MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 23 aprile 2015, n. 2513
  Oggetto : D.P.R. 14 settembre 2011, n. 179  , recante il "Regolamento concernente la disciplina dell'accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato, a norma dell' articolo 4-bis, comma 2, del Testo Unico sull'immigrazione  ". Verifica adempimento dell'accordo.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2015-04-23;2513

AL COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

AL COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

ALLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA - AOSTA

ALL'UFFICIO VI - SEDE

e, p.c.: AL GABINETTO DEL SIGNOR MINISTRO - SEDE

AL DIPARTIMENTO DELLA P.S. Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere - SEDE

AL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione Viale Trastevere - ROMA


 

Si fa seguito alla circolare in data 17 marzo 2015, n.1653  , con la quale, fra le indicazioni operative relative alla procedura di verifica dell'adempimento degli accordi di integrazione in scadenza, è stato fornito l'elenco dei titoli che esonerano i sottoscrittori dai test per l'accertamento della conoscenza della lingua italiana e degli elementi di cultura civica e della vita civile in Italia.

Al riguardo, si comunica che, come specificato per le certificazioni "CELI1" e "CILS A2" rilasciati rispettivamente dall'Università per Stranieri di Perugia e dall'Università per Stranieri di Siena, anche la certificazione "PLIDA" (Programma Lingua Italiana Dante Alighieri) rilasciata dalla Società "Dante Alighieri" e la "Certificazione italiano L2" rilasciata dall'Università degli Studi di Roma 3 - comprendendo attività di accertamento delle competenze di cultura civica - consentono ai possessori di essere esonerati dallo svolgimento dei predetti test.

Nel ringraziare per la sempre fattiva collaborazione , si prega di dare la massima diffusione al contenuto della presente, anche attraverso l'ausilio dei Consigli Territoriali per l'Immigrazione e del sito internet istituzionale di codeste Prefetture.


 

IL VICE CAPO DIPARTIMENTO DIRETTORE CENTRALE: SCOTTO LAVINA