Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI  
CIRCOLARE 29 aprile 2002, n. 23
  Oggetto: decreto ministeriale del 12.3.2002: quota massima di 3.000 lavoratori autonomi non comunitari per l'anno 2002.  
 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:circolare:2002-04-29;23

Alle Direzioni Regionali del Lavoro - Settore Politiche del Lavoro - Settore Ispezione del Lavoro - Loro Sedi

Direzioni Provinciali del Lavoro - Servizio Politiche del Lavoro - Servizio Ispezione del Lavoro- Loro Sedi

Provincia Autonoma di Bolzano - Rip. 19 Uff. Lavoro Isp. Lavoro - Bolzano

Provincia Autonoma di Trento - Dip.to Servizi Sociali - Servizio Lavoro - Trento

Regione Autonoma Friuli V.G. - Agenzia Regionale per l'Impiego - Trieste

Regione Siciliana - Assessorato al Lavoro-Uff. Reg. le Lavoro - Ispett. Reg.le Lavoro - Palermo

e, p.c. Assessorati al lavoro Regionali e Provinciale e delle Province Autonome - Loro Sedi

Ministero degli Affari Esteri

Gabinetto del Ministro - Roma

Ministero dell'Interno - Gabinetto del Ministro - Roma

INPS- Direzione Generale - Roma


 

L' art. 39, comma 7, del D.P.R. 394/99  prevede la conversione del permesso di soggiorno diverso da quello che consente l'esercizio di attività lavorativa in lavoro autonomo agli stranieri già presenti in Italia.

A tal fine si richiama l'attenzione di codeste Direzioni Provinciali sulla necessità di rilasciare le attestazioni di disponibilità in quota per lavoro autonomo, soltanto ai cittadini extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno dal quale risulti la data d'ingresso in Italia antecedente il 15 Marzo 2002, data di pubblicazione del D.M. 12.3.02 di cui all'oggetto, in Gazzetta Ufficiale.


 

IL DIRETTORE GENERALE: Dott.ssa Lea Battistoni