Regione Toscana
Norma

 
ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO  
CIRCOLARE 14 settembre 2012, n. 43
  Oggetto: Utilizzo esclusivo dei servizi telematici dell'Inail per le comunicazioni con le imprese - Programma di informatizzazione delle comunicazioni con le imprese ai sensi dell' art. 2, comma 3, del Dpcm 22 luglio 2011  . Servizi per i quali è prevista l'adozione esclusiva delle modalità telematiche a decorrere da settembre 2012.  
 


 
  urn:nir:istituto.nazionale.assicurazione.infortuni.lavoro:circolare:2012-09-14;43


 

Premessa

Con determinazione del Commissario straordinario n. 55 del 29 dicembre 2011, l'Inail ha dato avvio alla prima fase del programma di progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione dall'Istituto per la comunicazione con le imprese.

In particolare è stato individuato un primo gruppo di servizi per i quali, sia per motivi legati all'approssimarsi dei termini di scadenza degli adempimenti gestiti tramite i servizi in questione ( 16 febbraio 2012, "dichiarazione motivata della riduzione delle retribuzioni presunte"; 16 marzo 2012, "denuncia delle retribuzioni" e gli altri servizi collegati) sia per la complessità dei dati da comunicare ("elenchi trimestrali dei soci lavoratori di cooperative di facchinaggio"), è stata già prevista l'adozione esclusiva delle modalità telematiche.

Con circolare Inail 1/2012  è stata data concreta attuazione alla citata determina commissariale, prevedendo che da gennaio 2012 gli adempimenti sopra citati siano effettuati esclusivamente con modalità telematiche.

Parallelamente l'Istituto ha avviato l'elaborazione e la verifica di fattibilità del programma di informatizzazione delle comunicazioni con le imprese, come previsto dall' art. 2 del Dpcm del 22 luglio 2011  .

Con determina del Commissario straordinario n. 216 del 5 luglio 20122 è stato approvato il predetto programma di informatizzazione, recante l'elenco dei servizi da rendere esclusivamente in modalità telematica, secondo le decorrenze ivi indicate.

1. Denunce e comunicazioni esclusivamente telematiche da settembre 2012

Dal 28 settembre 2012 le denunce e le comunicazioni di seguito descritte devono essere effettuate con modalità esclusivamente telematiche, attraverso i relativi servizi web dell'Istituto già operativi da tempo. Per le modalità di accesso ai servizi telematici, si rinvia al paragrafo 2 della circolare Inail 1/2012.

1.1 Denuncia di iscrizione/di esercizio per inizio attività con polizza dipendenti e/o artigiani (apertura codice ditta).

L'adempimento deve essere effettuato utilizzando l'apposito servizio "Iscrizione ditta" attivo in www.inail.it (Punto cliente - Denunce), a disposizione degli utenti già in possesso delle credenziali di accesso ai servizi telematici riguardanti la gestione dei rapporti assicurativi. Il servizio deve essere utilizzato nei soli casi in cui non è obbligatoria la comunicazione unica al registro delle imprese. L'obbligo di utilizzare il servizio "Iscrizione ditta" riguarda esclusivamente gli intermediari, vale a dire i soggetti di cui alla legge n. 12/1979  e ad altre leggi specifiche, legittimati a effettuare adempimenti in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale dei lavoratori dipendenti, quando non sono curati direttamente o a mezzo di propri dipendenti dal datore di lavoro, nonché gli intermediari legittimati a effettuare adempimenti in materia di previdenza per imprese senza dipendenti.

1.2 Denuncia di cessazione attività (chiusura codice ditta)

L'adempimento deve essere effettuato utilizzando l'apposito servizio "Cessazione ditta" attivo in www.inail.it (Punto cliente - Denunce), per gli utenti in possesso di abilitazione (intermediari e soggetti assicuranti titolari di codice ditta). Il servizio deve essere utilizzato nei soli casi in cui non è obbligatoria la comunicazione unica al registro delle imprese.

1.3 Denuncia di nuovo lavoro a carattere temporaneo

L'adempimento deve essere effettuato utilizzando l'apposito servizio "DNL TEMP" attivo in www.inail.it (Punto cliente - Denunce), per gli utenti in possesso di abilitazione (intermediari e soggetti assicuranti titolari di codice ditta).

1.4 Denunce retributive contratti di somministrazione

L'adempimento deve essere effettuato utilizzando l'apposito servizio "Somministrazione di lavoro", attivo in http://interinale.inail.it/li , a disposizione delle società di somministrazione già in possesso delle credenziali di accesso.

1.5 Comunicazione tabella d'armamento settore navigazione

Gli armatori/delegati, tramite le credenziali di accesso, dovranno utilizzare l'applicativo disponibile nei servizi on line del settore navigazione per comunicare la tabella di armamento di cui è dotata l'unità navale assicurata e le eventuali variazioni. Per accedere al servizio occorre collegarsi al sito www.inail.it (Navigazione marittima - Servizi on line - Accesso area dedicata agli utenti del settore navigazione- Denuncia tabelle di armamento).

1.6 Denuncia retribuzione per l'erogazione di tutte le prestazioni del settore navigazione

A eccezione delle categorie per le quali sono stabilite retribuzioni convenzionali ai sensi dell' art. 32 del Dpr 1124/65  , l'armatore è obbligato a comunicare alla competente sede del settore navigazione - appena ricevuta notizia dello sbarco del marittimo per infortunio o per malattia e, comunque, non oltre dieci giorni dalla denuncia dell'evento - la retribuzione effettivamente corrisposta al marittimo nei 30 giorni precedenti lo sbarco. La denuncia delle retribuzioni deve essere effettuata usando l'applicativo presente sul web dall'armatore/delegato anche per le prestazioni di maternità. Per accedere al servizio, tramite le credenziali di accesso, bisogna connettersi al sito www.inail.it (Navigazione marittima - servizi on line - Accesso area dedicata agli utenti del settore navigazione - Denuncia retribuzioni).

1.7 Denuncia prima iscrizione per il settore navigazione

La denuncia di prima iscrizione deve essere effettuata dai datori di lavoro marittimo per inizio attività. Questo adempimento deve essere effettuato via web collegandosi al sito www.inail.it (Navigazione marittima - Servizi on line "Accesso area dedicata agli utenti del settore navigazione" - Denuncia prima iscrizione).

1.8 Denuncia riassicurazione in corso d'anno per il settore navigazione

La denuncia di riassicurazione deve essere effettuata dagli armatori/delegati per riattivare l'assicurazione di navi che hanno cessato l'attività negli esercizi precedenti o per ulteriori periodi in corso d'anno non previsti in autoliquidazione. Questo adempimento deve essere effettuato dagli armatori/delegati, usando le credenziali di accesso al web, tramite il sito www.inail.it (Navigazione marittima - Servizi on line - Accesso Area dedicata agli utenti del settore navigazione - Denuncia di riassicurazione).

2. Servizi erogati dal contact center multicanale e assistenza tecnica

Il Contact center multicanale (Ccm) erogherà, come di consueto, tutte le informazioni richieste dagli utenti attraverso il numero verde gratuito 803164.

Si ricorda, inoltre, che sono a disposizione degli utenti i seguenti canali di accesso:

- Il servizio "Inail risponde" (disponibile nell'area Contatti del portale www.inail.it ) per richiedere informazioni o chiarimenti sull'utilizzo dei servizi online e approfondimenti normativi e procedurali;

- Il servizio "Chat", un sistema di messaggistica istantanea, attivabile durante l'utilizzo dei servizi on line di Punto cliente, per ricevere in modalità interattiva assistenza dagli operatori del Ccm;

- Il servizio di "Web collaboration", attivabile durante l'utilizzo dei servizi di Punto cliente, al fine di condividere il proprio desktop con gli operatori del Ccm per una più efficace assistenza nell'utilizzo dei servizi on line.

Per gli utenti del settore marittimo è attivo uno specifico servizio di help-desk per la soluzione di eventuali problematiche di natura tecnica, raggiungibile all'indirizzo: helpdesk.navigazione@inail.it.

3. Iniziative di comunicazione

L'adozione esclusiva delle modalità telematiche sarà supportata da adeguate iniziative di comunicazione, interne ed esterne.

A livello centrale sono stati già organizzati incontri con le associazioni di categoria per la condivisione dell'operazione e sono state programmate le attività di informazione e formazione per gli operatori del Contact center multicanale.

Le Direzioni regionali e le Sedi dovranno assumere tutte le iniziative più idonee per agevolare gli utenti nella fase di passaggio all'utilizzo esclusivo delle modalità telematiche.


 

IL DIRETTORE GENERALE