MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 3 marzo 2015, n. 1326
  Oggetto: Disposizioni relative all'attuazione per l'anno 2015 del D.P.R. 14 settembre 2011, n. 179  e del DM 4 giugno 2010  .  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2015-03-03;1326

ALLE PREFETTURE- UU.TT.G. - LORO SEDI

AL COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

AL COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

ALLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA - AOSTA

e, p.c.: AL GABINETTO DEL SIGNOR MINISTRO - SEDE

AL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione - Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale i istruzione - ROMA


 

Si fa riferimento all'attuazione delle disposizioni i cui al DPR 179/2011  e al DM 4 giugno 2010  e si forniscono, per il corrente anno, e seguenti indicazioni.

In particolare, il Ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca ha comunicato la propria indisponibilità, per l'assenza delle necessarie risorse economiche, a sostenere finanziariamente, a partire dal 1 gennaio 2015, la realizzazione delle sessioni di formazione civica, di cui all' art.3 del D.P.R. in oggetto  .

Pertanto, ai fini dell'attuazione delle disposizioni previste dalla normativa in discorso, le spese destinate all'attuazione delle sessioni di formazione civica graveranno, per il corrente esercizio finanziario, sul capitolo di spesa 2301/PG2 "Spese derivanti da progetti nella materia di competenza, anche nell'ambito di programmi finanziati con fondi dell'UE e in regime di cofinanziamento e per la realizzazione di interventi straordinari per l'attuazione di accordi internazionali".

Al tal fine si ribadisce che:

- le stesse dovranno essere realizzate sulla base dei criteri definiti con i Protocolli di intesa appositamente stipulati t a codeste Prefetture e gli Uffici scolastici regionali e/o gli eventuali aggiornamenti previsti in funzione della trasformazione dei CTP in CPIA;

- il costo massimo e le modalità di realizzazione delle sessioni sono quelli indicati con circolare nr. 3960 del 18/06/2013;

- il Piano dei costi ed i Modelli di rendicontazione da utilizzare ai fini della richiesta di rimborso delle spese da arte degli istituti scolastici sono quelli già in possesso di codeste Prefetture.

Inoltre, ai fini di una razionalizzazione della spesa e in considerazione del fatto che gli studenti universitari hanno un quotidiano contatto con un ambiente che per sua natura trasmette i principi di educazione civica e di cultura italiana richiesti dall'Accordo stesso, così come condiviso con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, a far data dal 10 marzo prossimo, gli studenti regolarmente iscritti ad un corso universitario saranno esonerati sia dalla partecipazione alle sessioni di formazione civica sia dai successivi test di accertamento della conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia.

Riguardo all'attuazione delle disposizioni di cui al DM 4 giugno 2010, si precisa che nulla è variato rispetto alle disposizioni fornite in precedenza ed alle modalità adottate negli anni precedenti per I'organizzazione e la gestione finanziaria della sessione di test di conoscenza della lingua italiana da parte dei richiedenti il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo.

Ciò premesso, alfine di predisporre a favore di codeste Prefetture i necessari Ordini di Accreditamento e di consentire alla scrivente d addivenire ad una corretta previsione delle risorse economiche necessarie, si invitino codeste Prefetture a trasmettere entro il 31 marzo p.v.:

- il numero delle sessioni di formazione civica di cui al D.P.R. 14 settembre 2011, n. 179  , programmate presso i CPIA/CTP dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015 e la relativa previsione di spesa. A tale proposito codeste Prefetture sono invitate, in accordo con gli istituti scolastici ed ai fini di un contenimento della spesa, a convocare per ciascuna sessione non meno di 18 unità;

- il numero delle sessioni di test di conoscenza della lingua italiana da parte dei richiedenti il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo di cui al DM 4 giugno 2010  , programmate presso i CPIA/CTP dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015 e la relativa previsione di spesa;

- la situazione contabile del capitolo 2301/PG2 relativa all'Esercizio Finanziario 2014.

Si ringrazia.


 

IL VICE CAPO DIPARTIMENTO DIRETTORE CENTRALE: Scotto Lavina