Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI  
Decreto 11 giugno 2009
  Integrazione al decreto 18 giugno 2002  recante l'autorizzazione alle regioni a compiere gli atti istruttori per il riconoscimento dei titolo abilitanti dell'area sanitaria conseguiti in Paesi extracomunitari e revoca dell'autorizzazione alla regione Emilia-Romagna a compiere gli atti istruttori di verifica per il rilascio del decreto ministeriale di riconoscimento dei titoli abilitanti all'esercizio della professione sanitaria.  
 
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.salute.politiche.sociali:decreto:2009-06-11;nir-1

Indice


IL VICE MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

Visto il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286  , recante «Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero»;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394  , recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell' art. 1, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286  ;

Visti, in particolare, gli articoli 49  e 50  del citato decreto del Presidente della Repubblica n. 394 del 1999  ;

Visto l' art. 1, comma 10-ter, del decreto-legge 12 novembre 2001, n. 402  , convertito in legge dall' art. 1 della legge 8 gennaio 2002, n. 1  , recante disposizioni urgenti in materia di personale sanitario, ai sensi del quale il Ministero della salute puo' autorizzare le regioni a compiere gli atti istruttori di verifica per il rilascio del decreto ministeriale di riconoscimento dei titoli abilitanti per l'esercizio in Italia della specifica professione sanitaria;

Visto il decreto ministeriale 18 giugno 2002  «Autorizzazione alle regioni a compiere gli atti istruttori per il riconoscimento dei titoli abilitanti dell'area sanitaria conseguiti in Paesi extracomunitari ai sensi dell' art. 1, comma 10-ter, del decreto-legge 12 novembre 2001, n. 402  , convertito in legge dall' art. 1 della legge 8 gennaio 2002, n. 1  », successivamente integrato con decreto ministeriale 2 agosto 2002, con decreto ministeriale 27 novembre 2002 e con decreto ministeriale 18 settembre 2003;

Vista la nota in data 4 febbraio 2009 con la quale la regione autonoma della Sardegna ha manifestato la disponibilita' a curare gli atti istruttori dei procedimenti di cui al citato art. 1, comma 10-ter, del decreto-legge n. 402 del 2000  ;

Viste le note in data 14 gennaio 2009 e 23 marzo 2009 con le quali la regione Emilia-Romagna ha chiesto la revoca dell'autorizzazione a compiere gli atti istruttori sopra citati, disposta con il su menzionato decreto ministeriale 18 giugno 2002;

Ritenuto di accogliere le richieste rispettive della regione autonoma della Sardegna e della regione Emilia-Romagna;

Decreta:


   
  Art. 1.   
  1.  L' art. 1 del decreto ministeriale 18 giugno 2002  «Autorizzazione alle regioni a compiere gli atti istruttori per il riconoscimento dei titoli abilitanti dell'area sanitaria conseguiti in Paesi extracomunitari ai sensi dell' art. 1, comma 10-ter, del decreto-legge 12 novembre 2001, n. 402  , convertito in legge dall' art. 1 della legge 8 gennaio 2002, n. 1  », integrato con decreto ministeriale 2 agosto 2002, con decreto ministeriale 27 novembre 2002  e con decreto ministeriale 18 settembre 2003, e' ulteriormente integrato aggiungendo, agli enti in esso citati, la regione autonoma della Sardegna.
 
 
  Art. 2.   
  1.  A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto e' revocata l'autorizzazione alla regione Emilia-Romagna a compiere gli atti istruttori di verifica per il rilascio del decreto ministeriale di riconoscimento dei titoli abilitanti all'esercizio in Italia di una professione sanitaria, concessa con decreto ministeriale 18 giugno 2002.
 

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
 

Roma, 11 giugno 2009

Il Vice Ministro: Fazio