Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELLA POLIZIA DELLE FRONTIERE  
CIRCOLARE 5 dicembre 2011, n. 9172
  Oggetto: Comunicazioni obbligatorie in caso di assunzione di lavoratore straniero regolarmente soggiornante in Italia.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.pubblica.sicurezza;direzione.centrale.immigrazione.polizia.frontiere:circolare:2011-12-05;9172

Alle Questure della Repubblica - Loro Sedi

e, p.c.: Segreteria Dipartimento della Pubblica Sicurezza


 

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Circolare del 28/11/2011, prot. 4773  , che si trasmette in formato elettronico unita alla presente, ha comunicato agli Uffici dipendenti le innovazioni introdotte nel sistema delle comunicazioni obbligatorie, modello UNILAV, con il recepimento del principio generale della comunicazione unificata in caso di instaurazione, variazione e cessazione di un rapporto di lavoro, compresi i lavoratori stranieri regolarmente soggiornanti.

Si ritiene opportuno richiamare l'attenzione sulla implementazione del citato modello, anche con gli obblighi già presenti nel "modello Q", utilizzato dai datori di lavoro per comunicare allo Sportello Unico Immigrazione l'assunzione di lavoratori stranieri regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale, relativi all'impegno al pagamento delle spese di ritorno dello straniero nel Paese di provenienza ed alla sistemazione alloggiativa del lavoratore straniero.

Infatti, a seguito di tali modifiche, in vigore dal 15 novembre u.s., viene meno l'obbligo del datore di lavoro, previsto dall' art. 36-bis, del D.P.R. n. 394/1999  , Regolamento di Attuazione del Testo unico immigrazione, di trasmettere allo Sportello Unico Immigrazione il modello "Q", ritenendosi assolti tali obblighi con la trasmissione per via telematica del modello "UNILAV", compilato in tutti i campi, al Centro per l'Impiego ove è ubicata la sede di lavoro, nei termini previsti dalla legge n. 296/06  , ovvero entro le 24 ore del giorno antecedente l'assunzione.

Tale innovazione trova applicazione anche in caso di lavoro domestico, ove la comunicazione effettuata all'INPS con le modalità previste dalla legge n. 2/2009  è ugualmente valida ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di presentazione del modello "Q".

L'innovazione impattasull'attività di rilascio/rinnovo dei permessi di soggiorno degli Uffici Immigrazione, che nell'istruttoria di un permesso di soggiorno per lavoro non dovranno più accertare la presenza, tra la documentazione prodotta a corredo dell'istanza, del modello "Q" e della ricevuta di ritorno della raccomandata inviata allo Sportello Unico Immigrazione, ma unicamente la sussistenza di copia del nuovo modello UNILAV, che si trasmette ugualmente in formato elettronico.

E' in fase di realizzazione un adeguamento del sistema informatico preposto all'attività di rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno che consentirà di accedere direttamente al sistema UNILAV.

Si ringrazia per la cortese collaborazione e si resta a disposizione per le eventuali chiarimenti e delucidazioni.

 

Il Direttore Centrale: Rodolfo Ronconi