Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELLA POLIZIA DELLE FRONTIERE  
 
CIRCOLARE 11 marzo 2009, n. 1439
  Uscita dal territorio nazionale degli stranieri regolarmente presenti che hanno richiesto il rinnovo del titolo di soggiorno ovvero il primo rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato, per lavoro autonomo o ricongiungimento familiare. Modalità di attraversamento delle frontiere esterne italiane .  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.pubblica.sicurezza;direzione.centrale.immigrazione.polizia.frontiere:circolare:2009-03-11;1439

Ai Signori Prefetti - U.T.G. della Repubblica - Loro Sedi

Al Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano

Al Commissario del Governo per la Provincia di Trento

Al Presidente della Commissione di Coordinamento per la Regione Valle d'Aosta - Aosta

Ai Signori Questori della Repubblica - Loro Sedi

Ai Signori Dirigenti le zone di Polizia di Frontiera - Loro Sedi

e, p.c.:

Al Ministero degli Affari Esteri - Roma

Al Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione - Roma


 

Il Consolato d'Italia a Spalato (Croazia) ha evidenziato la problematica prospettata dai cittadini stranieri usciti dall'Italia in attesa del rinnovo del titolo di soggiorno, attraverso il valico di frontiera sloveno ed impossibilitati al reingresso per il venir meno delle facilitazioni scadute il 31 gennaio ed in ragione delle disposizioni contenute nelle direttive del Ministero dell'Interno (del 2006 e del 2007) ove è specificato che l'uscita ed il rientro debbono avvenire mediante l'attraversamento della medesima frontiera esterna italiana.

Ciò posto, attesa l'esigenza di individuare urgenti, idonee soluzioni volte ad agevolare il rientro sul territorio nazionale degli stranieri interessati ed in linea con le facilitazioni intraprese da questa direzione centrale in ambito U.E., ad integrazione delle disposizioni rese in merito, si dispone con effetto immediato, che gli stranieri possano lasciare il territorio nazionale e rientrarvi anche attraverso una frontiera esterna italiana diversa da quella di uscita.

Nel richiamare l'attenzione delle SS.LL. sulla nacessità di assicurare la massima diffusione delle presenti indicazioni di carattere operativo, si invitano i signori dirigenti le zone di polizia di frontiera ad estendere, con urgenza, il contenuto della presente agli uffici dipendenti nonchè ai presidi con attribuzioni rientranti nelle rispettive competenze territoriali.

 

Il Direttore Centrale Rodolfo Ronconi