Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 27 luglio 2016, n. 14
  Oggetto: Nigeria - certificazione di nascita problematiche.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2016-07-27;14

AI SIGG. PREFETTI DELLA REPUBBLICA - LORO SEDI

AL SIG. COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO

AL SIG. COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI BOLZANO

AL SIG. PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA - Servizio Affari di Prefettura

e, per conoscenza: AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIANA - PALERMO

AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA

AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Direzione Generale Italiani all'Estero e Politiche Migratorie - ROMA

AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Ufficio Legislativo

AL GABINETTO DELL'ON. MINISTRO

ALL'ANCI

ALL'ANUSCA - CASTEL S.PIETRO TERME (BO)

ALLA DeA - Demografici Associati c/o Amministrazione Comunale - CASCINA (PI)


 

Si fa seguito alla circolare n. 3 dell'11 febbraio 2016  con la quale, per aderire ad analoga richiesta del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sono state fornite direttive concernenti le problematiche in oggetto.

Premesso quanto sopra, si rappresenta che il predetto Dicastero, a seguito di ulteriori precisazioni pervenute dall'Ambasciata d'Italia ad Abuja ed, in particolare, per i nati prima del dicembre del 1992, ha richiesto di integrare la surrichiamata circolare con le indicazioni di seguito riportate:

- l'Attestato di nascita rilasciato dalla National Population Commission deve sempre essere corredato dalla dichiarazione giurata di età (Sworn Declaration of Age o Statutory Declaration of Age). Tale dichiarazione deve essere resa, solo da persona legata da stretti vincoli familiari al richiedente l'attestato (nonni, zii, ecc.), presso il Tribunale Federale dello Stato di residenza di quest'ultimo;

- gli Uffici della National Population Commission rilasciano quindi il proprio Attestato di nascita sulla base della Dichiarazione Giurata che non viene trattenuta ma al contrario restituita al richiedente, awalorando pertanto la necessità che entrambi gli atti siano parti integranti l'uno dell'altro;

- infine, onde garantirne la validità formale e sostanziale, l'atto così formato deve essere presentato agli Uffici italiani congiuntamente, previa traduzione asseverata e legalizzazione degli Uffici consolari italiani in Nigeria (Cancelleria Consolare dell'ambasciata d'Italia ad Abuja e Consolato Generale d'Italia a Lagos).

Si pregano le SS.LL. di voler informare i Sigg. Sindaci di quanto comunicato con la presente circolare e si ringrazia perla consueta fattiva collaborazione.


 

IL DIRETTORE CENTRALE: Torraco