Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 5 maggio 2015, n. 4822
  Oggetto: Fondo nazionale per l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2015-05-05;4822

AI SIGG.RI PREFETTI DELLA REPUBBLICA - LORO SEDI

AI SIGG.RI COMMISSARI DEL GOVERNO PER LE PROVINCE AUTONOME di TRENTO E BOLZANO

AL SIG. PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA - AOSTA

e, per conoscenza, AL SIG. PRESIDENTE DELLA CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME - ROMA

AL SIG. PRESIDENTE ANCI - ROMA


 

Si fa seguito alla circolare n. 953 del 2 febbraio 2015  , con la quale è stato evidenziato il trasferimento, ai sensi della legge di stabilità 2015, a questo Ministero delle risorse relative al Fondo nazionale per l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, già operante presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi dell' art. 23, comma 11, quinto periodo, del decreto legge 6 luglio 2012, n.95  , convertito dalla legge 7 agosto 2012  .

In virtù di tale trasferimento, questo Ministero erogherà ai Comuni, per il tramite di codeste Prefetture, il contributo giornaliero per ospite, nella misura massima, già fissata, di 45 euro, IVA inclusa, per l'accoglienza offerta a partire dal 10 gennaio 2015 ai MSNA ospitati in strutture ubicate nei rispettivi territori.

Naturalmente, l'erogazione di tali somme presuppone che l'ospitalità, puntualmente rendicontata dagli enti gestori, abbia avuto luogo in centri autorizzati e/o accreditati per lo specifico target, ai sensi della vigente normativa regionale e nazionale in materia.

A tal fine, le SS.LL. vorranno disporre affinché siano acquisite dai Comuni della provincia eventuali richieste di accesso al Fondo, per i servizi di accoglienza nei confronti dei minori stranieri non accompagnati, con riferimento al trimestre 1 gennaio - 31 marzo 2015.

Le Prefetture cureranno, entro il 31 maggio prossimo, l'inoltro a questo Dipartimento delle richieste pervenute (indirizzo pec servizi.civili@pecdlci.interno.it) ai fini degli impegni di spesa.

Per il secondo ed il terzo trimestre dell'anno in corso, le Prefetture cureranno l'inoltro entro il 30 del mese successivo (30 luglio e 30 ottobre). Per il quarto trimestre le richieste di fabbisogno stimato dovranno pervenire entro il 20 novembre, al fine di evitare l'insorgere di debiti fuori bilancio.

Sono escluse dalla procedura sopradescritta le strutture che operano nell'ambito dei progetti SPRAR, finanziate con le risorse del Fondo nazionale per le Politiche ed i Servizi dell'Asilo, e i dieci centri di prima accoglienza attivi dal 20 marzo scorso, nonché gli ulteriori in via di individuazione, finanziati con le risorse europee del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (F.A.M.I.). Nel confidare nella consueta, fattiva collaborazione delle SS.LL., si ringrazia.


 

IL CAPO DIPARTIMENTO: Morcone