Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA  
CIRCOLARE 10 giugno 2009, n. 333
  Oggetto: Procedure di preiscrizione degli studenti cinesi non inclusi nel Progetto "Marco Polo".  
 


 
  urn:nir:ministero.istruzione.universita.ricerca:circolare:2009-06-10;333

Ai Rettori delle Università - Loro Sedi

e,p.c. Al Prof. Enrico Decleva Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università italiane - Roma

Alla Prof.ssa Stefania Giannini Coordinatore per le relazioni internazionali Conferenza dei Rettori delle Università italiane - Roma

Al Ministero degli Affari Esteri D.G.P.C.C. - Ufficio VI - Roma

Al Direttore Generale Dott. Giorgio Bruno Civello - Sede


 

Come è noto, in applicazione delle disposizioni interministeriali che disciplinano l'immatricolazione dei cittadini stranieri, entro il 30 giugno ed entro il 4 luglio prossimi, le Rappresentanze Diplomatico-consolari dovranno inviare, rispettivamente, alle Istituzioni per l'Alta Formazione artistica, musicale e coreutica, ed alle Università le domande di preiscrizione, per l'anno accademico 2009/2010, degli studenti interessati.

In proposito, il Ministero degli Affari Esteri ha rappresentato le difficoltà segnalate dall'Ambasciata d'Italia a Pechino, dovute alla considerevole mole di domande da parte di studenti cinesi ricevute al di fuori del Progetto "Marco Polo", che non consente la trasmissione delle stesse e della relativa documentazione entro i termini predetti.

Pertanto, considerata la situazione contingente, in accordo con il menzionato Dicastero, nell'ottica di una costruttiva collaborazione, si è ritenuto di adottare, eccezionalmente ed esclusivamente per le Rappresentanze Diplomatico-consolari operanti in Cina, una procedura diversa da quella prevista dalle norme in atto, che di seguito si espone.

Le suddette Rappresentanze invieranno alle Università ed alle istituzioni AFAM, via e-mail un foglio excel, contenente i nominativi dei candidati con l'indicazione:

- del corso richiesto;

- del possesso del rispettivo titolo di studio;

- dell'avvenuto superamento, previo conseguimento del punteggio individuato come votazione minima necessaria, dell'esame Gao kao;

- della eventuale certificazione di competenza linguistica, utile per ottenere l'esonero dalla prova di lingua italiana.

Le Università e le Istituzioni AFAM confermeranno alle Rappresentanze l'accettazione con riserva delle candidature.

Tutta la documentazione di studio, debitamente tradotta in lingua italiana e munita dei relativi atti consolari, verrà presentata alle Università ed alle Istituzioni AFAM direttamente dagli studenti, nei tempi e nei modi che Atenei ed Istituzioni indicheranno loro.

Si prega il Ministero degli Affari Esteri di portare quanto sopra a conoscenza delle Rappresentanze Diplomatico-consolari interessate.

Si sarà grati al Direttore Generale per l'AFAM, se vorrà informare le Istituzioni dei mutamenti intervenuti.


 

Il Capo del Dipartimento: Antonello Masia