Notizie

Permesso di soggiorno per minori - Comunicazione della Questura di Firenze

09/08/2016

Dal 23 luglio 2016 è necessario pagare il costo del permesso di soggiorno elettronico anche per i figli minori di 14 anni.


“Secondo le direttive di una recente circolare ministeriale, che dà indicazioni su quanto previsto dall'art. 10 della legge 7 luglio 2016 n. 122, dal 23 luglio 2016 il permesso di soggiorno del minore di 14 anni (che viene collegato al permesso di soggiorno di un genitore) ha il costo di 30,46 euro, stesso costo del permesso per maggiorenni e per figli maggiori di 14 anni.

 

In pratica, nel momento in cui si consegna all'ufficio postale il kit contenente la domanda di rilascio/ rinnovo del permesso di soggiorno del figlio minore e del genitore devono essere pagati 30,46 euro per il permesso dei figlio minore e 30,46 euro per l'aggiornamento del permesso del genitore a cui quello del figlio viene collegato.
I due pagamenti devono essere fatti su bollettini diversi. Nel bollettino di pagamento per il permesso del figlio deve essere scritto, in “eseguito da”, il nome ed il cognome del figlio.

 

Si ricorda che, dato che il permesso del minore è individuale, viene collegato al permesso di uno solo dei genitori e quindi si paga un solo bollettino.
Questo, comunque, non penalizza la posizione giuridica dell'altro genitore in relazione ad ogni aspetto dell'esercizio della potestà genitoriale.

 

Dato che le nuove disposizione sono entrate in vigore lo scorso 23 luglio, l'Ufficio Immigrazione  della Questura ha l'obbligo di controllare la completezza delle domande che sono state inviate dal 23 luglio in poi, avvisando gli interessati ad integrare il pagamento con il bollettino da 30,46 a nome del figlio.
I cittadini stranieri che hanno inviato la domanda dopo il 23 luglio potranno, quindi, portare la ricevuta del pagamento integrativo (il bollettino per il figlio di euro 30,46 euro) il giorno della convocazione per l’acquisizione delle impronte.
Se invece la pratica risulterà priva di tale pagamento non potrà essere validata e quindi sarà sospesa in attesa della ricevuta di versamento.
Si fa presente che la sospensione della pratica dei minori in attesa del versamento si rifletterà anche sulla lavorazione della pratica del genitore di riferimento in quanto il sistema prevede che le pratiche genitore/figli vengano validate contestualmente".

 

Fonte: Ufficio Immigrazione della Questura di Firenze