Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI  
CIRCOLARE 5 aprile 2012, n. 2848
  Oggetto: D.P.C.M. 13 marzo 2012  concernente la "Programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori extracomunitari stagionali nel territorio dello Stato per l'anno 2012" - Attribuzione territoriale delle quote di cui all' articolo 1 del decreto  .  
 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:circolare:2012-04-05;2848

Direzioni Regionali del Lavoro - LORO SEDI

Direzioni Territoriali del Lavoro - LORO SEDI

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio per il Lavoro - TRIESTE

Regione Siciliana - Assessorato al lavoro - Uff. Reg. Lavoro - Isp. Reg. Lavoro - PALERMO

Provincia Autonoma di Bolzano - Uff. Lavoro

Provincia Autonoma di Trento - Dipartimento Servizi Sociali

e, p.c. Alla Direzione Generale per le Politiche dei Servizi per il lavoro - SEDE

Presidenza del Consiglio dei Ministri - ROMA

Ministero dell'Interno - ROMA

Ministero degli Affari Esteri - ROMA

Assessorati Regionali al Lavoro - LORO SEDI

INPS - Direzione Generale - ROMA


 

Si fa seguito alla circolare congiunta a firma del Direttore Generale dell'Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Direttore Centrale delle Politiche dell'Immigrazione e dell'Asilo del Ministero dell'lnterno datata 20 marzo 2012  , con la quale sono state fornite istruzioni sulle procedure di attuazione del D.P.C.M. del 13.03.2012  indicato in oggetto (in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana) con particolare riferimento alle modalità di presentazione delle istanze, al procedimento istruttorio relativo alle richieste dl nulla osta stagionale, anche pluriennale.

Ad integrazione di quanto già indicato nella sopra citata circolare - d'intesa con ii Ministero dell'Interno - si precisa che i cittadini non comunitari titolari di permesso di lavoro stagionale rilasciato nell'anno precedente, anche se non appartenenti ai paesi elencati dall' articolo 1, comma 2 del decreto in oggetto  , maturano - in base a quanto previsto dall' art. 24, comma 4, del T.U. Immigrazione  e dall' art. 38, comma 2 del Regolamento di attuazione  - un diritto di precedenza per il rientro in Italia nell'anno successivo per ragioni di lavoro stagionale.

Tenuto conto del fabbisogno di manodopera stagionale extracomunitaria segnalato da alcune Regioni, dalle Province Autonome di Trento e Bolzano e dalle Direzioni Provinciali del Lavoro, nonchè delle richieste di lavoratori stagionali extracomunitari pervenute agli sportelli unici per l'immigrazione nel corso dell'anno 2011 e dei nulla osta rilasciati, viene effettuata la ripartizione territoriale delle quote di ingresso come da tabella allegata.

Anche per quest'anno la scrivente Direzione Generale provvede ad attribuire le quote direttamente agli uffici periferici del lavoro tramite il sistema informatizzato SILEN, ai fini del rapido rilascio dei nulla osta al lavoro da parte degli sportelli unici per I'immigrazione.

Come da prassi consolidata nell'applicazione dei precedenti decreti di programmazione dei flussi a fronte di fabbisogni locali che si rivelassero superiori alle quote disponibili a livello provinciale, le Direzioni Provinciali del Lavoro provvederanno a richiedere a questa Direzione Generale ulteriori quote eventualmente rimaste disponibili a livello nazionale, al fine di dare riscontro alle richieste presentate agli sportelli unici per I'immigrazione.

Con riferimento alla quota di 4.000 ingressi di cittadini non comunitari che abbiano completato programmi di istruzione e formazione nei Paesi di origine ai sensi dell' articolo 23 del Testo Unico sull'immigrazione  disciplinato dall' articolo 34 del Regolamento di attuazione  ( D.P.R. 394/1999  come modificato dal D.P.R. 334/2004  ), si rimanda a quanto disposto dal decreto del 22.03.2006  , recante "Svolgimento dei programmi di istruzione e formazione da effettuarsi nei Paesi d'origine dei cittadini extracomunitari".

Tali quote non vengono ripartite a livello territoriale, bensì - come peraltro già avvenuto precedentemente - restano disponibili presso questa Direzione Generale dell'Immigrazione.

Si richiamano, pertanto, le disposizioni impartite con circolare n. 1/2007 del 30.11.2007  da questa Direzione Generale per l'assegnazione delle relative quote.

PROCEDURE DI CHIUSURA FLUSSI ANNO 2010

Si fa presente, infine, che per quanto attiene i flussi stagionali dell'anno 2010 ( DPCM 1.04.2010  ) - d'intesa con il Ministero dell'lnterno - saranno attuate le procedure di chiusura delle pratiche: le relative quote assegnate e non impegnate entro il 30 aprile 2012 nel sistema informatizzato SILEN da codeste Direzioni territoriali saranno azzerate.

Le eventuali quote già impegnate o che al termine dei procedimenti presso gli sportelli unici per l'immigrazione dovessero risultare non utilizzate a livello provinciale (per es. per effetto di istanze chiuse con provvedimento di rigetto, per rinuncia del datore di lavoro, ecc.) e ritornate, pertanto, nella disponibilità degli uffici periferici del lavoro, dovranno essere restituite con specifica nota a questa Direzione Generale dell'Immigrazione, che provvederà al loro recupero tramite il SILEN.

 

Il Direttore Generale: Natale Forlani



ALLEGATI:  
- Allegato   -

 

D.P.C.M. 13.03.2012 - Ripartizione territoriale delle quote d'ingresso di lavoratori extracomunitari stagionali

Totale quote distribuite n. 31.000

Quote in riserva presso la D.G. Immigrazione e Politiche integrazione n. 4.000

Abruzzo
Chieti60
L'Aquila640
Pescara60
Teramo40
Totale 800
Basilicata
Matera220
Potenza200
Totale 420
Calabria
Catanzaro50
Cosenza125
Crotone5
Reggio Calabria40
Vibo Valentia30
Totale 250
Campania
Avellino25
Benevento15
Caserta940
Napoli1.600
Salerno2.480
Totale 5.060
Emilia Romagna
Bologna350
Ferrara350
Forlì-Cesena900
Modena950
Parma30
Piacenza240
Ravenna800
Reggio Emilia30
Rimini800
Totale 4.450
Friuli Venezia Giulia
Gorizia5
Pordenone25
Trieste15
Udine55
Totale 100
Lazio
Frosinone20
Latina3.430
Rieti50
Roma120
Viterbo100
Totale 3.720
Liguria
Genova15
Imperia80
La Spezia5
Savona410
Totale 510
Lombardia
Bergamo100
Brescia215
Como10
Cremona40
Lecco5
Lodi10
Mantova815
Milano20
Pavia20
Sondrio70
Varese5
Totale 1.310
Marche
Ancona40
Ascoli Piceno190
Macerata50
Pesaro-Urbino20
Totale 300
Molise
Campobasso440
Isernia60
Totale 500
Piemonte
Alessandra155
Asti235
Biella5
Cuneo1.320
Novara20
Torino30
Verbania C.O.10
Vercelli5
Totale 1.780
Puglia
Bari350
Brindisi60
Foggia910
Lecce665
Taranto65
Totale 2.050
Sardegna
Cagliari40
Nuoro35
Oristano10
Sassari25
Totale 110
Sicilia
Agrigento15
Caltanissetta5
Catania5
Enna5
Messina350
Palermo25
Ragusa20
Siracusa10
Trapani75
Totale 510
Toscana
Arezzo350
Firenze75
Grosseto90
Livorno120
Lucca45
Massa-Carrara5
Pisa65
Pistoia35
Prato5
Siena410
Totale 1.200
Umbria
Perugia200
Terni40
Totale 240
Veneto
Belluno120
Padova420
Rovigo600
Treviso80
Venezia930
Verona2.400
Vicenza50
Totale 4.600
Val d'Aosta
Aosta40
P.A. Trento
Trento2.200
P.A. Bolzano
Bolzano850