Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
CIRCOLARE 20 luglio 2009, n. 3529
  Oggetto: Art. 39, comma 10 lett. d)  , g)  e h)  del Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008 , convertito con modificazioni dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133  relativamente alle liste e all'elenco speciale provvisorio per il personale artistico e tecnico.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2009-07-20;3529

Ai Sigg. Prefetti -Loro Sedi

Al Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Trento

Al Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Presidente della Giunta Regionale della Valle d'Aosta - Aosta

e, p.c. al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali -Direzione Generale dell'Immigrazione - via Fornovo n. 8 00192 - Roma


 

Si trasmette, per opportuna conoscenza, l'allegata circolare n. 22 del 17 giugno 2009 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, concernente quanto indicato in oggetto.

 

Roma, 20 luglio 2009

Il Direttore Centrale Ciclosi



ALLEGATI:  
- Allegato   -

MINISTERO DEL LAVORO DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI DIREZIONE GENERALE DEL MERCATO DEL LAVORO DIVISIONE II  
CIRCOLARE 17 giugno 2009 n. 22
  Nota informativa su quanto previsto all' art. 39, comma 10, lett. d)  , g)   e h)   , del decreto legge n. 112 del 25 giugno 2008 convertito con modificazioni nella legge 6 agosto 2008, n. 133  relativamente alle liste e all'elenco speciale provvisorio per il personale artistico e tecnico.  

Direzioni Regionali e Provinciali del Lavoro - Loro Sedi

E, p.c. Provincia Autonoma di Trento - Dip.to Servizi Sociali - Servizio Lavoro - Trento

Provincia Autonoma di Bolzano - Ass. to Affari Sociali e Sanità - Rip.ne 19 - Uff. del Lavoro - Bolzano

Regione Siciliana - Ass.to Reg. al lavoro e alla P.S. - U.R.L.M.O. Ufficio Speciale Collocamento dello spettacolo - Palermo

Assessorati regionali del Lavoro - Loro Sedi

Ministero degli Affari Esteri Gabinetto dell'On. Ministro Piazza della Farnesina, 1 - Roma

Ministero dell'Interno Gabinetto dell'On. Ministro - Dipartimento delle Libertà civili e l'immigrazione - Piazza del Viminale - Roma

Ministero per i beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il cinema - Direzione Generale per lo Spettacolo dal vivo Piazza S. Croce in Gerusalemme, 9 - Roma

INPS via Ciro il Grande, 21 - Roma

ENPALS viale Regina Margherita, 206 - Roma

 

Si fa seguito alla circolare n. 25 /2008 prot. n. 13/11/18650 del 07/10/2008  , per fornire alcuni chiarimenti.

Come precisato dalla citata circolare del 07/10/2008  , l' art. 39 del decreto legge 112/2008  nell'ottica della nazionalizzazione e della semplificazione, ha inteso garantire l'uniformità delle regole di gestione, documentale e procedimentale, dei rapporti di lavoro, in modo tale che gli obblighi e le formalità cui occorre adempiere siano i medesimi per la generalità dei datori di lavoro, compresi quindi anche quelli del settore dello spettacolo.

Per il settore dello spettacolo è cessato, dalla data del 24/06/2008 l'obbligo di iscrizione del personale artistico e tecnico alle liste e all'elenco speciale, costituiti presso l'Ufficio speciale del collocamento e dei lavoratori dello spettacolo e relative Sezioni, nonchè presso l'Ufficio Speciale per il Collocamento dei Lavoratori dello Spettacolo per la Sicilia di Palermo ai fini del successivo inserimento occupazionale.

Detto personale, infatti, può essere assunto ormai senza dimostrare l'avvenuta iscrizione nelle suddette liste o nell'elenco speciale, ex art. 3, legge dell'08/01/1979, n. 8  .

Dal momento, dunque, che la disciplina dei rapporti di lavoro del settore dello spettacolo è quella prevista per tutti i rapporti di lavoro, è necessario applicare integralmente, anche in tale settore, le disposizioni sulla comunicazione obbligatoria. In particolare deve essere utilizzato il modello UNILAV per le assunzioni, le proroghe, le trasformazioni, il distacco, il trasferimento, la cessazione del rapporto.

Si chiede a tutti i destinatari di voler dare ampia diffusione alla presente nota.

 

Roma, 17 giugno 2009

Il Direttore Generale Ad interim Francesco Verbaro