Regione Toscana
Area tematica
» Area tematica » Protezione sociale


Area tematica: Protezione sociale

Notizie


04/06/2019 Permesso di soggiorno per cure mediche art.19 c.2 lett.d-bis TUI
Pubblicata sul Portale PAeSI la scheda informativa validata dalla Questura di Firenze sulla procedura per l'ottenimento della nuova tipologia di permesso di soggiorno introdotto dal DL 113/2018.

25/07/2018 Minori stranieri non accompagnati
Firmato un protocollo d'intesa tra il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali (Cnoas) e l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr).

25/01/2017 Contro la violenza sulle donne
Sarà tradotta in otto lingue la campagna di comunicazione della Regione Toscana per far conoscere il numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522.


Ultime norme e circolari

CIRCOLARE - MINISTERO DELL'INTERNO del 31 ottobre 2013, n. 2696
OGGETTO: Procedura di rinnovo dei permessi di soggiorno per motivi umanitari. Modifiche al sistema Vestanet C3.

CIRCOLARE - MINISTERO DELL'INTERNO del 21 ottobre 2013, n. 33453
OGGETTO: Legge 15 ottobre 2013, n. 119 , concernente la Conversione in legge, con modificazioni, del decreto - legge 14 agosto 2013, n. 93 recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonché in tema di protezione civile e di commissariamento delle province. Articolo 18-bis nel novellato decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 .

CIRCOLARE - MINISTERO DELL'INTERNO del 26 agosto 2013, n. 400/A
OGGETTO: Decreto legge 14 agosto 2013, n. 93 recante "Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonché in tema di protezione civile e di commissariamento delle province" lntroduzione dell' articolo 18-bis nel novellato decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 .



Schede informative

Protezione sociale, tutela della persona e del minore
Permesso di soggiorno per particolare sfruttamento lavorativo (casi speciali) | NormeVedi le norme
E' rilasciato nell' ipotesi di particolare sfruttamento lavorativo di cui all' art. 22 comma 12-bis TU al cittadino non comunitario che abbia presentato denuncia e cooperi nel procedimento penale instaurato nei confronti del datore di lavoro