Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 27 maggio 2015, n. 19359
  Oggetto: Modifiche al Regolamento (CE) n. 539/2001 - Esenzione dall'obbligo di visto di breve soggiorno per i cittadini di Timor Est, Samoa e Vanatau.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2015-05-27;19359

AI SIGNORI QUESTORI DELLA REPUBBLICA - LORO SEDI

AI SIGNORI DIRETTORI LE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA - LORO SEDI

AI SIGNORI DIRIGENTI GLI UFFICI POLIZIA DI FRONTIERA - LORO SEDI

e, per CONOSCENZA A AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE - ROMA

AL DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE - ROMA

ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DEL A P.S. - ROMA

ALL'UFFICIO PER IL COORDINAMENTO E LA PIANIFICAZIONE DELLE FORZE DI POLIZIA - ROMA

ALLA DIREZIONE CENTRALE DELLA POLIZIA CRIMINALE - ROMA

ALLA DIREZIONE CENTRALE DELLA POLIZIA DI PREVENZIONE - ROMA

ALLA DIREZIONE CENTRALE, ANTICRIMINE DELLA POLIZIA DI STATO - ROMA


 

Come già anticipato in via informale, (e-mail diretta a tutti gli Uffici Polizia di frontiera) si rappresenta che il Ministero degli Affari Esteri - della Cooperazione internazionale ha reso noto che nella giornata del 26 maggio u.s. è stato firmato a Bruxelles l'Accordo tra l'Unione Europea e la Repubblica democratica dì Timor Est in materia di esenzione dal Visto per soggiorni di breve durata.

Il successivo 28 maggio verranno firmati analoghi Accordi Io Stato di Samoa e con la Repubblica di Vanatau.

In ragione di tali Accordi, che nelle more del processo in ratifica da parte del Parlamento Europeo hanno un'immediata applicazione provvisoria, i cittadini dei predetti Paesi saranno esentati dall'obbligo di visto per soggiorni di breve durata (periodo massimo di 90 giorni su 180), cosi come previsto dalla modifica del Regolamento (CE) 539/2001 , adottata il 9 giugno 2014.

Gli Accordi in argomento hanno valore di reciprocità a favore dei cittadini dell'UE che si recano nella Repubblica Democratica di Timor Est, nello stato di Samoa e nella Repubblica di Vanatau.

Al riguardo, i Signori Dirigenti gli Uffici Polizia di Frontiera avranno cura di informare il personale dipendente.

l Direttori le Zone Polizia di Frontiera vorranno estendere, altresì il contenuto della presente nota agli Uffici con attribuzioni di frontiera rientrati nelle rispettive competenze territoriali.


 

IL DIRETTORE CENTRALE: Pinto