Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 18 settembre 2013, n. 5615
  Oggetto: Sentenza della Corte Costituzionale n. 202/2013. Dichiarazione di illegittimità costituzionale dell' art. 5, comma 5 del D. Lgs. 286/98  .  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2013-09-18;5615

Alle Prefetture - UTG

Alla Presidenza della Regione Valle D'Aosta - AOSTA

Al Commissariato del Governo per la Provincia Autonoma di TRENTO

Al Commissariato del Governo per la Provincia Autonoma di BOLZANO


 

Si trasmette, per opportuna conoscenza, la nota del Dipartimento della Pubblica Sicurezza in merito alla recente pronuncia della Corte Costituzionale, di cui all'oggetto, con la quale é stata dichiarata l'illegittimità costituzionale dell' art. 5, comma 5 del D. Lgs. 286/98  nella parte in cui prevede che la valutazione discrezionale in esso stabilita " si applichi solo allo straniero che ha esercitato il diritto al ricongiungimento familiare o al familiare ricongiunto e non anche allo straniero che abbia legami familiari nel territorio dello Stato".

Secondo la Corte, infatti, "una simile restrizione viola l' art. 3 Cost.  e reca un irragionevole pregiudizio ai rapporti familiari, che dovrebbero ricevere una protezione privilegiata ai sensi degli artt. 29  , 30   e 31   Cost. e che la Repubblica è vincolata a sostenere, anche con specifiche agevolazioni e provvidenze, in base alle suddette previsioni costiruzionali".

 

Il Direttore Centrale: Malandrino



ALLEGATI:  
- Allegato   -

 

Circolare 31/07/2013:

circolare-31-07-2013