Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 1 marzo 2016, n. 1159
  Oggetto: DPCM 14 dicembre 2015  concernente la "Programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro nel territorio dello Stato per l'anno 2016 ". - Attribuzione territoriale delle quote di cui agli artt. 3 e 4 del decreto.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2016-03-01;1159

Alle Prefetture - LORO SEDI

Al Commissariato del Governo per la Provincia autonoma di TRENTO

Al Commissariato del Governo per la Provincia Autonoma di BOLZANO

Alla Presidenza della Regione VALLE D'AOSTA - AOSTA


 

Per opportuna notizia si invia la circolare nr. 11 del 22/2/2016  con la quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha provveduto ad una prima distribuzione delle quote di cui all'oggetto, alle Direzioni territoriali del lavoro, Regioni e Provincie Autonome, sulla base delle istanze pervenute agli sportelli unici per l'immigrazione e tenuto conto dei pareri positivi rilasciati a valere sul precedente decreto flussi.

Tenuto conto del numero delle domande sin qui pervenute, sono state distribuite solo 5.257 quote per lavoro autonomo e subordinato delle 14.250 previste dall'art. 3 del decreto in oggetto  .

La Direzione Generale dell'Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali provvederà ad attribuire le restanti quote agli Uffici interessati in base alle richieste che perverranno. Si invitano, pertanto, gli Sportelli Unici a comunicare alle competenti Direzioni Territoriali del Lavoro le richieste di ulteriori quote in base alle domande di conversione che perverranno nel corso dell'anno.

Con riguardo alle quote per ingressi per motivi di lavoro stagionale previste dall' art. 4 del citato DPCM  , è stata effettuata una prima ripartizione territoriale di n. 1 1.103 quote (di cui 963 per richieste di nulla osta al lavoro stagionale pluriennale).

Laddove le richieste presentate agli sportelli unici per l'immigrazione si rivelassero superiori alle quote disponibili a livello provinciale, le Direzioni Territoriali del Lavoro provvederanno a richiedere alla Direzione Generale dell'Immigrazione ulteriori quote, che verranno distribuite nel limite delle quote eventualmente rimaste disponibili a livello nazionale.

Si fa presente, infine, che d'intesa con questo Ministero, le quote relative ai flussi non stagionali 2013 non impegnate dagli Sportelli Unici Immigrazione alla data del 31 marzo 2016 saranno azzerate nel sistema informatizzato SILEN.


 

IL VICE CAPO DIPARTIMENTO DIRETTORE CENTRALE: Scotto Lavina