Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 2 febbraio 2009
  Ripartizione delle risorse del Fondo europeo per l'integrazione dei cittadini dei Paesi terzi per le annualità 2007 e 2008.  
  Pubblicato in GU, n. 33 del 10/02/0009
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2009-02-02;nir-nnn

L'AUTORITA' RESPONSABILE

Vista la decisione del Consiglio dell'Unione europea del 25 giugno 2007, che istituisce il Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di Paesi terzi per il periodo 2007-2013 nell'ambito del programma generale «Solidarieta' e gestione dei flussi migratori» ( 2007/435/CE );

Visto che la gestione del Fondo e' stata attribuita al Ministero dell'interno, Dipartimento per le liberta' civili e l'immigrazione;

Visto il decreto in data 24 aprile 2008 con il quale il Capo Dipartimento per le liberta' civili e l'immigrazione ha designato, quale autorita' responsabile del fondo, il direttore centrale per le politiche dell'immigrazione e dell'asilo;

Considerati gli orientamenti strategici relativi al periodo di programmazione 2007-2013, adottati dalla Commissione con decisione del 21 agosto 2007 ;

Preso atto della Comunicazione della commissione «Un'agenda comune per l'integrazione: quadro per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi nell'Unione europea», con la quale sono state proposte una serie di misure concrete ai fini dell'applicazione dei principi fondamentali comuni;

Visto l'art. 12 della decisione ( 2007/435/CE ) riguardante la «Ripartizione annuale delle risorse per azioni ammissibili negli Stati membri»;

Visto il Piano finanziario nazionale complessivo del Programma pluriennale approvato con decisione della Commissione C(2008) 7639 del 4 dicembre 2008 che prevede 8.766.700,00 euro per l'annualita' 2007 e 12.488.900,00 euro per l'annualita' 2008;

Considerato che in data 13 gennaio 2009 il Ministero dell'economia e delle finanze ha comunicato l'avvenuto accreditamento da parte della Commissione europea, sul conto corrente di Tesoreria 23211, dell''importo di € 3.157.294,24 corrispondente al 50% della somma assegnata per l'annualita' 2007;

Considerato che al contributo comunitario sopraindicato deve aggiungersi la quota di cofinanziamento pubblico disposta dal Ministero dell'economia e delle finanze;

Considerato che il Programma annuale 2007 ed il Programma annuale 2008, approvati con decisione della Commissione C(2008) 7639 del 4 dicembre 2008, prevedono azioni da realizzarsi sia per il tramite di «progetti nazionali» e sia per il tramite di progetti «a valenza territoriale»;

Considerato che per l'annualita' 2007 ai progetti «a valenza territoriale» sono stati complessivamente riservati € 4.926.700,00 ed ai «progetti nazionali» € 2.956.000,00 e per l'annualita' 2008 ai progetti «a valenza territoriale» sono stati complessivamente riservati € 2.899.400,00 ed ai «progetti nazionali» €. 8.346.666,00;

Considerati gli obiettivi specifici al cui conseguimento il Fondo contribuisce e che, per il Paese, una particolare rilevanza riveste, da un lato, l'obiettivo di pervenire su tutto il territorio nazionale al progressivo ed omogeneo sviluppo di idonee politiche di integrazione e dall'altro di realizzare, attraverso l'individuazione di modelli standardizzabili, tipologie di intervento coordinate ed integrate, e che tramite i progetti nazionali, dovra' essere assicurata la costruzione, su tutto il territorio, delle basi necessarie per il perseguimento di tali obiettivi;

Visto l'art. 8 della decisione ( 2007/435/CE ), con il quale vengono riaffermati i principi di sussidiarieta' e proporzionalita' degli interventi e viene rimessa alla competenza degli Stati membri l'attuazione dei programmi pluriennali e annuali al livello territoriale piu' appropriato, al fine di conseguire gli obiettivi fissati dal fondo.

Ritenuto, pertanto, che sulla base delle specifiche competenze nelle materie oggetto degli interventi, alcuni «progetti nazionali» saranno proposti ed attuati direttamente da questa Amministrazione, in qualita' di Organo esecutivo ed altri da Amministrazioni centrali dello Stato, in virtu' delle esclusive e consolidate esperienze maturate, sulla base delle tematiche di specifica competenza.

Ritenuto che, per rispondere a specifiche esigenze territoriali, alcune azioni, o parti di esse, verranno attuate attraverso progetti «a valenza territoriale», dagli enti operanti sul territorio;

Visto il Programma annuale 2007 e il Programma annuale 2008 che individuano tra le regole per la selezione dei progetti da finanziare nell'ambito del programma, la possibilita' di ricorrere a procedura tramite avviso pubblico per la selezione dei progetti a valenza territoriale;

DECRETA


 

che relativamente al Programma annuale 2007, nel rispetto del principio di trasparenza dell'azione amministrativa, al fine di incentivare l'emersione di progettualita' a livello territoriale e la creazione di reti tra i soggetti attivi nelle materie oggetto delle azioni seguenti, vengono destinati alla realizzazione di interventi «a valenza territoriale»:

- € 1.826.700,00 per l'Azione 1 «Favorire e rendere accessibile la conoscenza da parte dei nuovi arrivati degli elementi distintivi del sistema Paese e promuovere attivita' di formazione linguistica e di orientamento civico», pari all'intera dotazione dell'azione;

- € 1.766.700,00 per l'Azione 2 «Favorire la conoscenza del contesto socio-economico e del mercato del lavoro e promuovere attivita' di orientamento al lavoro e di formazione professionale per favorire l'inserimento degli immigrati nel contesto lavorativo nazionale», pari all'intera dotazione dell'azione;

- € 1.333.300,00 per l'Azione 3, «Progetti giovanili», pari all'intera dotazione dell'azione;

L'intero ammontare delle dotazioni previste per le precedenti azioni e' pari a € 4.926.700,00; che relativamente al Programma annuale 2008, per quanto detto sopra sono destinati € 2.899.400,00 alla realizzazione di progetti «a valenza territoriale» per l'attuazione delle seguenti Azioni:

- € 766.100,00, per l'Azione 1 «Attivare misure che garantiscano e migliorino i processi di inclusione sociale», sul totale della dotazione complessiva dell'azione pari a € 4.766.100,00;

- € 1.100.000,00, per l'Azione 2 «Progetti giovanili», della dotazione complessiva dell'azione pari a € 1.600.000,00;

- € 1.033.300,00, per l'Azione 4 «Interventi di mediazione culturale», pari all'intera dotazione dell'azione; che con successivo atto sia individuato uno schema di avviso per la selezione di progetti «a valenza territoriale» che definisca l'articolazione ed i contenuti delle proposte progettuali finanziabili per ogni azione, i beneficiari, le procedure relative alla presentazione dei progetti, i criteri di ammissibilita' e valutazione degli stessi, le modalita' di assegnazione e liquidazione dei finanziamenti, le procedure di avvio, attuazione e rendicontazione dei progetti;

che il Programma annuale 2007 e il Programma annuale 2008, per le restanti azioni o parti di esse, verranno attuati mediante interventi realizzati direttamente da questa Amministrazione come Organismo esecutivo ovvero attraverso progetti individuati da questa Amministrazione responsabile mediante «selezione diretta», al fine di definire interventi di portata nazionale e di sistema in grado di individuare modelli replicabili sui vari territori, avvalendosi delle pregresse esperienze e della competenza istituzionale dei Dicasteri preposti a cui le singole azioni fanno riferimento. In particolare, per l'attuazione dei Programmi si fa riferimento al Ministero del lavoro della salute e delle politiche sociali, Direzione generale dell'immigrazione partner della programmazione.


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 2 febbraio 2009

L'Autorita' responsabile: Ciclosi