Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DIREZIONE GENERALE DELL'IMMIGRAZIONE E DELLE POLITICHE DI INTEGRAZIONE  
DECRETO 19 marzo 2013
  Approvazione delle Linee Guida che stabiliscono i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza.  
 
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:decreto:2013-03-19;nir-nnn

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  , recante "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche", e successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il D.M. 22.12.2010, registrato dalla Corte dei Conti in data 27.1.2011, registro 1, foglio 299, concernente la riorganizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale di alcune direzioni generali;

VISTO il D.P.R. 7 aprile 2011 n. 144  , recante il "Regolamento di riorganizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali" e, segnatamente, l'art.12, che individua l'articolazione e le funzioni della Direzione generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione;

VISTO il d.lgs. 28 luglio 1998, n. 286  , recante "Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero", e segnatamente l'art. 33, il quale dispone l'istituzione del Comitato per i minori stranieri con il compito di vigilare sulle modalità di soggiorno dei minori stranieri temporaneamente ammessi sul territorio dello Stato e coordinare le attività delle amministrazioni interessate;

VISTO il D.P.C.M. 9 dicembre 1999, n. 535  , recante "Regolamento concernente i compiti del Comitato per i minori stranieri, a norma dell' articolo 33, commi 2   e 2-bis  , del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 ", il quale stabilisce, tra i vari aspetti, le regole e le modalità per l'ingresso ed il soggiorno nel territorio dello Stato dei minori stranieri in età superiore a sei anni, che entrano in Italia nell'ambito di programmi solidaristici di accoglienza temporanea promossi da enti, associazioni o famiglie italiane, nonché per l'affidamento temporaneo e per il rimpatrio dei medesimi;

VISTO in particolare l' art. 2, comma 1, lett. c)  e d)   del predetto D.P.C.M. , che attribuisce al Comitato il compito rispettivamente di deliberare in ordine alle richieste provenienti da enti, associazioni o famiglie italiane, per l'ingresso di minori accolti nell'ambito di programmi solidaristici di accoglienza temporanea e provvedere all'istituzione e alla tenuta dell'elenco dei minori accolti nell'ambito di tali iniziative;

VISTO il verbale della riunione del 14.3.2005, nella quale il Comitato per i minori stranieri ha deliberato, ai sensi della normativa sopra menzionata, l'adozione delle disposizioni generali che stabiliscono i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza temporanea;

VISTO il D.P.C.M. 27 settembre 2011, n. 191  , recante "Regolamento concernente i compiti del Comitato per i minori stranieri, a norma dell' articolo 33, commi 2  e 2-bis  , del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 ", che ha modificato l' art. 9 del D.P.C.M. del 9 dicembre 1999, n. 535  , estendendo, tra l'altro, la durata totale del soggiorno da 90 a 120 giorni nell'anno solare;

VISTO l' art. 12, comma 20, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95  , recante "Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini nonché misure di rafforzamento patrimoniale delle imprese del settore bancario" convertito, con modificazioni, nella legge 7 agosto 2012, n. 135  , il quale prevede che a decorrere dalla data di scadenza degli organismi collegiali operanti presso le pubbliche amministrazioni, in regime di proroga ai sensi dell' articolo 68, comma 2, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112  , convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133  , le attività svolte dagli organismi stessi sono definitivamente trasferite ai competenti uffici delle amministrazioni nell'ambito delle quali operano;

CONSIDERATO che il Comitato per i minori stranieri, in quanto organismo collegiale in proroga, ha cessato in data 2 agosto 2012 le proprie attività ai sensi del sopracitato art. 12, comma 20  , con conseguente trasferimento delle medesime alla Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;

RITENUTA la necessità, alla luce sia dell'esigenza di attualizzare le preesistenti linee guida che dei mutamenti soprawenuti al quadro normativo ed agli assetti organizzativi dell'Amministrazione competente, di stabilire i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza mediante l'elaborazione di nuove Linee Guida, in conformità all' art. 2 del citato D.P.C.M. 9 dicembre 1999, n. 535  ;

CONSIDERATI gli esiti della consultazione pubblica - indetta con nota prot. 35/0008788 dell'11 dicembre 2012  dal 12 dicembre 2012 al 21 gennaio 2013 - sul testo delle nuove Linee Guida che stabiliscono i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza temporanea che la Direzione Generale per l'Immigrazione e le Politiche di Integrazione intende adottare;

VISTO il decreto 1.3.2013 con il quale è stata indetta e convocata una Conferenza di servizi al sensi dell' art. 14 della l. 7.8.1990, n. 241  , e s.m.i., per un esame contestuale dei vari interessi pubblici coinvolti al fine della successiva adozione delle Linee Guida che stabiliscono i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza;

VISTE le risultanze della Conferenza di servizi e segnatamente i verbali dell'incontro del 12.3.2013 e dell'incontro del 18.3.2013, nel quale è stato approvato all'unanimità il testo finale delle Linee Guida;

DECRETA


 

l'approvazione delle Linee Guida che stabiliscono i criteri di valutazione e le modalità delle richieste per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei minori stranieri accolti nell'ambito dei programmi solidaristici di accoglienza - che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente decreto - nel testo risultante a seguito dei lavori della Conferenza di Servizi indetta ai sensi dell' art. 14 della l. 7.8.1990, n. 241  , e s.m.i..

Il presente decreto sarà pubblicato sul sito istituzionale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali www.lavoro.gov.it .


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 19 marzo 2013

Natale Forlani



ALLEGATI:  
- Allegato   -

 

Linee Guida per Enti e Associazioni (ingresso e soggiorno in Italia di minori stranieri accolti nell'ambito di programmi solidaristici di accoglienza):

lineeguidaentiassociazioni.pdf