Regione Toscana

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
 
CIRCOLARE 21 febbraio 2012, n. 1204
  Oggetto: Decreto Ministeriale 4.6.2010  recante modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana da parte dei richiedenti il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2012-02-21;1204

Ai Sigg. Prefetti - Loro Sedi

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Trento

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sig. Presidente della Giunta della della Regione Valle d'Aosta - Aosta

e, p.c. Al Gabinetto del Ministro - Sede

Al Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca - Dipartimento per l'Istruzione - Roma


 

Si fa seguito alla circolare n. 6841 in data 20.9.2011   con la quale si faceva riserva di fornire ulteriori indicazioni circa le modalità di svolgimento del test in oggetto indicato, per l'anno 2012.

Si ritiene preventivamente utile evidenziare come i risultati emersi dall'attività di monitoraggio, condotta dal tavolo congiunto di cui all'articolo 7 dell'Accordo Quadro, stipulato tra Ministero dell'interno ed il Ministero dell'istruzione dell'Università e della Ricerca, hanno confermato, ad un anno dall'entrata in vigolre del D.M. 4 giugno 2010  , da un lato l'efficacia della collaborazione realizzata ai vari livelli dalle Amministrazioni firmatarie dell'Accordo e dei relativi protocolli d'intesa, dall'altro la capacità del sistema di istruzione degli adulti a sostenere le politiche di integrazione degli stranieri; essi, inoltre, contengono elementi utili alla riprogrammazione della nuova fase di applicazione del citato Accordo Quadro.

In particolare, ai fini di assicurare un regolare svolgimento delle sessioni del test nel rispetto dei parametri forniti ed ottimizzare le risorse economiche disponibili, si segnala l'opportunità, in fase di nuova sottoscrizione o aggiornamento del protocollo d'intesa, di cui all'art. 4, comma 1 del citato Accordo Quadro, di individuare, quali sedi di svolgimento del test, un numero più contenuto di istituzioni scolastiche sedi del CTP, in ogni caso tale da garantirne almeno una per provincia.

Inoltre, nel confermare lo standard di costo adottato per l'anno 2011, si precisa che, d'intesa con il MIUR, si è convenuto, a parziale modifica di quanto indicato nella circolare del 5 aprile 2011 prot. 2503  , di fissare a 30 il numero minimo di stranieri prenotati per lo svolgimento del test ai fini dell'attivazione della sessione, mentre la deroga al numero minimo è da intendere nella misura, comunque non inferiore a 20. In ogni caso, nella programmazione dovrà tenersi conto della necessità di effettuare le convocazioni non oltre il sessantesimo giorno dalla domanda.

Attese le segnalazioni pervenute in relazione ai casi di dichiarato "analfabetismo funzionale", si è concordato con il MIUR che, a richiesta dello straniero, il quale dichiari - sotto la propria responsabilità - di essere incapace di sostenere la prova relativa all'interazione sia nella prevista modalità informatica che anche in quella scritta, le commissioni, di cui all'art. 5 comma 4 del citato Accordo Quadro, fermo restando il quadro normativo di riferimento, predisporranno prove integrative /suppletive definite nell'ambito della propria autonomia, in modo da consentire lo svolgimento della prova relativa all'interazione in altre modalità.

In proposito, si invitano le SS.LL. a sensibilizzare i Consigli Territoriali per l'Immigrazione affinchè promuovano, in linea con quanto previsto dall'art. 6 del citato Accordo Quadro, anche attraverso accordi con i Centri di istruzione per adulti, azioni di informazione sulle condizioni, previste dall' art. 4 del decreto Ministeriale  , che consentono allo straniero di essere esonerato dallo svolgimento del test.

Inoltre, per consentire allo scrivente di predisporre un piano di riparto delle risorse finanziarie necessarie a coprire il fabbisogno per l'anno 2012, si pregano le SS.LL. di comunicare, possibilmente entro il 30 marzo p.v., la previsione di spesa annuale (1 gennaio - 31 dicembre 2012) per le sessioni di test da tenere nel corso dell'anno.

Infine, si segnala che analoghe indicazioni sono state fornite dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca agli Uffici Scolastici Regionali.

 

Il Direttore Centrale: Malandrino