero dell’Interno https://www.fondisolid.interno.it, a partire dal 6 dicembre 2011 e dovranno dotarsi di casella di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale.   I progetti devono essere presentati entro le ore 18.00 del 21 febbraio 2012 (ad eccezione dell’Azione 9, il cui termine è fissato al 31 gennaio 2012).

 


29/11/2011 - Imprenditori stranieri
Presentata ieri l'indagine del CNEL "Il profilo nazionale degli immigrati imprenditori in Italia".

 


28/11/2011 - Commissione europea
I futuri finanziamenti per gestire i flussi migratori.

 


28/11/2011 - "Diritti in campo"
Progetto Uisp per favorire l'inclusione dei cittadini migranti attraverso lo sport e l'interculturalità. Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali nell'ambito della legge 383, coinvolgerà 8 città italiane: Genova, Torino, Bologna, Roma, Milano, Palermo, Firenze e Napoli.

 


28/11/2011 - Accordo di integrazione
Avviso del Ministero dell'Interno per l'affidamento del servizio di traduzione dell'Accordo. Scadenza: 2 dicembre 2011.

 


25/11/2011 - Immigrazione come, dove, quando. Manuale d'uso per l'integrazione, edizione 2011
La guida, realizzata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, è disponibile in italiano, albanese, arabo, francese, inglese, moldavo e spagnolo. "Per vivere bene ed integrarsi nella società italiana è importante conoscere le sue regole e l’organizzazione della vita. Questa guida è stata pensata sia per chi deve ancora arrivare in Italia ed ha bisogno di capire come si possa entrare, sia per chi già visi trova. Anche i datori di lavoro, italiani e stranieri, possono trova re qui indicazioni utili ad accompagnare il lavoratore nel suo percorso d’integrazione. È una guida che può aiutare a risolvere anche i problemi quotidiani: dal contratto di lavoro all’iscrizione dei figli a scuola, dal rilascio della patente all’apertura di un conto corrente in banca."

 


24/11/2011 - Microcredito agevolato
Il progetto "Microcredito" è stato realizzato dalla Regione Toscana, in collaborazione con Anpas, Arci, Caritas, Fondazione toscana per la prevenzione dell'usura onlus e Misericordie, per offrire un sostegno alle famiglie in momentanea difficoltà economica.

 


23/11/2011 - Sportivi stranieri
Disciplina degli ingressi e dei permessi di soggiorno e limite massimo annuale. Con circolare n. 8219 dell' 11 novembre 2011 il Ministero dell'Interno trasmette copia del D.C.P.M. con il quale il Sottosegretario di Stato delegato allo Sport ha approvato la deliberazione del CONI che fissa il limite massimo di sportivi stranieri da ammettere nel territorio dello Stato per la stagione agonistica 2011/2012.  Leggi la notizia dal sito del Ministero dell'Interno 

Con circolare del 28 luglio 2011 il CONI offre un quadro riepilogativo delle disposizioni normative vigenti sulla disciplina degli ingressi e permessi di soggiorno degli sportivi extracomunitari e fornisce indicazioni di carattere pratico in merito a dubbi interpretativi.

 


23/11/2011 - Minori stranieri
In vigore il Regolamento che porta la durata massima del soggiorno dei minori stranieri in Italia a 120 giorni. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.

 


22/11/2011 - Registrazione in anagrafe del nome dei cittadini egiziani
Circolare del Ministero dell'Interno n. 28 del 18 novembre 2011.

 


21/11/2011 - EU Immigration Portal
Online il nuovo sito dell'Unione Europea che fornisce ai cittadini stranieri tutte le informazioni necessarie sulle procedure di ingresso nei 27 Paesi membri. "Dove si chiede il permesso di lavoro in Germania? Un cittadino indiano ha bisogno di un permesso di soggiorno per studiare in Spagna? Su una lavoratore si sente sfruttato a chi si puo' rivolgere?. Sono queste alcune delle domande alle quali l'Unione europea si propone di rispondere con una nuova iniziativa lanciata oggi: un portale Internet dedicato ai cittadini di Stati terzi che desiderano vivere e lavorare nell'Ue-27.   Si chiama "Portale Ue dell'immigrazione" (ec.europa.eu/immigration) ed e' stato presentato dalla Commissaria europea per gli Affari Interni, Cecilia Malmstrom. ''Il portale e' pratico, di facile utilizzo fornisce informazioni comprensibili sulla Ue e sulle politiche di immigrazione nazionali - ha detto la commissaria -: i lavoratori, gli studenti, i ricercatori e gli immigrati che vogliono unirsi alle loro famiglie possono trovare qui informazioni adatte alle loro esigenze''.   Molte persone che ''vogliono immigrare nell'Unione europea non sanno cosa questo comporta, non sanno come chiedere il permesso di residenza, non sanno se c'e' bisogno o meno di un visto, non conoscono i possibili rischi - ha spiegato la Malmstrom -. Da parte loro, gli immigrati che si trovano gia' nell'Unione europea non conoscono sempre i propri diritti''. Per questo, ha concluso, ''e' nell'interesse di tutti noi migliorare la comunicazione in quest'area, in modo da minimizzare le incomprensioni e la burocrazia di questo processo: questo e' l'obiettivo del nuovo portale sull'immigrazione che lanciamo oggi''.   Fonte: ANSA

 


18/11/2011 - Ufficio Immigrazione Questura di Firenze
Dal 1° dicembre parte un nuovo sistema di convocazione per far diminuire le file e i tempi di attesa.

 


18/11/2011 - Conversione di patenti di guida. Sri Lanka.
Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 29646 del 19 ottobre 2011.

 


16/11/2011 - Minori stranieri non accompagnati
Avviso per il finanziamento di un progetto riguardante la realizzazione delle indagini familiari e l'organizzazione del rimpatrio assistito dei minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio dello Stato italiano. Scadenza: 15 dicembre 2011.

 


14/11/2011 - Accordo di integrazione
Pubblicato in G.U. il decreto del Presidente della Repubblica 14 settembre 2011, n. 179, che disciplina l'accordo di integrazione tra lo straniero che richiede il permesso di soggiorno e lo Stato. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno. 

 


11/11/2011 - Rapporti di lavoro domestico
Nuovo servizio online dell'INPS per la consultazione dell’estratto contributivo. Il servizio è disponibile nella sezione del sito dell'INPS "Servizi online" attraverso il percorso: Al servizio del cittadino  > Autenticazione con PIN/Autenticazione con CNS > Servizi rapporto di lavoro domestico > Estratto contributivo

 


11/11/2011 - Piano di indirizzo integrato per le politiche sull’immigrazione della Regione Toscana
Presentate le linee guida in Consiglio regionale. "Il futuro Piano integrato delle politiche sull’immigrazione della Regione Toscana ha tre obiettivi fondamentali:

  • promuovere la partecipazione alla vita sociale dei cittadini stranieri residenti fino ad ottenere il riconoscimento del diritto di voto per le elezioni amministrative;
  • promuovere una più efficiente rete di sportelli informativi che rappresentino una tutela e un contrasto ai fenomeni di discriminazione;
  • promuovere la conoscenza della lingua italiana.

Lo ha spiegato, nella sua informativa al Consiglio regionale, l’assessore alle politiche per l’immigrazione Salvatore Allocca. L’assessore ha ricordato che “la presenza straniera in Toscana ha conquistato una progressiva rilevanza e oggi costituisce una componente strutturale della società locale”. Dal 1995 al 2010 la popolazione straniera residente è aumentata di circa sette volte (da 48.702 a 338.746 cittadini) e rappresenta il 9,1% dei residenti regionali. Le nazionalità presenti sono 175, ma quattro coprono il 50% dell’intera popolazione immigrata (21% rumeni, 19,5% albanesi; 8,4% cinesi e 7,8% marocchini). Secondo Allocca, per favorire l’integrazione è necessario promuovere e qualificare i Consigli e le Consulte degli stranieri. “Per il futuro”, ha aggiunto, “dovremo tenere presente il caso Prato, dove si è verificato, in termini di flussi migratori, quanto accadrà in Toscana nei prossimi anni”. " Fonte: www.consiglio.regione.toscana.it


11/11/2011 - Internet e razzismo
Firmato ieri dall'Italia il Protocollo alla Convenzione sulla criminalità informatica, relativo all'incriminazione di atti di natura razzista e xenofobica commessi a mezzo di sistemi informatici. "L'Italia ha firmato ieri il protocollo per la penalizzazione dell'uso di internet per diffondere idee razziste e xenofobe. Si tratta di un primo passo verso la ratifica del documento elaborato dal Consiglio d'Europa ed entrato in vigore il primo marzo del 2006. Il protocollo e' stato gia' ratificato da 20 Stati membri del Consiglio d'Europa, tra cui Francia e Germania e firmato da altri 14, tra cui due Paesi non membri dell'organizzazione paneuropea, Canada e Sud Africa. Tra i grandi Paesi che non lo hanno ancora firmato ci sono Regno Unito, Spagna, Turchia e Russia.Tra i grandi Paesi che non lo hanno ancora firmato ci sono Regno Unito, Spagna, Turchia e Russia. Questo protocollo, una aggiunta alla convenzione denominata 'Cybercrime', mira a rendere piu' efficace la lotta contro il razzismo, grazie alla penalizzazione della diffusione di idee razziste e xenofobe tramite internet e attraverso la possibilita' per gli Stati di cooperare nel perseguire e processare chi commette tali reati."
Fonte: www.unar.it  

 


10/11/2011 - Stato Civile
Pubblicato il Massimario per l'ufficiale dello Stato Civile 2011.  Offre agli operatori le linee di indirizzo sulle problematiche più controverse in materia.

 


10/11/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi (FEI)10/11/2011 Pubblicata la newsletter FEI del Ministero dell'Interno n.10/2011. Visualizza la newsletter  <
Pubblicata la newsletter FEI del Ministero dell'Interno n.10/2011. Visualizza la newsletter 


09/11/2011 - Discriminazioni razziali
Le domande più frequenti rivolte all'UNAR, l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali.

 


07/11/2011 - Diritti dei rifugiati e dei beneficiari di protezione sussidiaria nell'Unione europea
Approvata dal Parlamento europeo la proposta di modifica della direttiva qualifiche. La direttiva garantisce diritti uniformi per quanto riguarda l'assistenza sanitaria e l'accesso al mercato del lavoro.

 


07/11/2011 - Marocco. Aggiornamento degli allegati tecnici dell'Accordo in materia di conversione di patenti di guida
La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 29431 del 18 ottobre 2011.

 


03/11/2011 - Vittime di tortura
Invito della Commissione europea a presentare proposte per la creazione di centri di riabilitazione e per l' accesso a forme di supporto e consulenza. Scadenza: 6 dicembre 2011.

 


03/11/2011 - Guida pratica per i richiedenti protezione internazionale
Disponibile sul sito dello SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) in italiano e in altre 10 lingue. Visualizza la guida in:

 


03/11/2011 - Immigrazione e asilo
Invito della Commissione europea a presentare proposte nell'ambito del programma di cooperazione con i Paesi Terzi. Scadenza: 1 dicembre 2011.

 


03/11/2011 - Centri antidiscriminazione territoriali
Le linee guida per la costituzione e il funzionamento di centri/osservatori territoriali e gli schemi di protocollo e convenzione per la stipula degli accordi operativi con Regioni, Province e Comuni che hanno già sottoscritto o intendano sottoscrivere appositi protocolli di intesa con l’UNAR.

 


02/11/2011 - Minori stranieri non accompagnati e affidati
Una circolare del Ministero dell'Interno fornisce chiarimenti sulla conversione al 18° anno di età dell'originario permesso di soggiorno. 

  Art. 31 del D.lgs. 286/98 "Disposizioni a favore dei minori" Art. 32 del D.lgs. 286/98 "Disposizioni concernenti minori affidati al compimento della maggiore età"


02/11/2011 - Inclusione sociale, infanzia, non autosufficienza e invecchiamento attivo
Avviso pubblico per la presentazione da parte dei Comuni di progetti di sperimentazione sociale. Scadenza: 30 novembre 2011.

 


28/10/2011 - Discriminazione razziale
Premi per tesi di dottorato banditi da UNAR E CRUI per diffondere nelle Università italiane la cultura della parità di trattamento e delle pari opportunità.

 


27/10/2011 - Alunni con cittadinanza non italiana
Pubblicata sul sito del Ministero dell'Istruzione una sintesi del rapporto sugli alunni con cittadinanza non italiana nel sistema scolastico nazionale - a.s. 2010/2011.

 


27/10/2011 - Dossier Caritas-Migrantes 2011
Presentato oggi a Firenze. Disponibili sul sito www.dossierimmigrazione.it alcune schede e sintesi. "Giovedi' 27 ottobre viene presentato a Firenze il Dossier statistico 2011 sull'immigrazione curato da Caritas e Migrantes. All'incontro, in programma alle 10 presso la sala della Cassa di Risparmio di Firenze in via Folco Portinari (zona Duomo) interverranno tra gli altri il vescovo di Arezzo Riccardo Fontana (delegato della Conferenza episcopale toscana per il servizio della carita') e il presidente della Regione, Enrico Rossi. Con loro Maria Paola Nanni, della redazione nazionale del Dossier, Francesco Paletti e Federico Russo, della redazione regionale. Presenti anche un rappresentante di Migrantes regionale e il delegato della Caritas toscana don Renzo Chesi. Il volume viene presentato contemporaneamente a Roma e nelle varie sedi regionali Caritas." Fonte: www.unar.it   Schede e sintesi (fonte: www.dossierimmigrazione.it)

 


27/10/2011 - Commissione territoriale di Roma per il riconoscimento della protezione internazionale - sezione di Firenze
Inaugurata la nuova sezione che ha l'obiettivo di rendere più rapido l’esame delle domande di asilo presentate in Toscana. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.

  • Visualizza la circolare del 16 agosto 2011 "Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Roma - Istituzione sezione distaccata Firenze - Trasmissione decreto del Ministro dell'Interno."
  • Visualizza la circolare del 6 ottobre 2011 "Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Roma - Istituzione sezione distaccata - Firenze - Trasmissione decreto del Ministro dell'Interno." - (Nomina dei componenti)

 


24/10/2011 - Censimento 2011
Nel sito dell'ISTAT le traduzioni nelle lingue straniere più usate in Italia dei fogli di famiglia, guide alla compilazione e lettere informative.

 


21/10/2011 - Discriminazioni razziali
766 segnalazioni all' Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali (Unar) nel 2010. "Nel 2010 l'Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali (Unar) ha ricevuto 766 segnalazioni relative ad eventi di discriminazione, un numero piu' che doppio rispetto all'anno precedente, quando le denunce furono 373. Un numero che supera le 800 per i primi nove mesi del 2011. Sono i dati contenuti nella relazione al Parlamento messa a punto dallo stesso ufficio e presentata ieri 20 ottobre 2011 dal direttore Massiliano Monnanni, in occasione della conclusione della ''Settimana contro la violenza''.  Le segnalazioni che, nel 2010, l'ufficio ha considerato pertinenti sono state 540, ducecento in piu' del 2009. Il 75% dei casi si e' chiuso attraverso una conciliazione tra le parti e il maggior numero (109, pari al 20,2%) ha riguardato l'ambito dei mass-media che, rispetto al 2009, detiene un'incidenza quasi raddoppiata. Questo dato, si legge nella relazione, ''rappresenta un immediato riscontro dell'azione di monitoraggio intrapresa dall'Unar nei confronti di giornali, web e mezzi di comunicazione in genere''. Sempre nel 2010, il secondo ambito di discriminazione e' stata la ''vita pubblica'' con una percentuale molto simile a quella dei precedenti 12 mesi. (ASCA)" Fonte: www.unar.it


20/10/2011 - "Dossier Statistico Immigrazione" 2011 Caritas/Migrantes
Sarà presentato a Roma il 27 ottobre 2011. In contemporanea presentazioni locali del dossier in diverse città italiane.

 


20/10/2011 - Promozione delle politiche a favore delle pari opportunità di genere e dei diritti delle persone e delle pari opportunità per tutti
Approvato l'elenco dei soggetti pubblici e delle persone giuridiche private i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento.

 


19/10/2011 - VIS (Visa Information System)
Attivo dall'11 ottobre il sistema di visto elettronico per l'ingresso nei Paesi dell'area Schengen. "Bruxelles, 11 ottobre 2011 – Alle ore 8 di oggi (ora CET) è diventato operativo il sistema di informazione visti (VIS). Le domande di visto saranno trattate molto più rapidamente grazie all'uso di dati biometrici (impronte dattiloscopiche e immagine del volto in formato digitale) che agevoleranno l'identificazione dei titolari di visto e contribuiranno a evitare il furto di identità. Il VIS rafforzerà anche l’integrità del sistema e la fiducia tra i suoi Stati membri. Il nuovo sistema permetterà uno scambio rapido ed efficace di dati relativi ai visti per soggiorni di breve durata tra i paesi Schengen. I primi uffici consolari dei paesi Schengen a collegarsi al sistema sono quelli dell'Africa settentrionale (Algeria, Egitto, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia).  La Commissaria per gli Affari interni Cecilia Malmström ha dichiarato: "Da oggi gli stranieri che intendano recarsi nell’Unione europea potranno contare su norme più chiare, precise, trasparenti ed eque sulla domanda di visto. Grazie al nuovo sistema, inoltre, i visti saranno rilasciati e verificati in modo più efficace e sicuro. È questo un grande passo avanti per il miglioramento della politica comune dei visti dell'Unione europea"." Fonte: Commissione europea 

 


19/10/2011 - Domande di asilo nei Paesi industrializzati
Il rapporto dell’UNHCR "Asylum Levels and Trends in Industrialized Countries, primo semestre 2011", pubblicato ieri,  riporta i dati relativi alle domande di asilo presentate in 44 paesi industrializzati dal 1 gennaio al 30 giugno 2011.

Visualizza il rapporto "Asylum Levels and Trends in Industrialized Countries, First Half 2011" [file PDF] 


17/10/2011 - Emergenza umanitaria
Disponibili sul sito della Protezione Civile i moduli aggiornati per i rimborsi ai soggetti attuatori.

 


17/10/2011 - "18 anni...in Comune!"
Campagna realizzata da ANCI, Save the children e Rete G2 per informare i minori nati in Italia da genitori stranieri sulle modalità di acquisizione della cittadinanza al compimento della maggiore età.

 


12/10/2011 - Cittadinanza italiana
Online la guida aggiornata del Ministero dell'Interno sui principi fondamentali, i requisiti necessari, le modalità di presentazione della domanda e di consultazione dello stato della pratica. 

 


11/10/2011 - Proroga dei permessi di soggiorno rilasciati per motivi umanitari
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 ottobre 2011 e Circolare del Ministero dell'Interno dell'8 ottobre 2011.

 


11/10/2011 - Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale
Istituzione sezione distaccata Firenze. Con decreto del 12 agosto 2011 il Ministro dell'Interno ha istituito la sezione della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Roma che opera in sede distaccata presso la Prefettura Firenze.

Con decreto del 5 ottobre 2011 il Ministro dell'Interno ha provveduto alla nomina dei componenti della sezione della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Roma che opera in sede distaccata presso la Prefettura Firenze.

 


11/10/2011 - Emergenza Nord Africa
Prorogato, fino al 31 dicembre 2012, lo stato di emergenza in relazione all'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai paesi del Nord Africa.

 


10/10/2011 - Nuovo servizio Help Desk Immigrazione del Comune di Firenze
Attivo da oggi il nuovo servizio online interattivo che permette contatti via skype, mail, chat, telefono, con ampio orario di accesso al servizio. Il nuovo servizio “Help Desk Immigrazione”, posizionato all'interno del S.U.C.I. (Sportello Unico Comunale Immigrazione) del Comune di Firenze, fa parte del Progetto I GOVERNMENT, cofinanziato con Fondi FEI/Ministero Interno (Soggetto attuatore Capofila: Comune di Firenze).    Sarà possibile, senza muoversi da casa:

  • avere informazioni sull'immigrazione, sull'anagrafe (solo per cittadini stranieri e comunitari), sulle certificazioni di Idoneità alloggiativa, ecc.
  • ricevere modulistica e assistenza alla compilazione, tramite indicazioni via skype 
  • simulare il test lingua italiana, obbligatorio per richiedenti permesso di soggiorno CE per lungo soggiornanti

Visualizza gli orari e i contatti per il nuovo servizio 


07/10/2011 - "Per un'accoglienza e una relazione d'aiuto transculturali"
Linee guida per un’accoglienza integrata e attenta alle situazioni vulnerabili dei richiedenti e titolari di protezione internazionale. Le linee guida sono state realizzate dalla Provincia di Parma in collaborazione con Centro Immigrazione Asilo Cooperazione internazionale di Parma e provincia, Save the Children, Associazione per gli Studi Giuridici sull´Immigrazione, Associazione Centro Astalli, Caritas di Roma, NAGA, Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Centro Ricerche e Interventi nei Sistemi Complessi.  Il progetto è stato finanziato dall'Unione Europea e dal Ministero dell'Interno.

 


06/10/2011 - Progetto FER "Gente di Dublino"
Sarà realizzata una campagna di comunicazione per rafforzare l’informazione dei richiedenti la protezione internazionale sul funzionamento del Regolamento Dublino II.

 


05/10/2011 - Test di italiano per permessi di soggiorno CE per lungo periodo
Le cifre. "Proseguono i test di lingua italiana per l’ottenimento del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Secondo le cifre rese note dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno, ad oggi le domande inviate sono 97.306, di cui 67.920 sono state inoltrate da associazioni, patronati, Comuni e consulenti del lavoro, mentre 29.386 domande fanno capo a soggetti privati. A livello provinciale, le prime cinque Province per prenotazioni inviate sono Milano (11.630), Roma (5.228), Brescia (4.431), Firenze (3.148) e Vicenza (2.901). Relativamente all’origine dei cittadini candidati a sostenere il test, i primi cinque Paesi sono Albania (14.130), Marocco (12.787), Ucraina (10.525), Moldavia (6.163) ed Ecuador (4.065).

Fonte: Newsletter FEI n.9/2011

 


05/10/2011 - Azioni Comunitarie del Fondo Europeo per i Rifugiati
La Commissione Europea ha pubblicato gli inviti a presentare proposte progettuali a valere sul Programma Annuale 2011. Scadenza: 14 ottobre 2011. Le proposte devono intercettare almeno una delle seguenti priorità:

  1. Migliorare la qualità del processo decisionale in materia di asilo e lo sviluppo continuativo della capacity degli stakeholder, tra cui le autorità degli Stati Membri, l’UNHCR e gli attori non governativi impegnati nel settore
  2. Migliorare l’efficienza e l’equità del sistema di Dublino
  3. Incrementare i meccanismi di solidarietà tra Stati membri, con particolare attenzione all’assistenza a quegli Stati membri i cui sistemi di asilo sono sottoposti a particolare pressione
  4. Promuovere misure comuni rivolte alle esigenze specifiche dei gruppi vulnerabili tra i richiedenti asilo e coloro che beneficiano di protezione internazionale, con la prospettiva di attuare il Piano d’Azione Europeo per i Minori non Accompagnati
  5. Promuovere l’integrazione dei rifugiati, prendendo in considerazione il 60° anniversario della Convenzione di Ginevra sui Rifugiati del 1951

Gli inviti sono aperti alle autorità nazionali, regionali e locali, organizzazioni non governative, organismi pubblici e privati, dipartimenti universitari, centri di ricerca e organizzazioni internazionali, con la sola eccezione della priorità n° 3, che prevede unicamente la partecipazione di Autorità Nazionali (quali ministeri o agenzie nazionali) o l’UNHCR.

Fonte: Newsletter FEI n.9/2011


05/10/2011 - Azioni Comunitarie del Fondo Europeo per l’Integrazione
Pubblicati dalla Commissione Europea gli inviti a presentare proposte per interventi realizzati da almeno 3 Stati membri. Scadenza: 11 ottobre 2011. Gli inviti sono aperti ad autorità nazionali, regionali e locali, organizzazioni non governative (ONG), organi pubblici o privati, dipartimenti universitari, centri di ricerca, o rganizzazioni internazionali.   Le proposte presentate devono intercettare almeno una delle seguenti priorità:

  1. Migliorare la percezione pubblica della migrazione e della diversità
  2. Migliorare la gestione della diversità nei quartieri cittadini
  3. Incrementare la partecipazione degli immigrati a tutti gli aspetti della vita collettiva
  4. Favorire misure di integrazione rivolte a gruppi specifici di immigrati svantaggiati
  5. Coordinare le attività di ricerca già in essere in materia di migrazione e integrazione, incluso il ruolo dei Paesi di emigrazione nel sostenere l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi.Paesi di emigrazione nel sostenere l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi.

Le proposte relative alle priorità 1-4 dovranno avere una durata non superiore ai 18 mesi, mentre quelle relative alla priorità 5 non potranno superare i 24 mesi.   Lo stanziamento previsto per le Azioni Comunitarie 2011 è pari a 4.955.000 euro. Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è l’11 ottobre 2011.

Fonte: Newsletter FEI n.9/2011


04/10/2011 - Non discriminazione e pari opportunità
Invito a presentare proposte nell'ambito del programma di cooperazione Europaid. Scadenza: 29 novembre 2011.

 


04/10/2011 - Programma PROGRESS - UE
Invito a presentare proposte per la sperimentazione sociale. Scadenza: 15 dicembre 2011. I progetti selezionati dovranno contribuire a sviluppare e a testare approcci socialmente innovativi delle priorità politiche europee, nel contesto degli obiettivi sociali tra i quali l'inclusione sociale dei gruppi vulnerabili come i rom, gli immigrati, i senzatetto e i giovani.

 


04/10/2011 - “In Italia. L’Italia e l’italiano per stranieri”
In onda dal 3 ottobre la quarta serie del programma televisivo per l’apprendimento della lingua italiana nato dalla collaborazione tra Rai Educational e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Con la quarta stagione “In Italia” convalida gli obiettivi linguistici di base raggiungendo il livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue, con aperture al livello B2 e affrontando i temi della vita quotidiana in Italia e dell’attualità, sempre guardando alla dimensione europea e alle grandi trasformazioni in atto nell’area mediterranea. 

 


03/10/2011 - Settimana nazionale contro la violenza
Pubblicata da UNAR la graduatoria dei progetti rivolti a studenti, genitori e docenti per la prevenzione della violenza fisica e psicologica, compresa quella fondata sull’intolleranza razziale.

 


29/09/2011 - Emergenza Nord Africa
Gestione delle richieste di rimborso per gli interventi effettuati in occasione dell'emergenza connessa con l'eccezionale afflusso di migranti provenienti dai Paesi del Nord Africa. 

 


28/09/2011 - Richiedenti asilo
EUROSTAT rende noti i dati riguardanti le richieste d’asilo nei 27 paesi dell’UE per il primo trimestre 2011.

Rapporto EUROSTAT [file PDF]


28/09/2011 - Tirocini formativi
Pubblicate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali delle FAQ di chiarimento sulla Circolare n. 24 del 12 settembre 2011. "1. È possibile attivare tirocini formativi in favore di disoccupati/inoccupati stranieri richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale (sussidiaria, umanitaria e rifugiati) nonché nei confronti di tutti gli immigrati o solo di quelli previsti dal decreto flussi? In linea con i chiarimenti forniti da questo Ministero con circolare n. 24/2011, si precisa che tutte le categorie sopra indicate risultano escluse dalla disciplina dei tirocini formativi di cui all’art. 11, L. 148/2011." Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 


27/09/2011 - Emergenza Nord Africa
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale una nuova ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri. 

 


27/09/2011 - Studenti stranieri
Tutte le scadenze delle procedure di immatricolazione nelle Università a.a. 2011/2012.

 


23/09/2011 - Attestazione di idoneità alloggiativa
La scheda informativa con i moduli scaricabili del Comune di Firenze.

La scheda è reperibile dal "percorso guidato ai procedimenti"


22/09/2011 - Gara per l'affidamento delle attività di supporto al Comitato per i minori stranieri
Pubblicata una FAQ esplicativa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Scadenza bando: 27 settembre 2011.

 


21/09/2011 - Emergenza umanitaria Nord Africa
Raccolta normativa. 

 


20/09/2011 - Popolazione straniera residente in Italia
Pubblicati i dati ISTAT aggiornati al 1 gennaio 2011. Sul sistema informativo demo.istat.it, nella sezione "Cittadini stranieri", l'ISTAT rilascia i dati sulla struttura per sesso ed età della popolazione straniera residente (Rilevazione Istat/Strasa) al 1° gennaio 2011. I dati sono disponibili con dettaglio fino al livello di Provincia (110) e Comune (8.094). Interrogazioni personalizzate permettono all'utente di costruire le tabelle di interesse e scaricare i dati in formato rielaborabile. Popolazione straniera residente in Toscana al 1 gennaio 2011 Fonte: www.istat.it


19/09/2011 - Programma Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi (FEI) 2011
Amministrazioni centrali competenti, Regioni e Consigli territoriali per l'immigrazione possono partecipare ad una consultazione per definirne i contenuti. E' possibile partecipare compilando il questionario disponibile on line [file .xls] e inviandolo entro il 10 ottobre prossimo all'indirizzo di posta elettronica dlci.fondointegrazione2@interno.it.  

 


19/09/2011 - Avviso per il finanziamento di interventi di formazione linguistica e professionale
Pubblicate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali alcune FAQ esplicative. Termine presentazione dei progetti: 26 settembre 2011.

 


15/09/2011 - Repubblica di Moldova - Conversione di patenti di guida
Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti n. 24705 del 1 settembre 2011.

 


15/09/2011 - Agenzia Frontex
Approvate nuove regole di modifica del regolamento dell'agenzia per il controllo delle frontiere esterne degli Stati membri dell'Ue.

 


15/09/2011 - Portale dell'integrazione
Pubblicato da ANCI un bando di gara in ambito comunitario per la “Predisposizione della metodologia di rilevazione dei fabbisogni di intervento per l'integrazione degli immigrati" per l' implementazione del Portale dell’integrazione e sua gestione sperimentale a livello locale. Scadenza: 21 ottobre 2011.

 


15/09/2011 - Emergenza umanitaria
Firmata la convenzione tra il Commissario delegato e l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) per il ritorno volontario assistito. "Il Commissario delegato per l’emergenza umanitaria legata all’eccezionale afflusso di cittadini dai Paesi del Nord Africa, Franco Gabrielli, e il rappresentante Capo Missione in Italia e a Malta dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), Jose Angel Oropeza, hanno siglato oggi una convenzione per regolare i rapporti tra la struttura del Commissario delegato e l’OIM in merito ad un progetto per il Ritorno Volontario Assistito (RVA) degli stranieri attualmente presenti sul territorio nazionale.   L’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri (Opcm) n. 3958 del 9 agosto 2011 e successive modifiche, infatti, stabilisce che l’OIM gestirà le operazioni di rimpatrio nei Paesi di origine di un primo contingente di 600 stranieri che ne facciano richiesta, disponendo di un finanziamento di 904.792,40 euro posto a carico della struttura del Commissario delegato.    In base alla convenzione firmata oggi, la cui durata coincide con il termine dello stato di emergenza fissato al 31 dicembre 2011, l’OIM provvederà, tramite vettore aereo, al rimpatrio volontario dei migranti, garantendo loro l’assistenza logistica e il trasporto dalle strutture in cui sono ospitati all’aeroporto di partenza.  Considerata la composizione mista dei migranti accolti sul territorio italiano – tunisini con permesso di soggiorno umanitario in scadenza, richiedenti asilo denegati, lavoratori migranti in fuga dalla Libia – l’obiettivo della convenzione è quello di promuovere a livello capillare la misura del ritorno volontario assistito tra i migranti potenzialmente interessati a usufruire di questo strumento, al fine di poter rispondere in modo efficace alla gestione dell’emergenza.    In particolare, l’OIM assicurerà un team di esperti per valutare le richieste di rimpatrio volontario assistito, garantirà il coordinamento con le Rappresentanze consolari di riferimento in Italia e con i propri uffici OIM nei Paesi d’origine e il buon funzionamento dell’attività.
Il Dipartimento della Protezione civile curerà la collaborazione con i Soggetti Attuatori per favorire la massima diffusione della misura del rimpatri volontario assistito e con Questure e Prefetture del territorio per facilitare l’accesso dei migranti a tale strumento."   Fonte: www.protezionecivile.gov.it  


15/09/2011 - Rapporto ISTAT "Natalità e fecondità della popolazione residente"
I dati sui nati italiani e stranieri dalla popolazione residente in Italia.

 


14/09/2011 - Minori stranieri
Bando di gara per l'affidamento delle attività di supporto al Comitato per i minori stranieri. Scadenza: 27 settembre 2011.

 


13/09/2011 - Richiedenti e titolari di protezione internazionale vittime di violenza e tortura
Avviso pubblico per l'affidamento di un servizio medico-psicologico. Scadenza: 16 settembre 2011.

 


13/09/2011 - Continuità assistenziale per la popolazione non iscritta al servizio sanitario nazionale
Presentato ieri un progetto di Regione Toscana e Comune di Firenze con Asl 10 di Firenze, Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi e Società della Salute fiorentina, in collaborazione con la Caritas.

 


12/09/2011 - Studenti stranieri. Rilascio del permesso di soggiorno per attesa occupazione
La circolare del Ministero dell'Interno n. 6786 del 5 settembre 2011.

 


09/09/2011 - Trattamento di minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale
Avviso pubblico per la concessione di contributi per il sostegno a progetti pilota. 

 


09/09/2011 - Programma Leonardo da Vinci
Bando per l’assegnazione di 20 borse di tirocinio destinate a giovani di seconda generazione o ricongiunti in Italia con almeno un genitore di origine immigrata. Scadenza: 20 settembre 2011.

 


09/09/2011 - Emergenza umanitaria Nord Africa
Rimpatrio volontario assistito.

 


09/09/2011 - Fondo Europeo per i Rifugiati
Approvato il Programma annuale 2011. "Si tratta di oltre 20 milioni per interventi innovativi finalizzati all’accoglienza e all’integrazione socio-economica dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Dell'intero ammontare, circa 8,5 milioni sono destinati alle misure d’urgenza per interventi di accoglienza e supporto finalizzati a fronteggiare l’emergenza umanitaria legata alla crisi in alcuni Paesi del Nord Africa." Fonte: www.interno.it

 


07/09/2011 - Volontariato
Avviso per la presentazione di progetti sperimentali da parte di organizzazioni di volontariato, anche in collaborazione con Enti pubblici territoriali, destinati a fronteggiare emergenze sociali. Scadenza: 4 ottobre 2011. Ambiti di azione

  • Tutela e promozione dell’infanzia, dei giovani e dell’adolescenza volta anche a sostenere la maternità;
  • Individuazione, conoscenza e accompagnamento di soggetti a rischio di esclusione sociale come ad esempio le persone senza dimora, i migranti e le persone con disabilità, tratta degli esseri umani, in particolare delle donne e altre tipologie rientranti nell’esclusione sociale;
  • Individuazione e accompagnamento al fine di rafforzare e diffondere la visibilità e la conoscenza delle azioni e delle attività rivolte al contrasto delle povertà, con particolare riferimento alle seguenti aree tematiche: povertà alimentare, povertà derivante dalla mancanza di reddito e quindi da lavoro, ecc;
  • Promozione di modelli riguardanti la partecipazione ed integrazione sociale in particolare delle persone con disabilità, delle persone senza dimora, degli anziani e dei migranti;
  • Individuazione e promozione di azioni e modalità rivolte alla prevenzione del disagio minorile e giovanile;
  • Promozione e sviluppo della consapevolezza dell’identità nazionale ed europea, delle iniziative, dei dibattiti e delle riflessioni in materia di cittadinanza attiva europea e democrazia dei valori condivisi, storia e cultura comuni, grazie alla cooperazione all'interno delle organizzazioni di volontariato, di Terzo settore e delle altre organizzazioni della società civile;
  • Promozione di forme di volontariato che prevedano il coinvolgimento dei giovani, sviluppando in tal modo esperienze educative e formative, di partecipazione sociale e di integrazione giovanile, di promozione della cittadinanza attiva e partecipata tra gli stessi giovani.

Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Visualizza il bando (Direttiva del 15 luglio 2011) [file PDF]


07/09/2011 - Richiedenti asilo e rifugiati
Bando per il finanziamento di progetti di ristrutturazione e ampliamento di strutture destinate all’accoglienza integrata. Scadenza: 30 settembre 2011.

 


07/09/2011 - Accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari
Con decreto del Ministero degli Esteri del 3 agosto 2011 (G.U. n. 202 del 31/08/2011)  è stato fissato il numero massimo di visti d'ingresso per l'anno accademico 2010/2011. 

 


07/09/2011 - Fondo Europeo per i Rifugiati 2008-2013
Invito a presentare proposte aperto ad autorità nazionali, regionali e locali, organizzazioni non governative (ONG), enti pubblici o privati, dipartimenti universitari, centri di ricerca e organizzazioni internazionali. Scadenza: 14 ottobre 2011.

 


06/09/2011 - Sostegno all'attuazione di strategie per i rifugiati, gli sfollati ed i rimpatriati
Invito a presentare proposte nell'ambito del programma di Cooperazione Europeaid -  IPA. Scadenza: 13 ottobre 2011.  

 


06/09/2011 - Formazione linguistica regionale
Pubblicata la graduatoria dei progetti finanziati dal Fondo Europeo per l'Integrazione. Per la Regione Toscana è stato ammesso a finanziamento il progetto "Rete e cittadinanza: la Regione Toscana orienta/forma i cittadini di Paesi terzi".

 


30/08/2011 - Ingresso in Italia per formazione e tirocinio
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 200 del 29 agosto 2011  il decreto con il quale si determina il contingente per l’anno 2011.

 


17/08/2011 - Ingresso in Italia di cittadini stranieri per la partecipazione a corsi di formazione professionale e tirocini formativi
Con D.M. dell'11 luglio 2011 è stato determinato il contingente anno 2011.

 


12/08/2011 - Avviso per progetti sperimentali da parte delle associazioni di promozione sociale Tra le aree prioritarie di intervento il sostegno per favorire l'inclusione sociale dei cittadini migranti di prima e seconda generazione e quello a iniziative in materia di pari opportunità e non discriminazione. Scadenza: 27 settembre 2011.

 


12/08/2011 - Avviso per il finanziamento di interventi di formazione linguistica e professionale
Le attività di formazione devono essere svolte a favore di cittadini residenti nei paesi di origine dei flussi migratori, finalizzati all’ingresso in Italia per motivi di lavoro. Scadenza presentazione progetti: 26 settembre 2011.

 


11/08/2011 - "La regolarità del lavoro come fattore di integrazione" - 2011
IV Rapporto sui lavoratori di origine immigrata negli archivi INPS.  Il rapporto, realizzato da INPS in collaborazione con IDOS (Dossier Statistico Immigrazione Caritas/Migrantes), analizza la situazione dei lavoratori immigrati elaborando i dati contenuti negli archivi dell’Istituto. www.inps.it   1. Sezione introduttiva [file PDF] 2. I dati negli archivi previdenziali [file PDF] 3. Approfondimenti [file PDF] 4. I lavoratori immigrati a Roma e i diritti previdenziali e assistenziali. Indagine campionaria sulla percezione dei servizi erogati dall'Istituto [file PDF] 5. Allegati statistici [file PDF]


10/08/2011 - Diritto allo studio
Interventi a favore degli studenti stranieri non appartenenti all'Unione europea.

  • Decreto Ministeriale 2 maggio 2011 "Aggiornamento dm 21052010 con il quale sono stati definiti i Paesi a "basso sviluppo umano" caratterizzati da problemi di sottosviluppo particolarmente gravi, ai fini delle disposizioni di cui all’art.13, comma 5, del DPCM 9 aprile 2001"

 


09/08/2011 - "Scelte educative e innovazione nei curricoli del cittadino globale"
V seminario nazionale di Educazione interculturale, in programma il 5/6/7 settembre 2011 a Senigallia (Ancona).

Fonte: www.istruzione.it/web/istruzione/intercultura


09/08/2011 - Assegno per il Nucleo Familiare
Possibile adesso presentare la domanda all'INPS anche in modalità telematica. "Sono state attivate le modalità di presentazione telematica per le domande di autorizzazione agli Assegni per il Nucleo Familiare, di autorizzazione agli Assegni per il Nucleo Familiare da parte dei lavoratori domestici e di autorizzazione agli Assegni per il nucleo Familiare da parte dei lavoratori iscritti alla Gestione Separata. Le informazioni dettagliate sono contenute, rispettivamente, nelle circolari n. 103, n. 102 e n. 101 del 4 agosto 2011.   La presentazione telematica delle domande si affianca alle tradizionali modalità per un periodo transitorio, la cui scadenza sarà successivamente comunicata, trascorso il quale le domande potranno essere presentate esclusivamente attraverso uno dei seguenti canali:

  • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino munito di PIN attraverso il portale dell’Istituto - servizio di “Invio OnLine di Domande di prestazioni a Sostegno del reddito”, funzione ANF Gestione Separata;
  • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;
  • Contact - Center attraverso il numero verde 803.164."

Fonte: www.inps.it


08/08/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi (2007/2013)
Pubblicato il bando “Azioni comunitarie 2011”. Scadenza: 11 novembre 2011.

 


08/08/2011 - Servizi assistenziali alla persona nel mercato del lavoro italiano
Bando per l'affidamento di un servizio di elaborazione di un modello previsionale del fabbisogno dei servizi assistenziali con particolare riferimento al contributo della popolazione straniera. Scadenza: 19 settembre 2011.

 


08/08/2011 - Incremento e qualificazione dell’occupazione femminile.
Bando per il finanziamento di progetti. Tra gli obiettivi anche la promozione della qualità della vita personale e professionale delle lavoratrici migranti. Domande dal 1 ottobre al 30 novembre 2011. Nella G.U. n. 178 del 2 agosto 2011 è stato pubblicato il “Programma Obiettivo per l’incremento e la qualificazione dell’occupazione femminile, per il superamento delle disparità salariali e nei percorsi di carriera, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete”.    L'obiettivo n. 5 delle azioni positive indicate dal Programma prevede quanto segue:   "Promuovere la qualità della vita personale e professionale, anche per le lavoratrici migranti, a partire dalla rimozione dei pregiudizi culturali, attraverso la rimozione degli stereotipi, in un'ottica di pari opportunità, con azioni di sistema integrate che tengano conto delle indicazioni delle strategie comunitarie, che producano effetti concreti sul territorio (incidendo anche sui tempi delle città), concordate e attuate da almeno tre tra i seguenti differenti soggetti, (la rete deve essere formalizzata da un protocollo di intesa sottoscritto dai rappresentanti legali dei soggetti partecipanti): associazioni di genere, organizzazioni sindacali, organizzazioni datoriali, enti pubblici, assocazioni di migranti, ordini professionali. L'associazione femminile e l'ente pubblico dovranno essere obbligatoriamente tra i soggetti proponenti.   Destinatarie/i delle azioni sono persone che risiedono nell'ambito del territorio/i di riferimento dell'ente pubblico."

 


08/08/2011 - Mediazione culturale per richiedenti asilo
Pubblicato un bando di prequalifica per l'affidamento del servizio di mediazione linguistico–culturale da svolgersi presso i centri di accoglienza richiedenti asilo. Scadenza: 26 agosto 2011.

 


05/08/2011 - Matrimonio
Circolare del Ministero dell'Interno n. 22 del 3 agosto 2011 "Annotazioni delle convenzioni matrimoniali sugli atti trascritti ex art. 19 DPR 396/2000".

 


05/08/2011 - Migranti irregolari e lavoro domestico
Pubblicato dall' Agenzia dell’Unione Europea per i Diritti Fondamentali (FRA) un rapporto che affronta il tema dei migranti irregolari impiegati nel lavoro domestico e analizza la condizione del lavoro domestico in 10 Stati membri dell’Unione. "L’Agenzia dell’Unione Europea per i Diritti Fondamentali (FRA) ha realizzato un rapporto che prende in esame i migranti irregolari impiegati nel lavoro domestico, settore che vede una predominanza femminile. Attraverso una ricerca sul campo, il rapporto analizza la condizione del lavoro domestico in 10 Stati membri dell’Unione: Italia, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Polonia, Spagna e Svezia, al fine di fornire un quadro quanto più esaustivo sia a livello geografico che a livello di politiche di welfare e di sistemi giuridici.   La domanda relativa a lavori di cura alla persona e pulizia domestica, tradizionalmente appannaggio di donne e servizi sociali, è in aumento. Tuttavia, la forza lavoro nazionale non è sufficiente ad evadere la domanda. Alcuni Paesi hanno varato appositi piani per soddisfare tali necessità, ma all’atto pratico tali mansioni sono in parte svolte da migranti (donne) irregolarmente soggiornanti.   I migranti irregolari impiegati nel lavoro domestico sono una categoria ad elevato rischio di sfruttamento ed abuso, anche di natura sessuale. A tale proposito, il rapporto dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali si concentra su cinque categorie di diritti fondamentali particolarmente rilevanti per i collaboratori domestici immigrati irregolarmente soggiornanti: eque condizioni di lavoro (incluso equa retribuzione, congedo per malattia, indennizzi in caso di infortuni, periodi di riposo e alloggio – laddove previsto); licenziamenti senza giusta causalibertà di associazione; accesso ai sistemi di class action (anche nel caso di illeciti gravi); questioni legate alla famiglia.   Nel complesso, il rapporto rileva che i dieci Paesi presi in esame hanno sistemi differenti per la tutela dei diritti dei collaboratori domestici immigrati irregolarmente soggiornanti, derivanti dai differenti ruoli rivestiti dalla società civile e dal sistema giuridico. L’effettivo accesso ai diritti fondamentali, infatti, è attualmente determinato in larga misura dal datore di lavoro. È pertanto necessario un maggiore impegno al fine di appurare il rispetto dei diritti fondamentali di tale categoria di lavoratori immigrati, unitamente ad una maggiore consapevolezza dei diritti da parte di migranti, datori di lavoro e società civile." Fonte: Newsletter FEI n.8/2011

  •  Visualizza il rapporto "Migrants in an irregular situation employed in domestic work: Fundamental rights challenges for the European Union and its Member States - FRA" [file PDF]

 


04/08/2011 - Lavoro domestico
Le pagine informative dell'INPS su come gestire un lavoratore domestico.

 

 

 


04/08/2011 - “L’imprenditoria straniera in Italia nel 2010 in cifre”
Rapporto realizzato dal Centro Studi della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa - CNA. "Al 31 dicembre 2010 la totalità di coloro che ricoprono un incarico nel sistema imprenditoriale nazionale (in qualità di titolari di impresa e/o soci e/o amministratori) era pari a 415.394 unità. Si tratta di una crescita notevole se si pensa che la cifra non raggiungeva le 300mila unità nel 2005. A rilevarlo è il rapporto “L’imprenditoria straniera in Italia nel 2010 in cifre”, realizzato dal Centro Studi della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa - CNA.   Secondo il rapporto, l’incidenza delle cariche imprenditoriali ricoperte da immigrati sul totale complessivo è aumentata nel periodo 2005-2010 di quasi tre punti percentuali passando dal 5,7% all’8,5%, passando da 116mila a circa 230mila unità. Circa l’87% delle imprese i cui titolari hanno cittadinanza estera risiede nell’Italia centro-settentrionale (84.179 imprenditori nel Nord-Ovest, pari al 36,7% del totale; 55.314 nel Nord-Est pari al 24,1% e 60.617 nel Centro pari al 26,4%), mentre al Sud risiede solo il 12,8% delle imprese a conduzione straniera. Si rileva, inoltre, che il 78,2% di suddette imprese è concentrato in sole sei regioni: Lombardia (22,9%), Toscana (12,3%), Emilia-Romagna (11,1%), Piemonte (11%), Lazio (11%) e Veneto (9,8%).   I principali Paesi di provenienza degli imprenditori stranieri, invece, sono Marocco (16,4%), Romania (15,4%), Cina (14,7%) e Albania (10,4%). Tali imprenditori sono prevalentemente impegnati nei seguenti settori: costruzioni (37,4%), commercio e riparazioni (34,8%), manifatturiero (9,9%), servizi (4,3%) e trasporti e comunicazioni (3,8%)." Fonte: Newsletter FEI n.8/2011

 


04/08/2011 - Discriminazione
Avviso per progetti diretti ad evitare o compensare eventuali situazioni di svantaggio e/o di potenziale disparità di trattamento di cui ai D. Lgs. 9 luglio 2003, n. 215 e 216. Scadenza: 30 settembre 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Dipartimento per le Pari Opportunità

  • D. Lgs. n. 215 del 9 luglio 2003 "Attuazione della direttiva 2000/43/CE per la parita' di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica."
  • D. Lgs. n. 216 del 9 luglio 2003 "Attuazione della direttiva 2000/78/CE per la parita' di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro."

 


03/08/2011 - Rapporto INAIL 2010
In aumento gli infortuni tra gli stranieri. "Secondo il Rapporto Annuale dell’INAIL i lavoratori stranieri assicurati all’Istituto sono stati poco meno di 2,7 milioni, l’1,6% in meno dell’anno precedente.   A fronte di una riduzione complessiva degli infortuni sul lavoro pari all’1,9%, il rapporto rileva un aumento degli stessi per quanto riguarda i lavoratori stranieri, che sono passati dai 119.240 infortuni del 2009 ai 120.135 del 2010, con un incremento di tre quarti di punto percentuale. È stato registrato un miglioramento, invece, per quanto riguarda i casi mortali, che sono ulteriormente diminuiti passando dai 144 del 2009 ai 138 del 2010.   Gli infortuni dei lavoratori stranieri rappresentano il 15,5% degli infortuni complessivi, quelli dei soli extracomunitari, invece, l’11,5%; se si considerano i casi mortali, le percentuali sono rispettivamente del 14,1% e dell’8,6%. Nel complesso, risulta che il 94,4% degli infortuni degli stranieri si verifica nell’Industria e nei servizi, il 4,9% nel settore agricolo e lo 0,7% tra i Dipendenti conto Stato.settore agricolo e lo 0,7% tra i Dipendenti conto Stato.   I Paesi di origine dei lavoratori maggiormente colpiti da infortuni sono Romania, Marocco e Albania, che insieme totalizzano circa il 40% dei casi denunciati. Le Regioni in cui i lavoratori stranieri denunciano la maggior parte degli infortuni, invece, sono prevedibilmente quelle con la maggiore densità occupazionale, ovvero Lombardia (25.072 denunce nel 2010, pari al 20,9% del complesso), Emilia Romagna (22.918) e Veneto (18.480), che insieme raggiungono il 55,3% delle denunce e il 41,3% dei decessi."   Fonte: Newsletter FEI n.8/2011

 


03/08/2011 - Emergenza Nord Africa
Ulteriori disposizioni urgenti dirette a fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale in relazione all'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa.

Misure umanitarie di protezione temporanea - Normativa e circolari 


03/08/2011 - Lavoro domestico
Adottata, dalla Conferenza Internazionale del Lavoro (ILO), la Convenzione sul lavoro dignitoso per le lavoratrici e i lavoratori domestici. La Convenzione e l’annessa Raccomandazione mirano a proteggere e migliorare le condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori domestici di tutto il mondo, che si stima siano fra i 53 e i 100 milioni.    Leggi tutta la notizia dal sito dell'ILO

  • Convenzione sul lavoro dignitoso per le lavoratrici e i lavoratori domestici, del 16 giugno 2011
  • Raccomandazione sul lavoro dignitoso per le lavoratrici e i lavoratori domestici, del 16 giugno 2011

 


03/08/2011 - Schengen
Approvata il 7 luglio 2011 la Risoluzione del Parlamento europeo sulle modifiche del sistema Schengen.

 


03/08/2011 - Decreto rimpatri
Approvato ieri in via definitiva il decreto legge n. 89 del 23 giugno 2011 "Disposizioni urgenti per il completamento dell'attuazione della direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e per il recepimento della direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari". 

 


02/08/2011 - Conversioni permessi di soggiorno per studio - tirocinio - formazione e stagionale in lavoro subordinato
Ulteriori attribuzioni di quote in base all'art.4 del DPCM 30 novembre 2010.

 


02/08/2011 - Emergenza minori Nord Africa
Modalità operative di trasmissione e ricezione delle comunicazioni ufficiali relative alla “Procedura operativa per il collocamento dei minori stranieri non accompagnati provenienti dal Nord Africa”.

 


02/08/2011 - "Matrimonio dello straniero nella Repubblica". Sentenza della Corte Costituzionale n. 245, del 20 luglio 2011
Circolare del Ministero dell'Interno n. 21 del 26 luglio 2011.

 


02/08/2011 - Xenofobia e discriminazioni etnico-razziali
Avviso per la realizzazione di un progetto per la costituzione e il funzionamento di un centro di ricerca per il monitoraggio di questi fenomeni. Scadenza: 30 settembre 2011.

 


02/08/2011 - Discriminazione Avviso per il finanziamento di un programma di attività di formazione e la costituzione di un Network di mediatori abilitati alla conciliazione di cui all'art. 60 della legge 69/2009 nello specifico settore delle discriminazioni. Scadenza: 30 settembre 2011.

 


02/08/2011 - Consigli Territoriali per l'Immigrazione
Procedura di selezione per l'affidamento di una ricerca-azione su metodologia e strumenti adottati dai Consigli per l'analisi ed il monitoraggio del fenomeno migratorio in ambito locale. Scadenza: 5 agosto 2011.

 


21/07/2011 - "Per un'accoglienza e una relazione d'aiuto transculturali"
Linee guida per un’accoglienza integrata e attenta alle situazioni vulnerabili dei richiedenti e titolari di protezione internazionale. La pubblicazione, finanziata dal Fondo Europeo per i Rifugiati 2008-2013, è stata realizzata dalla Provincia di Parma in collaborazione con Centro Immigrazione Asilo Cooperazione internazionale di Parma e provincia, Save the Children, Associazione per gli Studi Giuridici sull´Immigrazione, Associazione Centro Astalli, Caritas di Roma, NAGA, Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Centro Ricerche e Interventi nei Sistemi Complessi.   Indice

  • Premessa
  • Introduzione giuridica generale
  • Capitolo 1 - I diritti sociali dei richiedenti e titolari di protezione internazionale: titolarità ed esigibilità
  • Capitolo 2 - L’accoglienza e la presa in carico dei beneficiari: metodologia di lavoro e implicazioni relazionali
  • Capitolo 3 - Il lavoro dell’équipe multidisciplinare
  • Capitolo 4 - Un approccio di genere all’accoglienza e nella relazione d’aiuto
  • Capitolo 5 - L’accoglienza di persone con disagio mentale o vittime di tortura
  • Capitolo 6 - I minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo
  • Capitolo 7 - Le disabilità
  • Capitolo 8 - La discriminazione
  • Riflessioni e raccomandazioni per un cambiamento
  • Parole chiave
  • Normativa
  • Bibliorafia

Visualizza la pubblicazione [file PDF]


21/07/2011 - Italia-Albania
Firmato un accordo in materia di migrazione per motivi di lavoro che rafforza e sviluppa la precedente intesa bilaterale sottoscritta nel 2008.

Comunicato stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 19 luglio 2011:

"Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi ha incontrato oggi presso questo Ministero il Ministro del Lavoro, degli Affari Sociali e delle Pari Opportunità della Repubblica di Albania, Spiro Ksera. I due Ministri hanno firmato un importante Accordo in materia di migrazione per motivi di lavoro che rafforza e sviluppa la precedente intesa bilaterale sottoscritta nel 2008 introducendo innovazioni significative volte da un lato a dare una risposta al forte impatto economico e sociale dell’emigrazione albanese, attraverso meccanismi di “migrazione circolare”, e dall’altro ad indirizzare il fenomeno migratorio con programmi di formazione linguistica e qualificazione professionale e con meccanismi di selezione della manodopera che desidera emigrare. Con l’Accordo sottoscritto si ribadisce l’importanza della predisposizione, da parte delle autorità albanesi, di liste di cittadini interessati a lavorare in Italia, sulla base dei fabbisogni espressi dal mercato del lavoro italiano e dei criteri indicati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La predisposizione di liste di candidati all’emigrazione, sulla base di criteri condivisi, rappresenta, nell’ambito delle modalità di incontro tra domanda e offerta di manodopera straniera, un importante strumento che consente di riconoscere alle autorità albanesi un ruolo significativo nella definizione dell’offerta di lavoro e nella gestione dei flussi di ingresso. Un’ulteriore innovazione è rappresentata dall’istituzione di un Ufficio Locale di Coordinamento di questo Ministero a Tirana che sosterrà le attività di selezione e reclutamento di lavoratori albanesi e gli interventi di cooperazione formativa promuovendo le reti delle imprese e degli operatori italiani responsabili dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Questo Ufficio opererà sotto l’egida della nostra Ambasciata sul posto." Roma, 19 luglio 2011


20/07/2011 - "Annual report on ECRI’s activities"
Pubblicato il rapporto della Commissione europea contro il razzismo e l'intolleranza (ECRI). "Il rapporto illustra le attività a tutela dei gruppi vulnerabili della popolazione svolte dalla Commissione Europea contro il razzismo e l’Intolleranza, sia individualmente sia in cooperazione con altri organi del Consiglio di Europa ed Organizzazioni Internazionale, e dirette a contrastare fenomeni di razzismo, xenofobia, antisemitismo ed intolleranza in Europa." Fonte: Newsletter Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.7/2011

 


20/07/2011 - "Disposizioni urgenti per il completamento dell'attuazione della direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e per il recepimento della direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari"
Le principali innovazioni previste dal Decreto Legge 23 giugno 2011, n. 89. Il Decreto Legge si articola in due capi:

  • il Capo I è dedicato al recepimento della Direttiva Comunitaria in materia di libera circolazione dei cittadini comunitari e dei loro familiari (2004/38/CE);
  • il Capo II riguarda, invece, le disposizioni per il recepimento della “Direttiva Rimpatri” (2008/115/CE) e prevede modifiche al T.U. sull’immigrazione.

Per quanto al Capo I, le principali innovazioni previste con riferimento alle disposizioni riguardanti i cittadini comunitari riguardano:

  • verifica della sussistenza del requisito della disponibilità delle risorse economiche sufficienti al soggiorno mediante valutazione complessiva personale dell'interessato;
  • rimozione del visto di ingresso quale prerogativa ineludibile per l’Ingresso in Italia dei familiari extracomunitari dei cittadini UE;
  • irrilevanza della condizione dell’ingresso legale del familiare straniero extracomunitario di cittadino UE relativamente alle procedure: soggiorno fino a tre mesi, iscrizione anagrafica, rilascio della carta di soggiorno;
  • rilascio da parte dell’Autorità competente del Paese di origine del documento necessario ai fini dell’iscrizione anagrafica del familiare di cittadino UE;
  • verifica circa la sussistenza delle condizioni per il soggiorno dei cittadini comunitari solo in presenza di ragionevoli dubbi circa la persistenza delle necessarie condizioni iniziali (esclusione dei controlli sistematici);
  • attribuzione al Prefetto della competenza all’adozione di provvedimenti di allontanamento per motivi di ordine pubblico del cittadino comunitario, in caso di mancanza delle condizioni che legittimano il soggiorno. In caso di inottemperanza all’obbligo di allontanamento entro il termine previsto, il Prefetto è autorizzato all’adozione di un provvedimento di allontanamento per motivi di ordine pubblico, immediatamente eseguibile dal Questore con accompagnamento alla frontiera;
  • specificazione delle situazioni ascrivibili a: “motivi di sicurezza dello Stato” e “motivi imperativi di pubblica sicurezza”;
  • valutazione caso per caso nell’identificazione del ricorso da parte di un cittadino dell'Unione o dei suoi familiari al sistema di assistenza sociale quale causa di allontanamento per mancanza dei requisiti.

  Con riferimento al Capo II, contenente Disposizioni in materia di rimpatrio degli stranieri irregolari, le più significative innovazioni riguardano:

  • concessione, da parte del Prefetto, di un termine compreso tra 7 e 30 giorni per la partenza volontaria - qualora non ricorrano le condizioni per il rimpatrio immediato dello straniero. In caso di concessione del termine, il Questore è tenuto alla verifica delle garanzie finanziarie e può disporre misure finalizzate alla verifica dell’allontanamento (tali misure devono essere sottoposte a convalida da parte del Giudice di Pace);
  • previsione di misure di trattenimento alternative ai CIE. Nei casi in cui lo straniero sia in possesso di passaporto valido o tiolo equipollente e l’espulsione non sia disposta per motivi di sicurezza ed ordine pubblico, nei confronti dello stesso possono essere adottate misure alternative (quali: consegna del passaporto, obbligo di dimora, obbligo di presentazione presso un ufficio della forza pubblica);
  • adozione del provvedimento amministrativo di espulsione, da parte del Prefetto, in considerazione di una valutazione caso per caso della specifica condizione dello straniero;
  • punizione con pena pecuniaria (invece che detentiva) in caso di inottemperanza all’ordine di allontanamento, alle misure impartite per evitare la fuga, alle misure alternative al trattenimento nei Cie;
  • indicazione delle situazioni in cui il provvedimento di espulsione è da eseguirsi con accompagnamento alla frontiera
  • richiesta di revoca del divieto di rientro in Italia in caso di corretta ottemperanza alle prescrizioni e all’obbligo di allontanamento. In ogni caso, il divieto di reingresso dello straniero nel territorio dello Stato deve essere valutato caso per caso e non è comunque prorogabile oltre i cinque anni;
  • attivazione di programmi di rimpatrio volontario e assistito degli stranieri irregolari verso i Paesi di origine o provenienza.

Fonte: Newsletter del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.7/2011

  1. Decreto Legge 23 giugno 2011, n. 89 "Disposizioni urgenti per il completamento dell'attuazione della direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e per il recepimento della direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari"
  2. Circolare del Ministero dell'Interno n. 17102/124 del 23 giugno 2011 
  3. Circolare del Ministero dell'Interno n. 5188 del 29 giugno 2011 

 


20/07/2011 - “International Migration Outlook”
La pubblicazione prende in esame i recenti sviluppi dei movimenti migratori e delle politiche d'immigrazione sia nei Paesi OCSE che in alcuni Paesi non OCSE. "Lo studio analizza i flussi migratori con riferimento alla libera circolazione, al lavoro, alla migrazione temporanea per lavoro, ai movimenti internazionali di studenti ed ai richiedenti asilo, delineandone inoltre le prospettive future.   Il documento si sofferma altresì sul rapporto tra immigrazione e crescita demografica nei Paesi di destinazione – a questo proposito, i dati attuali segnalano un aumento della popolazione di origine straniera pari al 13% rispetto al 2006 e al 37% rispetto allo scorso decennio.   Vengono inoltre analizzati sia gli sviluppi strutturali e istituzionali nelle politiche migratorie negli Stati OCSE, spesso caratterizzate dal rallentamento economico e dalle misure restrittive adottate, sia i programmi di integrazioni previsti, in numerosi Stati intensificati al fine di migliorare la capacità di comunicazione dei nuovi immigrati nella lingua del Paese ospitante, nonché le loro conoscenze delle principali istituzioni della società di accoglienza.   Il rapporto si sofferma, infine, sull’analisi dell’impatto della crisi economica sui movimenti migratori e sull’occupazione degli immigrati nei Paesi OCSE (con riferimento alle diverse conseguenze su uomini, donne e giovani).   Per concludere, due capitoli speciali trattano di argomenti di attualità: il primo riguarda l'imprenditoria immigrata nei Paesi OCSE; il secondo tratta dell'immigrazione in Israele." Fonte: Newsletter Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.7/luglio 2011 

 


19/07/2011 - Emergenza Nord Africa
Ulteriori disposizioni urgenti dirette a fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale in relazione all'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai paesi del Nord Africa.

 


19/07/2011 - Protezione internazionale
Vademecum per le procedure di riconoscimento dei titoli di studio e delle qualifiche professionali dei titolari di protezione internazionale. "Questa guida nasce con l’obiettivo di fornire informazioni utili ai titolari di protezione internazionale e agli operatori sociali che intendano attivare procedure di riconoscimento dei titoli di studio e/o delle qualifiche professionali conseguiti all’estero.   Il lavoro si inserisce nell’ambito delle attività di Pro.Ri.Ti.S, un progetto a carattere di sistema cofinanziato dal Fondo Europeo per i Rifugiati e dal Ministero dell’Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione attraverso il Fondo di Rotazione, gestito dall’IGRUE (Ispettorato Generale per i rapporti finanziari con l’Unione Europea), afferente alla programmazione annuale 2009 in cui è stata individuata come prioritaria la questione del riconoscimento dei titoli di studio e delle qualifiche professionali dei titolari di protezione internazionale, precondizione fondamentale alla piena integrazione sociale e lavorativa nel Paese di accoglienza.   Pro.Ri.Ti.S. ha realizzato un’analisi giuridica ed una ricerca nazionale per verificare norme e prassi dei percorsi di riconoscimento"   Vademecum "Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale" - giugno 2011  


18/07/2011 - Adesione dell'Albania alla Convenzione dell'Aja del 5 ottobre 1961
Circolare del Ministero dell'Interno n. 20 del 15 luglio 2011.

 


18/07/2011 - Modalità e contenuti prove di ammissione corso di laurea in Medicina e Chirurgia in lingua Inglese a.a. 2011/2012 per studenti comunitari e stranieri
Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca del 7 luglio 2011.

 


18/07/2011 - Indicatori europei di integrazione dei migranti
Bando di gara della Commissione Europea. Scadenza: 31 agosto 2011.

 


18/07/2011 - Iscrizione Università studenti stranieri residenti all'estero
Il calendario delle prove di lingua italiana e di ammissione ai corsi di laurea.

 


15/07/2011 - 15° censimento della popolazione
Rappresentanti dell'ISTAT (sede per la Toscana) hanno fornito informazioni e chiarimenti sul censimento dei cittadini stranieri durante il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze. Visualizza le slide della presentazione


14/07/2011 - "Casa sicura" - brochure multilingue
Presentata ieri, durante il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze, la brochure redatta dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che si propone di diffondere la cultura della sicurezza domestica tra i cittadini extracomunitari. La pubblicazione è disponibile in lingua italiana [file PDF], araba [file PDF], tedesca [file PDF], spagnola [file PDF], russa [file PDF], portoghese [file PDF], inglese [file PDF], francese [file PDF] e cinese [file PDF].

 


14/07/2011 - III Settimana contro la violenza
Pubblicato l'Avviso per il finanziamento di un programma di attività di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolte a studenti, genitori e docenti sulla prevenzione della violenza fisica e psicologica, compresa quella fondata sull'intolleranza razziale. Scadenza: 5 settembre 2011.

 


14/07/2011 - Promozione dell’integrazione delle comunità rom nell’istruzione e attraverso l’istruzione
Invito a presentare proposte. Scadenza: 16 settembre 2011.

 


13/07/2011 - "Stranieri, Servizi demografici, Stato Civile - Casistiche ricorrenti (2011)"
La guida, realizzata da un gruppo di lavoro composto da Prefettura di Firenze, Ufficiali di Stato Civile dei Comuni della provincia di Firenze e progetto PAeSI,  è stata presentata oggi durante il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione. La guida è scaricabile dalla sezione "Contenuti" > "Guide e pubblicazioni"> "Anagrafe e Stato Civile". Tutta la normativa indicata è consultabile dalla Banca dati normativa PAeSI.

 


12/07/2011 - Completamento attuazione Direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e recepimento Direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari
Inserita nella banca dati normativa PAeSI la circolare del Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza n. 5188 del 29 giugno 2011.

 


12/07/2011 - Educazione dei bambini e dei giovani provenienti da un contesto migratorio
Invito a presentare proposte per la creazione di una rete europea. Scadenza: 14 ottobre 2011.

 


11/07/2011 - Profughi
Presentato il Rapporto Global Trends 2010 dell’UNHCR. "Il numero di profughi nel mondo ha raggiunto i 43,7 milioni di unità, una cifra senza precedenti negli ultimi 15 anni. A stabilirlo è il Rapporto Global Trends 2010 dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), secondo cui meno del 10 per cento di essi è riuscito a fare ritorno a casa. Di questi circa 44 milioni di profughi, 10,4 milioni sono rifugiati (di cui 10,5M sotto il mandato dell’UNHCR e 4,82M registrati presso l’ UNRWA - Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati palestinesi). Dal rapporto si apprende anche che il 44% dei rifugiati ed il 31% dei richiedenti asilo sono minori.   I principali paesi di origine dei rifugiati sono Afghanistan e Iraq, che rispettivamente con 3 milioni e 1,7 milioni di rifugiati rappresentano circa la metà della cifra complessiva. I tre principali Paesi di accoglienza, invece, sono il Pakistan (1,9 milioni di rifugiati accolti), l’Iran (1,1M) e la Siria (1M). L’Italia, dal canto suo, accoglie 56.397 rifugiati, unitamente a 4.076 richiedenti asilo e 854 apolidi.   La presentazione del Rapporto giunge in concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato, che l’UNHCR quest’anno dedica al 60° anniversario della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo Status dei rifugiati - il primo accordo internazionale ad impegnare gli Stati firmatari a concedere protezione a chi fugge dalle persecuzioni per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per opinioni politiche. L’Italia è firmataria della Convenzione dal 15 novembre 1954 e da allora ha rivestito un ruolo sempre più significativo sul fronte dell'accoglienza ai migranti bisognosi di protezione internazionale."   Fonte: Newsletter FEI n.5/2011

 


07/07/2011 - Tratta
Bando per la concessione di contributi per programmi di emersione e prima assistenza (art. 13 Legge 228/2003)  e di assistenza e integrazione sociale (art. 18 d.lgs. 286/1998). Scadenza: 15 settembre 2011.

 


07/07/2011 - Assegnazione posti letto nei pensionati per lavoratori stranieri - Comune di Firenze
Criteri e modalità per la formazione delle graduatorie. Scadenza invio domande: 29 luglio 2011.

 


06/07/2011 - Test di italiano per permessi CE per lungo periodo
Le cifre. "Proseguono i test di lingua italiana per l’ottenimento del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Secondo le cifre rese note dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno, ad oggi le domande inviate sono 69.647.periodo. Nello specifico, le sessioni di test finora svolte sono 40.692, di cui oltre la metà (28.301) sono state portate a termine con esito positivo. A livello provinciale, le prime cinque Province per prenotazioni inviate sono Milano, Roma, Brescia, Firenze e Vicenza."   Riepilogo nazionale - Aggiornamento dal 09-12-2010 al 27-06-2011   Totale richieste test: 69.647 Totale richieste prenonotate per il test: 56.414 Totale richieste rifiutate per irregolarita' del permesso di soggiorno: 5.535 Totale sedi di test: 380 Totale sessioni di test: 2.670 Totale test sostenuti: 40.692 Totale test superati: 28.301 Totale test non superati: 4.562 Totale non ammessi al test: 76 Totale assenti al test: 7.753   Fonte: Newsletter FEI n.7/2011


05/07/2011 - "A scuola nessuno è straniero"
Convegno organizzato da Regione Toscana e Giunti Scuola.  Firenze, 30 settembre 2011 Leggi tutta la notizia dal sito della Regione Toscana

 


05/07/2011 - Avviso per contributi per iniziative finalizzate alla promozione delle politiche a favore delle pari opportunità e dei diritti delle persone 
Approvato l'elenco dei soggetti pubblici e delle persone giuridiche private i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento dal Dipartimento per le Pari Opportunità

 


30/06/2011 - "Più sicurezza per i giocattoli: nuove regole per il settore"
Seminario in materia di sicurezza sui giocattoli alla luce delle nuove regole comunitarie. 12 luglio 2011, Prefettura di Firenze. La normativa sui giocattoli è stata recentemente interessata da importanti novità tese a garantire una sempre maggiore sicurezza per i bambini. Dal prossimo 20 luglio tutti gli operatori del settore dovranno fare riferimento alle nuove regole comunitarie (Direttiva 2009/48/EC), attuate nel nostro paese dal D. lgs. 11 aprile 2011, n. 54.   Le novità in sintesi della nuova normativa: 

  1. Ampliamento del campo di applicazione della Direttiva. Vengono introdotte alcune nuove definizioni di giocattolo funzionale, di gioco di attività, di rischio e di danno e di velocità di progetto.
  2. Nuove definizioni dei requisiti di sicurezza, in particolare per quanto riguarda l’impiego delle sostanze chimiche che devono essere conformi alla normativa comunitaria generale sui prodotti chimici, compreso il Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH). La principale novità riguarda l’introduzione di norme specifiche per le sostanze cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (CMR), del divieto d’uso o dell’obbligo di etichettatura per alcune sostanze allergizzanti e alcune fragranze.
  3. Maggiore dettaglio per altri requisiti di sicurezza quali quelli riguardanti le proprietà elettriche e fisico – meccaniche nonché alcuni rischi per la salute e la sicurezza del bambino, con particolare riguardo al soffocamento per inalazione e per ostruzione delle vie aeree che viene esteso a tutti i giocattoli destinati ad essere portati alla bocca, indipendentemente dall’età dell’utilizzatore.
  4. Ampliamento del settore “avvertenze”: l’obbligo di chiarezza e di leggibilità è integrato con specifiche restrizioni relative agli utilizzatori come ad esempio la fascia di età e l’abilità dell’utilizzatore.
  5. Per i fabbricanti e gli importatori di giocattoli è introdotto l’obbligo di tenere a disposizione delle autorità di vigilanza la documentazione tecnica per dieci anni e di un fascicolo tecnico contenente dati sulla progettazione/fabbricazione e sulle sostanze chimiche utilizzati nella produzione del giocattolo.
  6. Marcatura CE per la quale oltre ad essere ribadito l’obbligo di apposizione sul giocattolo o sull’imballaggio e, nel caso di giocattoli di piccole dimensioni, su un’etichetta o su un foglio informativo, si introduce il nuovo obbligo di apporre sempre il CE sull’imballaggio, qualora quello apposto sul giocattolo non sia visibile dall’esterno dell’imballaggio stesso.
  7. Obbligo di accreditamento per gli Organismi di valutazione della conformità. In Italia è Accredia l’ente preposto a valutare la capacità di un organismo di Certificazione.
  8. Nuovo impianto sanzionatorio, decisamente più pesante per gli operatori del settore.

  La Camera di Commercio di Firenze, il Consiglio territoriale per l'immigrazione della Prefettura di Firenze e Promofirenze, Azienda Speciale della CCIAA di Firenze e membro di Enterprise Europe Network, rete co-finanziata dalla Direzione Generale (DG) Impresa ed Industria della Commissione europea, organizzano un seminario per informare le aziende sulle nuove disposizioni relative ai giocattoli.   L’evento gratuito si terrà il 12 luglio 2011 alle ore 14,30 presso l’Auditorium della Prefettura di Firenze, in Via Antonio Giacomini 8. Per partecipare è necessario inviare entro il 7/7/2011 la scheda di adesione. Programma e scheda di adesione 


30/06/2011 - Asilo - "Quaderno statistico per gli anni 1990 - 2010"
La raccolta, realizzata dalla Commissione nazionale per il diritto di asilo, fornisce una rappresentazione oggettiva dei flussi migratori collegati all’asilo fotografando l’andamento del fenomeno a livello nazionale a partire dal 1990.

 


27/06/2011 - Accoglienza profughi
Alla Conferenza delle Regioni si fa il punto sull'attuazione del Piano di accoglienza definito da Governo e Regioni e operativo dal 15 aprile. Minori non accompagnati e standard di accoglienza i temi principalmente affrontati.

 


27/06/2011 - Decreto legge sui rimpatri
In vigore il decreto legge 23 giugno 2011, n.89 sulla libera circolazione e permanenza dei cittadini comunitari e il rimpatrio degli stranieri irregolari. Una circolare del Ministero dell'Interno fornisce indicazioni operative. 

  • Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
  • Decreto legge n. 89 del 23 giugno 2011 "Disposizioni urgenti per il completamento dell'attuazione della direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e per il recepimento della direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari."
  • Circolare del Ministero dell'Interno n. 17102 del 23 giugno 2011 "Decreto legge 23 giugno 2011, n.89 "Disposizioni urgenti per il completamento dell'attuazione della Direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini comunitari e per il recepimento della Direttiva 2008/115/CE sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari"

 


23/06/2011 - "Benvenuto in Banca"
La brochure multilingue, realizzata da ABI (Associazione Bancaria Italiana), ha lo scopo di far conoscere ai cittadini stranieri i servizi bancari italiani. Nella realizzazione della brochure ABI ha collaborato con diverse organizzazioni che ogni giorno sono a contatto con i cittadini stranieri come Acli, Anci, Arci, Caritas italiana, Centro Studi di Politica internazionale, Cooperazione internazionale Sud Sud, UNHCR ed ha cercato di dare risposta a queste domande: 

  • Come posso mandare denaro ai familiari nel mio Paese?
  • Il datore di lavoro mi ha chiesto di aprire un conto corrente per l'accredito dello stipendio. Quali documenti mi servono?
  • Come pago l'affitto, le bollette, le tasse?
  • Vorrei comprare una casa in Italia. Lo posso fare? Posso avere un mutuo? E il mio reddito è sufficiente?
  • Vorrei mettere da parte dei risparmi per il mio futuro e per quello dei miei figli. Che soluzioni ci sono?
  • Vorrei essere protetto se accade un imprevisto a me o alla mia famiglia. Come posso fare?

Brochure "Benvenuto in Banca" 


23/06/2011 - "Inclusione finanziaria e Mercato del Migrant Banking"
Il rapporto, presentato ieri al Ministero dell'Interno, è parte di un progetto che prevede anche un piano formativo di educazione finanziaria e un manuale per i migranti sui servizi finanziari scaricabile sul sito web dedicato.

 


22/06/2011 - Meeting Internazionale Antirazzista 2011
25 giugno - 2 luglio, Cecina mare (Livorno).

 


22/06/2011 - "Arrivano dal mare. Migranti e profughi: storie e testimonianze di accoglienza fra Africa e Toscana"
Documentata in un e-book l'operazione di accoglienza dei giovani tunisini e dei richiedenti asilo provenienti da Lampedusa che ha preso il via in Toscana il 22 marzo 2011. Leggi tutta la notizia dal sito della Regione Toscana

 


22/06/2011 - Glossario multilingue in materia di migrazione e asilo - European Migration Network
L’edizione italiana del glossario è stata curata dal Punto Nazionale di Contatto per l’Italia della Rete Europea Migrazioni (EMN).

Un sussidio per meglio comunicare sull’immigrazione Prefetto Angelo Malandrino, Ministero dell’Interno   I 27 Stati membri dell’Unione Europea, con storie, situazioni, prospettive e problemi in parte diversi, costituiscono una realtà complessa che comunque non esclude un minimo comune denominatore. Questa realtà differenziata con una base comune è stata all’origine del processo di integrazione comunitaria e continua a esserne l’anima, in un contesto caratterizzato dal raggiungimento di risultati concreti seppure perseguiti dopo aver superato non poche difficoltà.   Ciò vale non solo su un piano generale ma anche per i singoli settori di intervento, in particolare, per l’immigrazione. In questo ambito la creazione della rete “European Migration Network”, che in Italia fa capo al Ministero dell’Interno e trova il supporto tecnico nei redattori del “Dossier Statistico Immigrazione”, deve essere considerata un atto di realismo funzionale. Serve per assicurare informazioni aggiornate, oggettive e attendibili da condividere tra gli Stati membri sui molteplici aspetti inerenti all’asilo e all’immigrazione. Si evita così che alla complessità dei problemi si aggiunga anche la mancanza di comparabilità, frazionando il discorso e finendo per renderlo incomprensibile.   Questa impostazione è stata alla base del “Glossario migrazione e asilo”, un’impegnativa opera che ha richiesto cinque anni di lavoro prima di essere realizzata a livello comunitario ed essere, ora, trasposta con alcuni accorgimenti nell’edizione italiana. I 300 termini più importanti, utilizzati per parlare dell’immigrazione in ambito europeo, vengono riportati in italiano e in inglese e nella lingua di diversi Stati membri. Si tratta di un dizionario plurilingue: ordine alfabetico delle parole chiave (che, per facilitare la consultazione, sono proposte sia in italiano che in inglese), definizione sintetica di ciascuna voce e principali riferimenti normativi comunitari.   È evidente la finalità di agevolare lo scambio tra gli Stati membri in materia di immigrazione, un versante delicato che esige accuratezza nell’utilizzo dei termini. Il “Glossario”, concepito innanzi tutto ad uso dei decisori pubblici europei, può tornare di grande utilità nei singoli paesi: si pensi ai politici, ai funzionari ministeriali, agli studiosi e agli stessi operatori, assicurando una comparabilità terminologica su grande scala. La correttezza dei termini non pone di per sé fine ai delicati problemi che si pongono nel settore migratorio e, limitandosi alla comunicazione, è d’aiuto per superare le imprecisioni verbali, gli equivoci, la mancanza di riferimenti esatti. Un sussidio utile, quindi, per quanto specialistico, e di esso pertanto va auspicata una grande diffusione.   Fonte: http://www.emnitaly.it


21/06/2011 - "Odissea ovvero storia di Ulisse, immigrato clandestino"
Il 22 e 23 giugno 2011 20 detenuti mettono in scena la loro storia di migranti presso il Teatro del Carcere di Sollicciano. 

 


21/06/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi
Approvate le graduatorie dei progetti territoriali per l'anno 2010. I progetti approvati in Toscana.

  I progetti approvati in Toscana (ammissibili):   Azione 1 - Formazione linguistica, orientamento civico, orientamento al lavoro e formazione professionale   Proponente - Amministrazione provinciale di Siena PROGETTO - INTEGRARSI provincia - Siena Ammesso a finanziamento   Proponente - CTP c/o Istituto comprensivo L.Fibonacci PROGETTO - C.T.P.: CULTURA, TOLLERANZA, PARTECIPAZIONE provincia - Pisa Ammesso a finanziamento    Proponente - Associazione volontari del centro internazionale Giorgio La Pira PROGETTO - TRANSITI CULTURALI provincia - Firenze Ammesso a finanziamento    Proponente - Formzione CO&SO Network PROGETTO - MITO-MIGRANTI: ITALIANO E ORIENTAMENTO provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: Provincia di Pistoia PROGETTO - CITTADINANZA: INTRECCI DI PAROLE provincia: Pistoia Ammissibile non finanziato   Proponente: Provincia di Livorno PROGETTO - FORMARE X INTEGRARE (FORXINTI) provincia: Livorno Ammissibile non finanziato   Proponente: COSPE PROGETTO - LA CITTA' DELLE DONNE, PERCORSI DI FORMAZIONE LINGUISTICA, ORIENTAMENTO CIVICO E AL LAVORO PER DONNE IMMIGRATE provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: Università per Stranieri di Siena PROGETTO - ITALMEDIANDO LINGUA ITALIANA, CITTADINANZA ATTIVA, MONDO DEL LAVORO provincia: Pisa Ammissibile non finanziato   Proponente: CO&SO EVV PROGETTO - A...RETE: L'INTEGRAZIONE COME SISTEMA A RETE PER PRODURRE VALORE provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Azione 2 - Progetti giovanili   Proponente: Provincia di Lucca PROGETTO - DALLA A ALLA Z PROCESSI DI LAFABETIZZAZIONE, INTEGRAZIONE, MEDIAZIONE E INTERCULTURA NELLE SCUOLE provincia: Lucca Ammesso a finanziamento   Proponente: Comune di Pontassieve PROGETTO - LINGUA, LINGUAGGI, NUOVI CITTADINI provincia: Firenze Ammesso a finanziamento    Proponente: Comune di Capannori PROGETTO - MOSAICI: GIOVANI GENERAZIONI IN MOVIENTO provincia: Lucca Ammissibile non finanziato   Proponente: Centro Studi Bruno Ciari PROGETTO - POLYPHONY provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: Comune di Campi Bisenzio PROGETTO - METIS provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: Provincia di Pistoia PROGETTO - GENERAZIONI A COLORI provincia: Pistoia Ammissibile non finanziato   Proponente: Fondazione Mondo digitale PROGETTO - LA SCUOLA IN TASCA LABORATORIO DI PODCASTING AUDIO E VIDEO PER L'INCLUSIONE SCOLASTICA, SOCIALE E DIGITALE provincia: Arezzo Ammissibile non finanziato   Proponente: Associazione ARCI Comitato provinciale senese PROGETTO - FABBRICA11 - PROGETTI, IDENTITA', PERCORS MIGRANTI provincia: Siena Ammissibile non finanziato   Azione 3 - Azioni di sensibilizzazione, di informazione, e comunicazione   Proponente: ANCI Toscana PROGETTO - AZIONI TERRITORIALI INEGRATE PER L'ANTIDISCRIMINAZIONE IN TOSCANA provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: Dipartimento di Scienze dell'educazione dei processi PROGETTO - LE RADIO COME KEY FACTOR DI INTEGRAZIONE DELLE COMUNITA' MIGRANTI provincia: Prato Ammissibile non finanziato    Azione 4 - Iniziative di mediazione sociale e promozione del dialogo interculturale   Proponente: Amministrazione provinciale di Arezzo PROGETTO - PIS: PERCORSI DI INTEGRAZIONE SOCIALE provincia: Arezzo Ammesso a finanziamento   Proponente: Comune di Prato PROGETTO - DIALOGHI INTERCULTURALI provincia: Prato Ammesso a finanziamento    Proponente: CO&SO Firenze - Consorzio di Cooperative Sociali PROGETTO MIXITE': PROSPETTIVE DI CONVIVENZA provincia: Firenze Ammesso a finanziamento    Proponente: NOSOTRAS ONLUS PROGETTO - MAA'T provincia: Firenze Ammesso a finanziamento    Proponente: Comune di Calenzano PROGETTO - XENIA - INTERVENTI DI INTEGRAZIONE, ACCOGLIENZA ED EMPOWERMENT DI COMUNITA' provincia: Firenze Ammissibile non finanziato   Proponente: C.R.E.A. Centro Ricerche Etnoantropologiche PROGETTO . EMPOWERMENT, PARTECIPAZIONE E INCLUSIONE SOCIALE DI GIOVANI E DONNE provincia: Siena Ammissibile non finanziato   Proponente: Unione Valdera PROGETTO - MEDIAZIONE SOCIALE E DIALOGO INTERCULTURALE: IL SISTEMA DELLA VALDERA provincia: Pisa Ammissibile non finanziato    Proponente: Amministrazione provinciale di Siena PROGETTO - PUNTI DI VISTA.MUSEI E INTERCULTURA NELLE TERRE DI SIENA provincia: Siena Ammissibile non finanziato    Proponente: ARCI Bassa Val di Cecina PROGETTO - MEDIAZIONI2: PERCORSI DI MEDIAZIONE CULTURALE IN AMBITO SANITARIO, SCOLASTICO E SOCIALE NEL TERRITORIO DELLA VAL DI CECINA E DELLA VAL DI CORNIA provincia: Livorno Ammissibile non finanziato    Proponente: Fondazione Opera S. Rita PROGETTO - PING PONG provincia: Prato Ammissibile non finanziato   Proponente: Comune di Fucecchio PROGETTO - INTEGRAZIONE: INTEVENTI DI MEDIAZIONE PER MILGIORARE L'ACCESSO AI SERVIZI E L'INCLUSIONE DEI CITTADINI STRANIERI provincia: Firenze Ammissibile non finanziato    Proponente: COSPE PROGETTO - PROMOTORI DI INTEGRAZIONE - VERSO UNA SOCIETA' PIU' EQUA ED INCLUSIVA provincia: Firenze Ammissibile non finanziato    Proponente: Cooperativa Sociale Il Simbolo PROGETTO - ALZAIA provincia: Pisa Ammissibile non finanziato    Proponente: Comune di Sinalunga PROGETTO - MEDIAZIONI MIGRANTI . MIGRANT WOMEN 2011 - 2012 provincia: Siena Ammissibile non finanziato    Proponente: Associazione Portaperta PROGETTO - INTERAGIRE provincia: Pistoia Ammissibile non finanziato    Proponente: AICS PROGETTO - SU QUELLA BARCA NON VORREMMO TORNARE: LA MEDIAZIONE COME STRUMENTO DI INTEGRAZIONE CULTURALE provincia: Firenze Ammissibile non finanziato    Azione 5 - Programmi innovativi per l’integrazione   Proponente: Comune di Firenze PROGETTO - I-GOVERNMENT SERVIZI TELEMATICI PER L'INTEGRAZIONE provincia: Firenze Ammesso a finanziamento   Proponente: Comune di Prato PROGETTO - IES: IMMIGRAZIONE ED ECONOMIA SOSTENIBILE provincia: Prato Ammesso a finanziamento   Proponente: Scuola Superiore di Studi Universitari di Perfezionamento PROGETTO - LA COSTITUZIONE PER L'INTEGRAZIONE. CORSI DI FORMAZIONE provincia: Pisa Ammesso a finanziamento   Azione 7 - Capacity building: costituzioni di strutture e reti di intervento   Proponente: Provincia di Pisa PROGETTO - COLLEGARE LE DIFFERENZE provincia: Pisa Ammesso a finanziamento


20/06/2011 - "Festa del rifugiato"
Villaggio La Brocchi - Borgo San Lorenzo (FI), 20 giugno 2011 - ore 17.00. La “Festa del rifugiato” é organizzata in occasione della Giornata mondiale del rifugiato 2011 dall'associazione Progetto accoglienza onlus e il Villaggio La Brocchi, una struttura di accoglienza per bambini e famiglie di rifugiati che può ospitare fino a 5 nuclei familiari, con il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo. 

Fonte: www.istitutodeglinnocenti.it


20/06/2011 - Fondo Europeo Rimpatri
Avviso per la selezione di un progetto relativo all' Azione 1.2.3 "Programmi di rimpatrio volontario assistito per specifici gruppi di cittadini di Paesi terzi". Scadenza: 11 luglio 2011.

 


17/06/2011 - Lavoro domestico
Servizio di emissione massiva MAV per il pagamento dei contributi domestici.

 


17/06/2011 - Espulsione coattiva immediata dei clandestini
Approvato un decreto legge che dà attuazione a due direttive europee. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno

 


17/06/2011 - Rapporto SPRAR - CIES
Ricerca sulla strutturazione e l'impatto della mediazione linguistico - culturale all’interno dei progetti integrati nello SPRAR. "Lo studio, realizzato con i finanziamenti assegnati per l’anno 2007 ad ANCI dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, consiste in una analisi quantitativa e qualitativa della strutturazione e dell’impatto che le attività di mediazione linguistico-culturale hanno sul funzionamento dei progetti SPRAR.   Attraverso la raccolta dei dati, è stato quindi possibile delineare il panorama di riferimento del servizio di mediazione, contestualizzandolo in base ad alcuni elementi quali: collocazione geografica, dimensione demografica del territorio che accoglie i richiedenti e i titolari di protezione internazionale e umanitaria, investimenti economici che l'Ente Locale di riferimento mette a disposizione per l’accoglienza. La ricerca è così utile a delineare il funzionamento della rete costituita da mediatori e operatori, all’interno degli enti locali e gestori, nonché nelle relazioni con i referenti esterni.   Nella seconda parte del Rapporto, il CIES ha realizzato un’ attività di ricerca specifica volta all’indagine sulla presenza e sulle modalità operative dei soggetti mediatori nell’ambito delle realtà territoriali, al fine di individuare raccomandazioni utili ad adottare modelli, protocolli e standard qualitativi omogenei, pur nelle differenze dettate dalle specificità locali."   Fonte: Newsletter 6/2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 


16/06/2011 - Assegno per il nucleo familiare
Dal 1 luglio 2011 sono rivalutati i livelli di reddito familiare per l'ottenimento dell'assegno. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 


16/06/2011 - Cittadinanza per matrimonio
Con circolare n. 6415 del 17 maggio 2011 il Ministero dell'Interno ha fornito chiarimenti sui casi in cui risulti intervenuta la riconciliazione tra il richiedente straniero ed il coniuge italiano. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.

 


15/06/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione
Approvati i progetti nazionali a valenza territoriale relativi al programma annuale 2010.

 


15/06/2011 - Circolazione Area Schengen
Aggiornamento dell'elenco dei permessi di soggiorno che consentono la circolazione dei cittadini stranieri nei Paesi dell'Area Schengen. "L’elenco aggiornato enumera le tipologie di visti rilasciati dall’Italia che, se in corso i validità e presentati congiuntamente al Passaporto, danno diritto ai titolari di circolare nell’area Schengen.
La lista è molto varia e comprende, tra gli altri, le Carte di Identità rilasciate dal Ministero degli Esteri, i permessi per lavoro, i permessi per motivi umanitari rilasciati ai cittadini nordafricani sbarcati in Italia."
Fonte: Newsletter 6/2011 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

  • Informazione pubblicata sulla G.U. dell'Unione Europea n. C157 del 27 maggio 2011 relativa all'aggiornamento dell'elenco dei permessi di soggiorno di cui all'articolo 2, paragrafo 15, del regolamento (CE) n. 562/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce un codice comunitario relativo al regime di attraversamento delle frontiere da parte delle persone (codice frontiere Schengen) 

 


14/06/2011 - Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze
Annullata la seduta prevista per il prossimo 16 giugno. Per motivi organizzativi la seduta del 16 giugno 2011 è stata annullata. La nuova data sarà comunicata quanto prima.


09/06/2011 - Minori stranieri - Emergenza Nord Africa
Appello alle Comunità di accoglienza per minori autorizzate o accreditate.

 


08/06/2011 - "Accesso ai centri per immigrati"
Inserita nella Banca dati normativa PAeSI la circolare del Ministero dell'Interno n. 1305 del 24 aprile 2007.

 


07/06/2011 - Convocazione Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze
La seduta plenaria del CTI di Firenze è convocata per il giorno 16 giugno 2011 alle ore 10.00 presso la Prefettura di Firenze, via Giacomini 8.

Ordine del giorno:

Ore 10.00

  • Seminario su "Stranieri e servizi demografici", alla presenza dei responsabili dei Servizi Demografici dei Comuni della provincia, in occasione della presentazione della Guida "Stranieri e servizi demografici - Stato Civile: casistiche ricorrenti"

Ore 11.30

  • Comunicazioni relative al 15° Censimento della popolazione
  • Varie

Si sottolinea la particolare rilevanza del seminario che ha lo scopo di diffondere la conoscenza e l'utilizzo della Guida non solo nell'ambito degli Uffici di anagrafe e di Stato Civile, ma sopratutto tra i nuovi arrivati e gli stranieri già presenti sul territorio per accrescere la consapevolezza dell'importanza dei dati da comunicare ai fini della registrazione dello Stato Civile.


06/06/2011 - "Una residenza per tutti"
E' il nome della serata organizzata da Sportello Immigrati e Consiglio degli Stranieri del Comune di Calenzano per l'inaugurazione del Centro di accoglienza "Dietro Poggio".  Sabato 11 giugno presso Lo Spazio 180 - Via Petrarca, 180 Calenzano. La serata inizierà alle ore 20.00 con un buffet e continuerà con musica e spettacolo a cura dell'associazione Totemaju.  Volantino evento 11 giugno 2011 Calenzano 


31/05/2011 - Avviso per l'affidamento del servizio di traduzione dell'Accordo di integrazione
La richiesta d’invito a partecipare alla selezione deve essere presentata entro il 6 giugno. Data di consegna del testo tradotto in 18 lingue: 31 agosto 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


27/05/2011 - Cittadinanza
Il Ministero dell'Interno ha pubblicato statistiche e dati, riferiti all'anno 2010, sui procedimenti di concessione della cittadinanza italiana.

 


27/05/2011 - Emergenza Nord Africa
Con circolare del 24 maggio 2011 il Ministero dell'Interno trasmette l'elenco dei soggetti attuatori responsabili per l'attuazione del piano di accoglienza dei migranti provenienti dal nord africa, D.P.C.M. del 5 aprile 2011.

 


27/05/2011 - Domande di emersione dal lavoro irregolare respinte a seguito di condanna per inottemperanza all’ordine di allontanamento.
Con circolare del 25 maggio 2011 il Ministero comunica la sospensione temporanea delle indicazioni fornite precedentemente dalla circolare n. 3958 del 24 maggio 2011.

  • Circolare del Ministero dell'Interno n. 4027 del 25 maggio 2011 "Ricorsi avverso provvedimenti di inammissibilità delle domande di emersione dal lavoro irregolare in ragione della condanna riportata ai sensi dell' articolo 14, comma 5-ter, d.lgs. n. 286/98, per essersi lo straniero trattenuto illegalmente nel territorio violazione dell'ordine impartito dal Questore, ai sensi del comma 5-bis dello stesso decreto. Sentenze del Consiglio di Stato n. 7 e n. 8 dell'Adunanza Plenaria del 2 - 10/05/2011 - Declaratoria di inefficacia dell' art. 14 TU 286/98. Sospensione circolare n. 3958 del 24/05/2011."

 


27/05/2011 - Protezione Civile: indicazioni operative per l’accoglienza dei migranti
Nota del Commissario delegato emergenza Nord Africa del 7 maggio e circolare del 17 maggio sulle procedure per il collocamento di minori stranieri non accompagnati. Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile n. 640 del 7 maggio 2011 "Emergenza derivante dall'eccezionale afflusso dì cittadini extracomunitari provenienti dal Nord-Africa. Indicazioni operative."    Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile del 17 maggio 2011 "Procedura per il collocamento dei minori stranieri non accompagnati" 


26/05/2011 - Fondi europei per i rimpatri e per i rifugiati
Approvate le graduatorie dei progetti 2010. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno

 


25/05/2011 - ‘libertàcivili' Pubblicato il secondo numero 2011 della rivista bimestrale di studi e documentazione sui temi dell'immigrazione curata dal Ministero dell'Interno. La rivista si focalizza in questo numero sul ruolo svolto dai mass media e, in particolare, da internet e telefonia mobile, nei processi di transizione in atto nei paesi del Nord Africa.

 


25/05/2011 - Retribuzioni di riferimento per l’erogazione delle prestazioni economiche di malattia, maternità e tubercolosi (anno 2011)
Circolare INPS n. 69 del 20 aprile 2011. "Nella circolare vengono pubblicati i valori delle retribuzioni convenzionali prevedendo, tra l’altro, l’elargizione di una indennità di retribuzione pari all’80% della retribuzione media per colf e badanti nel periodo di sospensione del lavoro per maternità.   In virtù di quanto previsto dal decreto legislativo n. 151/2001 - Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità - l’INPS ha stabilito i valori delle retribuzioni convenzionali orarie, in base ai quali va calcolata l’indennità nel periodo di astensione dal lavoro di colf e badanti nel 2011. La circolare prevede, quindi, l’elargizione da parte dell’INPS di:

  • Euro 6,50 per le retribuzioni orarie effettive fino a Euro 7,34
  • Euro 7,34 per le retribuzioni orarie effettive superiori a Euro 7,34 e fino a Euro 8,95
  • Euro 8,95 per le retribuzioni orarie effettive superiori a Euro 8,95
  • Euro 4,72 per i rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali.

L’indennità spetta alle lavoratrici in possesso del requisito di 52 settimane di lavoro regolare nei due anni precedenti, oppure di 26 settimane nell’anno precedente l’inizio del congedo di maternità." Fonte: Newsletter immigrazione n. 5 maggio 2011 (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)   Circolare INPS n. 69 del 20/04/2011 


25/05/2011 - Riconoscimento qualifiche professionali
Pubblicata una nuova guida, realizzata dal Dipartimento Politiche Comunitarie, che ha l'obiettivo di facilitare la comprensione delle norme, comunitarie e nazionali, che regolano il sistema della libera circolazione dei professionisti nell'Unione Europea.

 


25/05/2011 - Protezione internazionale
La direttiva 2011/51/UE estende il diritto al permesso CE per soggiornanti di lungo periodo anche ai beneficiari di protezione internazionale.

 


24/05/2011 - Immatricolazione universitaria di cittadini stranieri
Calendario per le procedure di immatricolazione nelle Università anno accademico 2011/2012.  http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/calendar.html


16/05/2011 - Comunicazioni obbligatorie dei datori di lavoro
Inserita nella banca dati normativa PAeSI la circolare del Ministero dell'Interno n.3666 del 13 maggio 2011.

Cerca altre circolari o norme nella Banca dati normativa PAeSI 


12/05/2011 - "Flussi di popolazione, strutture socio-economiche, prospettive migratorie dell'area euro-africana"
E' il titolo del rapporto presentato al Cnel (Consiglio nazionale economia e lavoro) nell'ambito delle attività dell'Organismo Immigrazione (ONC). Presentazione del rapporto Cnel "Flussi di popolazione, strutture socio-economiche, prospettive migratorie dell'area euro-africana"


11/05/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione
Prorogata al 10 giugno 2011 la scadenza dell’avviso regionale per la formazione linguistica.

 


09/05/2011 - Lingua Futura
Nell'ambito di Terra futura 2011 un'iniziativa per dare spazio al confronto tra culture e scritture diverse. Firenze (Fortezza da basso) dal 20 al 22 maggio 2011. L’iniziativa, promossa da Terra Futura e Associazione Leggere i Diritti in collaborazione con Salone del Libro di Torino, consiste in attività di promozione di letture con forte valenza sociale che culmineranno nell’incontro con autori migranti nell’ambito di Terra Futura.

 


09/05/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione
Bando di gara con procedura aperta per l’elaborazione di un modello di valutazione delle politiche di integrazione. Scadenza: 16 giugno 2011.

 


03/05/2011 - Integrazione
Da Eurostat un rapporto sugli indicatori di integrazione degli immigrati. "L’integrazione dei migranti è una sfida politica centrale a livello europeo e costituisce una delle priorità dell’Unione. Per questo, sulla base dello studio pilota di Saragozza sullo sviluppo di indicatori di integrazione comuni, Eurostat ha realizzato il rapporto “Indicatori sull’integrazione degli immigrati”.   Lo studio raccoglie per i singoli Stati membri i calcoli degli indicatori comuni proposti basati sui dati attualmente disponibili tramite il Sondaggio dell’Unione Europea sulla Forza Lavoro (EU-LFS), le Statistiche dell’Unione Europea su Entrate e Condizioni di Vita (EU-SILC) e le statistiche sulla migrazione di Eurostat.   Di seguito la tabella riassuntiva degli indicatori rilevati per i quattro ambiti di intervento individuati:   1. Occupazione Indicatori chiave:

  • tasso di occupazione
  • tasso di disoccupazione
  • tasso di attività

2. Istruzione Indicatori chiave:

  • maggiore titolo scolastico raggiunto
  • quota di 15enni con scarsi risultati in lettura, matematica e scienze
  • quota di 30-34enni con titolo di istruzione superiore
  • quota di abbandono scolastico e formativo

3. Inclusione sociale Indicatori chiave:

  • media del reddito netto
  • tasso della popolazione a rischio povertà
  • quota della popolazione il cui stato di salute è inteso quale buono o cattivo
  • rapporto tra proprietari e non proprietari di immobili tra gli immigrati e il
  • totale della popolazione

  4. Cittadinanza attiva Indicatori chiave:

  • quota di immigrati che hanno ottenuto la cittadinanza
  • quota di immigrati che titolari di permesso di soggiorno permanente o di lungo periodo
  • quota di immigrati tra i rappresentanti eletti "

  Vsualizza il rapporto EUROSTAT "Indicators of immigrant integration" [file PDF]   Fonte: Newsletter FEI n.5/2011


03/05/2011 - “Cronache di ordinario razzismo”
E' online un nuovo spazio digitale di informazione, approfondimento e comunicazione specificamente dedicato al fenomeno del razzismo. Il sito è curato da Lunaria in collaborazione con persone, associazioni e movimenti che si battono per le pari opportunità e la garanzia dei diritti di cittadinanza per tutti.

Fonte: Newsletter FEI n.5/2011


27/04/2011 - Titoli di studio conseguiti all'estero
La circolare del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca del 20 aprile 2011 chiarisce le modalità di applicazione delle norme relative al riconoscimento dei titoli di studio e delle certificazioni straniere. La circolare esamina le seguenti casistiche:   1. Valutazione di titoli di studio e certificazioni acquisiti in altri Stati dell’Unione europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo o nella Confederazione elvetica   2. Riconoscimento (equipollenza) dei titoli di studio conseguiti in Stati diversi dall’Italia da cittadini italiani, dell’Unione europea, degli Stati aderenti all’Accordo sullo Spazio economico europeo e della Confederazione elvetica   3. Prosecuzione degli studi in Italia da parte di cittadini comunitari e stranieri    4. Minori stranieri soggetti all’obbligo scolastico    5. Titoli di studio posseduti da cittadini non comunitari   6. Soggiorni di studio all’estero   7. Riconoscimento dei titoli di studio acquisiti:

  • A) Presso scuole straniere in Italia: Nulla osta alla prosecuzione degli studi presso scuole straniere in Italia (art. 382 D.L.vo 297/94).
  • B) Presso scuole associate al sistema International Baccalaureate Organisation: Diploma di baccellierato internazionale di Ginevra (I.B.O.) – Legge 30 ottobre 1986, n. 738.
  • C) Titoli di studio rilasciati da “International School of Trieste” (art. 393 del D.Leg.vo n. 297/1994).

 Circolare MIUR n. 2787 del 20 aprile 2011


26/04/2011 - Emersione del lavoro irregolare di colf ex legge 102/2009
Interpretazione della nozione di reddito richiesto per i datori di lavoro titolari  di aziende agricole.

 


26/04/2011 - Consigli territoriali per l'Immigrazione - Attività di monitoraggio 2010.
Istruzioni ed informazioni sulle modalità di inserimento dei dati nella Circolare del Ministero dell'Interno n. 3063 del 21 aprile 2011.

 


26/04/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione
Prorogata al 30 maggio 2011  la scadenza dell’avviso regionale per la formazione linguistica. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


21/04/2011 - "Richiesta di partecipazione al test di italiano"
Come richiedere la partecipazione al test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. E' raggiungibile dalla homepage la nuova pagina informativa del portale PAeSI:

 


20/04/2011 - START UP!
Sostegno all'avvio di microimprese per donne non comunitarie. "Il 1° Aprile 2011 si è tenuto il seminario di orientamento al territorio ed ai servizi organizzato dalla Fondazione Risorsa Donna nell’ambito del progetto "START UP! Sostegno all’avvio di microimprese per donne non comunitarie", finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il Fondo Nazionale per le Politiche Migratorie – Anno 2009.   Il progetto si rivolge ad imprenditrici e aspiranti imprenditrici non comunitarie che intendono accostarsi al mondo del lavoro, a cui offre informazioni e strumenti di orientamento e formazione.   Molteplici sono gli obiettivi che si intende perseguire con tali attività. In primo luogo, scopo del progetto è di offrire assistenza specialistica per favorire la nascita e lo sviluppo competitivo di tali imprese. In questo senso si indirizzano i numerosi servizi gratuitamente erogati, tra cui: corsi di orientamento sull’autoimpiego, sulla microimprenditorialità, sul bilancio di competenza; laboratori formativi per l’alfabetizzazione alla microimpresa e per l’introduzione all’uso dei computer; orientamento al territorio e ai servizi; accesso al progetto di microcredito sociale.   Di fianco a tale prioritaria finalità, il progetto aspira ad essere strumento utile a favorire i processi di integrazione interculturale e di coesione sociale ed economica."   Per informazioni, dalle h. 9.00 alle h. 18.00 è attivo lo SPORTELLO UNICO (c/o Fondazione Risorsa Donna): Tel: 06-57289655 Fax: 06-5745506 info@fondazionerisorsadonna.it    Fonte: Newsletter 4/2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali


19/04/2011 - Misure umanitarie di protezione temporanea
La normativa e le circolari di riferimento.

 


19/04/2011 - Misure umanitarie di protezione temporanea
La situazione numerica dei migranti ancora ospiti nei centri di accoglienza predisposti dalla Regione Toscana.

 


18/04/2011 - Progetto "Casa sicura"
Il progetto, avviato nell'ambito del Fondo Europeo per l'Integrazione da Ministero dell'Interno, Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile, mira alla diffusione della cultura della sicurezza domestica tra i cittadini extracomunitari.  L'attività, che si concluderà entro il prossimo 30 giugno con la distribuzione della brochure informativa, interesserà in un primo tempo i Capoluoghi di Regione e le Province la cui percentuale di cittadini extracomunitari residente sia uguale o maggiore del 7,6% della popolazione residente.

 


18/04/2011 - Fondo Europeo per i Rifugiati
Pubblicato un avviso per la selezione di un progetto per l’accoglienza, il supporto e l'orientamento di soggetti appartenenti a categorie vulnerabili. Scadenza: 13 maggio 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno


18/04/2011 - "Ulteriori disposizioni per fronteggiare l'emergenza umanitaria legata all'afflusso di cittadini dal Nord Africa"
L'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile n. 3933 del 13 aprile 2011.

 


14/04/2011 - Flussi d'ingresso lavoratori extracomunitari non stagionali - anno 2010
Ulteriore attribuzione di quote conversioni permessi di soggiorno per studio/tirocinio/formazione e stagionale in lavoro subordinato. Con Circolare del 7 aprile 2011 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali comunica l'attribuzione di ulteriori quote per conversioni.   Per la Toscana sono previste: - 45 quote per conversione del permesso per studio e tirocinio in permesso per lavoro subordinato (Modulo VA) così suddivise:

  • Arezzo: 1
  • Firenze: 26
  • Grosseto: 0
  • Livorno: 1
  • Lucca: 1
  • Massa Carrara: 0
  • Pisa: 5
  • Pistoia: 0
  • Prato: 4
  • Siena: 7

- 70 quote per convesione del permesso per lavoro stagionale in permesso per lavoro subordinato (Modulo VB) così suddivise:

  • Arezzo: 11
  • Firenze: 2
  • Grosseto: 12
  • Livorno: 6
  • Lucca: 2
  • Massa Carrara: 1
  • Pisa: 7
  • Pistoia: 0
  • Prato: 0
  • Siena: 28

  Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Visualizza tutte le ulteriori attribuzioni di quote dalla Circolare del 7 aprile 2011


14/04/2011 - Flussi migratori eccezionali dalla Tunisia e dalla Libia
Audizione del Ministro dell'interno sulle iniziative che il Governo intende assumere in materia di immigrazione.

 


13/04/2011 - "Identità e Incontro"
E' un'iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell'ambito del progetto MU.S.A.- Musica Sport e Accoglienza, finalizzata a facilitare l'integrazione tra cittadini stranieri ed italiani.

 


13/04/2011 - Misure umanitarie di protezione temporanea
La circolare del Ministero dell'Interno n.2990 dell'8 aprile 2011. Circolare n.2990 dell'8 aprile 2011 "Misure umanitarie di protezione temporanea per le rilevanti esigenze connesse all'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africani, DPCM del 5 aprile 2011

 


12/04/2011 - "Verifica risultati test italiano"
Dove e come visualizzare i risultati del test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.  E' raggiungibile dalla homepage la nuova sezione del portale PAeSI:

 


11/04/2011 - Misure umanitarie di protezione temporanea
Pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 81 dell’8 aprile 2011 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri “Misure umanitarie di protezione temporanea da assicurarsi nel territorio dello Stato a favore di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa”. Visualizza il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 aprile 2011  dalla Banca dati normativa PAeSI

 

Le norme di riferimento richiamate nel DPCM “Misure umanitarie di protezione temporanea da assicurarsi nel territorio dello Stato a favore di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa”:

 

 

Altra normativa comunitaria e recepimento:

 

  • Direttiva 2001/55/CE del Consiglio Europeo del 20 luglio 2001 sulle norme minime per la concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati e sulla promozione dell'equilibrio degli sforzi fra gli Stati membri che ricevono gli sfollati e subiscono le conseguenze dell'accoglienza degli stessi  
  • D.lgs. n. 85/2003 - Attuazione della direttiva 2001/55/CE relativa alla concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati ed alla cooperazione in ambito comunitario
  • Regolamento (CE) n. 562/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 marzo 2006 , che istituisce un codice comunitario relativo al regime di attraversamento delle frontiere da parte delle persone (codice frontiere Schengen) e Legge n.388/93
  • Regolamento (CE) n. 810/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009 che istituisce un codice comunitario dei visti (codice dei visti)

 

Riconoscimento e revoca dello status di rifugiato:

 

 

Normativa Regione Toscana

 

   


08/04/2011 - Le "seconde generazioni" degli stranieri in Italia
E' il tema dell'ultimo numero della rivista "Libertàcivili" del Ministero dell'Interno.

 


07/04/2011 - "Giovani e minori non accompagnati richiedenti asilo e rifugiati: ricerche e proposte tra scuola e formazione"
E' il titolo del seminario organizzato da COSPE e Provincia di Firenze che si svolgerà il prossimo 15  aprile a Palazzo Medici Riccardi – via Cavour 1,  Firenze. Visualizza il programma del seminario


06/04/2011 - "Le seconde generazioni e il problema dell'identità culturale: conflitto culturale o generazionale?"
Presentata a Roma la ricerca del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro) sugli adolescenti immigrati di seconda generazione.

 


06/04/2011 - Fondo Europeo per i Rifugiati - programma annuale 2010
Approvata la graduatoria dei progetti presentati a valere sull’Azione 1.1.A "Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia in applicazione del regolamento di Dublino".

 


04/04/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi terzi
Attiva la procedura per la presentazione di proposte progettuali nell’ambito dell’Avviso FEI “Azioni di sistema a valenza regionale per l’erogazione di percorsi di formazione linguistica ed educazione civica”. Scadenza: 3 maggio 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno


04/04/2011 - "Non solo numeri"
E' il kit ideato da OIM e UNHCR per informare i giovani sui temi della migrazione e dell'asilo nell'Unione Europea. L'obiettivo del kit è fornire una conoscenza più approfondita delle tematiche riguardanti migranti, richiedenti asilo e rifugiati nell'Unione Europea. 'Non solo numeri', inoltre, mira a sostenere gli sforzi dell'UE per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle difficoltà dei nuovi arrivati e per combattere la discriminazione e il pregiudizio.  Il kit è il risultato della collaborazione tra l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ed è finanziato dalla Commissione Europea grazie al Fondo Europeo per i Rifugiati.  Fonte: www.unhcr.it

 


01/04/2011 - Lavoro domestico
Dal 1° aprile 2011 nuove modalità di pagamento dei contributi dei lavoratori domestici.  Con Circolare n.49 dell’11 marzo 2011 l’INPS comunica le nuove modalità di pagamento dei contributi dovuti dal datore di lavoro domestico.

 


31/03/2011 - Comunicazioni obbligatorie lavoro domestico
Attive da oggi le nuove  modalità di presentazione delle comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione del rapporto di lavoro. Con Circolare n.49 dell’11 marzo 2011 l’INPS informa che a partire dal 1° aprile 2011 la presentazione delle comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione per lavoro domestico deve avvenire attraverso uno dei seguenti canali:

Nella circolare sono fornite le istruzioni sui servizi telematici al cittadino in materia di iscrizione e variazione di rapporto di lavoro domestico.

 


31/03/2011 - Rimpatrio volontario assistito
Pubblicato un nuovo avviso per la selezione di un progetto da finanziare con le risorse del Fondo Europeo per i Rimpatri – Annualità 2009, relativo all’Azione 1.2.1, Programmi di rimpatrio volontario assistito e reintegrazione nei paesi di origine per gruppi vulnerabili specifici.Scadenza: 15 aprile 2011.

 


30/03/2011 - Antidiscriminazione
L’Agenzia Europea per i Diritti Fondamentali presenta il primo Manuale che raccoglie in un unico sistema legale il corpo normativo in materia. "Il Manuale raccoglie in un unico sistema legale il corpo normativo in materia di anti-discriminazione derivante dalla Convenzione Europea sui Diritti Umani unitamente al diritto comunitario. Tale normativa è stabilita sulla base delle definizioni di discriminazione diretta e indiretta elaborate sulla base della Convenzione, della Direttiva UE sulla parità di genere, la parità di razza e la parità occupazionale.della Convenzione, della Direttiva UE sulla parità di genere, la parità di razza e la parità occupazionale.   Le disposizioni contenute nel Rapporto sono presentate attraverso l’analisi dei casi affrontati dalla Corte Europea per i Diritti Umani e la Corte di Giustizia. Il corpo normativo è corredato da decisioni e documenti interpretativi emessi dai tribunali nazionali e dagli organi competenti, unitamente a organi internazionali quali il Comitato delle Nazioni Unite sull’Eliminazione delle Discriminazioni Razziali, il Consiglio d’Europa, la Commissione Europea contro il Razzismo e l’Intolleranza ed il Comitato Europeo per i Diritti Sociali. "   Per approfondire  http://194.30.12.221/fraWebsite/attachments/182601_FRA_CASE_LAW_HANDBOOK_EN.pdf   Fonte: Newsletter FEI n.4/2011


30/03/2011 - MIPEX III - Migrant Integration Policy Index
Presentato a Bruxelles e in Italia uno studio comparativo sulle politiche di integrazione in 31 Paesi. "È stato presentato a Bruxelles a fine febbraio e in Italia il 10 marzo MIPEX III, uno studio che mette a confronto le politiche per l’integrazione degli immigrati regolari di 31 Paesi in Europa e Nord America. MIPEX III, cofinanziato dal FEI nell’ambito del progetto Outcomes for Policy Change e realizzato dal British Council e il Migration Policy Group con la partnership strategica della Fondazione ISMU per quanto riguarda l’Italia, è la più vasta ricerca riguardante la legislazione UE sull’immigrazione, misurando e confrontando l’efficacia e la qualità del trattamento riservato agli immigrati regolari analizzando le politiche per l’integrazione adottate da tutti i paesi UE, nonché da Norvegia, Svizzera, Canada e Stati Uniti d’America. I principali ambiti di analisi di MIPEX III riguardano:

  • Partecipazione politica / Cittadinanza
  • Istruzione
  • Mobilità professionale
  • Anti-discriminazione

In generale, lo studio evidenzia un leggero miglioramento delle politiche in materia di integrazione dei cittadini stranieri. Ciò che emerge, tuttavia, è che di pari passo a misure che introducono nuove opportunità per i migranti, le politiche di molti Paesi creano altrettanti ostacoli al corretto percorso di inserimento di questi ultimi.stranieri. Ciò che emerge, tuttavia, è che di pari passo a misure che introducono nuove opportunità per i migranti, le politiche di molti Paesi creano altrettanti ostacoli al corretto percorso di inserimento di questi ultimi.   Per quanto riguarda la situazione in Italia (di cui è disponibile una sintesi tradotta), il quadro è generalmente positivo e colloca il Paese al decimo posto della classifica generale. Si evidenziano, tuttavia, anche alcune aree di possibile miglioramento in relazione alle politiche volte alla promozione della partecipazione politica, dell’istruzione, del sostegno mirato all’interno del mercato del lavoro e della rimozione delle discriminazioni."   Per approfondire: http://www.mipex.eu/download    F onte: Newsletter FEI n.4/2011 Ministero dell'Interno


28/03/2011 - Assegni dei Comuni per il nucleo familiare e per la maternità
Rivalutati gli importi.  Con Circolare n. 56 del 23 marzo 2011 l'INPS comunica che sono stati rivalutati gli importi dell’assegno familiare e di quello di maternità concessi dai Comuni e pagati dall’INPS.   Per il 2011 l’importo mensile di tali prestazioni sarà di:

  • 131,87 euro per l’assegno per il nucleo familiare. Il nuovo limite dell’indicatore della situazione economica (I.S.E.) per i nuclei familiari composti da cinque componenti, di cui almeno tre figli minori, è pari a 23.736,50 euro;
  • 316,25 euro (per complessivi 1.581,25 euro) per l’assegno di maternità per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011. In questo caso, il nuovo valore dell’indicatore della situazione economica (I.S.E.) per i nuclei familiari composti da tre componenti è pari a 32.967,39 euro.

 


25/03/2011 - Fondo Europeo per i Rimpatri
Avviso per la selezione di un progetto per la realizzazione dell'Azione 1.2.2, Programmi di rimpatrio volontario assistito di cittadini sbarcati sulle coste italiane dal Nord Africa. Scadenza presentazione proposte: 1 aprile 2011. Per sostenere gli sforzi del Governo italiano nella gestione dei flussi migratori provenienti dal Nord Africa e dell’attuale situazione di emergenza, vengono stanziati circa 53.000 euro per l'attuazione di un programma di rimpatrio volontario assistito (RVA) rivolto ad almeno 50 cittadini sbarcati sulle coste italiane da Paesi nordafricani (es. Tunisia, Egitto e Marocco), ammissibili per il ritorno volontario sulla base dell’art. 7 della decisione 2007/575/CE nonché della vigente normativa italiana. Le attività progettuali dovranno concludersi entro il 30 giugno 2011.  

 


23/03/2011 - Newsletter sull'immigrazione Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
La newsletter n.3 - marzo 2011, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo.

 


22/03/2011 - Decreto flussi stagionali 2011
Attribuzione delle quote relative al D.P.C.M. 17 febbraio 2011 sulla programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori extracomunitari stagionali nel territorio dello Stato per l'anno 2011. Con Circolare n. 984 del 21 marzo 2011 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali comunica la ripartizione territoriale delle quote d'ingresso per lavoro stagionale. Per la Toscana sono previste 2100 quote così suddivise:

  • Arezzo: 400
  • Firenze: 200
  • Grosseto: 350
  • Livorno: 200
  • Lucca: 200
  • Massa Carrara: 40
  • Pisa: 100
  • Pistoia: 100
  • Prato: 10
  • Siena: 500

 


21/03/2011 - Decreto flussi stagionali 2011
Pubblicato in G.U. il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 febbraio 2011. Le domande di nullaosta al lavoro stagionale possono essere inviate dalle ore 8.00 di domani attraverso il sistema di inoltro telematico del Ministero dell'Interno. I datori di lavoro possono presentare le domande per i lavoratori non comunitari residenti all'estero fino alle ore 24 del 31 dicembre 2011 utilizzando la procedura telematica disponibile all'indirizzo https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp.   

Visualizza la scheda informativa "Nullaosta al lavoro subordinato stagionale" Visualizza la scheda informativa "Nullaosta pluriennale per lavoro stagionale"

 


21/03/2011 - 21 Marzo, giornata mondiale contro il razzismo
I dati del Centro Antidiscriminazione di Pistoia. In occasione del 21 marzo, che l'ONU ha dichiarato Giornata mondiale contro il razzismo, il Centro antidiscriminazione della Provincia di Pistoia vuole richiamare l'attenzione sull'importanza del riconoscimento e della valorizzazione delle diversità. Con tale data si ricorda infatti un tragico evento accaduto il 21 marzo 1960, quando la polizia sudafricana aprì il fuoco sulla folla, uccidendo settanta persone che manifestavano contro il regime dell'apartheid. Anche se il Centro antidiscriminazione lavora per la prevenzione e il contrasto delle più diverse situazioni di discriminazione, va detto che le discriminazioni sulla base della razza o l'origine etnica costituiscono ancora oggi, nel nostro territorio, una parte rilevante del lavoro di tutela svolto dal Centro.   Nel corso del 2010, infatti, sono state raccolte 140 segnalazioni di comportamenti discriminatori, di cui circa la metà riguarda ancora stranieri o appartenenti a piccole minoranze. Gli ambiti interessati riguardano, soprattutto, l'erogazione di servizi pubblici, l'accesso al lavoro, le condizioni di lavoro, l'accesso alla casa. Quanto agli italiani, preme in particolar modo sottolineare l'aumento delle segnalazioni di discriminazione nell'accesso al lavoro sulla base dell'età da parte di donne ultra quarantenni, le quali lamentano, anche sul nostro territorio, l'enorme difficoltà di entrare o ri-entrare, dopo periodi più o meno lunghi di disoccupazione, nel mondo del lavoro.   Per rendere più efficace l'azione del Centro, nel corso del 2010 sono stati sottoscritti due importanti Protocolli d'Intesa per la prevenzione e il contrasto di ogni forma di discriminazione. Uno con i Comuni, che ha sancito l'impegno dei firmatari ad operare per l'affermazione dei diritti di cittadinanza di tutte le persone residenti nel territorio provinciale, l'altro con l'UNAR (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri), che ha consentito al Centro di entrare nella rete informativa nazionale e divenire partner di un progetto, finanziato dall'U.E., volto alla costruzione di apposite reti territoriali antidiscriminazione in Lazio, Liguria, Piemonte e Toscana.    Il Centro Antidiscriminazione della Provincia di Pistoia è nato nel 2004 come unica realtà del genere così strutturata in Toscana, una delle poche in Italia. È rivolto a tutti coloro che, stranieri, apolidi o cittadini italiani sono o sono stati vittime o testimoni di discriminazioni per ragioni di nascita, cittadinanza, origine etnica, appartenenza ad una minoranza nazionale, sesso, età, colore della pelle, lingua, religione, ceto sociale, handicap, orientamento sessuale, convinzioni personali, opinioni politiche o di qualsiasi altra natura. Le attività specifiche del Centro riguardano la consulenza diretta con l'utenza finalizzata ad una prima assistenza e all'acquisizione e al monitoraggio delle fattispecie discriminatorie; la creazione di una rete per l'acquisizione delle informazioni presso Comuni, altri enti pubblici e associazioni ed enti del terzo settore che operano con gli stranieri; la creazione di un archivio di raccolta delle stesse; lo studio del fenomeno sulla base delle informazioni raccolte e la predisposizione di conseguenti azioni di intervento; infine l'eventuale tutela legale nelle azioni ex artt. 43 e 44 del Decreto legislativo n. 286/1998. Il Centro svolge anche attività di contatto, sensibilizzazione e formazione nei confronti delle strutture e degli operatori territoriali, con approccio sia di tipo sociologico-culturale che giuridico sul problema della discriminazione. La sede del Centro si trova nel palazzo della Provincia di Pistoia, Piazza San Leone 1 Pistoia. Si accede su appuntamento, da concordare telefonicamente al tel. 0573 - 374514, o via e-mail .centroantidiscriminazione@provincia.pistoia.it Su sito internet provincia è presente una pagina con tutte le informazioni sul centro Antidiscriminazione con un Report sulle sue attività , aggiornato al dicembre 2010: www.provincia.pistoia.it/indici/el_CentroAntidiscriminazione.asp   Fonte: UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale) www.unar.it   


21/03/2011 - ''Lei è solo straniera, siamo noi a farne un'estranea"
E' il titolo della campagna di comunicazione istituzionale promossa dall’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e dal Ministro per le Pari Opportunità. 

 


16/03/2011 - Lavoratori extracomunitari dello spettacolo
Nuove procedure e modalità di rilascio del nullaosta al lavoro subordinato. Con circolare n. 2076 del 16 marzo 2011 il Ministero dell'Interno trasmette la nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sulle nuove modalità di rilascio del nullaosta al lavoro subordinato per l'assunzione di cittadini extracomunitari per esigenze connesse alla realizzazione e produzione di spettacoli (art. 27 comma 2 del TU).   Si specifica che alla domanda di primo ingresso, da presentare a cura dei datori di lavoro interessati, non deve più essere allegato il parere del Dipartimento dello spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività culturali o l'attestazione della sua richiesta. 

 


15/03/2011 - Moneygram Award 2011 - Premio all'imprenditoria immigrata in Italia
Tutti gli imprenditori stranieri in Italia che hanno creato una propria attività nel settore commerciale, industriale e dei servizi, possono partecipare alle selezioni proponendo la propria candidatura entro il 31 maggio 2011.

 


15/03/2011 - Forum Immigrazione al Comune di Campi Bisenzio
Si svolgerà sabato 19 marzo 2011 a Villa Montalvo, Sala A. Caponnetto dalle ore 9.30 il Forum "Diritti e Rovesci" dedicato a Teresa Sarti Strada. L'incontro mira a far conoscere l'impegno del Network delle Città del dialogo e gli obiettivi condivisi con il Consiglio d'Europa. Il Forum è suddiviso in due sessioni, la prima dalle ore 9.15 alle ore 13.30 dal titolo "Comunità cinese e Integrazione", la seconda dalle ore 15.30 alle ore 19.00 dal titolo "Integrazione o Interazione?".

 


14/03/2011 - Lavoratori domestici
Nuove modalità di presentazione della comunicazione obbligatoria di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione. Con Circolare n.49 dell’11 marzo 2011 L’INPS informa che a partire dal 1° aprile 2011 la presentazione delle comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione per lavoro domestico dovrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali:

I moduli cartacei SC38 COLD ASS, e SC39 COLD VAR potranno essere presentati direttamente o inviati per posta (a tal fine fa fede il timbro a data dell'ufficio postale accettante o del servizio corriere utilizzato) solo fino al 31 marzo 2011.   Nella circolare sono fornite le istruzioni sui servizi telematici al cittadino in materia di iscrizione e variazione di rapporto di lavoro domestico.

 


14/03/2011 - "Nullaosta pluriennale per lavoro stagionale"
Pubblicata sul portale, nella sezione "Procedimenti e moduli",  la scheda informativa dedicata, che descrive in dettaglio la procedura.

 


11/03/2011 - Rinvio seduta Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze
La seduta prevista per il prossimo 16 marzo è rinviata al 22 marzo 2011  alle ore 10.00 presso l'Auditorium della Prefettura, via A. Giacomini 8.

Ordine del giorno

 

  1. Presentazione progetti per richiedere finanziamenti a valere sul Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi ai fini dell'espressione del parere da parte del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione;
  2. Comunicazioni relative al Decreto Flussi 2010;
  3. Informazioni relative al test di italiano previsto dal D.M. 4.6.2010
  4. Varie

In relazione al punto 1. dell'ordine del giorno, le SS.LL sono invitate a favorire la partecipazione dei soggetti capofila dei progetti - qualora diversi - per una migliore illustrazione dei medesimI.


10/03/2011 - Rinnovo del permesso di soggiorno per studio nel caso di frequenza di corsi singoli
La circolare del Ministero dell’Interno del 22 febbraio 2011 chiarisce in quali casi specifici sia possibile o meno il rinnovo del permesso di soggiorno per studio.

Dalla circolare del Ministero sono ricavabili le seguenti “domande e risposte":   1. E' rinnovabile il permesso di soggiorno per studio nel caso in cui il cittadino straniero si iscriva ad un corso singolo diverso da quello che ha reso possibile il suo ingresso in Italia?  
No, non è rinnovabile. Il permesso per studio, infatti, è rinnovabile annualmente nel caso di corsi pluriennali, anche se lo studente si iscrive ad un corso di laurea diverso da quello per il quale ha fatto ingresso in Italia, ma non nel caso in cui si iscriva ad un corso singolo, in quanto i cosiddetti corsi singoli non sono riconducibili ad un corso di laurea.   2. E’ possibile il rinnovo del permesso di soggiorno per studio posseduto dello studente che, al termine del corso singolo o dei diversi corsi singoli che hanno dato luogo al suo ingresso in Italia, decide di iscriversi ad un corso di laurea? 
Sì, ma solo se il corso di laurea prescelto dallo studente è attinente o conseguente al corso singolo terminato con profitto in quanto, comunque, potrebbe essere considerata una prosecuzione del percorso scolastico. Lo studente dovrà opportunamente documentare l'attinenza o la conseguenzialità mediante certificazione rilasciata dallo stesso Ateneo.  


10/03/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi (FEI)
Sono stati 944 i progetti pervenuti al Ministero dell'Interno relativi ai 6 avvisi pubblici del Programma annuale del Fondo. In Toscana presentate 57 proposte. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


09/03/2011 - Nullaosta al lavoro stagionale - Decreto flussi
Aggiornata la scheda informativa sul nullaosta al lavoro stagionale alla circolare Ministero dell'Interno - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 23 del 25 febbraio 2011. Le domande di nullaosta possono essere inviate solo dalle ore 8.00 del giorno successivo alla data di pubblicazione del decreto flussi lavoratori stagionali 2011.

 


08/03/2011 - Minori stranieri non accompagnati
Rinnovata la composizione del Comitato per i Minori Stranieri (CMS) e ampliate le pagine relative ai minori stranieri non accompagnati nel sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il Comitato per i Minori Stranieri (CMS) è un organo interministeriale composto da nove rappresentanti e presieduto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Ha il compito di vigilare sulle modalità di soggiorno dei minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio italiano e di coordinare le attività delle amministrazioni interessate. La nomina dei nuovi membri è avvenuta con D.M. del Ministro del lavoro il 15 febbraio 2011.

Nella sezione “Minori stranieri” del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sono disponibili i dati sulle presenze dei minori stranieri non accompagnati in Italia e sui minori che fanno ingresso attraverso i programmi solidaristici di accoglienza, la descrizione della procedura per la segnalazione di un minore al Comitato Minori Stranieri, la normativa internazionale e nazionale sui minori stranieri non accompagnati, le domande più frequenti (FAQ) sul tema ed ulteriori informazioni.

 


08/03/2011 - Online il Portale italiano del Lavoro Dignitoso
Obiettivo del portale, promosso dall' Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), è quello di diffondere una maggiore conoscenza in tema di diritti dei lavoratori, occupazione in condizioni dignitose e protezione sociale, rafforzando  il dialogo sulle problematiche del lavoro.

 


07/03/2011 - Convocazione Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze La seduta plenaria del CTI di Firenze è convocata per il giorno 16 marzo 2011 alle ore 10.00 presso la Prefettura di Firenze, via Giacomini 8.

Ordine del giorno

 

  1. Presentazione progetti per richiedere finanziamenti a valere sul Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi ai fini dell'espressione del parere da parte del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione;
  2. Comunicazioni relative al Decreto Flussi 2010;
  3. Informazioni relative al test di italiano previsto dal D.M. 4.6.2010
  4. Varie

In relazione al punto 1. dell'ordine del giorno, le SS.LL sono invitate a favorire la partecipazione dei soggetti capofila dei progetti - qualora diversi - per una migliore illustrazione dei medesimI.


07/03/2011 - Concorso fotografico "Diversità urbana"
Il concorso è promosso da UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, allo scopo di far emergere ogni iniziativa di conoscenza reciproca che, a partire dalla rimozione degli stereotipi, favorisca il dialogo e l'inclusione sociale. Scadenza: 15 aprile 2011.

 


04/03/2011 - Sezione "Corsi di italiano per stranieri"
Pubblicati i primi dati nella sezione "in costruzione" del Portale PAeSI che ha lo scopo di diffondere le informazioni sui corsi offerti sul territorio, mirati in particolare al superamento del test necessario per la richiesta del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

 


28/02/2011 - Corso gratuito "I diritti dei consumatori"
Il corso, organizzato dall'Istituto per lo Sviluppo dell'Educazione al Consumo con i contributi di Comune di Firenze – Assessorato alle politiche socio sanitarie e Camera di Commercio di Firenze, si rivolge ai cittadini immigrati residenti nel Comune di Firenze. Termine iscrizioni: 7 marzo 2011.

 


28/02/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi terzi 2010
Il termine per la presentazione dei progetti è prorogato alle ore 18.00 del 4 marzo 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


25/02/2011 - "L’immigrazione per lavoro in Italia: evoluzione e prospettive"
Presentato il rapporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che svolge un’analisi sull’evoluzione della popolazione straniera in Italia e che, utilizzando le informazioni statistiche disponibili, effettua un monitoraggio permanente delle tendenze.

 


18/02/2011 - Riconoscimento titoli professionali
Pubblicato in G.U. il Decreto del Ministero della Salute n. 268 del 29 luglio 2010 sul riconoscimento dei titoli professionali conseguiti nei Paesi comunitari ed extracomunitari ai fini dell'esercizio delle attivita' professionali di medico chirurgo, medico specialista, medico veterinario, farmacista, odontoiatra, psicologo, ostetrica, tecnico sanitario di radiologia medica, infermiere. Visualizza il decreto dalla Banca dati normativa PAeSI.


18/02/2011 - Ripartizione degli ingressi degli atleti extracomunitari per la stagione 2010/2011
Con circolare del Ministero dell'Interno n. 1220 del 16 febbraio 2011 viene trasmessa copia del D.P.C.M. sulle ripartizioni fra le varie Federazioni Nazionali del numero degli atleti stranieri provenienti da Paesi non appartenenti alla Comunità europea, per i quali è consentito l'ingresso nel territorio nazionale. Visualizza la circolare del Ministero dell'Intero n.1220/2011 dalla Banca dati normativa PAeSI.


18/02/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi terzi 2007-2013
I soggetti interessati possono inviare i loro quesiti in merito al contenuto degli Avvisi all'indirizzo e-mail dlci.fondointegrazione@interno.it, entro e non oltre il 18 febbraio 2011. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


15/02/2011 - Lavoro domestico
Disponibile la nuova tabella dei minimi retributivi con decorrenza 1 gennaio 2011.

 


14/02/2011 - Corso di formazione per operatori in materia di Ritorno Volontario ed Assistito - VII edizione
Il corso, a cura dell'OIM, si svolgerà il 16 e 17 febbraio 2011 a Firenze presso  AICCRE Federazione Toscana, Consiglio Regionale della Toscana. L'iniziativa si inserisce nel contesto del progetto RE-FORM finanziato dal Fondo Europeo Rimpatri 2009, parallelamente al progetto PARTIR II che attua concretamente i percorsi di Rimpatrio e NIRVA Fase II, che promuove il consolidamento di una Rete nazionale di riferimento sul Ritorno Volontario Assistito.  Programma del corso Obiettivi - Destinatari - Requisiti  I candidati interessati a partecipare al corso dovranno compilare la scheda di registrazione e restituirla quanto prima all'OIM al seguente indirizzo: emarkgjonaj@iom.int oppure chiamare il numero 06 44 186 240.  Scheda di registrazione 


10/02/2011 - "Di razza umana: strumenti per disimparare il razzismo"
La mostra interattiva, promossa da Unicoop Firenze con il patrocinio della Regione Toscana, farà sperimentare le contraddizioni della globalizzazione, ragionando su pregiudizi e stereotipi e sui concetti di diversità e identità. Istituto degli Innocenti, Salone Borghini, dal 9 febbraio al 5 marzo 2011.

 


08/02/2011 - Mutilazioni genitali femminili
E' attivo il numero verde 800 300 558 del Ministero dell’Interno per segnalazioni ed informazioni. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


03/02/2011 - Test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
Stabilite ulteriori date per lo svolgimento del test a Empoli, Borgo S.Lorenzo e Firenze.

  • Empoli - Scuola Media "Busoni Vanghetti": 2 marzo 2011
  • Borgo San Lorenzo - Scuola Media "Giovanni della Casa": 4 marzo 2011
  • Firenze - Scuola Media "Beato Angelico": 8 marzo, 10 marzo, 14 marzo, 15 marzo 2011

Visualizza la brochure "Il test di lingua italiana per gli stranieri" [file PDF] dal sito del Ministero dell'Interno - Visualizza la pagina informativa sul test a cura della Prefettura di Firenze - Visualizza la SCHEDA SINTETICA "Test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo" - Visualizza altre informazioni sul test nella sezione "Soggiornare in Italia per lungo periodo"


02/02/2011 - "Cantieri d’Italia-l'Italiano di base per costruire la cittadinanza"
Il Ministero dell’Interno, in collaborazione con la RAI, ha realizzato un programma televisivo di formazione linguistica ed educazione civica che andrà in onda dal 3 febbraio. Il programma potrà essere seguito anche online dal 5 febbraio. Leggi tutta la notizia da sito del Ministero dell'Interno.


24/01/2011 - Test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
Stabilite 4 ulteriori date per lo svolgimento del test a Firenze: 15, 17, 18 e 28 febbraio 2011.

 


24/01/2011 - Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo
Pubblicata sul sito del  Ministero dell'Interno la graduatoria dei progetti degli Enti locali ammessi al finanziamento. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno.


21/01/2011 - "Impresa: legalità e sicurezza"
Presentata oggi, presso la Prefettura di Firenze, la guida realizzata da Prefettura e Camera di Commercio che fornisce informazioni agli imprenditori stranieri in Italia per coniugare l' attività di impresa con la legalità e la sicurezza sul lavoro. 

 


19/01/2011 - Test di lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
Il testo delle prove del test di conoscenza della lingua italiana che si è svolto il 19 gennaio a Firenze. Stabilite 3 ulteriori date per lo svolgimento del test a Firenze: 2, 8 e 10 febbraio 2011. Le prove del test del 17 gennaio 2011

 


19/01/2011 - Newsletter sull'immigrazione Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
La newsletter n.1 - gennaio 2011, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n. 1 - gennaio 2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Visualizza le precedenti newsletter del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali


14/01/2011 - Importo assegno sociale anno 2011 e reddito per ricongiungimento familiare
Come indicato nella circolare INPS n.167 del 30 dicembre 2010, l'importo mensile per l’assegno sociale è stato rivalutato a 417,3 euro. L’importo annuale dell’assegno sociale è pari 5.424,9 euro, che diventa il parametro base da prendere come riferimento per la richiesta del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e per le domande di ricongiungimento familiare presentate dal 1 gennaio 2011.

Reddito annuo lordo necessario per la richiesta di ricongiungimento familiare (per l'anno 2011)

  • per 1 familiare: 8.137,35
  • per 2 familiari: 10.849,8
  • per 3 familiari: 13.562,25
  • per 4 familiari: 16.274,7
  • per 2 o più figli di età inferiore 14 anni o per 2 o più familiari dei titolari dello status di protezione sussidiaria: 10.849,8
  • per 1 familiare e 2 o più figli di età inferiore a 14 anni: 13.562,25

Visualizza la scheda sul Nullaosta al ricongiungimento familiare


13/01/2011 - Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi (2007-2013)
Pubblicata la newsletter FEI del Ministero dell'Interno n. 1 del 2011. 

 


13/01/2011 - “SMS: Sportello MultiServizio per donne immigrate"
Il progetto, che mira alla realizzazione di una rete di tutela e di protezione sociale per le donne immigrate, sarà presentato dall' Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Firenze e dall' Associazione Nosotras il 18 gennaio 2011 a Firenze - P.zza Signoria 1, Palazzo Vecchio, ore 09.00. Il progetto “SMS: Sportello MultiServizio per donne immigrate”, a cura dell’Associazione Nosotras, si articola attorno a due obiettivi prioritari:

  • sostenere le donne immigrate nell’acquisizione di abilità sociali e competenze utili per operare scelte in ambito lavorativo, sanitario, sociale;
  • facilitare la comunicazione tra immigrati e realtà sociale cittadina per favorirne l’integrazione nella comunità locale.

Nell’ambito del progetto, il giorno 18 gennaio 2011, presso il Salone de' Dugento in Palazzo Vecchio a Firenze, si svolgerà la giornata di presentazione di “Insieme per una rete di tutela: processi integrati, assistenti sociali del Comune di Firenze, ASL 10 e comunità immigrate” a cura dell'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Firenze e dell'Associazione Nosotras.
Si tratta di un percorso di costruzione di una rete di tutela e di protezione sociale per le donne immigrate che coinvolge gli assistenti sociali del Comune di Firenze, attraverso attività di focus group. Inoltre il progetto SMS sta sviluppando un'attività di networking con i servizi sanitari pubblici dell'ASL 10 di Firenze, in particolare sui temi della salute materno-infantile, della prevenzione e dell'educazione ad una sessualità consapevole a tutto raggio:

  • prevenzione delle interruzioni di gravidanza ripetute (fenomeno in vertiginoso aumento tra le donne immigrate);immigrate;
  • contrasto alle pratiche nefaste delle mutilazioni genitali femminili;
  • prevenzione delle malattie infettive ( ad esempio la tubercolosi);
  • contrasto ai matrimoni forzati.

Fonte: Newsletter FEI Ministero dell'Interno n.1/2011


11/01/2011 - Tratta di esseri umani
Firmato presso la Prefettura di Firenze un protocollo per coordinare gli interventi, far emergere il fenomeno e programmare campagne informative. L'accordo è stato firmato da Prefettura, Procura della Repubblica, Forze dell’ordine, Provincia, Comune di Firenze, Società della Salute e le associazioni Progetto Arcobaleno e Cooperativa Sociale C.A.T. di Firenze. L’approccio integrato tra tutti i soggetti che lavorano sul campo consentirà di potenziare i rispettivi progetti di tutela delle vittime e il loro reinserimento sociale, le azioni di contrasto verso le organizzazioni criminali e favorire l’emersione del fenomeno.

 


10/01/2011 - Convocazione Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di Firenze
La seduta del CTI di Firenze, nella quale verrà presentata la guida "Impresa: legalità e sicurezza",  è convocata per il giorno 21 gennaio 2011  alle ore 10 presso la Prefettura di Firenze, via Giacomini 8. Nella guida "Impresa: legalità e sicurezza" sono stati presi in esame temi quali l'apertura dei money transfer, anche con riferimento alle nuove norme dettate dalla L.94/2009 e dal D.Lgs.vo 141/2010, la protezione di marchi e brevetti, la prevenzione, la sicurezza e l'igiene nei luoghi di lavoro e nelle attività alimentari, per conseguire l'obiettivo di creare le condizioni necessarie ad una sempre maggiore integrazione sociale e culturale della popolazione straniera, con particolare riguardo agli imprenditori. Per realizzare la Guida è stato prezioso l'apporto fornito dall' Agenzia delle Entrate, dall' Azienda Sanitaria di Firenze e dai professionisti e consulenti brevettuali che collaborano con la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura nell' ambito del Servizio gratuito di orientamento su marchi e brevetti. La traduzione in inglese, spagnolo e cinese rappresenta un ulteriore elemento di attenzione alle comunità presenti nel territorio provinciale, per una migliore informazione sulle regole da rispettare. La pubblicazione online sui siti www.immigrazione.regione.toscana.it e www.fi.camcom.it consentirà l'aggiornamento della guida in modo tempestivo. Visualizza il programma del seminario 


07/01/2011 - Test di conoscenza della lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
Alcune informazioni su sedi, modalità di svolgimento e contenuto del test a cura della Prefettura di Firenze.

 


05/01/2011 - "Vademecum immigrazione 2011"e "Migranti. Le cifre 2010"
Presentati dal Comune di Firenze la guida aggiornata ad uso degli operatori che forniscono informazioni ai cittadini stranieri e il nuovo report statistico sulla popolazione straniera residente. Le due pubblicazioni sono in distribuzione gratuita presso la sede dello Sportello Unico Comunale Immigrazione. "Vademecum immigrazione 2011"(XI edizione) Guida promossa dal Comune di Firenze - Assessorato Politiche Socio Sanitarie e Ambiente Testo e coordinamento: Giuseppina Bonanni – Direzione Servizi Sociali e Sport, Servizio Famiglia e accoglienza, Sportello Unico Comunale Immigrazione.

  "Migranti. Le cifre 2010" (X edizione) - Comune di Firenze, Assessorato alle politiche socio-sanitarie (Direzione Servizi Sociali e Sport) Indice: 1. IL QUADRO COMUNITARIO E LE TENDENZE NAZIONALI

  • 1.1 Le tendenze demografiche nell’Unione Europea
  • 1.2 L’Italia: il bilancio demografico 2009

2. I SOGGIORNANTI

  • 2.1 I titoli validi al 31.12.2009
  • 2.2 La sanatoria 2009

3. I RESIDENTI

  • 3.1 Residenti nel Comune di Firenze
  • 3.2 I gruppi nazionali: alcune classificazioni
  • 3.3 I cartogrammi
  • 3.4 Le principali caratteristiche socio-anagrafiche della popolazione straniera residente
  • 3.5 I principali indicatori demografici nel periodo 2005-2009
  • 3.6 I residenti nei comuni della Provincia di Firenze
  • 3.7 I residenti per Sistema Economico Locale

4. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE POLITICHE PER L’INTEGRAZIONE

  • 4.1 Le politiche di accoglienza
  • 4.2 Rifugiati e richiedenti asilo
  • 4.2.1 I rifugiati nel mondo, in Europa ed in Italia
  • 4.2.2 Il Comune di Firenze nella rete Sprar: il progetto “Villa Pieragnoli”
  • 4.2.3 Il Centro polifunzionale
  • 4.3 I Centri di alfabetizzazione
  • 4.4 Lo Sportello Unico Comunale per l’Immigrazione (S.U.C.I)
  • 4.5 Minori Stranieri Non Accompagnati
  • 4.6 La condizione detentiva

5. SCUOLA E UNIVERSITÀ

  • 5.1 La scuola
  • 5.2 L’Università

6. IL MERCATO IMMOBILIARE 7. LAVORO E IMPRESE

  • 7.1 Il quadro di riferimento
  • 7.2 Il mercato del lavoro provinciale
  • 7.3 Imprese e imprenditori

8. SALUTE

  • 8.1 L’Azienda Sanitaria di Firenze
  • 8.2 L’Azienda Ospedaliera di Careggi

9. PREGIUDIZIO E IDENTITÀ: LE ORIGINI DELLA DISCRIMINAZIONE

Visualizza tutta la notizia dal sito del Comune di Firenze


04/01/2011 - Fondo UNRRA 2010
Pubblicate le graduatorie delle domande per il finanziamento di progetti socio-assistenziali in favore di persone in stato di bisogno.