Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 9 febbraio 2018, n. 2283
  Finanziamento nuovi progetti SPRAR  
 
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2018-02-09;2283

IL MINISTRO DELL'INTERNO

VISTI gli artt. 1-sexies e 1-septies del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416  , convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39  , riguardanti il sostegno finanziario a i servizi di accoglienza assicurati dagli enti locali mediante l'utilizzo delle risorse iscritte nel Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo, di seguito nominato "Fondo".

VISTO il D.M. 10 agosto 2016  , registrato alla Corte dei Conti il 19 agosto 2016, foglio 1579, pubblicato nella G.U. della Repubblica Italiana del 27 agosto 2016, n. 200, recante "Modalità di accesso da parte degli Enti Locali ai finanziamenti del Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell'asilo per la predisposizione dei servizi di accoglienza per i richiedenti e i beneficiari di protezione internazionale e per i titolari del permesso umanitario, nonché approvazione delle linee guida per il funzionamento del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR)".

VISTO l' art. 2 del citato D.M.  e le Linee guida allo stesso allegate ai sensi de i quali:

- gli Enti locali presentano al Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione, entro il 31 dicembre di ogni anno , domanda di contributo recante le proposte progettuali relative ai servizi di accoglienza per l'accesso ai finanziamenti a valere sul predetto Fondo;

- un'apposita Commissione valuta, ai fini della predisposizione delle relative graduatorie, le proposte progettuali pervenute dagli Enti locali secondo due finestre temporali finalizzate a consentire il rispetto dei termini di decorrenza del finanziamento, fissati all'1 gennaio e al 1 luglio;

- per i progetti inseriti nelle graduatorie il Ministro dell'Interno provvede, in relazione alle esigenze di accoglienza, all'assegnazione delle risorse disponibili del Fondo.

VISTE le graduatorie riportate nelle allegate tabelle che costituiscono parte integrante del presente decreto (all. n. 1 e 2 ) predisposte dalla Commissione di cui all' art. 2 del D.M. 10 agosto 2016  ai fini del finanziamento delle nuove proposte progettuali per il triennio 2018 - 2020.

RITENUTO, pertanto, di procedere all'approvazione delle graduatorie dei nuovi progetti a valere sul "Fondo" in base alle risorse disponibili sui capitoli 2311 p.g.1, 2352 p.g.1 e 3.

VISTO il provvedimento prot. n.1990 del 6.2.2018  con il quale il Direttore Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione, in attuazione delle disposizioni dettate dall'art. 22, comma 5, delle Linee guida allegate al DM 10.8.2016  , ha autorizzato le variazioni della capacità di accoglienza dei progetti SPRAR rideterminando, per l'effetto, il contributo annuale da erogare agli Enti che hanno fatto richiesta di ampliamento o di riduzione della capacità di accoglienza alla data del 21.12.2017, come da tabella allegata (tabella A).

RITENUTO, pertanto, di approvare la rideterminazione del contributo in favore degli Enti ai quali è stata autorizzata la variazione della capacità di accoglienza ai sensi dell'art. 22, comma 5, delle Linee guida allegate al D.M. 10.08.2016  .

CONSIDERATO che con il provvedimento sopraindicato il citato Direttore Centrale ha rideterminato alcuni importi indicati nella tabella allegata al proprio decreto prot. n. 20229 del 21.12.2017 limitatamente ai seguenti Enti: Consorzio CISA - Asti Sud, Guastalla, Dicomano e Castrovillari.

RITENUTO, pertanto, di prendere atto delle modifiche apportate e, per l'effetto, di approvare la rideterminazione del contributo spettante ai predetti Enti come da tabella allegata al provvedimento del citato Direttore Centrale prot. n. 1990 del 6.2.2018  (Tabella B).

Tutto ciò premesso e considerato

DECRETA


 

Sono approvate le graduatorie dei progetti ammessi all'assegnazione del finanziamento a valere sul Fondo (FNPSA) per l'accoglienza di richiedenti e beneficiari di protezione internazionale e per i titolari del permesso umanitario rientranti, rispettivamente, nelle categorie ordinari e minori stranieri non accompagnati per il triennio 1 gennaio 2018 - 31 dicembre 2020 in base alle risorse disponibili sui capitoli 2311 p.g.1, 2352 p.g.1 e 3 , come da tabelle allegate (all. n.1 e 2 ), recanti l'indicazione dell'importo annuale finanziato, che costituiscono parte integrante del presente decreto.

Non sono ammessi al finanziamento gli Enti locali elencati in calce alle citate tabelle per i motivi nelle stesse riportati.

Per il progetto destinato ai MSNA contrassegnato da asterisco nell'apposita tabella, il finanziamento è subordinato alla condizione risolutiva della produzione del documento di autorizzazione al funzionamento della struttura individuata per l'accoglienza. Per gli Enti ai quali è stata autorizzata dalla Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione la variazione della capacità di accoglienza ai sensi dell'art. 22, comma 5, del D.M. 10.08.2016  , è approvata la rideterminazione del contributo come da importi risultanti dalla tabella allegata al presente decreto per farne parte integrante (Tabella A ), recante l'indicazione dell'importo annuale finanziato, in base alle risorse disponibili sui capitoli 2311 p.g.1, 2352 p.g.1 e p.g.3.

Di dare atto che per la prima annualità di finanziamento il contributo indicato nelle allegate tabelle n. 1, 2 e Tabella A saranno decurtati dell'importo corrispondente al periodo dall'1.1.2018 alla data di pubblicazione del presente provvedimento.

Di approvare la rideterminazione del contributo spettante al Consorzio CISA - Asti Sud e ai Comuni di Guastalla, Dicomano e Castrovillari come da tabella allegata al provvedimento del Direttore Centrale dei Servizi civili per l'Immigrazione e l'Asilo del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione prot. n. 1990 del 6.2.2018  (Tabella B ), che costituisce parte integrante del presente atto.

Ai sensi dell' art. 3, comma 4 , del D.M. 10 agosto 2016  , il decreto è pubblicato sul sito istituzionale con valore di notifica ai soggetti interessati.


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 9.2.2018

Il Ministro: f.to Minniti



ALLEGATI:  
- Allegato 1   -

 
- Allegato 2   -

 
- Allegato 3   -

 
- Allegato 4   -