Regione Toscana
Norma

 
REGIONE TOSCANA - ANCI TOSCANA  
NOTA 1 marzo 2012
  Idoneità alloggiativa  
 


 
  urn:nir:regione.toscana:nota:2012-03-01;nir-1

Alle Amministrazioni Comunali della Toscana

p.c. Alle Prefetture della Toscana


 

D'intesa tra Regione e ANCI della Toscana è stato istituito un gruppo di lavoro presso l'Assessorato Welfare della Regione Toscana con la partecipazione di una rappresentanza dei Comuni della Toscana individuata da ANCI Toscana per un esame comune delle problematiche relative all'applicazione dell' art. 29 comma 3 lett. a) del D. Lgs. 286/1998  (Testo Unico dell disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione giuridica dello straniero) così come modificato dalla legge n. 94 del 2009  .

Secondo tale norma "lo straniero che richiede il ricongiungimento familiare deve dimostrare la disponibilità di un alloggio, conforme ai requisiti igienico-sanitari, nonchè di idoneità abitativa, accertati dai competenti uffici comunali".

L'applicazione della norma ha determinato nel territorio una riscontrata disomogeneità con negativi riflessi nei rapporti tra gli uffici pubblici e i cittadini stranieri interessati ad attivare la procedura di rilascio del nulla osta al ricongiungimento familiare. I riflessi negativi della riscontrata disomogeneità applicativa sono stati in alcuni casi aggravati dalla richiesta di documentazione relativa ad accertamenti a cura di tecnici privati con conseguenti oneri economici a carico del cittadino straniero.

Il gruppo di lavoro ha quindi operato al fine di favorire una omogeneizzazione delle prassi applicative con la collaborazione dell'Associazione Altro Diritto che nell'ambito di attuazione di Protocollo d'intesa tra Regione e ANCI Toscana conduce uno sportello giuridico specialistico di secondo livello a disposizione degli operatori degli sportelli comunali nell'ambito di progetto denominato ReSISTo (Rete degli Sportelli informativi per i Cittadini Stranieri in Toscana).

Si trasmette quindi l'unito documento elaborato dal citato gruppo di lavoro che può rappresentare un utile orientamento per gli uffici comunali incaricati dell'attestazione del requisito di idoneità igienico-sanitaria richiesta dalla normativa in materia di rilascio dei nulla osta al ricongiungimento familiare dei cittadini stranieri.

Si tengono a evidenziare le positive conseguenze di un processo di omogeneizzazione dell'applicazione della normativa in esame sui rapporti tra uffici pubblici del territorio e cittadini stranieri in una materia di peculiare e significativo rilievo come è da considerare quella attinente all'esercizio del diritto al ricongiungimento familiare.


 

Assessore al Welfare Regione Toscana: Salvatore Allocca

Rappresentante ANCI Toscana: Luca Menesini



ALLEGATI:  
- Allegato   -

 

ANALISI DELLA PROCEDURA DI RICONOSCIMENTO DELLA CONFORMITA' AI REQUISITI IGIENICO-SANITARI NONCHE' DI IDONEITA' ABITATIVA AI FINI DEL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE:

alleganalisiproceduraidoneitaallog.pdf