Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 9 gennaio 2002
  Delega di firma dei provvedimenti di attribuzione e diniego della cittadinanza italiana.  
  Pubblicato in GU, n. 60 del 12/03/2002
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2002-01-09;nir-1

IL MINISTRO DELL'INTERNO

Visto l' art. 10 della legge 23 agosto 1988, n. 400  ;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  ;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 12 giugno 2001  con il quale l'on. dott. Maurizio Balocchi, il sen. dott. Antonio D'Ali', l'on. dott. Alfredo Mantovano e l'on. prof. Carlo Taormina sono stati nominati Sottosegretari di Stato all'interno;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 dicembre 2001  , di accettazione delle dimissioni rassegnate dall'on. prof. Carlo Taormina dalla carica di Sottosegretario di Stato all'interno;

Visti i propri decreti in data 15 settembre 2001, concernenti le deleghe di attribuzioni ai predetti Sottosegretari di Stato;

Ritenuto di delegare ai Sottosegretari di Stato all'interno on. dott. Maurizio Balocchi, sen. dott. Antonio D'Ali' e on. dott. Alfredo Mantovano, ferme restando le deleghe agli stessi affidate con i citati decreti 15 settembre 2001, la firma dei provvedimenti di attribuzione e diniego della cittadinanza italiana di cui agli articoli 5, 7 e 8 della legge 5 febbraio 1992, n. 91  , e dell' art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 12 ottobre 1993, n. 572  , gia' delegati al Sottosegretario di Stato on. prof. Carlo Taormina;

Decreta:


 

I Sottosegretari di Stato all'interno on. dott. Maurizio Balocchi, sen. dott. Antonio D'Ali' e on. dott. Alfredo Mantovano sono delegati della firma dei provvedimenti di attribuzione e diniego della cittadinanza italiana di cui agli articoli 5  , 7  e 8  della legge 5 febbraio 1992, n. 91 , e dell' art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 12 ottobre 1993, n. 572  .


Il presente decreto sara' inviato alla Corte dei conti per la registrazione.
 

Roma, 9 gennaio 2002

Il Ministro: Scajola