Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI DEMOGRAFICI  
CIRCOLARE 11 giugno 2010, n. 19
  Oggetto: Armenia, comunicazione su furto subito dagli uffici del Registro di Stato civile in Jerevan.  
 


 
  urn:nir:ministero.ministero.interno;dipartimento.affari.interni.territoriali;direzione.centrale.servizi.demografici:circolare:2010-06-11;19

Ai Sigg. Prefetti della Repubblica - Loro Sedi

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia di Trento

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano

Al Sig. presidente della Regione Autonoma Valle d'Aosta - Servizio Affari di Prefettura - Piazza della Repubblica, 15 - Aosta

e, per conoscenza: Al Commissario dello Stato per la Regione Sicilia - Palermo

Al Rappresentante del Governo per la Regione Sardegna - Cagliari

Al Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale Italiani all'Estero e Politiche migratorie - Uff. III - Roma

Al Ministero della Giustizia - Ufficio Legislativo - Roma

Al Gabinetto dell'On. Ministro - Sede

All'Ispettorato Generale di Amministrazione - via Cavour, 6 - Sede

Alla S.S.A.I. - Uffici della Documentazione Generale e Statistica - via Cavour, 6 - Roma

All'Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento I - Sede

All'ANCI - via dei Prefetti, 46 - Roma

All'ANUSCA - via dei Mille, 35 E/F - Castel S. Pietro Terme (Bo)

Alla DeA - Demografici Associati - c/o Amministrazione Comunale - V.le Comaschi n. 1160 - Cascina (Pi)


 

Il Ministero degli Affari Esteri ha reso noto, in relazione a quanto comunicato dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Armenia, che svariati certificati previsti per la registrazione degli atti dello stato civile, nonchè alcuni timbri con lo stemma e con l'intestazione dell'ufficio, sono stati rubati dall'Ufficio del Registro degli atti dello stato civile di Ajapnyak e Davidashen di Jerevan.

Detti certificati e timbri sono stati dichiarati invalidi dal Ministero della Giustizia della Repubblica Armena che ha altresì trasmesso una lista, che si allega, dei certificati numerati che sono stati rubati e che non potranno essere accettati dagli uffici riceventi in quanto non validi.

Al riguardo, appare utile evidenziare che, qualora sorgano dubbi circa l'autenticità dei documenti che pervengono dalle predette località, l'ufficiale dello stato civile, ove ne ravvisi l'opportunità, effettui apposite verifiche tramite l'autorità armena circa l'originalità dei certificati ricevuti, al fine di evitare la registrazione e la conseguente produzione di effetti giuridici in Italia di atti falsi.

Si pregano le SS.LL. di voler tempestivamente comunicare quanto sopra esposto ai Signori Sindaci e si ringrazia per la consueta fattiva collaborazione.

 

Il Direttore Centrale Giovanna Menghini



ALLEGATI:  
- Allegato 1   -

Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Armenia  
 

Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Armenia presenta i suoi complimenti alle rappresentanze diplomatiche estere ed ai Consolati accreditati in Armenia, ed ha l'onore di presentare la lista dei certificati non utilizzati, previsti per la registrazione degli atti di Stato Civile, rubati dall'Ufficio territoriale del Registro degli atti di stato civile di Ajapnyak e Davidashen di Jerevan. Sono stati rubati anche i timbri con lo stemma e con l'intestazione del predetto Ufficio.

I certificati con i numeri specificati nella lista allegata ed il timbro sono stati dichiarati invalidi da parte del Ministero della Giustizia della Repubblica di Armenia.

Il Ministero degli Affari Esteri sarà grato per la trasmissione delle informazioni sopra menzionate alle conpetenti autorità degli Stati accreditati.

Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Armenia si avvale dell'occasione per rinnovare alle rappresentanze diplomatiche estere ed ai consolati accreditati in Armenia i sensi della sua più alta considerazione.

 

Yerevan, 26 marzo 2010

 
- Allegato 2   -

 

LISTA CERTIFICATI:

allegatocircolare192010.pdf