Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 28 novembre 2008, n. 17
  OGGETTO: Monitoraggio relativo all'applicazione, da parte dei comuni, del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30  , sul diritto di soggiomo dei cittadini dell'Unione europea. Ripartizione dei contributi ai comuni previsti dall' art. 2, c. 11, della legge 24 dicembre 2007, n. 244  (legge finanziaria 2008).  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2008-11-28;17

AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA - LORO SEDI

AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI BOLZANO

AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO

AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA - AOSTA

e, per conoscenza: AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIA - PALERMO

AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA - CAGLIARI

ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI Via dei Prefetti n. 46 - ROMA

ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE UFFICIALI DI STATO CIVILE ED ANAGRAFE Via dei Mille n. 35 E/F - CASTEL SAN PIETRO TERME (BO)

ALLA DE.A. - Demografici Associati - c/o Amministrazione Comunale - V.le Comaschi n. 1160 - CASCINA (PI)

ALL'ISPETTORATO GENERALE DI AMMINISTRAZIONE - SEDE


 

Di seguito alla circolare telegrafica n. 3, del 30 aprile u.s., si informano le SS.LL. che è stata disposta l'erogazione delle somme previste dalla legge indicata in oggetto in favore dei comuni, in relazione all'esercizio delle competenze previste dal decreto legislativo n. 30/2007  .

La ripartizione è stata effettuata sulla base dei criteri indicati nel Decreto Ministeriale 28 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufiiciale 16 maggio 2008, n. 114, ai sensi del quale il 40% della quota complessiva stanziata è correlato all'attività formativa, mentre il restante 60% è calcolato sulla base del carico di lavoro legato all'esercizio della nuova competenza.

Un apposito file in corso di pubblicazione nel sito internet della Direzione Centrale per la Finanza Locale contiene i dati relativi alle somme erogate a favore di ciascun comune, per l'anno 2008, divise in contributo per la formazione (ai sensi dell'art. 2, c. 1, lett. a), del DM. 28 aprile 2008) e contributo per l'attività svolta (ai sensi dell'art. 2, c. 1, lett. b) del D.M. 28 aprile 2008).

A tale proposito, alla luce della specifica finalità della citata norma della legge finanziaria, preme sottolineare che le somme relative alla formazione degli operatori dei servizi demografici riguardo lo specifico impegno di cui al D.lgs. 30/2007  devono considerarsi aggiuntive rispetto a quelle previste dall'art. 23 del C.C.N.L. del 1 aprile 1999 .

Le somme erogate in relazione all'attività svolta, destinate agli operatori dei servizi demografici che hanno effettivamente svolto le nuove funzioni attribuite ai comuni dal d. leg.vo n. 30/2007, entreranno a fare parte del fondo di cui all'art. 15, lett. k del CCNL citato, e dovranno essere liquidate agli interessati in base all'art. 17 del medesimo Contratto Collettivo, in aggiunta agli altri incentivi eventualmente previsti.

Si pregano le SS.LL. di portare a conoscenza dei comuni il contenuto della presente circolare con la massima urgenza.

 

Il Direttore Centrale: Porzio