Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA  
CIRCOLARE 13 febbraio 2014, n. 923
  Oggetto: Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio , con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l'anno scolastico 2013/ 2014 - Esercizio Finanziario 2013.  
 


 
  urn:nir:ministero.istruzione.universita.ricerca:circolare:2014-02-13;923

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali - LORO SEDI

Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio - SEDE

e, p.c. Al Capo del Dipartimento per l'Istruzione - SEDE

Agli Intendenti e ai Sovrintendenti scolastici delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Val d'Aosta - LORO SEDI


 

In relazione alla nota prot. n. 724 del 4 febbraio 2014, inerente l'oggetto, si forniscono ulteriori precisazioni, che fanno seguito a richieste pervenute in tal senso.

La contrattazione integrativa nazionale per l'art. 9 ( aree a rischio e a forte processo immigratorio) per l'anno scolastico 2013-2014, siglata il 18 dicembre 2013, rende necessario l'avvio delle operazioni regionali in tempi rapidi, stante la necessità di favorire la realizzazione dei progetti in tempi coerenti con l'articolazione dell'anno scolastico.

Per consentire a ciascun Ufficio Scolastico Regionale di stabilire autonomamente i tempi per la realizzazione della contrattazione regionale, nonché la definizione dei criteri di utilizzo delle risorse e dei relativi obiettivi delle azioni progettuali, utili per la messa a Direzione generale per Io studente, l'integrazione, la partecipazione, la comunicazione punto del bando e la successiva selezione dei progetti, nella nota già trasmessa non sono state indicate scadenze temporali.

Rimane, tuttavia, il vincolo per le Commissioni regionali di analizzare e selezionare i progetti da finanziare, compilare l'elenco delle scuole selezionate per il finanziamento dei progetti, darne comunicazione alle scuole e stabilire tempi e modi per il monitoraggio e la valutazione degli stessi, da concludersi entro il termine dell'anno scolastico in corso.

Al fine di mettere in grado codesti Uffici di trasmettere l'elenco definitivo e certo delle scuole selezionate, di cui alla scheda "2013_Elenco delle scuole finanziate e non", è stata fissata solo la data finale, fissata per il 10 luglio 2014, per l'invio della documentazione conclusiva, comprensiva della relazione finale di monitoraggio, tabella B di sintesi e scheda con elenco delle scuole che hanno realizzato i progetti, con annessi codici meccanografici corretti e importo del finanziamento.

Pertanto, le SSLL. sono invitate a predisporre al più presto le operazioni necessarie per la sigla della contrattazione regionale con i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali del Comparto scuola, che avranno cura di trasmettere, successivamente alla sigla, all'Ufficio scrivente, unitamente ad una scheda esplicativa sui tempi e sui modi concordati per la realizzazione delle azioni progettuali da parte delle scuole.

Infine, si ribadisce che l'art. 9 del CCNL Comparto scuola 2006-2009 è finalizzato esclusivamente ad incentivare la scolarizzazione ed il raggiungimento di buoni esiti formativi nelle aree rischio e a forte processo immigratorio. I campi di applicazione del suddetto articolo 9 sono relativi a quelle aree territoriali ove è maggiore l'indice di dispersione scolastica e di abbandono per gli studenti di ogni ordine e grado.

Pertanto, i progetti da finanziare devono esclusivamente essere finalizzati al recupero dell'insuccesso scolastico con modalità differenti rispetto all'ordinaria organizzazione delle attività scolastiche.


 

IL DIRETTORE GENERALE: Giovanna BODA