Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI  
CIRCOLARE 9 aprile 2014, n. 35
  Oggetto: D.P.C.M. 12 Marzo 2014  concernente la "Programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ed altre categorie nel territorio dello Stato per l'anno 2014" - Attribuzione territoriale delle quote di cui all' articolo 1 del decreto  .  
 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:circolare:2014-04-09;35

Direzioni Regionali del Lavoro - LORO SEDI

Direzioni Territoriali del Lavoro - LORO SEDI

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Servizio per il Lavoro - TRIESTE

Regione Siciliana - Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro - PALERMO

Provincia Autonoma di Bolzano Ripartizione 19 - Ufficio Lavoro Isp. Lavoro - BOLZANO

Provincia Autonoma di Trento Dipartimento Servizi Sociali Servizio Lavoro - TRENTO

e, p.c. Alla Direzione Generale per le politiche dei servizi per il lavoro - SEDE

Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo - ROMA

Al Ministero dell'Interno Dipartimento Libertà Civili e l'Immigrazione Direzione Centrale per Politiche dell'immigrazione e dell'asilo Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale dell'Immigrazione - ROMA

Ministero degli Affari Esteri D.G.P.I.E.M. - Uff. VI Centro Visti - ROMA

Assessorati Regionali al Lavoro- LORO SEDI

INPS - Direzione Generale - ROMA


 

Si fa seguito alla circolare congiunta a firma del Direttore Generale dell'Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Direttore Centrale delle Politiche dell'Immigrazione e dell'Asilo del Ministero dell'Interno del 3.04.2014  , con la quale sono state fornite istruzioni sulle procedure di attuazione del D.P.C.M. del 12.03.2014  indicato in oggetto (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 83 del 9 aprile 2014), con particolare riferimento alle modalità di presentazione delle istanze e al procedimento istruttorio relativo alla richieste di nulla osta stagionale, anche pluriennale.

Tenuto conto del fabbisogno di manodopera stagionale extracomunitaria scaturito dalle consultazioni effettuate a livello locale con le Regioni, Province Autonome di Trento e Bolzano, Direzioni Territoriali del Lavoro, parti sociali e organizzazioni sindacali, nonché sulla base dei contratti di soggiorno sottoscritti nel 2013, viene effettuata una prima ripartizione territoriale di 10.650 quote di ingresso per lavoro stagionale e n. 800 quote per richieste di nulla osta al lavoro stagionale pluriennale, come da tabella allegata (V. Allegato 1  ).

Come per i flussi stagionali dell'anno 2013 ( DPCM 15/02/2013  ), allo scopo di snellire le procedure relative alle richieste di pluriennale è stata prevista una graduatoria dedicata all'interno del sistema SPI, a cui corrisponde una quota riservata nel sistema SILEN. Codeste Direzioni territoriali potranno, in tal modo, individuare tempestivamente le domande pluriennali e provvedere di conseguenza ai controlli sulla effettiva sussistenza del rapporto di lavoro nei due anni precedenti ai fini del parere di competenza da trasmettere agli Sportelli Unici, tramite il sistema SPI. A questa quota riservata si potrà attingere anche nelle ipotesi di procedura del silenzio assenso per le richieste di pluriennale avanzate da stessi datori di lavoro a favore degli stranieri già autorizzati l'anno precedente a prestare lavoro stagionale.

La scrivente Direzione Generale provvede ad attribuire le quote direttamente a codeste Direzioni territoriali del lavoro tramite il sistema informatizzato SILEN, ai fini del rapido rilascio dei nulla osta al lavoro da parte degli sportelli unici per l'immigrazione.

Come da prassi consolidata nell'applicazione dei precedenti decreti di programmazione dei flussi, a fronte di fabbisogni locali che si rivelassero superiori alle quote disponibili a livello provinciale, le Direzioni territoriali del lavoro provvederanno a richiedere a questa Direzione Generale ulteriori quote eventualmente rimaste disponibili a livello nazionale, al fine di dare riscontro alle richieste presentate agli sportelli unici per l'immigrazione. Si precisa che al momento restano nella disponibilità di questa Direzione Generale n. 1.350 quote per lavoro stagionale e 2.200 per lavoro stagionale pluriennale


 

Il Direttore Generale: Natale Forlani



ALLEGATI:  
- Allegato   -