Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 7 aprile 2015, n. 3549
  Oggetto: Decreto n. 3368 dell'1/O4/2015  - Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Assistenza Emergenziale 2014 "Miglioramento della capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati".  
 
  Vigente al 14/08/2019 


 
  urn:nir:ministero.interno:direttiva:2015-04-07;3549

Ai Sigg. Prefetti - LORO SEDI

Ai Sigg. Commissari del Governo per le Province Autonome di TRENTO e BOLZANO

Al Sig. Presidente della Regione Autonoma Valle d'Aosta - AOSTA

e p.c. Al Gabinetto del Sig.Ministro - SEDE


 

Con precedenti circolari si è data notizia delle iniziative intraprese e degli interventi posti in essere al fine di ricondurre ad una governance di sistema la presa in carico dei minori stranieri non accompagnati (MSNA), secondo le linee tracciate dall'Intesa sancita nella seduta del 10 luglio 2014 della Conferenza Unificata.

Questo Dipartimento ha inoltre più volte sottolineato la necessità di cogliere le opportunità offerte dalle risorse comunitarie nell'ambito del settennio di attività del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (F.A.M.I.).

In tale direzione, con decreto dello scrivente, in data 23 dicembre 2014 è stato adottato un primo Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare nell'ambito della Misura Emergenziale "Miglioramento delle capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati": l'Avviso ha consentito di ammettere al finanziamento, in varie aree del territorio, IO progetti la cui attuazione ha avuto inizio il 20 marzo u.s. per un totale complessivo di 500 posti.

In considerazione del sistema di accoglienza di MSNA già avviato, del perdurare delle relative esigenze per i prossimi mesi, nonché della disponibilità di risorse residue sulla medesima Misura Emergenziale, lo scrivente, con decreto n. 3368 dell'1/04/2015  - pubblicato nella medesima data sul sito di questo Ministero - ha adottato un ulteriore Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Assistenza Emergenziale "Miglioramento delle capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati".

Le relative proposte progettuali potranno essere presentate dall'8 al 28 aprile 2015, esclusivamente sul sito internet del Ministero dell'Interno, all'indirizzo http://www.interno.gov.it/it .

A seguito di specifiche interlocuzioni con la Commissione Europea, è stato possibile per entrambi gli Avvisi Pubblici - identici nella sostanza - ampliare il target dei destinatari degli interventi ai minori giunti in Italia a seguito di eventi di sbarco, ma rintracciati anche in un momento successivo sul territorio nazionale.

In questo contesto, imprescindibile, per una riuscita del modello di accoglienza delineato dalla richiamata Intesa, appare l'apporto delle SS.LL in primo luogo attraverso un'opera di sensibilizzazione, condotta nelle forme e nelle sedi - Tavoli regionali di coordinamento, Consigli territoriali per l'Immigrazione, - ritenute più opportune, volta ad evidenziare l'importanza del nuovo sistema in corso di attuazione, che, nel pieno rispetto del superiore interesse del minore, tiene nella dovuta considerazione le specifiche realtà territoriali.

L'Avviso prevede che le proposte progettuali dovranno "avviare modalità di confronto e di collaborazione con gli Enti Locali, le ASL e le Prefetture UTG territorialmente competenti, formalizzate con lettere di presa d'atto, nonché con la Regione, il Tribunale dei Minori, Forze di Polizia ed ogni altro attore potenzialmente coinvolto". In particolare, la "presa d'atto" costituisce strumento di conoscenza di iniziative progettuali intraprese sul territorio e, al tempo stesso, di verifica delle stesse. Pertanto, nel rilasciare la presa d'atto, le SS.LL., laddove ritenuto opportuno, esprimeranno osservazioni e valutazioni.

Nello svolgimento dell'intera procedura, attesi i tempi ristretti e la delicatezza degli interventi in questione, particolarmente prezioso risulterà, come per il precedente Avviso, l'apporto, anche di carattere informativo, che le SS.LL. vorranno prestare e per il quale fin d'ora si ringrazia.


 

Il Capo Dipartimento: Morcone