Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE  
DECRETO 13 giugno 2011
   
 
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2011-06-13;nir-nnn

L'AUTORITA' RESPONSABILE

VISTA la Decisione del Consiglio dell'Unione europea del 25 giugno 2007 (2007/435/CE) che istituisce il Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi per il periodo 2007-2013 nell'ambito del programma generale "Solidarietà e gestione dei flussi migratori";

VISTA la Decisione della Commissione del 5 marzo 2008 (2008/457/CE) , recante le modalità di applicazione della Decisione del Consiglio 2007/435/CE che istituisce il Fondo, relativamente ai sistemi di gestione e controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e all'ammissibilità delle spese peri progetti cofinanziati;

VISTA la Decisione della Commissione del 21 agosto 2007 (2007/3926), recante applicazione della Decisione del Consiglio 2007/435/CE , relativa agli orientamenti strategici del Fondo;

VISTO il decreto in data 24 aprile 2008 con il quale il Capo Dipartimento per le Libertà civili e l'immigrazione ha designato, quale Autorità Responsabile del Fondo il Direttore Centrale per le Politiche dell'immigrazione e dell'Asilo;

VISTA la Decisione della Commissione C(2008) 7639 del 4 dicembre 2008 di approvazione del Programma Pluriennale 2007-2013, la Decisione della Commissione C(2010) 5291 del 27 luglio 2010 di approvazione del programma annuale 2010 e la successiva Decisione della Commissione C(2011) 3425 del 13 maggio 2011 di approvazione della revisione del programma annuale 2010, che prevedono azioni da realizzarsi sia attraverso "progetti nazionali", sia attraverso progetti " a valenza territoriale";

CONSIDERATI gli obiettivi specifici al cui conseguimento il Fondo contribuisce e che, per il Paese, una particolare rilevanza riveste, da un lato l'obiettivo di pervenire su tutto il territorio nazionale al progressivo ed omogeneo sviluppo di idonee politiche di integrazione e dall'altro di realizzare, attraverso l'individuazione di modelli standardizzabili, tipologie di intervento coordinate ed integrate, e che tramite i progetti nazionali, dovrà essere assicurata la costruzione, su tutto il territorio, delle basi necessarie per il perseguimento di tali obiettivi;

RITENUTO, pertanto, che sulla base delle specifiche competenze nelle materie oggetto degli interventi, alcuni "progetti nazionali' saranno proposti ed attuati da Amministrazioni centrali dello Stato, in virtù delle esclusive e consolidate esperienze maturate, sulla base delle tematiche di specifica competenza;

VISTA la nota n. 0449 del 21 gennaio 2011 con la quale l'Autorità Responsabile ha invitato le Amministrazioni centrali interessate a presentare proposte progettuali;

VISTO il Decreto di nomina della Commissione di valutazione prot. N. 1548 del 24 febbraio 2011;

VISTI i verbali di aggiudicazione provvisoria del 12 maggio 2011 n. prot 3741 e del 07 giugno 2011 n. prot. 4329;

VISTO l' art 11, d.lgs. n. 163/2006  s.m.i. nelle parti in cui prevede che laggiudicazione definitiva non equivale ad accettazione dell'offerta"( comma 7  ), "l'aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti" ( comma 8  ) e che " il contratto è sottoposto alla condizione sospensiva dell'esito positiva dell'eventuale approvazione e degli altri controlli previsti dalle norme proprie delle stazioni appaltanti o degli enti aggiudicatori"( comma 11  );

CONSIDERATO che sono stati proposti progetti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Ministero della Giustizia, dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani;

RITENUTO di dover procedere all'aggiudicazione definitiva dei progetti di cui trattasi;

decreta:


 

Sono approvati i progetti come di seguito descritto:

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:

"Formazione all'estero nei Paesi di origine dei flussi migratori verso l'Italia"

€ 1.000.000,00 Azione 1

"Co.In - Comunicare l'Integrazione"

€ 500.000,00 Azione 3

"Portale dell'integrazione - Strangers in the net"

€ 800.000,00 Azione 5

Ministero della Giustizia - Dipartimento Giustizia Minorile:

"Centri Giovani Polivalenti In Sicilia"

€ 110.000,00 Azione 2

"Momu - Modello Multy-Agency per I'integrazione"

€ 62.000,00 Azione 3

UNAR - Dipartimento Pari Dpportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri

"Campagna di prevenzione e contrasto delle discriminazioni etnico razziali"

€ 400.000,00 Azione 3

"Ampliamento e rafforzamento della rete delle antenne territoriali per la prevenzione ed il contrasto della discriminazione razziale"

€ 400.000,00 Azione 7

ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani

"Programma di formazione integrata per l'innovazione dei processi organizzativi di accoglienza ed integrazione dei cittadini stranieri - Il Edizione"

€ 649.920,00 Azione 7

Ai sensi della normativa citata in premessa, l'aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso dei requisiti prescritti.


 

Roma, 13 giugno 2011

L'autorità responsabile: Malandrino