Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA'  CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
CIRCOLARE 18 gennaio 2008, n. 263
  OGGETTO: Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 novembre 2007  , concernente la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori extracomunitari stagionali nel territorio dello Stato per l'anno 2008.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2008-01-18;263


 

Ai Sigg. Prefetti - UTG Loro Sedi

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Trento Trento

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Bolzano Bolzano

Al Sig. Presidente della Regione Valle d'Aosta Aosta e, p. c. Al Ministero degli Affari Esteri - DGPIEM - Ufficio V Centro Visti Roma

Al Min. del Lavoro e della Previdenza Soc. - Dir. Gen. delle Risorse Umane e Affari Gen. Roma

Al Ministero della Solidarietà  Sociale - Dir. Gen. dell'Immigrazione Roma

All'Agenzia delle Entrate - Dir. Centrale Servizi ai contribuenti Roma

All'INPS Roma

Al Gabinetto del Sig. Ministro Sede

Al Dip. della P.S. - Dir. Centr. dell'immigrazione e della Polizia delle Frontiere Sede

Si fa seguito alla circolare prot. n. 42 del 3 gennaio 2008, con la quale è stata comunicata l'avvenuta pubblicazione del decreto concernente la programmazione dei flussi di ingresso per i lavoratori stranieri stagionali dell'anno 2008.

Il decreto prevede che sono ammesse solo le domande relative a:

a) lavoratori non comunitari di Serbia, Montenegro, Bosnia- Herzegovina, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Croazia, India, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka, e Ucraina;

b) lavoratori non comunitari di Tunisia, Albania, Marocco, Moldavia, ed Egitto;

c) lavoratori non comunitari che hanno già  ottenuto il permesso di soggiorno per lavoro stagionale negli anni 2005, 2006, 2007.

Le ottantamila quote concesse dovranno essere ripartite tra le regioni e le province autonome con provvedimento del Ministero della Solidarietà Sociale.

Presentazione delle istanze

Le domande di nulla osta per il lavoro stagionale possono essere presentate esclusivamente con modalità informatiche.

Le procedure concernenti le modalità  di registrazione dell'utente de invio delle domande, sono identiche a quelle già illustrate per il decreto flussi non stagionali del 2007, rinvenibili anche sul sito internet ( www.interno.it ).

L'accesso al sito dedicato al decreto flussi per lavoratori stagionali sarà  possibile dal 28 gennaio e dalle ore 8,00 dell'1 febbraio è consentito l'invio delle domande.

Modulistica

La modulistica per la presentazione della domanda per nulla osta al lavoro stagionale è stata semplificata in considerazione delle peculiarità del lavoro stagionale ed in analogia a quanto avvenuto per quella utilizzata per le istanze relative la decreto flussi lavoratori non stagionali 2007.

A titolo esemplificativo, sono state modificate le voci relative al reddito del datore di lavoro esercente attività agricola, e quella che consente di indicare la presunta data di inizio del rapporto di lavoro.

Protocolli d'intesa

Ai sensi dell' art. 38 comma 3 del D.P.R. n. 394/99  , questo Ministero, unitamente a quello della Solidarietà Sociale, ha stipulato un apposito protocollo d'intesa ( http://www.anolf.it/download/minint_18_01_2008_all.1.pdf ) con le associazioni di categoria, per la presentazione delle domande per conto dei datori di lavoro che aderiscono alle rispettive associazioni.

Il protocollo è "aperto" all'adesione di altre associazioni interessate.

Al riguardo si informano le SS. LL. che, qualora qualcuna delle associazioni firmatarie abbia articolazioni territoriali con autonomia statutaria, i rispettivi rappresentanti potranno far pervenire alle SS. LL. richieste di adesione da definire secondo l'unito schema (all. n. 1).

Accreditamenti degli operatori

Gli accreditamenti già  rilasciati agli operatori segnalati dalle associazioni di categoria firmatarie del protocollo per le domande relative al decreto flussi stagionali del 2007 sono confermati.

Per l'accreditamento degli altri operatori (sia delle medesime associazioni che di quelle che hanno aderito solo questo anno), ciascuna associazione dovrà  presentare a codeste Prefetture il modello excel (all. n. 2) compilato in tutte le sue parti (con particolare attenzione all'indicazione del codice fiscale degli operatori) e inviato anche in formato elettronico.

Le SS. LL. vorranno quindi disporre gli accertamenti ritenuti opportuni e provvedere all'inoltro del modello in formato excel, contenente i dati degli operatori per i quali si richiede l'accreditamento, esclusivamente con messaggio di posta elettronica al seguente indirizzo assut.sui@interno.it .

Infine, anche per evitare gli inconvenienti registrati in passato, si prega di voler procedere con la massima sollecitudine alle dovute richieste di accredito, tenendo presente che questo Dipartimento potrà rilasciare la prima tranche di abilitazione agli operatori solo per richieste pervenute entro il 28 gennaio, mentre le richieste di accredito successive a tale data saranno definite dopo il 3 febbraio.

Istruttoria

Il sistema di gestione è stato predisposto per evidenziare le istanze la cui presunta data di inizio dell'attività  lavorativa è maggiormente vicina, per evitare che la trattazione tardiva determini la cessazione dell'interesse da parte del richiedente (come peraltro verificatosi molto frequentemente per le pratiche relative ai lavoratori stagionali del 2007) e per razionalizzare la trattazione delle istanze.

Inoltre, si richiama l'attenzione sulla opportunità di sensibilizzare l'utenza sulla necessità che venga comunicata tempestivamente la cessazione dell'interesse all'assunzione, proprio per consentire la chiusura dei procedimenti e la conseguente disponibilità della relativa quota.

Anche le istanze di nulla osta in argomento, la nuova procedura conferisce alla fase della convocazione dell'interessato presso lo Sportello Unico un ruolo particolarmente delicato in quanto, il tale occasione si deve procedere all'accertamento della corrispondenza delle dichiarazioni rese informaticamente nell'istanza acquisita dal sistema, con quelle che risultano dalla documentazione che deve essere esibita, si raccomanda quindi di impartire ai Dirigenti responsabili dello Sportello Unico e al personale assegnato tutte le indicazioni ritenute opportune ad evitare disguidi o disattenzioni, il cui verificarsi potrebbe minare la tenuta dell'intero sistema.

Si richiama inoltre quanto considerato nella circolare n. 23 dell'8 novembre 2007 in merito alla predisposizione del dossier da consegnare al cittadino straniero contenente copia del contratto di soggiorno, del questionario statistico, di una copia della guida "In Italia, in regola" nonchè di una copia della Carta dei valori e di ogni altro documento ritenuto opportuno.

Si confida nella consueta puntuale osservanza delle indicazioni sopra riportate e si resta a disposizione per ulteriore chiarimento.

Il Direttore Centrale Ciclosi


 


ALLEGATI:  
- Allegato 1   - Atto di adesione

 

ATTO DI ADESIONE

tra il Prefetto di........................................................ e ............................................................. (indicare Associazione o Sezione territoriale e/o categoriale dell'Associazione Nazionale di rappresentanza dei datori di lavoro firmataria del protocollo di intesa in sede nazionale)

rappresentata da..................................................................

domiciliato per la carica in..................................................... .

L'associazione sopra indicata, in considerazione dell'autonomia territoriale prevista dalle norme statutarie, manifesta piena adesione a quanto previsto dal protocollo d'Intesa (che costituisce parte integrante del presente documento) stipulato, a livello nazionale, dal Ministero dell'Interno e dal Ministero della Solidarietà Sociale in data............................... con la propria Associazione Nazionale di rappresentanza in materia di procedimenti di nulla osta al lavoro stagionale di competenza dello Sportello Unico per l'Immigrazione.

Di conseguenza, l'associazione firmataria del presente atto assume tutti gli impegni e le responsabilità previste dal predetto Protocollo.

IL PREFETTO DI ...................................... (firma)

ASSOCIAZIONE ........................................ (firma)


 
 
- Allegato 2   - Modulo di richiesta di accesso al sistema informatico dello Sportello Unico per l'Immigrazione

 

AL SIG. PREFETTO DI .............................................

Oggetto: Richiesta di autorizzazione all'accesso al sistema informatico Stagionali dello Sportello Unico per l'Immigrazione

In relazione al protocollo d'intesa sottoscritto congiuntamente con il Ministero dell'interno e il Ministero della Solidarietà Sociale in data ........................., il sottoscritto/a ............................ nato/a il ............................. a ............................................ residente in ................................. prov................ CAP............ via................................ in qualità di rappresentante legale dell'Ente ................................................................................................. (indicare denominazione dell'Ente, Associazione o Patronato firmatario del protocollo e/o eventuale articolazione territoriale dell'Associazione di rappresentanza dei datori di lavoro) con sede legale in ................................. prov .......... CAP .......... via ........................................................ tel .......................... fax ................... e-mail ................. codice fiscale ................................................

CHIEDE

di consentire l'accesso al sistema informatico dello Sportello Unico per l'Immigrazione ai fini indicati dall'articolo 2 del Protocollo stesso e, per l'effetto, il rilascio di specifiche credenziali di autenticazione in favore dei sottoindicati soggetti.

DATI OPERATORE
NOMECOGNOMECODICE FISCALEDATA DI NASCITAE-MAIL

Consapevole delle responsabilità connesse alla gestione delle richieste credenziali che deve avvenire nel pieno rispetto delle garanzie di sicurezza e degli obblighi contenuti nel D. Lgs. 196/2003  e successive modificazioni e integrazioni recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali", si impegna a comunicare anticipatamente ogni variazione e/o eventuale cessazione dell'attività da parte dei collaboratori per i quali è stata richiesta e rilasciata la personale credenziale di autenticazione, così come previsto dal medesimo articolo 2 del menzionato Protocollo.

Data ..................................

Firma .................................