Regione Toscana

Archivio Notizie

04/09/2014 - Campagna contro il lavoro irregolare in agricoltura
Guida pratica per i lavoratori stranieri e per i datori di lavoro realizzata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) . La guida è stata realizzata nell'ambito del progetto FEI "Lavorare alla luce del sole".   "Il progetto "Lavorare alla luce del sole" nasce per contrastare il lavoro irregolare nel settore agricolo e agroalimentare. Troppo spesso nei nostri campi si assiste a fenomeni di illegalità, specialmente nel lavoro stagionale. I lavoratori extracomunitari, anche se in possesso di regolare permesso di soggiorno, sono i più vulnerabili, perché poco informati sui loro diritti e sulle norme vigenti.   Il MiPAAF ha dunque avviato una campagna di comunicazione rivolta sia ai lavoratori che ai datori di lavoro, con l’obiettivo di facilitare l’applicazione delle norme che regolano il lavoro in agricoltura. La campagna informativa è multilingue e si articola su diversi mezzi di comunicazione: stampa, dépliant, spot, radio, web.   Fondamentale, per la piena riuscita del progetto e per la capillare diffusione sul territorio delle informazioni utili, sarà la partecipazione attiva di tutte le istituzioni, le associazioni di categoria, le cooperative e le amministrazioni locale che operano nel mondo dell’agricoltura." Fonte: www.lavorareallalucedelsole.it   Leggi tutta la notizia 


03/09/2014 - Protezione internazionale
Il Decreto legge 22 agosto 2014, n. 119 contiene novità relative all'esame delle domande. Decreto legge 22 agosto 2014, n. 119  Disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive, di riconoscimento della protezione internazionale, nonché per assicurare la funzionalità del Ministero dell'interno. (14G00137) (GU Serie Generale n.194 del 22-8-2014) Entrata in vigore del provvedimento: 23/08/2014

  • In sintesi le novità contenute nel Decreto legge 22 agosto 2014, n. 119 - Portale Integrazione Migranti

03/09/2014 - Fondo Europeo Rimpatri
I progetti ammessi a finanziamento a valere sull’Azione 6 del Programma annuale 2013. "È pubblicata la graduatoria del progetto ammesso a finanziamento a valere sull’Azione 6, “Consolidamento della rete di riferimento nazionale di operatori e autorità locali, nonché rafforzamento della collaborazione con le rappresentanze consolari dei Paesi di origine in Italia”, del Programma annuale 2013 del Fondo europeo per i rimpatri."

Fonte: Ministero dell'Interno


08/08/2014 - Circolare INPS n.97 del 4 agosto 2014
"Titolari dello status di cittadini di Paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo. Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori concesso dal Comune (art.65 legge n.448/98). Ordinanza del Tribunale di Milano del 20/05/2014." "Con Ordinanza del 20 maggio 2014, il Tribunale di Milano ha accertato “il carattere discriminatorio della condotta tenuta dall’Inps consistente nell’aver emanato la circolare n.4 del 15/01/2014, nella parte in cui afferma che il diritto all’assegno ex art.65 della L. n. 448/98 per l’annualità 2013 decorre solo dall’1/07/2013 e dispone che i Comuni emettano provvedimenti di accoglimento delle domande limitate al secondo semestre”"


06/08/2014 - Statistiche Istat
Pubblicato il rapporto sui cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia al 1° gennaio 2014. Leggi tutta la notizia 


06/08/2014 - Fondo Europeo per l’Integrazione
Finanziati 15 progetti presentati da Regioni ordinarie, a statuto speciale e Province autonome per l’orientamento al lavoro dei migranti. Per la Regione Toscana ammesso al finanziamento il progetto MeLT – Migranti e Lavoro in Toscana. "I progetti, finanziati per un ammontare complessivo pari a 10,9 milioni di euro, hanno l’obiettivo di attivare misure di sostegno all’occupabilità di cittadini di Paesi terzi vulnerabili o in condizione di disagio occupazionale, tramite servizi di informazione, orientamento al lavoro e valorizzazione delle competenze informali e attraverso l’attivazione di servizi individuali personalizzati e finalizzati alla promozione dell’occupazione."

Fonte: Ministero dell'Interno   Scheda sintesi Progetto MeLT "Migranti e Lavoro in Toscana" - Regione Toscana 


05/08/2014 - Accoglienza profughi
Firmato ieri il protocollo tra Regione Toscana e Prefettura di Firenze con l'obiettivo di individuare nuove strutture idonee all'accoglienza.


05/08/2014 - "Tavolo Interreligioso per l’Integrazione"
Un incontro con gli esponenti delle diverse confessioni religiose presenti in Italia.


05/08/2014 - Newsletter Immigrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Pubblicata la newsletter n. 8 - agosto 2014, finalizzata a segnalare aggiornamenti normativi e giurisprudenziali ed eventi in materia di immigrazione e integrazione Newsletter 8/2014 


04/08/2014 - Guida di orientamento agli incentivi per le imprese
Pubblicata la XXVI edizione della Guida curata dalla Regione Toscana, aggiornata al 31 luglio 2014. Guida di orientamento agli incentivi per le imprese - luglio 2014  


04/08/2014 - Accoglienza profughi
Regione Toscana e Prefettura di Firenze siglano un protocollo per la realizzazione di interventi utili a far fronte in tempi rapidi al flusso straordinario di cittadini stranieri sul territorio italiano.


01/08/2014 - Asilo
Rapporto del progetto AIDA (Asylum Information Database) sull'Italia con dati aggiornati ad aprile 2014.


01/08/2014 - "Gli immigrati nel mercato del lavoro in Italia"
Presentato il Quarto Rapporto annuale che ha l’obiettivo di offrire a istituzioni, operatori e opinione pubblica una lettura delle tendenze relative all’impatto dell’immigrazione sul mercato del lavoro italiano. Leggi tutta la notizia


30/07/2014 - Fondo Europeo per l’Integrazione - programma annuale 2013
Pubblicata la graduatoria dei progetti finanziati a valere sull’azione 5 "Informazione, comunicazione e sensibilizzazione". "Gli 11 progetti ammessi al finanziamento – che ammonta complessivamente a Euro 2.199.999,99 - avranno l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei diritti, dei doveri e delle opportunità rivolte ai cittadini di Paesi terzi, nonché di sensibilizzare cittadini stranieri ed italiani favorendo la conoscenza ed il rispetto reciproci." Fonte: Ministero dell'Interno


30/07/2014 - Studenti non comunitari residenti all'estero - Università
Calendario anno accademico 2014-2015. Il 2 settembre 2014 è prevista la prova di conoscenza della lingua italiana.


30/07/2014 - Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo
Con la sentenza del 17 luglio 2014 la Corte di Giustizia dell’Unione europea ha sottolineato che i familiari di coloro che siano in possesso dello status di lungo soggiornanti devono dimostrare di possedere personalmente il requisito della residenza almeno quinquennale per poter ottenere il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.


29/07/2014 - Cittadinanza minori nati in Italia
Pubblicata la versione aggiornata della Guida "18 anni...in Comune - I tuoi Passi verso la Cittadinanza Italiana". "Tutte le novità normative sull’acquisizione della cittadinanza italiana, per le seconde generazioni, disponibili in un unico compendio e su tutti i siti internet di ANCI, Save the children e Rete G2: è l’aggiornamento della Guida ‘’18 anni...in Comune! – I tuoi passi verso la cittadinanza italiana’’, che corona un percorso di proficua collaborazione tra Rete G2 – Seconde Generazioni, Anci e Save the Children, iniziato nell’ottobre del 2011, per la promozione della Campagna "18 anni in Comune". Le semplificazioni introdotte dalla legge di conversione del "Decreto del fare" hanno istituzionalizzato gli obiettivi della Campagna. Tutte le novità normative sono state dunque inserite all’interno della nuova Guida che sarà resa disponibile a tutti i Comuni e potrà essere scaricata online dai siti di ANCI, Save the Children e Rete G2.". Fonte: www.secondegenerazioni.it Comunicato stampa   Guida "18 anni...in Comune - I tuoi Passi verso la Cittadinanza italiana"  


28/07/2014 - Spettacolo "Cooking"
Una commedia sui conflitti di convivenza. Realizzato da Compost Prato in collaborazione con il Progetto Prato della Regione Toscana si svolgerà martedì 29 luglio 2014 ore 20.45 presso la Camera di Commercio di Prato. Ingresso gratuito. "La corte della Camera di Commercio diventa spazio teatrale ospitando lo spettacolo 'Cooking', realizzato da Compost Prato in collaborazione con il Progetto Prato della Regione Toscana. Lo spettacolo, con la regia di Cristina Pezzoli, si svolge nella cucina di un grande ristorante, multietnica e caotica; una divertente commedia sui conflitti di convivenza, frutto di un laboratorio fatto a Compost. Nella cucina di un grande ristorante, cuochi camerieri e lavoranti di tutte le nazionalità passano il tempo a litigare e ad accusarsi. Italiani contro albanesi, marocchini contro cinesi fino a tutti contro tutti...Quando arrivano i clienti niente è stato cucinato. Che succederà?" Fonte: Comune di Prato


25/07/2014 - Newsletter sull'immigrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Pubblicata la newsletter n. 7 - luglio 2014, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n.7 del 2014 


25/07/2014 - Piano nazionale di accoglienza dei migranti
Intesa tra governo, regioni e enti locali per fronteggiare il flusso straordinario di migranti. Leggi tutta la notizia


24/07/2014 - Brochure "La Toscana per l'Integrazione" e corsi di lingua italiana in Toscana
Pubblicata la brochure della Regione Toscana che fornisce informazioni sui servizi per la formazione linguistica e civica. Tutti i contatti dei CTP e delle Associazioni che organizzano corsi di italiano in Toscana sono consultabili online. Brochure Nella brochure sono disponibili informazioni su:

  • i servizi per la formazione linguistica e civica offerti nelle diverse province della Toscana;
  • le normative per ottenere il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo e, per i nuovi arrivati, il rispetto dell'accordo di integrazione, per le quali è importante la conoscenza della lingua italiana.

La brochure è tradotta in: inglese, francese, spagnolo, albanese, tagalog, russo, cinese e arabo. La brochure è scaricabile dalla sezione “Lingua e cittadinanza” ed è distribuita presso le Prefetture, i Centri Territoriali Permanenti ed i Comuni con maggior presenza di cittadini stranieri in Toscana.   Corsi di lingua italiana in Toscana E' possibile iscriversi ad un corso gratuito di integrazione linguistica e sociale presso I Centri Territoriali Permanenti (CTP) o le Associazioni. Per informazioni sui corsi disponibili in Toscana contattare i CTP o le associazioni presenti nel Comune d'interesse consultando il link http://mappe.rete.toscana.it/webstat/index.html?area=sircli   


18/07/2014 - Prefettura di Grosseto
Avviso esplorativo per la ricerca di manifestazione di interesse a partecipare ad una procedura per l'affidamento del servizio di accoglienza in favore di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. Scadenza: 22 luglio 2014.


15/07/2014 - Progetto “Integrazione di Ritorno 2”
Aperte le segnalazioni per il ritorno volontario assistito. Il Consiglio Italiano per i Rifugiati, tramite il progetto “Integrazione di Ritorno 2” (AP 2013 Az. 3), assiste con servizi di accompagnamento (dalla pre-partenza alla reintegrazione socio-economica nel Paese d'origine) cittadini stranieri irregolari o a rischio di irregolarità provenienti da Ghana, Ecuador, Colombia, Algeria, e Perù fino al 30 Giugno 2015.


14/07/2014 - "Sicurezza antincendio e datori di lavoro. Linee guida per la valutazione dei rischi"
Un opuscolo e un’applicazione multimediale per i datori di lavoro stranieri realizzata dai Vigili del Fuoco, disponibile in 8 lingue.


14/07/2014 - Fondo Europeo per l'Integrazione - Programma Annuale 2013
Finanziati 32 progetti a valere sull'azione 9 "Capacity building" che il Ministero realizzerà in collaborazione con le Prefetture.

Decreto di approvazione [file .pdf]   In Toscana approvati i progetti di:

  • Prefettura di Firenze - Titolo: Infomedia. Informazione e mediazione
  • Prefettura di Livorno - Titolo: Le strade dell'accoglienza. Percorsi di comunicazione e mediazione nella provincia di Livorno
  • Prefettura di Massa Carrara - Titolo: Accoglienza e integrazione
  • Prefettura di Prato - Titolo: Tutela della sicurezza e dei diritti dei lavoratori cinesi

14/07/2014 - Lingua e cittadinanza
Presentato il primo rapporto "La formazione linguistica per migranti in Toscana. Il sistema informativo regionale dei corsi di lingua italiana SIRCLI". Gli obiettivi che il lavoro si propone sono: a) offrire un quadro conoscitivo il più accurato possibile sui soggetti coinvolti nell'erogazione di corsi di formazione linguistica per cittadini stranieri, sui corsi stessi e sugli allievi; b) approfondire le strategie portate avanti nei territori in termini di "reti"; c) indagare le criticità emerse e gli elementi positivi da valorizzare all'interno di una riflessione più generale sulle politiche di integrazione.   L'indagine è organizzata attorno alle seguenti dimensioni tra loro interconnesse:

  • analisi dei soggetti che erogano i corsi (tipologia, esperienze pregresse, risorse umane impegnate nell'insegnamento dell'italiano L2 ecc);
  • disegno organizzativo dei corsi (sedi, target, livelli in base al Quadro comune europeo di riferimento, personale coinvolto e così via) e i profili degli utenti;
  • composizione delle reti attivate (dove sono nate e da chi è venuto l'input, per quale motivo, il funzionamento e gli sviluppi);
  • rilevazione delle criticità e punti di forza.

Leggi tutta la notizia 

   


08/07/2014 - Asilo
Presentata la "relazione annuale sulla situazione riguardante l'asilo nell'Unione europea 2013" pubblicata dall'Ufficio Europeo di Sostegno per l'Asilo (EASO).

EASO Annual Report on the Situation of Asylum in the European Union in 2013 and Latest Asylum Trends in Europe  


05/07/2014 - XX Meeting Internazionale Antirazzista
Il meeting, intitolato quest'anno "Abbraccio Mediterraneo", si svolgerà a Cecina Mare (Li) dal 9 al 12 luglio.

Tutte le informazioni sul sito www.meeting.arcitoscana.it


04/07/2014 - Fondo Europeo per i Rimpatri - Programma Annuale 2013
Avviso pubblico per la selezione di progetti per il consolidamento della rete di riferimento nazionale di operatori e autorità locali. Scadenza: 31 luglio 2014. Leggi tutta la notizia 


02/07/2014 - Flussi di ingresso per lavoro stagionale ed altre categorie
Attribuzione territoriale delle quote. Circolare del Ministero dell'Interno del 1 luglio 2014. Circolare Ministero Interno n. 4224 del 1/7/2014


01/07/2014 - Conclusioni del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno 2014
L'obiettivo di una migliore gestione della migrazione in tutti i suoi aspetti è tra le priorità dell'Unione europea per i prossimi cinque anni. Leggi tutta la notizia  Conclusioni del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno 2014 


26/06/2014 - UNIDA (UNIversità estiva sul Diritto d'Asilo)
Percorso formativo gratuito organizzato da ARCI in collaborazione con Regione Toscana, UNAR e UNHCR nell'ambito del XX Meeting Internazionale Antirazzista che si svolgerà a Marina di Cecina dal 9 al 12 luglio. I gruppi target a cui la formazione è destinata sono operatori/trici progetti Sprar, operatori/trici accoglienza straordinaria centri prefettizi, assistenti sociali o figure che operano in questo ambito.   Per iscrizioni: simone.ferretti@arci.it  Programma e informazioni  


23/06/2014 - Rapporto annuale Istat 2014
Il rapporto, suddiviso in ambiti tematici, offre diversi spaccati anche relativamente alla popolazione straniera e alle dinamiche migratorie verso l’Italia.  "Di seguito si riportano alcuni estratti.   OCCUPAZIONE Il tasso di occupazione degli stranieri che lavorano nel nostro Paese si riduce di 9 punti, attestandosi al 58,1 per cento nel 2013. Si tratta di un fenomeno comune alla maggior parte dei paesi europei, sebbene in media il calo sia meno accentuato rispetto all’Italia: il tasso di occupazione dei cittadini stranieri per la media dei paesi Ue28 passa dal 63,0 al 58,7 per cento, con una riduzione di 4,3 punti percentuali per gli uomini e sostanzialmente stabile per le donne.passa dal 63,0 al 58,7 per cento, con una riduzione di 4,3 punti percentuali per gli uomini e sostanzialmente stabile per le donne. In Italia, nonostante tra il 2008 e il 2013 gli stranieri occupati siano aumentati di 246 mila unità tra gli uomini e di 359 mila tra le donne, il tasso di occupazione degli stranieri segnala una dinamica negativa in tutti gli anni della crisi, con una accentuazione a partire dal 2012. Tra il 2008 e il 2013 l’indicatore si riduce di 14,0 punti per gli uomini e 3,4 punti per le donne (pari al 67,9 per cento e 49,3 per cento rispettivamente). Inoltre, nell’ultimo anno, il ritmo di crescita dell’occupazione straniera è decisamente rallentato, con un incremento di appena 22 mila unità, dovuto esclusivamente alle donne. Il lavoro atipico continua a crescere tra gli stranieri, in agricoltura, negli alberghi e ristorazione, nei servizi alle famiglie e tra le professioni non qualificate. Gli occupati che svolgono un’attività non qualificata sono aumentati di 350 mila unità (di cui 319 mila stranieri), mentre la crescita di occupate nei servizi alle famiglie riguarda in quasi nove casi su dieci donne straniere (impiegate prevalentemente come collaboratrici domestiche). Cresce, infine, il tasso di disoccupazione dei cittadini stranieri, che si attestano al 17,3 per cento contro l’11,5 per cento degli italiani. Il divario che era pari a circa due punti nel 2008 è dunque arrivato nel 2013 a quasi sei punti, soprattutto nelle regioni del Centro-Nord.   PENSIONI Nel 2013 le famiglie straniere senza pensionati e redditi da lavoro sono più che triplicate rispetto al 2008, passando da 98 a 311 mila, con un peso relativo che passa dal 7,0 per cento e al 14,9 per cento del totale delle famiglie nelle stesse condizioni. La quota delle famiglie senza redditi da lavoro sul totale di quelle straniere con almeno un componente in età lavorativa arriva al 15,5 per cento (era il 7,4 per cento nel 2008), con un picco nel Mezzogiorno dove raggiunge il 27,0 per cento.   GIOVANI La crisi non ha risparmiato nemmeno gli immigrati, la cui presenza è sempre più rilevante tra le giovani generazioni (dal 9,1 per cento del 2008 al 13,2 per cento del 2013), particolarmente tra i 30-34enni (17,3 per cento). L’inserimento nel mercato del lavoro degli stranieri avviene di solito più precocemente rispetto agli italiani, sia per i minori livelli di istruzione raggiunti, sia per le maggiori responsabilità familiari. Più raramente, infatti, i giovani immigrati ricoprono in famiglia il ruolo di figlio (31,5 per cento, contro il 72,1 per cento degli italiani), mentre rivestono più spesso quello di genitore (36,9 per cento, contro il 15,1 per cento).   DEMOGRAFIA Le donne straniere “invecchiano” e la loro fecondità è in calo. La popolazione femminile straniera in età feconda sta rapidamente “invecchiando”: la quota di donne straniere in età 35-49 anni, rispetto al totale delle donne straniere in età feconda (15-49 anni), è aumentata di 6 punti percentuali dal 2005 al 2013 passando dal 41 al 47 per cento. Questo effetto è una conseguenza delle dinamiche dell’immigrazione nell’ultimo decennio. Le grandi regolarizzazioni del 2002 hanno dato origine nel corso del 2003-2004 alla concessione di circa 650 mila permessi di soggiorno. Questi si sono in gran parte tradotti in un “boom” di iscrizioni in anagrafe dall’estero facendo raddoppiare, rispetto al biennio precedente, il saldo migratorio degli anni 2003-2004 (in totale oltre 1 milione 100 mila unità). Al boom demografico ha fatto seguito anche l’aumento delle nascite. Tuttavia, pur mantenendosi su livelli di fecondità decisamente più elevati di quelli delle donne italiane (rispettivamente 2,37 e 1,29 figli per donna nel 2012), il numero medio di figli per donna delle cittadine straniere è anch’esso in rapida diminuzione e il loro contributo alla fecondità complessiva della popolazione si va progressivamente riducendo.fecondità complessiva della popolazione si va progressivamente riducendo. Diverso è il caso delle donne immigrate che hanno un progetto migratorio prevalentemente per motivi di lavoro. La fecondità realizzata in Italia da queste donne è generalmente bassa. È il caso ad esempio delle donne ucraine, moldave, filippine, peruviane ed ecuadoriane, che hanno alti tassi di occupazione, prevalentemente nei servizi alle famiglie. La dinamica migratoria si è attenuata con la crisi, pur restando, come avviene da oltre un ventennio, positiva. Gli ingressi di cittadini stranieri hanno anche in parte rallentato il ritmo di invecchiamento della popolazione residente, sia direttamente grazie al giovane profilo per età degli immigrati sia indirettamente grazie al contributo dei cittadini stranieri alla fecondità. Questo è vero soprattutto al Nord e al Centro dove risultano iscritti in anagrafe al 1° gennaio 2013 quasi 10 cittadini stranieri ogni 100 residenti a fronte del 3 per cento del Mezzogiorno (7,4 per cento a livello medio nazionale). Negli ultimi anni, tuttavia, il fenomeno si è andato riducendo. L’Italia continua ad attrarre comunque numerosi cittadini stranieri dall’estero. Nel 2012, dei 351 mila iscritti dall’estero, 321 mila sono cittadini stranieri. Sebbene in calo rispetto agli anni precedenti, il dato mostra che l’Italia è ancora meta, nonostante la crisi, di consistenti flussi migratori dall’estero. La comunità straniera più rappresentata tra gli immigrati è quella rumena che conta quasi 82 mila iscrizioni, seguono quelle cinese (oltre 20 mila), marocchina (quasi 20 mila) e albanese (14 mila). Il numero di cittadini stranieri che lasciano l’Italia è in aumento rispetto all’anno precedente: circa 38 mila emigrazioni per l’estero su complessive 106 mila registrate nel 2012 riguardano cittadini stranieri (+17,9 per cento)."   Fonte: Newsletter FEI Ministero dell'Interno


20/06/2014 - Progetto "Mediatori in bus"
Il progetto, realizzato in collaborazione da CAP e Caritas Diocesana con la partecipazione della Provincia di Prato, ha l'obiettivo di migliorare i rapporti e la comunicazione tra personale CAP e passeggeri italiani e stranieri.


20/06/2014 - Fondo Europeo Integrazione
Newsletter FEI del Ministero dell'Interno n. 3 del 2014. Newsletter n.3/2014 


20/06/2014 - 20 giugno 2014. Giornata mondiale del rifugiato
L'assemblea generale dell'Onu, con una risoluzione adottata all'unanimità, ha deciso di dedicare una giornata mondiale ai rifugiati, per riaffermare i valori sui quali sono basati gli accordi internazionali in materia di protezione dei rifugiati.


20/06/2014 - "Ricongiungimento familiare: percorsi ed esperienze da Arezzo all'Europa"
Si è svolto ieri ad Arezzo il convegno che ha affrontato il tema del ricongiungimento e dell'inclusione con esperti istituzioni e associazioni nazionali e internazionali. Leggi tutta la notizia 


18/06/2014 - Lingua e cittadinanza - La formazione linguistica per migranti in Toscana
Presentazione del rapporto di monitoraggio del Sistema Informativo Regionale dei Corsi di Lingua Italiana (SIRCLI) e del nuovo progetto regionale “Rete e cittadinanza” 2014-2014. Firenze, venerdì 4 luglio 2014 - ore 10.00 Auditorium Sant’Apollonia - Via San Gallo 25. "Il Sistema Informativo Regionale dei Corsi di Lingua Italiana (SIRCLI) nasce nell’ambito di un progetto di indagine, promosso dalla Rete dell’Osservatorio Sociale Regionale e degli Osservatori Sociali Provinciali sul tema dei corsi di lingua, finalizzato al monitoraggio dei corsi di lingua italiana (L2) rivolti agli adulti stranieri realizzati da soggetti pubblici e privati nel territorio regionale.   La realizzazione di azioni di sistema di livello regionale e locale per la promozione di una complessiva qualificazione e messa in rete dei servizi rivolti agli immigrati riguardanti l’erogazione di corsi di lingua italiana costituisce un obiettivo prioritario di intervento del Piano di indirizzo integrato per le politiche sull’immigrazione 2012/2015.   Durante la giornata verranno presentati il rapporto di monitoraggio e analisi del SIRCLI e il nuovo progetto regionale “Rete e cittadinanza” 2014-2015."  Locandina presentazione 4 luglio 2014


17/06/2014 - Cittadinanza per nascita e residenza in Italia al compimento dei 18 anni
ANCI invia ai sindaci una lettera allegando un modello di informativa per i giovani di origine straniera. L'art. 33 comma 2 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (convertito con modificazioni nella legge 98/2013) prevede l'obbligo per gli Ufficiali di stato civile di informare le ragazze e i ragazzi di origine straniera, nel corso dei sei mesi precedenti il compimento del diciottesimo anno, della possibilità di esercitare il diritto di cui all' art. 4, co. 2 della legge n. 91 del 1992 entro il compimento del diciannovesimo anno di età. La mancata comunicazione determina la possibilità di esercitare tale diritto anche dopo il compimento dei 19 anni.   Per aiutare a rendere effettive le misure di semplificazione introdotte dalla nuova normativa l'Associazione Nazionale Comuni Italiani invia ai sindaci un modello di lettera informativa per i giovani di origine straniera, vicini alla maggiore età. Lettera ANCI cittadinanza allegato modello lettera informativa


16/06/2014 - "Ciao" - Guida ai servizi multilingue di Massa-Carrara
La brochure informativa, realizzata dalla Prefettura, è disponibile in italiano, inglese, francese, arabo e albanese ed è suddivisa in 7 tematiche: accoglienza, scuola, CTP e formazione, lavoro, salute, Caritas e associazioni, servizi ai cittadini stranieri. Leggi tutta la notizia


12/06/2014 - Seminario - Dire e Fare 2014
"Le reti istituzionali del terzo settore nei processi di accoglienza di richiedenti e titolari di protezione internazionale" - 27 Giugno 2014, Casa delle Culture - piazza Fanfani n.5 - Arezzo "Il seminario offre un’occasione di analisi delle tematiche collegate allo sviluppo dei processi di accoglienza di richiedenti e titolari di protezione internazionale di particolare rilievo nella fase attuale di ampliamento del Sistema di Protezione di Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) e di coinvolgimento ampio e diffuso dei territori in risposta a ingenti flussi migratori non programmati derivanti dagli interventi umanitari nell’ambito dell’Operazione “Mare Nostrum”.   Verranno inoltre esaminate le nuove prospettive di cooperazione interistituzionale nell’ambito delle intese in ambito nazionale e regionale finalizzate alla creazione di un nuovo modello di governance dei processi di accoglienza e integrazione. Un focus specifico verrà dedicato alla tematica dell’orientamento al lavoro con la presentazione di recente ricerca sull’utilizzo dei tirocini formativi nei percorsi di accoglienza".  Programma

  • Il seminario si svolge nell'ambito della Rassegna "Dire e Fare" 2014  

    10/06/2014 - Fondo Europeo Integrazione - Programma Annuale 2013
    Pubblicate le graduatorie dei progetti territoriali presentati a valere sulle azioni n. 1, 3, 4, 6 e 7. I progetti ammessi in Toscana. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno Graduatorie    I PROGETTI AMMESSI IN TOSCANA   AZIONE 1 - “Formazione linguistica ed educazione civica"   Ammesso al finanziamento
    • OXFAM ITALIA INTERCULTURA SOC. COOP TIPO A --- L2 NET-WORK: PERCORSI D'INTEGRAZIONE LINGUISTICA E DI CITTADINANZA

    Ammissibili non finanziati

    • COSPE --- PARLANDO IN CITTÀ. PERCORSI DI FORMAZIONE LINGUISTICA DI LIVELLO A1 E A2 PER DONNE E ADOLESCENTI IMMIGRATI
    • ASSOCIAZIONE VOLONTARI DEL CENTRO INTERNAZIONALE GIORGIO LA PIRA --- RECIPROCITÀ INTERCULTURALE: PATRIMONIO TOSCANO
    • DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE E PSICOLOGIA --- DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE E PSICOLOGIA

    AZIONE 3 - “Integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri"   Ammessi al finanziamento

    • COMUNE DI PRATO --- LINGUAGGI INCLUSIVI E NUOVA CITTADINANZA - LINC
    • COMUNE DI CAMPI BISENZIO --- ITA.C.A. ITALIANO E CITTADINANZA ATTIVA

    Ammissibili non finanziati

    • COMUNE DI CAPANNORI --- TACSI BIS
    • COMUNE DI AREZZO --- BREAK WALLS: INTERVENTI SU PERSONE E SISTEMI PER CURARE E PREVENIRE LA DISPERSIONE SCOLASTICA
    • COMUNE DI FIRENZE FAST --- #NEXT
    • PROVINCIA DI LIVORNO --- RE.T.I GIOVANI
    • ISTITUTO COMPRENSIVO "B. PASQUINI" --- APERTAMENTE
    • ISIS L.DA VINCI E.FERMI --- NEWCOMERS. PERCORSI DI CRESCITA PERSONALE, PARTECIPAZIONE ED INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE DI GIOVANI STRANIERI SULL'AMIATA
    • COSPE --- LA LIBERTÀ DI SCEGLIERE
    • ASSOCIAZIONE CULTURALE IL FUTURO E' MIO --- SOSTEGNO ALLE SCELTE DI STUDIO E DI VITA DEI RAGAZZI STRANIERI
    • UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA --- MULTIEDUCA. PERCORSI DI MEDIAZIONE PER IL MULTILINGUISMO E L'EDUCAZIONE ALL'ACCOGLIENZA
    • SOCIETÀ DELLA SALUTE DI EMPOLI --- NOMIS

    AZIONE 4 – “Integrazione e famiglia"   Ammissibili non finanziati

    • UNIONE VALDERA --- FAMIGLIE AL CENTRO € 120.000,00 TOSCANA 75,58 AMMISSIBILE NON FINANZIATO
    • COMUNE DI LUCCA --- TERZO TEMPO

    AZIONE 6 - “Mediazione sociale, linguistica ed interculturale"   Ammessi al finanziamento

    • AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 7 DI SIENA --- PUOI DIRLO A ME...
    • COESO FIRENZE - CONSORZIO DI COOPERATIVE SOCIALI - SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE M.E.D.A. --- MIXITÉ E DISAGIO ABITATIVO

    Ammissibili non finanziati

    • FONDAZIONE GIOVANNI MICHELUCCI ONLUS --- CERCARE UNA CASA, TROVARE UNA COMUNITÀ. L'INSERIMENTO ABITATIVO DEGLI IMMIGRATI
    • PROVINCIA DI LIVORNO --- SVILUPPO INFORMAZIONE E MEDIAZIONE INTERCULTURALE
    • DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE E PSICOLOGIA SCIFOPSI - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE CITTADINANZA E SALUTE ---PROGETTO PER UN MODELLO DI SERVIZIO PSICOSOCIALE PER IL CONTRASTO DELL'ABUSO DI ALCOL NEGLI IMMIGRATI

    AZIONE 7 – “Dialogo interculturale ed empowerment delle associazioni straniere"   Ammesso al finanziamento

    • COMUNE DI PONTEDERA --- SHARE_SUSTAINING HANDS ON ASSOCIATION AND REGIONAL EMBEDDEDNESS - SOSTENERE UN ASSOCIAZIONISMO PARTECIPATIVO E IL RADICAMENTO REGIONALE

    Ammissibili non finanziati

    • SOCIETÀ DELLA SALUTE ZONA PISANA --- I SAPORI DELLA MEDIAZIONE
    • OXFAM ITALIA INTERCULTURA SOC. COOP TIPO A --- VOLONTARI SILENZIOSI: (NUOVE) PRATICHE DI PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI MIGRANTI ALLA VITA LOCALE
    • ANCI TOSCANA --- PARTECIPA: POTENZIARE L'ASSOCIAZIONISMO NELLA REGIONE TOSCANA PER L'EMPOWERMENT DELLE COMUNITÀ DI IMMIGRATI E LA PARTECIPAZIONE ATTIVA
    • ARCI COMITATO PROVINCIALE GROSSETO --- GROSSETO - TERRA DI MIGRAZIONI

         


    09/06/2014 - Newsletter sull'immigrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    Pubblicata la newsletter n. 6 - giugno 2014, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n.6 - giugno 2014 
    09/06/2014 - Protezione internazionale
    La circolare del Ministero dell'Interno del 4 giugno 2014 fornisce informazioni e chiarimenti sulla cessazione e la revoca dello status di protezione sussidiaria. visualizza la circolare
    03/06/2014 - Linee Guida per l’accoglienza ed integrazione degli alunni stranieri
    Avviso di errata corrige del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca del 19 maggio 2014. "A seguito di una rilettura delle Linee Guida per l’accoglienza ed integrazione degli alunni stranieri in data 19 febbraio 2014 si rappresenta la necessità di sostituire il punto 2.2 di pag. 10 relativamente alla voce “Permesso di soggiorno e documenti anagrafici” con il seguente articolato: “Documenti anagrafici. In mancanza di documenti la scuola iscrive comunque il minore straniero poiché tale situazione non influisce sull’esercizio del diritto all’istruzione”.

    Linee Guida per l’accoglienza ed integrazione degli alunni stranieri


    03/06/2014 - Fondo Asilo, migrazione e integrazione
    Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 20 maggio 2014 il Regolamento UE n. 516/2014 che istituisce il fondo.
    • Regolamento (UE) N. 516/2014 "Istituzione del Fondo Asilo, migrazione e integrazione"
    • Regolamento (UE) N. 514/2014 "Disposizioni generali sul Fondo asilo, migrazione e integrazione e sullo strumento di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta alla criminalità e la gestione delle crisi"

    Leggi tutta la notizia 


    29/05/2014 - Fondo europeo Rifugiati e Fondo europeo Rimpatri
    Avvisi pubblici per il conferimento di due incarichi per la valutazione dei risultati e degli impatti delle azioni co-finanziate dai fondi 2008-2013. Scadenza: 30 giungo 2014. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    28/05/2014 - Circolare Ministero dell'Interno n. 13 del 22 maggio 2014
    Oggetto: Repubblica di Romania - Riconoscimento in Italia dei divorzi consensuali dinanzi agli ufficiali di stato civile e ai notai.
    26/05/2014 - Polo Regionale di Documentazione Interculturale
    Sul sito del Polo www.polointerculturale.toscana.it sono disponibili articoli informativi sulle pubblicazioni in lingua dello "Scaffale circolante". Lo Scaffale circolante è un servizio regionale di prestito di libri nelle lingue delle comunità dei migranti maggiormente presenti in Toscana. Obiettivo del servizio è la promozione della lettura e dell’utilizzo dei servizi bibliotecari da parte dei cittadini stranieri. Attualmente le lingue presenti nello "Scaffale circolante" sono: albanese, arabo, bengali, cinese, panjabi, polacco, rumeno, russo, ucraino, urdu.   Gli articoli informativi sulle pubblicazioni in lingua dello Scaffale sono indirizzati principalmente ai bibliotecari. Gli articoli sono redatti nella forma di “invito alla lettura” da specialisti nelle rispettive lingue che, attraverso la presentazione di una selezione di titoli, strutturata per generi e/o per settori di pubblico, offrono anche informazioni di carattere generale su autori ed opere significative del panorama editoriale corrente nei Paesi di riferimento.

    www.polointerculturale.toscana.it > Risorse > Bibliografie e materiali>   Fonte: Polo Regionale di Documentazione Interculturale


    26/05/2014 - Workshop "Sport e Integrazione: la vittoria più bella"
    Promosso da CONI e da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rappresenta una delle azioni previste dall' Accordo "Integrazione sociale dei migranti attraverso lo sport e contrasto alle discriminazioni". 28 maggio 2014 ore 10, Roma.
    26/05/2014 - Fondo europeo per l'Integrazione
    Riaperti fino al 30 maggio i termini per presentare progetti regionali di orientamento al lavoro.
    19/05/2014 - Portale Integrazione Migranti
    Online la nuova area "Cultura" che verrà presentata nell’ambito della Giornata mondiale UNESCO per la diversità culturale il 21 maggio a Roma. Leggi tutta la notizia 
    16/05/2014 - "Dimmi - Diari multimediali migranti"
    Concorso regionale per la raccolta e la diffusione di testimonianze autobiografiche dei cittadini stranieri. Scadenza prorogata al 15 giugno 2014.

      Regolamento [file .pdf] scheda di partecipazione [file .doc] scheda di partecipazione [file .pdf] Brochure DIMMI esterno [PDF, 1405KB Brochure DIMMI interno [PDF, 1109KB]    


    09/05/2014 - Pistoia
    Conferita la cittadinanza italiana a venti cittadini stranieri. "Diventano italiani venti cittadini stranieri della provincia di Pistoia. Il prefetto Mauro Lubatti ha consegnato personalmente i decreti di conferimento: diciannove per residenza decennale ed uno per matrimonio. Nell'occasione il prefetto Lubatti ha regalato, ai nuovi cittadini, una copia della Costituzione Italiana tradotta in più lingue. Nel commentare alcuni degli articoli dedicati ai 'principi fondamentali', ha sottolineato come questi costituiscano indefettibili criteri guida per i pubblici poteri e pongano le fondamenta di quello Stato sociale e di diritto voluto dall’Assemblea Costituente per esorcizzare il rischio di una nuova dittatura e superare i limiti del precedente modello di Stato liberale."

    Fonte: www.interno.it


    07/05/2014 - Antidiscriminazione
    Al via i percorsi formativi previsti nell'ambito del progetto "Per un sistema Toscano Antidiscriminazione" a valere sul Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi terzi. "Il progetto, il cui capofila è Regione Toscana vede il lavoro in partenariato di Anci Toscana, del dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Firenze, della Provincia di Siena e dell'associazione Nosotras per sviluppare una strategia integrata di contrasto delle discriminazioni. Con questa progettualità si intende, dunque, continuare a lavorare per la qualificazione del sistema di rete degli sportelli informativi per i cittadini stranieri con gli obiettivi specifici di contrastare i fenomeni discriminatori verso il cittadino straniero e facilitare il pieno accesso al sistema dei servizi territoriali così come si vuole valorizzare le esperienze degli sportelli e dei servizi esistenti ampliando le competenze e gli strumenti nella materia specifica dell'antidiscriminazione.   Il programma formativo sulla tutela delle vittime di discriminazione etnica e razziale si articola su 5 moduli di mezza giornata l’uno, distribuiti in tre giornate e sarà ripetuto tre volte in base al criterio territoriale di area vasta. I diversi moduli sono organizzati in modo da trattare nello specifico le varie tipologie di discriminazione, la normativa nazionale ed europea sul tema, il sistema della tratta e dello sfruttamento, i diritti di cittadinanza e le casistiche emergenti e più significative. Le sedi della formazione sono Firenze, Pisa e Siena.   Destinatari dei corsi sono gli operatori delle reti di uffici e servizi territoriali, dei punti informativi attivati presso le Amministrazioni Comunali della Toscana nell’ambito del progetto ReSISTo (Rete degli Sportelli Informativi per cittadini stranieri in Toscana) e gli operatori di organismi pubblici e del terzo settore impegnati in azioni di tutela e di prevenzione, contrasto e analisi dei fenomeni di discriminazione.    E' possibile iscriversi compilando il format telematico attraverso l'apposito link di iscrizione sulle schede delle tre sedi di formazione di seguito allegate".   Siena - calendario programma iscrizione (27 - 29 - 30 maggio 2014) Pisa - calendario programma iscrizione (5 - 11 - 12 giugno 2014) Firenze - calendario programma iscrizione (10 - 13 - 17 giugno 2014)   Fonte: www.ancitoscana.it    
    05/05/2014 - Convegno
    "Social and Economic Challenges: Europe and the EU Face a New World. Fundamental Social Rights and Citizenship Rights". 23 maggio 2014 - Firenze. Programma 
    05/05/2014 - Fondo Europeo per i Rifugiati
    Pubblicate le graduatorie a scorrimento dei progetti finanziati dal programma 2013. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    05/05/2014 - MoneyGram Award 2014
    Premio per l'imprenditoria straniera. Scadenza presentazione candidature: 15 maggio 2014. Giunto alla sesta edizione, vede la partecipazione degli imprenditori stranieri in Italia che hanno creato una propria attività nel settore commerciale, industriale e dei servizi. L’evento riconosce 6 premi: il premio assoluto all’imprenditore immigrato dell’anno e 5 premi per le categorie relative all’aumento del profitto, agli indici occupazionali, all’innovazione, all’imprenditoria giovanile e alla responsabilità sociale.    Il MoneyGram Award si avvale della collaborazione di Poste Italiane, Piccola Industria Confindustria, CNA, della CNA World, dell’Università di Roma Tre, di IDOS e dell’Iurcovich.   A valutare le doti imprenditoriali dei candidati sarà una giuria presieduta da Natale Forlani, Direttore Generale dell’Immigrazione del Ministero del Lavoro e composta da Alberto Baban, Presidente Piccola Industria Confindustria e Vice Presidente Confindustria, Maria Fermanelli, Vice Presidente CNA Italia, Indra Perera, Presidente CNA World Roma, Franco Pittau, Presidente del Centro Studi e Ricerche IDOS/Immigrazione Dossier Statistico, Alessandro Plateroti, Vice Direttore Il Sole 24 Ore e Carlo Alberto Pratesi, Professore Ordinario di Marketing, Innovazione e Sostenibilità presso l’Università Roma Tre.   La cerimonia di premiazione si terrà a Roma il 12 giugno presso la Casa del Cinema di Villa Borghese.   Per partecipare è necessario compilare il form presente nel sito www.moneygramaward.com o inviare una mail acandidature@moneygramaward.com http://www.moneygramaward.com/documenti/comunicato-stampa-2014  
    05/05/2014 - Fondo Europeo per i Rifugiati
    Avvisi per la selezione di progetti finanziati nell'ambito dell'Azione 2 Programma Annuale 2013. Scadenza: 6 giugno 2014.
    29/04/2014 - Decreto flussi lavoro stagionale 2014
    Attribuzione territoriale delle quote. Le quote in Toscana. Circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 35 del 9 aprile 2014  "Oggetto: D.P.C.M. 12 Marzo 2014 concernente la "Programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ed altre categorie nel territorio dello Stato per l'anno 2014" - Attribuzione territoriale delle quote di cui all' articolo 1 del decreto"   Allegato 1 - Tabelle quote [file pdf]   D.P.C.M. 13.03.2014 - Ripartizione delle quote d'ingresso di lavoratori non comunitari stagionali e stagionali pluriennali  TOSCANA: Quote stagionale - Quote stagionale pluriennale Arezzo: 150 - 0 Firenze: 40 - 0 Grosseto: 10 - 5 Livorno: 70 - 0 Lucca: 40 - 5 Massa Carrara: 5 - 0 Pisa: 35 - 5 Pistoia: 35 - 10 Prato: 5 - 0 Siena: 150 - 0
    28/04/2014 - Social Card
    Estesa anche ai cittadini comunitari e non comunitari. Richieste entro il 30 aprile 2014 per usufruire del diritto al pagamento degli arretrati. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    17/04/2014 - Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (AMIF) e Fondo Sicurezza Interna (ISF)
    Approvati, in forma provvisoria, i regolamenti relativi ai nuovi strumenti finanziari. "Il Parlamento Europeo ha diffuso un comunicato stampa circa l’approvazione, in forma provvisoria, dei regolamenti relativi ai nuovi strumenti finanziari del “Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione” e del “Fondo Sicurezza Interna”.   Gli Stati membri – si legge nel comunicato - dovranno destinare più fondi per migliorare i loro sistemi di asilo e d'integrazione dei migranti, per effetto del nuovo Fondo per asilo, migrazione e integrazione della durata di sette anni. Il testo stabilisce gli importi minimi che ciascun paese dovrà spendere per queste politiche. I deputati hanno, anche, approvato il nuovo Fondo sulla sicurezza interna dell'UE, progettato per migliorare la sorveglianza delle frontiere e la cooperazione di polizia.   Il Fondo per asilo, migrazione e integrazione (AMIF) ha un bilancio totale di 3.1 miliardi di euro da spendere tra il 2014 e il 2020. Almeno il 20% di 2.4 miliardi di euro che gli Stati membri avranno a disposizione (3.1 miliardi di euro meno 746 milioni per i programmi comunitari e altre azioni) dovrà essere speso per misure che sostengano la migrazione legale e promuovano l'effettiva integrazione degli immigranti.   Gli Stati membri saranno anche tenuti a destinare almeno un ulteriore 20% dei fondi a misure in materia di asilo. I paesi dovranno fornire spiegazioni dettagliate se vogliono mantenere le spese sotto queste percentuali e chi deve affrontare "carenze strutturali in materia di alloggi, infrastrutture e servizi" non avrà la possibilità di decidere di spendere meno in materia di asilo.   Solidarietà   I deputati sono riusciti a rafforzare la solidarietà tra gli Stati membri in materia di asilo, grazie alla possibilità di ricevere fondi AMIF per accogliere rifugiati provenienti da paesi UE o non UE. I Paesi membri che accolgono i richiedenti asilo nell'ambito del programma di reinserimento dell'UE riceveranno un importo forfettario di 6.000 € a persona reinserita, cifra che può essere aumentata fino a 10.000 € per persone vulnerabili o provenienti da zone prioritarie (come Siria e Ucraina).   Tuttavia, i deputati non considerano questa la fine della questione. I deputati vogliono sfruttare tutti i mezzi disponibili previsti dai trattati, come l'articolo 80 del trattato di Lisbona, al fine di garantire che ulteriori misure di solidarietà siano messe in atto in futuro.   Fondo sicurezza interna   Il Fondo sicurezza interna (ISF) supporterà la questione delle frontiere esterne e i visti con finanziamenti dall'importo di 2.8 miliardi di euro fino al 2020. Il fondo sarà utilizzato per costruire le infrastrutture necessarie ai valichi di frontiera e per la sorveglianza delle frontiere. Ci saranno, inoltre, finanziamenti a sistemi informatici previsti dal Sistema europeo di sorveglianza frontiere (Eurosur), nonché azioni volte a facilitare la gestione efficace dei flussi migratori, il trattamento delle domande di visto e la cooperazione consolare.   Lo strumento di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta contro la criminalità fornirà un finanziamento di 1 miliardo di euro per i prossimi sette anni e sarà utilizzato soprattutto per la prevenzione della criminalità, la lotta contro la criminalità transfrontaliera, grave e organizzata, compreso il terrorismo, e per rafforzare la cooperazione tra le autorità di contrasto a livello nazionale e comunitario." Fonte: Newsletter FEI Ministero Interno n.2/2014
    17/04/2014 - Fondo Europeo Integrazione (FEI)
    Newsletter FEI del Ministero dell'Interno n. 2 del 2014. Newsletter FEI n.2/2014 
    15/04/2014 - Fondo Europeo per l'Integrazione - Programma annuale 2012
    Aggiornata la graduatoria dell'Azione 6 "Mediazione sociale e promozione del dialogo interculturale" a fronte di disponibilità residue nelle dotazioni finanziarie comunitarie.
    11/04/2014 - Fondo Europeo Immigrazione (FEI) 2013 - proroghe scadenze
    Nuova scadenza al 16 maggio per la presentazione dei progetti regionali di orientamento al lavoro e prorogata al 9 maggio la presentazione dei progetti di Capacity Building da parte delle Prefetture. Leggi le notizie sul sito del Ministero dell'Interno:
    10/04/2014 - Decreto flussi stagionali 2014
    Da oggi è possibile inviare on line le domande di nullaosta all'assunzione di lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e altre tipologie per l'anno 2014. La procedura di trasmissione è accessibile all'indirizzo https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    09/04/2014 - Contrasto alle discriminazioni
    Presentazione di “#ionondiscrimino”, campagna di sensibilizzazione e informazione promossa da Regione Toscana, Nosotras, Anci Toscana, Università di Firenze, Provincia di Siena nell'ambito del progetto “Per un sistema toscano Antidiscriminazione”. 12 aprile 2014 ore 9.30 - 13.30 Santa Apollonia, via San Gallo 25/A Firenze. Programma 
    09/04/2014 - Carta Acquisti
    Pubblicato in G.U. il Decreto 3 febbraio 2014 "Estensione ai cittadini comunitari e stranieri, residenti, dei benefici della Carta Acquisti ai sensi dell'articolo 1, comma 216, della legge 27 dicembre 2013, n.147". Decreto 3 febbraio 2014 "Estensione ai cittadini comunitari e stranieri, residenti, dei benefici della Carta Acquisti ai sensi dell'articolo 1, comma 216, della legge 27 dicembre 2013, n.147"

       


    07/04/2014 - Permesso unico
    La circolare del Ministero dell'interno del 4/4/2014 fornisce chiarimenti sul Decreto Legislativo n. 40 del 4 marzo 2014 "Attuazione della direttiva 2011/98/UE relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di Paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di Paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro". Circolare del Ministero Interno del 4/4/2014 Consulta la circolare dalla Banca dati normativa PAeSI
    07/04/2014 - Nullaosta e permessi di soggiorno
    Il Decreto Legislativo n.40/2014 apporta modifiche al Testo Unico Immigrazione in merito ai tempi di rilascio. In vigore dal 6 aprile 2014. Il Decreto modifica l’articolo 5 comma 9 del T.U. Immigrazione in merito al termine per rilascio, rinnovo e conversione dei permessi che passa da 20 a 60 giorni.

    Il Decreto modifica l’articolo 22 comma 5 del T.U. Immigrazione in merito al termine per il rilascio del nullaosta per lavoro subordinato non stagionale che passa da 40 a 60 giorni.

      Decreto Legislativo n. 40 del 4 marzo 2014 "Attuazione della direttiva 2011/98/UE relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di Paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di Paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro".   Decreto Legislativo n. 286 del 25 Luglio 1998 "Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero".


    03/04/2014 - Decreto flussi stagionali ed altre categorie 2014
    La circolare congiunta Ministero dell'Interno - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 3 aprile 2014 fornisce informazioni. A partire dalle ore 9 del 4 aprile sarà possibile compilare i moduli di domanda  tramite il sistema web del Ministero dell'Interno.   L'invio delle domande sarà possibile dalle ore 8 del giorno successivo alla pubblicazione in GU del Decreto del Presidente della Repubblica del 12 marzo 2014 (in corso di pubblicazione).  Circolare Ministero Interno - Ministero Lavoro del 3/4/2014    
    03/04/2014 - Diritti previdenziali
    Nuova pagina Facebook “Inps per i Lavoratori Migranti”. "L’Inps ha attivato una nuova pagina tematica su Facebook, dedicata ai lavoratori migranti, che prosegue idealmente la campagna di sensibilizzazione già avviata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri con il video istituzionale “Il lavoro è cittadinanza”.   Il fine è quello di diffondere una maggiore consapevolezza sui diritti previdenziali di chi si sposta per lavoro in Stati diversi da quelli di origine, agevolare l’inserimento lavorativo e sociale dei lavoratori migranti e garantire loro una maggiore tutela, anche e soprattutto con la partecipazione degli stessi interessati, i quali, condividendo le proprie esperienze, potranno aiutare altri lavoratori migranti ad intraprendere la strada dell’integrazione nel migliore dei modi.   Per raggiungere chi non conosce la lingua italiana, inoltre, è stata realizzata anche una pagina in inglese, in modo da rendere disponibili le informazioni anche nella lingua che, generalmente, risulta più diffusa tra i migranti di diversa nazionalità e provenienza.   Per accedere alla pagina tematica è necessario avere un profilo Facebook, dal quale digitare in ricerca “Inps per i Lavoratori Migranti” o andare direttamente su www.facebook.com/INPS.LavoratoriMigranti (oppure www.facebook.com/INPS.MigrantWorkers per quella in inglese) e cliccare su “Mi piace”."   Fonte: www.inps.it
    01/04/2014 - Avviso
    Bando per il conferimento di un incarico professionale per attività di monitoraggio e valutazione nell'ambito del progetto FEI "Rete e Cittadinanza 2013-2014" di cui è capofila la Regione Toscana. Scadenza: 10 aprile 2014. E' pubblicato sul sito del CTP Follonica 2, partner del progetto "Rete e Cittadinanza 2013-2014", un avviso di procedura comparativa per il conferimento di un incarico professionale per l'attività di monitoraggio e valutazione nell'ambito del progetto "Rete e Cittadinanza 2013-2014" - FEI 2012 AZ. 1 REG "Formazione linguistica ed educazione civica".   Le domande, predisposte secondo lo schema allegato all'avviso, devono pervenire esclusivamente tramite PEC all'indirizzo gric828005@pec.istruzione.it entro il 10/4/2014.
    01/04/2014 - Accoglienza migranti Circolare del Ministero dell'Interno n. 2204 del 19 marzo 2014 "Afflusso di cittadini stranieri a seguito di ulteriori sbarchi sulle coste italiane"
    01/04/2014 - Protezione internazionale
    La circolare del Ministero dell'Interno del 20 marzo 2014 fornisce chiarimenti sul Decreto legislativo 13 febbraio 2014, n. 12 "Attuazione della direttiva 2011/51/UE, che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estenderne l'ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale" in vigore dall'11 marzo 2014.

    vedi notizia del 26/02/2014 


    01/04/2014 - Rapporto European Migration Network
    Presentato a Roma lo studio "Immigrati e sicurezza sociale: il caso italiano", VII rapporto della Rete Europea Migrazioni (EMN) Italia. "Lo studio, affidato dal Ministero dell'Interno al Centro studi e ricerche IDOS, fornisce un’analisi sulle modalità di accesso alla sicurezza sociale da parte dei cittadini non comunitari presenti sul nostro territorio. EMN Italia ha realizzato una mappa che indica, seguendo uno schema stabilito dall’European Migration Network di Bruxelles, come accedere ai sistemi assistenziali e previdenziali che fanno capo all’INPS, all’INAIL e al Servizio Sanitario Nazionale. Il rapporto, curato anche nella versione in lingua inglese, consente anche un confronto con la situazione degli altri Stati membri.   Il volume è destinato a politici e amministratori locali, sindacati, patronati e associazioni. Può fornire utili indicazioni a una rete di operatori impegnati sul campo e contribuire alla diffusione della conoscenza dei diritti previdenziali degli stranieri." Fonte: www.interno.gov.it  VII Rapporto EMN Italia "Immigrati e sicurezza sociale il caso italiano"   
    31/03/2014 - Testo Unico Immigrazione
    Visualizzabile nella Banca dati normativa PAeSI il testo del Decreto Legislativo n. 286 del 25 luglio 1998 aggiornato con le ultime modifiche introdotte dal Decreto legislativo n.24 del 4 marzo 2014 "Attuazione della direttiva 2011/36/UE, relativa alla prevenzione e alla repressione della tratta di esseri umani e alla protezione delle vittime, che sostituisce la decisione quadro 2002/629/GAI". Il Decreto Legislativo n. 24 del 4 marzo 2014, in vigore dal 28 marzo 2014, ha apportato modifiche all'articolo 18 del Decreto Legislativo n. 286 del 25 luglio 1998, n. 286 (TU Immigrazione) aggiungendo dopo il comma 3, il comma 3-bis.

     


    31/03/2014 - Tratta
    In vigore dal 28 marzo 2014 il Decreto Legislativo n. 24 del 4 marzo 2014 "Attuazione della direttiva 2011/36/UE, relativa alla prevenzione e alla repressione della tratta di esseri umani e alla protezione delle vittime, che sostituisce la decisione quadro 2002/629/GAI".

    Approfondimenti - Portale Integrazione Migranti Approfondimenti - Dipartimento per le Pari Opportunità


    28/03/2014 - Accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari
    Norme vigenti per l'anno accademico 2014/2015 e calendario delle procedure per le immatricolazioni. Norme per l'accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari (24 marzo 2014) [file .pdf] Leggi tutta la notizia dal sito "Studiare in Italia" del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    24/03/2014 - Permesso di soggiorno
    Pubblicato nella GU del 22 marzo 2014 il Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 40 attuazione della Direttiva 2011/98/UE relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di Paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di Paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro. Il provvedimento entrerà in vigore il 6 aprile 2014 

    Approfondimenti - Portale Integrazione Migranti


    19/03/2014 - Ricerca scientifica e lavoro altamente qualificato
    Online la circolare Ministero Interno-Ministero Lavoro del 17 marzo 2014 che illustra le modifiche al Testo Unico Immigrazione apportate dalla legge n. 9 del 2014 in tema di ingresso per ricerca scientifica (art.27 ter) e lavoratori altamente qualificati (art. 27 quater - Carta Blu UE). Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno   Circolare Ministero Interno - Ministero Lavoro del 17 marzo 2014 - Banca dati normativa PAeSI   Art. 27 ter "Ingresso e soggiorno per ricerca scientifica" - TU Immigrazione Art.27-quater "Ingresso e soggiorno per lavoratori altamente qualificati. Rilascio della Carta blu UE" - TU Immigrazione
    14/03/2014 - Tratta
    Pubblicato in GU il Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 24 "Attuazione della direttiva 2011/36/UE, relativa alla prevenzione e alla repressione della tratta di esseri umani e alla protezione delle vittime, che sostituisce la decisione quadro 2002/629/GAI". Modifiche all'art. 18 del TU Immigrazione. Il provvedimento entrerà in vigore il 28 marzo 2014.

    Modifiche al TU Immigrazione: "Art. 8 Modifiche all'articolo 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero   1. All'articolo 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, dopo il comma 3 e' aggiunto il seguente: «3-bis. Per gli stranieri e per i cittadini di cui al comma 6-bis del presente articolo, vittime dei reati previsti dagli articoli 600 e 601 del codice penale, o che versano nelle ipotesi di cui al comma 1 del presente articolo si applica, sulla base del Piano nazionale d'azione contro la tratta e il grave sfruttamento degli esseri umani, di cui all'articolo 13, comma 2-bis, della legge 11 agosto 2003, n. 228, un programma unico di emersione, assistenza e integrazione sociale che garantisce, in via transitoria, adeguate condizioni di alloggio, di vitto e di assistenza sanitaria, ai sensi dell'articolo 13 della legge n. 228 del 2003 e, successivamente, la prosecuzione dell'assistenza e l'integrazione sociale, ai sensi del comma 1 di cui al presente articolo. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell'interno, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e il Ministro della salute, da adottarsi entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, previa intesa con la Conferenza Unificata, e' definito il programma di emersione, assistenza e di protezione sociale di cui al presente comma e le relative modalita' di attuazione e finanziamento.». "


    13/03/2014 - Ricongiungimento familiare
    Al via oggi la sperimentazione di una procedura online per il rilascio del certificato d'idoneità alloggiativa. "Ricongiungimenti, primo passo per l'autocertificazione on line La prevede il progetto tra Prefettura e Comune di Roma per semplificare il rilascio del certificato d'idoneità alloggiativa   Con l'obiettivo di abolire la "carta" e di creare così un rapporto con la PA più facile, è stata lanciata oggi la sperimentazione di una procedura informatica on line per il rilascio del certificato d'idoneità alloggiativa per ricongiungimento familiare degli immigrati.   La presentazione del progetto è avvenuta a Roma, in Campidoglio, nel corso di un convegno dal vicesindaco Luigi Nieri e dal prefetto Giuseppe Pecoraro. Solo quest'anno sono 7.000 le richieste di ricongiungimento, ma con questa procedura si potranno ridurre i tempi per presentare l'istanza, migliorare la trasparenza e indire corsi di formazione-aggiornamento per gli operatori.   Quindi, i cittadini stranieri - grazie anche alla traduzione in tredici lingue - potranno effettuare la prenotazione senza recarsi all'ufficio e avviare l'autocertificazione. Per sostenerne la realizzazione sono stati stanziati 115.000 euro tramite il Fondo europeo per l'integrazione dei cittadini dei Paesi terzi. Inoltre, prefettura e il comune di Roma, vigileranno insieme per evitare la produzione di certificati falsi".   Fonte: www.interno.gov.it    
    13/03/2014 - Protezione internazionale
    Pubblicato in GU n.55 del 7/3/2014 il Decreto legislativo 21 febbraio 2014, n. 18 "Attuazione della direttiva 2011/95/UE recante norme sull'attribuzione, a cittadini di paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale, su uno status uniforme per i rifugiati o per le persone aventi titolo a beneficiare della protezione sussidiaria, nonché sul contenuto della protezione riconosciuta". Novità anche sul ricongiungimento familiare. In tema di ricongiungimento familiare la nuova norma dispone che lo straniero ammesso alla protezione sussidiaria ha diritto al ricongiungimento familiare alle stesse condizioni previste per lo straniero al quale è stato riconosciuto lo status di rifugiato.   Anche lo straniero ammesso alla protezione sussidiaria non è quindi tenuto a dimostrare di possedere i requisiti di reddito e alloggio necessari normalmente per richiedere il ricongiungimento familiare.   Il provvedimento entrerà in vigore il 22 marzo 2014.
    12/03/2014 - Newsletter sull'Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    La newsletter n.3 - marzo 2014, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n. 3/marzo 2014 - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 
    12/03/2014 - Testo Unico Immigrazione
    Visualizzabile nella Banca dati normativa PAeSI il D.Lgs. n.286 del 25 luglio 1998 (TU Immigrazione) aggiornato a seguito all'entrata in vigore del D.Lgs. n.12/2014 con cui si estende ai beneficiari di protezione internazionale la possibilità di ottenere il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.

    Vedi anche la notizia del 26/2/2014


    07/03/2014 - Protezione internazionale
    Online l' "Atlante SPRAR anno 2012/2013”, rapporto annuale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati.
    07/03/2014 - Fondo Europeo Integrazione - Programma annuale 2013
    Avviso per il finanziamento di progetti per l'Azione 2 "Orientamento al lavoro e sostegno all’occupabilità". I progetti possono essere presentati esclusivamente da Regioni e province autonome. Scadenza: 18 aprile 2014. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    06/03/2014 - "Dimmi - Diari multimediali migranti"
    Concorso regionale per la raccolta e la diffusione di testimonianze autobiografiche dei cittadini stranieri. Scadenza: 30 maggio 2014. Leggi tutta la notizia - Comune di Pontassieve

    Brochure DIMMI esterno Brochure DIMMI interno


    05/03/2014 - Fondo Europeo per l'Integrazione
    Avviso per progetti di "Capacity Building" presentati dalle Prefetture. Scadenza: 15 aprile 2014.
    05/03/2014 - "Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo"
    Online l'edizione 2014 dello studio realizzato da ISTAT che descrive gli aspetti economici, sociali e demografici italiani. Disponibili anche focus sulla popolazione straniera.

    "Stranieri All’inizio del 2013 i cittadini stranieri iscritti nelle anagrafi dei comuni italiani sono quasi 4,4 milioni, pari al 7,4 per cento dei residenti ( + 8,3 per cento rispetto al 2012 ). Sul piano territoriale, la distribuzione degli stranieri residenti si conferma non uniforme, con la maggiore concentrazione nel Centro - Nord (quasi l’86 per cento degli stranieri).   Al 1° gennaio 2013 sono regolarmente presenti in Italia oltre 3 milioni 700 mila cittadini non comunitari, con un incremento di circa 127 mila unità rispetto al 2012. Fra il 2011 e il 2012 , si registra un nuovo calo , pari al 27 per cento, del flusso di cittadini non comunitari in ingresso nel nostro Paese. La 3 diminuzione dei nuovi arrivi ha interessato gli uomini ( - 33 per cento) più delle donne ( - 19,5 per cento), i permessi per lavoro ( - 43,1 per cento) più delle nuove concessioni per famiglia ( - 17 per cento).   Gli stranieri in età 15 - 64 anni residenti in Italia hanno un livello di istruzione simile a quello degli italiani. Il 49,8 per cento degli stranieri è in possesso al più della licenza media ( a fronte del 44,1 per cento degli italiani ), il 40,5 per cento ha un diploma di scuola superiore e il 9,7 per cento una laurea.   Le forze di lavoro straniere rappresentano il 10,6 per cento del totale, concentrate al Nord nel 60 per cento dei casi . Il tasso di inattività della popolazione straniera è inferiore di quasi otto punti percentuali a quello della popolazione italiana (29,4 contro 37,1 per cento). Il tasso di occupazione è infatti più elevato di quello degli italiani (64,7 a fronte del 60,6 per cento), come il tasso di disoccupazione (rispettivamente 14,1 e 10,3 per cento). " Fonte: www.istat.it


    04/03/2014 - Fondo Europeo per l'Integrazione. Programma annuale 2013 - Azione 5
    Conclusa la fase di valutazione formale dei progetti di informazione, comunicazione e sensibilizzazione. I progetti ammessi alla successiva valutazione in Toscana.

    I progetti ammessi alla successiva fase di valutazione di merito in Toscana:

    • Comune di Firenze - Bussola - Un Sistema Di Informazione Diffusa E Accessibile Per I Cittadini Stranieri
    • Dipartimento Di Scienze Politiche E Sociali (DSPS) - Intr@Culturas
    • Ctp C/O Istituto Comprensivo L.Fibonacci - Accoglienza, Informazione, Accompagnamento
    • Associazione Cittadini Del Mondo - "SINTEGRA" Servizi Informativi Integrati Plurilingue Di Primo E Secondo Livello Per Immigrati Extracomunitari
    • Associazione Volontari Del Centro Internazionale Giorgio La Pira - Sani Legami: Punto Di Informazioni Per La Prevenzione E Cura Della Salute
    • Fondazione Spazio Reale Impresa Sociale - Cultura Della Cittadinanza
    • Cospe - Italia Plurale 2.0
    • Nosotras Onlus - Sana: Sviluppare La Conoscenza Dei Servizi Socio-Sanitari
    • Comune Di San Giuliano Terme - Trait D’union. Anello Di Congiunzione Tra Cittadini Di Paesi Terzi, Italiani E Territorio
    • Scuola Superiore Di Studi Universitari E Di Perfezionamento Sant´Anna - Art. 3 - La Costituzione Di Fatto. Percorsi Di Formazione, Orientamento E Confronto Verso La Cittadinanza
    • Comune Di Prato - Media E Lavoro Per Migranti A Prato - Melampo
    • Comune San Giovanni Valdarno - Valdarno In Rete: Strumenti Di Informazione E Comunicazione Per L'integrazione Dei Cittadini Stranieri
    • Università Per Stranieri Di Siena - Scrivibene@Parlachiaro. Semplificazione Linguistica Per L'integrazione Sociale
    • Associazione Cieli Aperti Onlus - Prato Porte Aperte
    • Associazione Solidarietà Senza Confini Onlus - In-Formando Percorso Di Cittadinanza Tra Formazione E Informazione
    • Comune Di Lucca -Nero Su Bianco. Per Una Cittadinanza Mediatica Interculturale
    • Oxfam Italia Intercultura Soc. Coop Tipo A - Accordo Per L’integrazione: Percorsi Di Cittadinanza Consapevole
    • Società Della Salute Valdarno Inferiore - Nessuno È Uno Straniero: Partecipazione, Inclusione E Cittadinanza
    • Cooperativa Sociale Il Cappello - Vivere Insieme
    • Associazione Partecipazione E Sviluppo - Web Radio Black
    • Unione Dei Comuni Valdichiana Senese - Blooming Gemma

    Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno Elenco esito della fase di valutazione formale


    04/03/2014 - Fondo Europeo Integrazione
    Avviso pubblico per il conferimento di un incarico di assistenza e consulenza per la valutazione di interventi in materia di immigrazione. Scadenza: 21/03/2014.
    04/03/2014 - Fondo Europeo Integrazione
    Avviso per realizzare un’indagine sulle attività dei Consigli territoriali per l’immigrazione. Scadenza: 10 marzo 2014. "E’ on line nella sezione Bandi l’avviso per aderire alla realizzazione di un'indagine sulla partecipazione delle associazioni di immigrati alle attività dei Consigli territoriali per l'immigrazione (Cti), proposto dall’Autorità responsabile del Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi (Fei).   L’indagine ha l’obiettivo di coinvolgere le associazioni, insieme ai soggetti istituzionali e non, nelle problematiche connesse al fenomeno migratorio, di promuovere iniziative di integrazione e far pervenire al ‘centro’ le proposte che emergono a livello provinciale. Finanziata a valere sull’azione 6 del Programma annuale 2012, lo studio dovrà essere concluso entro il 30 giugno 2014 ed avrà a disposizione un budget massimo di 125.000 euro.   I soggetti interessati potranno presentare la richiesta ad essere invitati alla procedura di selezione entro le ore 13 del 10 marzo all’indirizzo di posta elettronica certificata fondo.fei@pecdlci.interno.it."

    Fonte: www.interno.gov.it


    28/02/2014 - Fondo Europeo Integrazione - Programma Annuale 2013
    Pubblicate le graduatorie per l'Azione 9 "Capacity Building" e per l'Azione 10 "Scambio di esperienze e buone prassi". I progetti ammessi al finanziamento in Toscana. I progetti ammessi al finanziamento in Toscana:   Azione 9 - "Capacity Building" Soggetto proponente: Regione Toscana Titolo: SERTO: Servizi Toscani per una società aperta e solidale   Soggetto proponente: Comune di Lucca Titolo: S.INTE.S.I. = S.inergie per l' INTE.grazione e S.ervizi per gli I.mmigrati   Soggetto proponente: Unione Valdera Titolo: Mediazioni. Partecipare e mediare per integrare   Per l'Azione 10 "Scambi di esperienze e buone prassi" nessun progetto è stato ammesso al finanziamento. Due progetti sono stati dichiarati ammissibili ma non finanziati:   Soggetto proponente: Società della Salute zona pisana Titolo progetto: Sharing   Soggetto proponente: Fondazione Giovanni Michelucci onlus Titolo progetto: Abitare la città plurale. Politiche e azioni per l'inclusione abitativa dei migranti
    26/02/2014 - "10 passi verso l'integrazione"
    E' la guida multilingue realizzata dal Ministero dell'Interno che spiega come raggiungere gli obiettivi previsti dall'Accordo di integrazione. "10 passi verso l'integrazione" - Ministero dell'Interno, 2014
    26/02/2014 - Protezione internazionale
    Pubblicato in GU del 24/02/2014 il Decreto legislativo 13 febbraio 2014, n. 12 "Attuazione della direttiva 2011/51/UE, che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estenderne l'ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale". Il provvedimento entrerà in vigore l'11 marzo 2014.

    Approfondimenti - Portale Integrazione Migranti Vedi anche la notizia 18/12/2013 - Ministero dell'Interno


    26/02/2014 - "Immigrazione: come, dove, quando. Manuale d'uso per l'integrazione"
    Online la versione multilingue 2014 della guida realizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. "Per vivere bene ed integrarsi nella società italiana è importante conoscere le regole e l’organizzazione della vita. Questa guida è stata pensata sia per chi deve ancora arrivare in Italia ed ha bisogno di capire come si possa entrare, sia per chi già vi si trova.
    Anche i datori di lavoro, italiani e stranieri, possono trovare qui indicazioni utili ad accompagnare il lavoratore nel suo percorso di integrazione.   E’ una guida che può aiutare a risolvere anche i problemi quotidiani: dal contratto di lavoro all’iscrizione dei figli a scuola, dal rilascio della patente all’apertura di un conto corrente in banca. Nella nuova versione la guida si arricchita di una nuova sezione contenente indicazioni su come iscriversi al registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati.    Promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la guida è uno strumento aggiornato, sintetico, pratico, il più possibile esaustivo e consultabile online in 10 diverse lingue.    La guida alla luce della rapida evoluzione della materia, viene costantemente aggiornata. Si invitano i soggetti istituzionali interessati, gli operatori del settore e gli utenti del Portale Integrazione Migranti a inviare osservazioni, commenti e integrazioni al seguente indirizzo email: redazioneIntegrazione@lavoro.gov.it." Fonte: http://www.integrazionemigranti.gov.it/   ​ Visualizza la guida in:   Albanese - shqip    ​Arabo - ​عربي ​  Cinese - 中文    Francese - Français    Inglese - English    Italiano    Punjabi - پنجابی    Russo - русский    Spagnolo - Español​    Tagalog    Ucraino - Український   
    25/02/2014 - Ingresso per ricerca
    Nuove disposizioni facilitano l’ingresso per ricerca scientifica e il ricongiungimento dei familiari dei titolari di permesso per ricerca. Il decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, recante interventi urgenti di avvio del piano «Destinazione Italia» (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 300 del 23 dicembre 2013) è stato convertito nella L.9/2014; l’articolo 5 comma 8 prevede disposizioni volte ad agevolare l’ingresso e il soggiorno in Italia di ricercatori.   Tra queste, in caso di permesso di soggiorno CE rilasciato per lo svolgimento di attività di ricerca presso le Università e gli enti vigilati dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca non è richiesto il superamento del test di lingua italiana.   E’ stato anche modificato l’art 27-ter dove, dopo il comma 3 è stato aggiunta una nuova disposizione (comma 3 bis) relativa alla sussistenza delle risorse mensili necessarie per realizzare il progetto di ricerca. Queste ultime possono essere messe a disposizione del ricercatore non solo dall’ istituto di ricerca ma possono essere accertate e dichiarate nella convenzione di accoglienza anche nel caso in cui la partecipazione del ricercatore al progetto di ricerca benefici del sostegno finanziario dell'Unione Europea, di un'organizzazione internazionale, di altro istituto di ricerca o di un soggetto estero ad esso assimilabile.   Inoltre, al medesimo art. 27-ter al comma 8 è stata apportata una modifica che prevede l’eliminazione dell’obbligo di idoneità alloggiativa nel caso di ricongiungimento di familiari di ricercatori stranieri. Chi è in possesso di permesso per ricerca scientifica, quindi, con le nuove disposizioni, non è più tenuto a presentare il certificato di idoneità alloggiativa .
    25/02/2014 - Testo Unico Immigrazione
    Visualizzabile nella banca dati PAeSI il decreto legislativo n. 286 del 25 luglio 1998 aggiornato in seguito all'entrata in vigore delle leggi 9/2014 e 10/2014 di conversione rispettivamente del DL 145/2013 e del DL 146/2013. Visualizza il Decreto legislativo n. 286 del 25 luglio 1998"Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero" – BD normativa PAeSI
    25/02/2014 - Fondo Europeo per i Rifugiati - Programma annuale 2013
    Pubblicate le graduatorie dei progetti ammessi a finanziamento sull’Azione 1 "Interventi finalizzati all’integrazione socio-economica dei titolari di protezione internazionale (non appartenenti a categorie vulnerabili)" e sull’Azione 4 "Interventi di riabilitazione e integrazione socio-economica rivolti a titolari di protezione internazionale vulnerabili".
    24/02/2014 - Incontro pubblico
    “Un nuovo modello di coordinamento delle associazioni e degli organismi di partecipazione e rappresentanza delle comunità straniere in Toscana". Sabato 1 marzo 2014 ore 9.30, Auditorium del Consiglio Regionale - via Cavour 4, Firenze. L'evento ha l'obiettivo di condurre alla definizione di uno stabile e organico coordinamento regionale delle associazioni dei cittadini stranieri e degli organismi consultivi di rappresentanza delle comunità straniere istituiti presso gli enti locali.   Verranno inoltre presentate alcune significative progettualità in corso, che potranno venire animate e rafforzate dalla crescita dei percorsi di partecipazione e rappresentanza, attinenti ad ambiti di essenziale rilievo per i cittadini e le comunità straniere quali la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni e la presenza nei mezzi di comunicazione.  Programma
    21/02/2014 - Elezioni europee
    I cittadini dell’Unione europea residenti in Italia, per poter esercitare il diritto di voto per l’elezione dei membri del Parlamento europeo, devono presentare apposita domanda al sindaco del comune di residenza entro lunedì 24 febbraio 2014.
    21/02/2014 - Scuola
    Con circolare n. 4233 del 19 febbraio 2014 il Ministero dell'Istruzione trasmette le nuove "Linee guida per l'integrazione degli alunni stranieri". Il documento rappresenta uno strumento di lavoro per dirigenti scolastici, insegnanti, genitori, operatori delle associazioni, a cui spetta il compito di individuare le modalità con le quali affrontare ciascuna situazione nella consapevolezza che lo studente di origini straniere può costituire un'occasione per ripensare e rinnovare l'azione didattica a vantaggio di tutti, un'occasione di cambiamento per tutta la scuola.   Circolare del Ministero dell'Istruzione n. 4233 del 19 febbraio 2014
    21/02/2014 - Progetti di formazione civico linguistica
    La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali per la realizzazione di Piani regionali per la formazione civico linguistica dei cittadini di Paesi terzi è prorogata alle ore 16 del 21 marzo 2014. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    19/02/2014 - Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori
    Due circolari INPS forniscono chiarimenti sulla recente estensione del beneficio ai cittadini stranieri lungo soggiornanti e ai loro familiari. L’Assegno per il Nucleo Familiare con almeno tre figli minori (previsto dagli artt. 65 legge n. 448/1998, art. 80, comma 5, legge n. 388/2000 e art.16, comma 2, D.P.C.M. n. 452/2000) è una prestazione familiare concessa alle famiglie a basso reddito nelle quali siano presenti il richiedente e almeno tre figli minori di anni 18. Prima della recente modifica normativa, le norme prevedevano espressamente che il richiedente dovesse essere cittadino italiano o comunitario residente nel territorio italiano. A seguito di apposite indicazioni ministeriali, il diritto alla prestazione veniva, inoltre, riconosciuto anche ai titolari dello status di rifugiato politico e di protezione sussidiaria (circolare n.9/2010).   La legge n. 97 del 6 Agosto 2013 (legge europea), contenente disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea (in vigore dallo scorso 4 settembre), ha stabilito all’ articolo 13 che l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori spetta, oltre che ai cittadini italiani e comunitari, anche ai “cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo nonché ai familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente”. Per questo scopo, l’art. 13, comma 2 della stessa legge ha previsto lo stanziamento di 15,71 milioni di euro per il periodo dal 1° luglio al 31 dicembre del 2013 e 31,41 milioni di euro per il 2014.   La domanda per l'erogazione dell’ assegno deve essere presentata al Comune di residenza da uno dei due genitori, entro il termine perentorio del 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto il beneficio. L’INPS provvede al pagamento dell’assegno con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio). I Comuni sono dunque titolari del potere concessorio del beneficio, mentre l’Inps provvede successivamente al mero pagamento della prestazione concessa sulla base degli elenchi dei nominativi trasmessi dai Comuni.   I chiarimenti dell’Inps Con la circolare n. 4 dello scorso 15 gennaio, l’Inps ha illustrato le modifiche intervenute, chiarendo che a far data dal 2013, la domanda per ottenere l’assegno, può essere presentata per i nuclei familiari composti da cittadini italiani e dell’Unione europea residenti, da cittadini di Paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché dai familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. I Comuni potranno, conseguentemente, accogliere le domande presentate dai nuovi beneficiari a partire dal 1° luglio 2013 e, senza che sia necessario effettuare una nuova domanda, procederanno altresì, a riesaminare le domande presentate anteriormente al 1° luglio 2013 per la verifica e la conformità dei requisiti richiesti. L’assegno decorrerà, in ogni caso, solo a partire dal 1° luglio 2013.   Con la circolare n. 5 sempre dello scorso 15 gennaio, l’Inps ha inoltre fornito chiarimenti per l’ esatta individuazione dei “familiari” che per effetto della modifica normativa intervenuta avrebbero diritto alla prestazione. In pratica, la legge del 6 agosto 2013 ha introdotto due nuove categorie di aventi diritto all’assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori, ovvero: - i cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo; - i familiari dei cittadini italiani, dell’unione europea e dei soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente.   Relativamente ai familiari aventi diritto alla prestazione occorre, pertanto, distinguere tra due categorie: - quella dei familiari dei cittadini italiani e dell’Unione europea; - quella dei familiari dei lungosoggiornanti. La prima categoria, chiarisce l’Inps, è quella individuata dall’art. 2 del Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n.30, e pertanto ricomprende: a) il coniuge; b)il partner che abbia contratto con il cittadino dell'Unione un'unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l'unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante (nota: tale disposizione non si applica, non essendovi in Italia una legge che equipara le unioni registrate al matrimonio); c) i discendenti diretti di eta' inferiore a 21 anni o a carico, e quelli del coniuge o partner di cui sopra d) gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o partner; Per quanto riguarda la seconda categoria, ovvero quella dei familiari dei lungosoggiornanti, l’Inps richiamando il D.Lgs. 8 gennaio 2007, n. 5, rileva che si tratta degli stessi familiari per i quali, ai sensi dell’articolo 29 del Testo Unico sull’immigrazione, può essere richiesto il ricongiungimento.   Possono quindi chiedere l’assegno: a) il coniuge non legalmente separato e di età non inferiore a diciotto anni; b) i figli minori, anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio, non coniugati, a condizione che l’altro genitore, qualora esistente, abbia dato il suo consenso; c) i figli maggiorenni a carico, qualora per ragioni oggettive non possano provvedere alle proprie indispensabili esigenze di vita in ragione del loro stato di salute che comporti invalidità totale; d) i genitori a carico, qualora non abbiano altri figli nel Paese di origine o di provenienza, ovvero genitori ultrasessantacinquenni, qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per documentati, gravi motivi di salute. Pertanto, conclude l’Inps, i familiari sopra individuati dei cittadini italiani, dell’unione europea e dei soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del permesso di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, se in possesso degli ulteriori requisiti di legge, possono richiedere essi stessi l’assegno per il nucleo familiare . Per tutti gli altri requisiti necessari per aver diritto all’assegno vai al sito dell’Inps.   Fonte: Newsletter sull'immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.2 - febbraio 2014    
    18/02/2014 - Portale “Drive in Italy”
    Percorso formativo online per imparare le regole del codice della strada disponibile in 6 lingue, promosso dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale con il patrocinio del Ministero dell’Integrazione. "Una piattaforma e-learning in 6 lingue, un percorso formativo on line, per imparare le regole del codice della strada, ambientato nelle più importanti città italiane, un vademecum con i comportamenti responsabili alla guida e mille corsi di guida sicura come premio. Sono queste le principali caratteristiche di “Drive in Italy”, il progetto di formazione ed educazione stradale dedicato ai nuovi cittadini, realizzato dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, con il patrocinio del Ministero dell’Integrazione.   Il Portale “Drive in Italy” è dedicato in particolare ai nuovi cittadini italiani, e per accedervi è necessario avere una patente di guida valida in Italia, collegarsi al sito internet http://driveinitaly.smaniadisicurezza.it e selezionare la lingua preferita: oltre all’italiano, sono disponibili l’inglese, il rumeno, l’albanese, il cinese e l’arabo. Una volta effettuata la registrazione ed entrati nella piattaforma, sarà possibile avviare un percorso formativo.Una volta effettuata la registrazione ed entrati nella piattaforma, sarà possibile avviare un percorso formativo.   L’obiettivo è quello di conoscere il Codice della Strada, ma anche di sensibilizzare sui comportamenti di guida che devono essere assunti sulla base del contesto in cui ci si muove (urbano, extraurbano). Ai mille più meritevoli che avranno superato positivamente il corso di guida on line, sarà data la possibilità di accedere a corsi di guida sicura in cui vengono insegnate tecniche per affrontare situazioni di rischio sulla strada e vengono fornite le basi per migliorare le abilità di guida. Per informazioni è possibile contattare Emanuele Laurenzi, Ufficio Stampa Fondazione ANIA, ai numeri 06/32688790–345/3168486 oppure scrivere a emanuele.laurenzi@ania.it"   Fonte: Fondazione ANIA
    18/02/2014 - Newsletter sull'immigrazione Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    La newsletter n.2 - febbraio 2014, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n. 2 - febbraio 2014 Visualizza le precedenti newsletter del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    18/02/2014 - Rete Europea sulle Migrazioni
    Avviso pubblico per l’individuazione del punto di contatto nazionale. Scadenza: 7 marzo 2014. "Per individuare un referente nazionale che risponda alle esigenze di informazione delle istituzioni comunitarie, delle autorità e delle istituzioni degli Stati Membri, fornendo informazioni aggiornate, obiettive, attendibili e confrontabili sul tema dell’immigrazione e dell’asilo, la Direzione Centrale per le politiche dell'immigrazione e dell'asilo ha indetto una procedura comparativa informale rivolta alla selezione di un soggetto giuridico idoneo. Per svolgere questa funzione di punto di contatto, il soggetto che potrà essere pubblico o privato, non deve essere organizzato in forma di società di capitali." Fonte: www.interno.gov.it
    13/02/2014 - 2° Convegno di Cooperazione Internazionale e di Integrazione
    "Territori per una cittadinanza globale" - 15 febbraio 2014 ore 9, Museo Piaggio - viale Rinaldo Piaggio 7, Pontedera (PI). Programma 
    12/02/2014 - Iscrizioni scolastiche online
    Dove rivolgersi in Toscana per ricevere assistenza per la procedura telematica. “Il Ministero dell'Istruzione ha previsto che anche quest'anno le i scrizioni alle prime classi delle scuole statali dell'infanzia, primarie e secondarie per l'anno scolastico 2014/2015 vengano effettuate esclusivamente online. Per un aiuto nella compilazione delle domande ci si può rivolgere, oltre che alle segreterie scolastiche, anche presso i punti PAAS e alcuni Uffici Relazioni con il Pubblico del territorio toscano."

    Elenco URP aderenti  Fonte: Rete degli URP - Regione Toscana


    12/02/2014 - Accordo di integrazione
    La circolare del Ministero dell'Interno n.824 del 10/02/2014 fornisce indicazioni operative per la verifica dell'accordo tra lo straniero e lo Stato previsto dall'art.4-bis comma 2 del Testo unico sull'immigrazione.
    • Circolare del Ministero dell'Interno n. 824 del 10 febbraio 2014 "D.P.R. 14 settembre 2011, n. 179, recante il "Regolamento concernente la disciplina dell'accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato, a norma dell' articolo 4-bis, comma 2, del Testo Unico sull'immigrazione". Indicazioni operative per la verifica dell'accordo." - Banca dati normativa PAeSI

    07/02/2014 - Rapporto ISTAT
    "Cittadini stranieri: condizioni di salute, fattori di rischio, ricorso alle cure e accessibilità dei servizi sanitari". "Tra i cittadini stranieri prevale una percezione positiva del proprio stato di salute, più che tra gli italiani. Per l'87,5% le proprie condizioni di salute sono buone o molto buone a fronte dell'83,5% degli italiani. A sentirsi in buona salute tra i cittadini dei paesi Ue, sono soprattutto i polacchi (88,4%) e, tra i non comunitari, i cinesi (90,2%), i filippini (90,2%) e gli indiani (88,8%). In fondo alla classifica si trovano gli ucraini (85,8%) e i marocchini (85,2%).   Gli indici sintetici di salute fisica e psicologica segnano punteggi medi pari rispettivamente a 54,6 e 53,9. Sul piano psicologico, maggior benessere si osserva tra gli indiani (55,4), mentre più vulnerabili appaiono i tunisini (52,5). L'indice di salute mentale, pari a 78 in media, evidenzia una situazione di maggior svantaggio per tunisini e marocchini.   Le patologie più diffuse sono quelle dell'apparato respiratorio (65,4 stranieri ogni mille). Seguono le malattie dell'apparato digerente e dei denti (20,2 per mille), quelle del sistema nervoso (19,8) - con prevalenza nelle donne (25,7 rispetto al 13 degli uomini) - e quelle del sistema osteomuscolare (15,5).   Il 23,2% degli stranieri di 14 anni e più consuma abitualmente tabacco, contro il 25,8% degli italiani. Come nel caso degli italiani, l'abitudine è più diffusa tra gli uomini (32,4%) che non tra le donne (15,1%). Indiani, filippini, cinesi e marocchini sono più virtuosi per il numero di persone che non hanno mai fumato.   La maggior parte degli stranieri (di 18 anni e più) ha un peso corporeo adeguato (57,8%), soprattutto se donne (62,9%). Quasi un terzo degli stranieri è sovrappeso (30,9%) e l'obesità interessa il 7,8%. Quote simili si osservano nella popolazione italiana a parità di età (58,2% normopeso, 29,8% sovrappeso, 7,8% obeso).   In assenza di disturbi o sintomi vanno dal medico il 57,5% degli stranieri, di più le donne (59,6% contro il 53,9% degli uomini) e i giovani under 14 (62,9%), di meno i cinesi (44,1%).   Si rivolgono al pronto soccorso soprattutto tunisini e marocchini, meno i cinesi. Alla guardia medica si recano di più i giovani adulti e chi vive al Mezzogiorno, al consultorio soprattutto le donne tra i 25 e i 34 anni.   Il 13,8% degli stranieri (di 14 anni e più) ha difficoltà a spiegare in italiano i disturbi al medico e il 14,9% a comprendere ciò che il medico dice. Lo svantaggio è maggiore per le donne, per gli over 54, per chi ha un titolo di studio basso e per le collettività cinesi, indiane, filippine e marocchine.   Il 13% dei cittadini stranieri (di 14 anni e più) ha difficoltà a svolgere le pratiche amministrativo-burocratiche nell'accesso alle prestazioni sanitarie, soprattutto se cinesi o indiani. Gli orari di accesso alle prestazioni sanitarie sono incompatibili con gli impegni familiari o personali per l'8,6% degli stranieri di 14 anni e più, con gli impegni di lavoro per il 16% di quelli di 15 anni e più." Fonte: wwww.istat.it
    07/02/2014 - Riconoscimento qualifiche professionali
    In vigore le nuove norme UE.
    05/02/2014 - Comune di Figline e Incisa Valdarno
    Il 9 febbraio il consolato del Marocco diventa “mobile”. Al Centro “Il Giardino” i cittadini marocchini usufruiranno del servizio per disbrigo pratiche. “Domenica 9 febbraio dalle ore 10,30 alle ore 16,30 il centro sociale “Il Giardino” di via Roma - Figline ospiterà il Consolato generale del Regno del Marocco. L’obiettivo della richiesta presentata dal Consolato, e accolta con entusiasmo dal Comune di Figline e Incisa Valdarno, è di permettere ai 357 cittadini marocchini residenti nella nostra città e a quelli dei comuni limitrofi di beneficiare delle prestazioni consolari che generalmente vengono svolte presso la sede di Bologna: richiesta di passaporto o carta di identità, legalizzazione di documenti, diverse attestazioni, applicazione marche da bollo sui documenti e altri servizi. In considerazione del rilevante numero di visitatori presenti in città per domenica, il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha disposto un servizio di Polizia Municipale in collaborazione con le altre forze dell’ordine.” Fonte: MET Provincia di Firenze
    05/02/2014 - "La collettività marocchina in Italia. Un ponte sul Mediterraneo"
    Ricerca condotta dal Centro Studi e Ricerche IDOS /Immigrazione Dossier Statistico per il Ministero dei marocchini all’estero. Il volume relativo alla ricerca sarà presto pubblicato sul sito www.dossierimmigrazione.it  Scheda di sintesi del volume  
    04/02/2014 - Convegno
    "L'etica dello sport tra competizione, solidarietà e razzismo" - 10 febbraio 2014 ore 10 presso Spazio Reale, via di San Donnino, 4/6 - San Donnino (Firenze). "Il convegno convegno, organizzato da Regione e Ussi Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi, si terrà il prossimo 10 febbraio a partire dalle ore 10 presso la Fondazione Spazio Reale di San Donnino (via di San Donnino 4/6, Firenze). L'incontro, che è realizzato anche grazie alla collaborazione di Coni Toscana, Cip (Comitato italiano paralimpico) Toscana e Fondazione Spazio Reale, si inserisce nell'ambito del Pegaso per lo sport 2014 che si concluderà nel pomeriggio dello stesso 10 febbraio, sempre allo Spazio Reale, con la cerimonia di premiazione.   La Toscana è stata la prima in Italia, tre anni fa, a varare la 'Carta etica dello sport' che richiama ai valori fondanti dell'attività sportiva praticata in qualsiasi ambito, e non solo a livello agonistico. La Carta è divenuta il centro e motore dell'azione amministrativa in materia di sport, un progetto che è stato poi ripreso da altre Istituzioni, in Italia e all'estero.   Oltre all'assessore al welfare e allo sport Salvatore Allocca, che farà un saluto ad inizio convegno, sono previsti gli interventi di Felice Accame, docente di Teoria della comunicazione e coordinatore del Centro Studi e Ricerche del Settore Tecnico della FIGC, Fulvio Carbone, psicologo e psicoterapeuta, Izzedin Elzir, Imam di Firenze e presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche d'Italia, don Giovanni Momigli, direttore dell'Ufficio Diocesano di Firenze per la Pastorale Sociale e del Lavoro e presidente della Fondazione Spazio Reale, Alessandra Papa, referente presso l'Ufficio scolastico regionale per le attività progettuali nell'ambito dell'Intercultura a scuola, Pippo Russo, docente di sociologia all'Università degli studi di Firenze ed autore di numerosi saggi, e Mauro Valeri, responsabile dell'Osservatorio sul razzismo e l'antirazzismo nel calcio e docente di Sociologia delle Relazioni etniche all'Università "La Sapienza" di Roma. Franco Morabito, presidente Ussi Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi, modererà l'incontro." Fonte: MET Provincia di Firenze  Programma
    03/02/2014 - Ritorno Volontario Assistito
    Parte il progetto “Ausilium” rivolto a migranti irregolari non vulnerabili che prevede l’assistenza al ritorno volontario di 950 migranti.
    30/01/2014 - SPRAR - Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati
    Pubblicata la graduatoria di circa 20.000 posti di accoglienza per richiedenti o titolari di protezione internazionale messi a disposizione dagli Enti locali.
    22/01/2014 - Convegno
    "Il successo educativo del minore straniero non accompagnato tra integrazione e invisibilità" - 29 gennaio 2014 ore 9.00, Consiglio regionale della Toscana - via Cavour 18, Firenze.
    20/01/2014 - "Brain Resources Albania"
    Al via il progetto per agevolare il rientro degli studenti albanesi laureati nelle Università toscane con la partecipazione diretta degli enti nazionali albanesi e delle aziende interessate. Il progetto BrainResources rientra nel programma “L’immigrazione qualificata: la circolazione degli studenti e dei ricercatori” finanziato dalla Regione Toscana ed elaborato da ICSE & Co. (International Center for Southern Europe), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – DSPS, per sostenere il Brain Gain e l’inserimento al mercato del lavoro in Albania.   Il progetto In Toscana c’è un’importante presenza di laureandi e laureati albanesi, che sul territorio regionale trovano poche opportunità occupazionali adeguate al loro titolo di studio, mentre in Albania vi è una grande richiesta di risorse umane altamente qualificate, ad oggi poco raggiungibili per mancanza di incontro fra la domanda e offerta e complicanze burocratiche per il rientro.   Gli obietivi L’obiettivo è agevolare il rientro degli studenti albanesi laureati nelle Università Toscane con la partecipazione diretta ed efficiente degli enti nazionali albanesi ed internazionali e delle aziende interessate. Allo stesso modo si vuole favorire lo scambio virtuale e fisico tra le Università coinvolgendo studenti, ricercatori e professori. Infine, si mira a rafforzare il fenomeno del guadagno dal rientro del cervello in Albania ed evitare lo spreco ossia il Brain Waste in Toscana.   A chi si rivolge Agli iscritti albanesi negli atenei toscani, circa 1700 (anno 2011/12), ai laureati albanesi annui circa 170 (2009/10), ed in generale agli studenti e risorse umane albanesi altamente qualificate in Italia. Contemporaneamente si rivolge alle imprese in Italia che hanno interesse ad investire in Albania; alle istituzioni e organizzazioni nazionali e internazionali.   Come Con la costruzione di un punto informativo che sostiene gli studenti nelle pratiche burocratiche per il ritorno e li supporta nella ricerca del lavoro. Un database di potenziali candidati è lo strumento utile per rispondere domande di risorse umane laureate in Italia. Una sfera comunicativa a cavallo tra paese di origine e di destinazione metterà in chiaro le opportunità e le normative riguardanti il mercato del lavoro in Albania e instaura un dialogo con enti e aziende in Italia e Albania che ricercano risorse qualificate. Pubblicazioni periodiche dell’ICSE & Co. terranno aggiornate le politiche del settore in Italia e Albania.   Vantaggi Semplificare i canali d’incontro tra domanda e offerta di lavoratori altamente qualificati tra questo territorio e l’Albania. Assicurare un supporto di natura burocratica e informativo su un possibile rientro già in fase di conclusione del percorso dello studio. Seppure in continuità con le bestpractices del Brain Gain Albania il progetto propone un elemento nuovo in quanto rende il servizio personalizzato per i beneficiari: laureati e chi ricerca risorse umane, aumentando così la sua efficacia.   Risultati attesi Maggiore fruibilità delle politiche Brain Gain verso l’Albania; migliore accessibilità al sistema lavorativo in Albania; aumentata la possibilità di cooperazione tra la Toscana e l’Albania. Piena conoscenza degli adempimenti burocratici.
    20/01/2014 - "LEARN IN TUSCANY"
    E' il nuovo spazio che offre a studenti italiani e stranieri tutte le informazioni su corsi universitari e post-universitari in Toscana. Il progetto LearningInTuscany rientra nel programma “L’immigrazione qualificata: la circolazione degli studenti e dei ricercatori” finanziato dalla Regione Toscana ed elaborato dall’associazione ICSE & Co. (International Center for Southern Europe), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – DSPS, per sostenere il Brain Circulation e l’orientamento alla scelta di percorsi di alta formazione per stranieri che intendono studiare in Toscana.
    17/01/2014 - "Operation vote: votare per non sentirsi straniero"
    Al via la campagna per promuovere la partecipazione dei cittadini dell’Unione Europea alle elezioni locali e del Parlamento Europeo. "Un video d’animazione per le tv locali, un sito (www.operationvote.eu), brochure informative, affissioni pubbliche a Firenze, Prato, Empoli, Sesto Fiorentino e Scandicci e spot in radio locali e nazionali: è al via la campagna toscana, realizzata da COSPE in collaborazione con Regione Toscana, Associazione Europaeus e Associazione Spirit Românesc , per promuovere la partecipazione dei cittadini dell’Unione Europea alle elezioni amministrative (scadenza per le iscrizioni alle liste elettorali 15 aprile) ed europee del maggio 2014 (scadenza entro il 25 febbraio).   Nonostante il loro numero crescente, l’inclusione dei cittadini comunitari residenti in Italia nella vita politica è limitata. Ciò è particolarmente evidente in occasione delle elezioni ma anche la partecipazione dei cittadini stranieri provenienti da Paesi UE nelle attività dei partiti politici, delle associazioni e dei sindacati è piuttosto bassa.   In Toscana su 110.741 stranieri comunitari residenti solo 1319 sono iscritti alle liste elettorali per il parlamento europeo e 3804 alle amministrative (fonti: ufficio elettorale Regione Toscana ottobre 2013 e Istat 2011). E ad esempio, su 77.138 romeni residenti, i cittadini comunitari più numerosi nella nostra regione, solo 1,6% si è iscritto per votare alle europee e il 15,9% alle amministrative.   "Operation Vote" è un progetto che affronta proprio la questione della limitata partecipazione politica e sociale dei cittadini comunitari residenti in altri Stati membri, integrando le iniziative intraprese dagli Stati membri e dalle autorità locali volte a sensibilizzare i cittadini UE sui loro diritti elettorali promuovendone la partecipazione politica attraverso una stretta collaborazione tra le organizzazioni che lavorano con i migranti da Paesi europei.   Il progetto, realizzato in 5 Paesi (Italia, Austria, Portogallo, Spagna, Svezia), ha il supporto del programma Fundamental Rights and Citizenship dell’Unione Europea e prevede, entro ottobre 2014, di realizzare una ricerca per analizzare la partecipazione politica dei migranti provenienti da Paesi dell’Unione in ogni Paese del progetto, uno studio che presenti raccomandazioni agli Stati membri e che indichi le azioni più efficaci per garantire la partecipazione e infine una conferenza conclusiva per analizzare i primi dati delle campagne a livello europeo e diffonderne i risultati."   Fonte: Comunicato COSPE - Firenze, 16 gennaio 2014.
    17/01/2014 - Autocertificazione cittadini di Paesi terzi
    La circolare del Ministero dell'Interno del 16/01/2014 richiama l'attenzione sul rinvio al 30 giugno 2014 per la piena parificazione ai cittadini italiani sulle dichiarazioni sostitutive.

    Vedi anche la notizia del 7/1/2014


    17/01/2014 - Fondo Europeo Integrazione
    Online l’avviso per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di "Piani regionali per la formazione civico-linguistica dei cittadini di Paesi terzi". Scadenza: 6 marzo 2014. L'avviso è relativo all'Azione 1 "Formazione linguistica ed educazione civica" del Programma annuale 2013.
    15/01/2014 - Cittadinanza - Circolare Ministero Interno 23/12/2013
    Generalità da attribuire ai cittadini stranieri a seguito di concessione della cittadinanza italiana. Circolare del Ministero dell' Interno del 23/12/2013 Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    10/01/2014 - Asilo
    Saranno individuate nuove strutture sul territorio nazionale per l’accoglienza temporanea dei migranti. "Nei primi giorni dell'anno, informa la direzione centrale dei Servizi civili per l’Immigrazione e l’Asilo, sono giunti sulle coste italiane circa 1050 migranti, soccorsi nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum e tutti immediatamente ospitati in strutture di accoglienza.    In considerazione della necessità di reperire ulteriori strutture di accoglienza in attesa dell’approvazione della graduatoria relativa ai nuovi posti nell'ambito del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), è stata inoltrata due giorni fa a tutti i prefetti una circolare per l’individuazione e l’attivazione, nei territori di rispettiva competenza, di altre strutture per l’accoglienza temporanea, in raccordo con gli enti locali, in particolare i comuni.   Le strutture dovranno avere una capienza media di 20/50 persone e, comunque, non superiore a 100. Dovranno essere messe a disposizione da enti pubblici o selezionate tramite indagine di mercato nell’ambito del settore privato-sociale, dando preferenza ai soggetti con comprovata esperienza in ambito Sprar o in progetti di accoglienza destinati ai richiedenti di protezione internazionale." Fonte: www.interno.gov.it    
    10/01/2014 - Fondo Europeo Integrazione (FEI)
    Newsletter FEI del Ministero dell'Interno n. 1 del 2014. Newsletter 1/2014 
    10/01/2014 - Dati ISTAT
    L'Istat diffonde i dati definitivi del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Evidenziate anche le caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Leggi tutta la notizia sul sito dell'ISTAT
    08/01/2014 - Fondo Europeo Rifugiati 2013
    Stanziati per l'Italia ulteriori € 12.800.000 per interventi di potenziamento dei servizi di accoglienza nei centri governativi.

    Programma annuale 2013 FER


    07/01/2014 - Asilo
    Sarà approvata il 29 gennaio la graduatoria delle domande di contributo sul Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo da parte degli enti locali, triennio 2014-2016.
    07/01/2014 - Ingresso sportivi non comunitari
    Circolare del Ministero dell'Interno del 2 gennaio 2014. Per la stagione agonistica 2013/2014 il limite massimo d'ingresso degli sportivi stranieri provenienti da Paesi non comunitari, che svolgono attività sportiva a titolo professionistico o comunque retribuita, è di 1.315.  Circolare Ministero Interno 02/01/2014
    23/12/2013 - Emergenza Nord Africa
    Comunicato Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile del 20/12/2013 su contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato. "Criteri per la concessione, da parte del Dipartimento della protezione civile, dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 9 dell'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 24 del 9 novembre 2012 relativa all'emergenza derivante dall'eccezionale afflusso di cittadini extracomunitari dai Paesi del Nord Africa di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 12 febbraio 2011 e successive proroghe."(GU Serie Generale n.298 del 20-12-2013)
    23/12/2013 - Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi P.A. 2012
    Pubblicate le graduatorie dei progetti di formazione linguistica e/o professionale a favore di cittadini stranieri residenti nei paese di origine dei flussi migratori.
    23/12/2013 - "Informazione-integrazione-sviluppo. Vivere a prato in armonia con il territorio"
    Online il video multilingua realizzato dalla Prefettura di Prato con fondi FEI che aiuta ad orientarsi tra gli uffici pubblici del territorio. Comunicato stampa Prefettura di Prato 20/12/2013
    20/12/2013 - Flussi d’ingresso 2013 per lavoratori non stagionali
    Attribuzione territoriale delle quote.
    • Circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 19 dicembre 2013 "D.P.C.M. 25 novembre 2013 concernente la "Programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale nel territorio dello Stato per l'anno 2013" - Attribuzione territoriale delle quote di cui all'articolo 7 del decreto.

     Ripartizione quote Toscana


    20/12/2013 - Flussi d’ingresso 2013 per lavoratori non stagionali
    Da oggi possono essere inviate le domande per via telematica.
    19/12/2013 - Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
    Approvato il decreto legislativo che ne consente il rilascio anche ai beneficiari di protezione internazionale (rifugiati e titolari di protezione sussidiaria). "Il consiglio dei ministri ha approvato ieri, su proposta del ministro per gli Affari europei Enzo Moavero Milanesi e del ministro dell'Interno Angelino Alfano, il decreto legislativo che, recependo la direttiva europea 2011/51/UE, consente in sostanza il rilascio del permesso di soggiorno Ue di lungo periodo anche ai beneficiari di protezione internazionale (rifugiati e titolari di protezione sussidiaria), che attualmente ne sono esclusi. Lo schema del decreto legislativo era stato approvato il 9 ottobre scorso, a pochi giorni dal naufragio di Lampedusa, nell'ambito delle misure per l''emergenza immigrazione'.   Il decreto - sul quale sono stati acquisiti i pareri favorevoli delle Commissioni parlamentari competenti - favorisce l’integrazione del titolare di protezione internazionale, spiega la presidenza del consiglio nel comunicato stampa. Il provvedimento attribuisce infatti al titolare di protezione internazionale, alle stesse condizioni previste per gli altri cittadini stranieri, uno status ulteriore di soggiornante di lungo periodo che può essere mantenuto anche in caso di cessazione della protezione internazionale e che ne agevolerà la mobilità all’interno dell’Unione europea.   Nella stessa seduta è stato approvato anche un decreto legge in materia penitenziaria per il contrasto al sovraffollamento carcerario che, tra le altre cose, modifica la disciplina dell'espulsione per detenuti non appartenenti all'Unione europea ampliando la platea dei potenziali destinatari della misura. Tra gli obiettivi c'è quello di dare piena attuazione a quanto dispone la legge n.189/2002 (Modifica alla normativa in materia di immigrazione e di asilo) in tema di espulsione alternativa alla detenzione. Il decreto prevede l'avvio delle procedure di identificazione fin dal momento dell'arresto, riducendo il transito di persone dal carcere ai Centri di identificazione ed espulsione (Cie). La presidenza precisa che la novità normativa riguarda detenuti che, espiata la pena, sarebbero comunque espulsi, rimanendo fermo che le espulsioni saranno disposte nei limiti delle risorse disponibili." Fonte: www.interno.gov.it
    17/12/2013 - Flussi d’ingresso 2013 per lavoro non stagionale
    Da oggi è possibile pre-compilare i moduli. La domanda può essere inviata dal 20 dicembre 2013. A partire dalle ore 8.00 del 17 dicembre 2013 è disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli da utilizzare, unicamente per via telematica, per partecipare alla procedura di decreto flussi 2013 per i lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale.   L'applicativo è disponibile a quest'indirizzo: https://nullaostalavoro.interno.it    Dal 20 dicembre 2013, giorno successivo alla pubblicazione del decreto (Presidenza del Consiglio dei Ministri 25 novembre 2013, registrato alla Corte dei Conti il 13 dicembre 2013), potranno essere inoltrate le domande, esclusivamente per via telematica. La ricezione proseguirà per i successivi otto mesi.   RIPARTIZIONE DELLE QUOTE 17.850 sono gli ingressi autorizzati, così ripartiti:   2.300 sono per lavoratori autonomi, riservati a cittadini stranieri residenti all'estero (imprenditori che svolgono attività di interesse per l’economia italiana, liberi professionisti, ecc.);   100 sono per motivi di lavoro subordinato non stagionale e per motivi di lavoro autonomo, riservati a lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado di linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile;   200 riguardano i cittadini stranieri di Paesi non comunitari partecipanti all’Esposizione Universale di Milano 2015, per esigenze di lavoro subordinato non stagionale;   3.000 sono per cittadini stranieri che abbiano completato i programmi di formazione e di istruzione nel Paese di origine ai sensi dell’art. 23 del T.U. Immigrazione (D.Lgs. 286 del 25 luglio 1998);   12.250 unità riguardano autorizzazioni alla conversione in permessi di soggiorno per lavoro autonomo e subordinato di altre tipologie di permesso.
    16/12/2013 - Fondo Ministero Interno per esigenze straordinarie connesse all'eccezionale afflusso di cittadini stranieri
    Pubblicata in GU la legge di conversione del decreto-legge 15 ottobre 2013, n. 120, recante misure urgenti di riequilibrio della finanza pubblica nonche' in materia di immigrazione.
    • Decreto-Legge 15 ottobre 2013, n. 120 "Misure urgenti di riequilibrio della finanza pubblica nonche' in materia di immigrazione convertito con modificazioni dalla L. 13 dicembre 2013, n. 137 (in G.U. 14/12/2013, n. 293)

    11/12/2013 - Corsi di lingua italiana per cittadini stranieri - progetto FEI
    Sono aperte le iscrizioni ai percorsi formativi gratuiti organizzati presso i Centri Territoriali Permanenti (CTP) della Toscana nell'ambito del progetto FEI "Rete e cittadinanza 2013-2014". I corsi consistono in percorsi formativi integrati di apprendimento della lingua italiana ed educazione civica finalizzati a favorire il conseguimento delle conoscenze e competenze linguistiche utili anche al raggiungimento degli obiettivi richiesti dalle normative per ottenere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e per il rispetto dell'Accordo di integrazione.   Inizio corsi: dicembre 2013 e gennaio 2014    Destinatari: cittadini di Paesi Terzi regolarmente soggiornanti sul territorio regionale   Livelli: pre-A1 (40 ore per ogni corso), A1 (100 ore per ogni corso) e A2 (80 ore per ogni corso)   Come iscriversi: - contattare il CTP di zona, consultando il link:  http://www.ctp-retetoscana.eu/ctp.htm
    11/12/2013 - Piani regionali per la formazione civico-linguistica dei migranti
    Presentati al Ministero il 9 dicembre, prevedono numerosi interventi.  "Corsi di integrazione linguistica e sociale, attività di informazione, servizi di baby-sitting e di accompagnamento sono alcuni degli interventi contenuti nei 21 piani regionali per la formazione civico-linguistica dei migranti, presentati il 9 dicembre al Viminale.   Finanziati dal Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi - Programma Annuale 2012, i piani regionali rappresentano il risultato del progressivo consolidamento della rete territoriale attivata tra regioni, uffici regionali scolastici, centri territoriali permanenti, prefetture, enti locali e associazioni.   Tale pianificazione nasce all’interno del ‘Tavolo permanente inter-istituzionale amministrazioni centrali-regioni’ e si inquadra in una strategia di sistema in materia di formazione civico-linguistica, attivata dal 2010, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), di concerto con le regioni e le province autonome.Proprio queste ultime sono state chiamate ad attivare sull’intero territorio nazionale interventi coordinati e standardizzati, mirati ad assicurare ai cittadini stranieri presenti in Italia percorsi di formazione civico-linguistica in funzione dell’Accordo di Integrazione e del rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo."   Fonte: www.interno.gov.it
    11/12/2013 - Newsletter sull'immigrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    Pubblicata la newsletter n. 12 - dicembre 2013, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n.12/2013 
    11/12/2013 - Fondo UNRRA 2013
    Pubblicate le graduatorie dei progetti ammessi al finanziamento.

    fonte: www.interno.gov.it


    09/12/2013 - Fondo Europeo Integrazione - Azione 5 “Informazione, comunicazione e sensibilizzazione”
    Prorogato il termine per la presentazione dei progetti. Nuova scadenza: 8 gennaio 2014.
    06/12/2013 - Servizio Civile Nazionale
    Riaperti i termini per consentire ai cittadini stranieri la presentazione delle domande ai bandi di selezione pubblicati in data 4 ottobre 2013. Prossima scadenza: 16 dicembre 2013 - ore 14. Possono presentare domanda i giovani non aventi la cittadinanza italiana riconducibili alle seguenti categorie:
    • cittadini dell’Unione europea;
    • familiari dei cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
    • titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
    • titolari di permesso di soggiorno per asilo;
    • titolari di permesso per protezione sussidiaria.

    Leggi tutta la notizia dal sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Bando Regione Toscana (scadenza: 16/12/2013 - ore 14)


    05/12/2013 - "Lo sfruttamento in ambito lavorativo"
    Seminario formativo. Pistoia, 11 dicembre 2013 ore 9-13. Dal 2011, la Regione Toscana si è proposta come soggetto capofila di un ampio parternariato finalizzato a promuovere interventi di contrasto al fenomeno della tratta e dello sfruttamento; in particolar modo attraverso la realizzazione del “Progetto Con-Trat-To (Contro la Tratta in Toscana)”che ha dato vita ad un vero e proprio sistema di governance omogeneo e condiviso al fine di contrastare tale fenomeno sull'intero territorio regionale.   Nell'ambito del progetto Con-Trat-To è stata prevista la realizzazione di questo seminario di area vasta sul tema de “Lo sfruttamento in ambito lavorativo” che vuole essere un'opportunità messa a disposizione dei territori e degli operatori per offrire una conoscenza più approfondita su un fenomeno che sta emergendo con sempre maggiore frequenza e intensità.   Obiettivo del seminario è favorire e sollecitare una riflessione condivisa su come incoraggiare l’emersione e la visibilità del fenomeno dello sfruttamento in ambito lavorativo che risulta ancora oggi troppo poco conosciuto. Inoltre, si intendono individuare luoghi deputati e modalità di concertazione tra i diversi soggetti per far sì che i percorsi di emersione, identificazione, accoglienza delle vittime e contrasto agli sfruttatori, possano, in futuro, essere parte di uno scenario complesso e diversificato, ma anche organizzato.   Programma del seminario 11/12/2013 
    05/12/2013 - Tratta di esseri umani e Permesso unico di soggiorno e lavoro
    Approvati gli schemi di decreti legislativi di recepimento di due direttive europee. "Il Consiglio dei Ministri n. 39 del 3 dicembre ha approvato, su proposta del ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero Milanesi e di ministri di settore, numerosi schemi di decreti legislativi di recepimento di direttive europee, sui quali dovranno essere ora acquisiti i pareri delle competenti commissione parlamentari. Tra gli schemi di decreto approvati vi sono quelli relative al recepimento: • della direttiva 2011/36, concernente la prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani e la protezione delle vittime (co-proponenti i ministri della Giustizia e del Lavoro e delle Politiche sociali). • della direttiva 2011/98, relativa alla procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di Paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro (co-proponenti i ministri dell’Interno e del Lavoro e delle Politiche sociali, Enrico Giovannini)."
    02/12/2013 - “La mobilità internazionale del lavoro”
    Avviso pubblico per la richiesta di contributi finalizzati all’inserimento occupazionale e alla formazione di cittadini residenti in Egitto. Scadenza: 31 dicembre 2013. "Nell’ambito del programma “La mobilità internazionale del lavoro”, è aperto un avviso pubblico per finanziare azioni per l’inserimento occupazionale nel mercato del lavoro italiano di 57 lavoratori edili egiziani che hanno partecipato ai corsi di formazione organizzati in Egitto per il conseguimento del livello A2 di conoscenza della lingua italiana e per l’orientamento all’inserimento lavorativo. Il bando prevede la concessione di contributi alle imprese per l’assunzione di ciascun lavoratore con contratto di lavoro subordinato."
    26/11/2013 - Fondo Europeo Integrazione - programma annuale 2013
    Pubblicato l'elenco delle proposte progettuali ammesse alla fase di valutazione di merito. "Sono 724 le proposte progettuali pervenute a seguito degli avvisi pubblici a valere sulle Azioni 1, 3, 4, 6, 7 e 9 del Programma Annuale 2013 del Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi. Di queste, 188 sono state ritenute non ammissibili per motivi formali ai sensi dell’art. 11 degli stessi avvisi da parte della apposita Commissione tecnica di valutazione. Per le proposte progettuali ritenute inammissibili verrà trasmessa comunicazione circa le cause di esclusione. Le restanti 536 proposte sono invece ammesse alla successiva fase di valutazione di merito, che prenderà in esame anche le cause di inammissibilità di cui alle lett. q) ed s) del succitato art. 11. Al termine della valutazione, la Commissione determinerà i progetti ammessi al finanziamento."

    Fonte: www.interno.gov.it


    14/11/2013 - Testo Unico Immigrazione
    Visualizzabile nella Banca dati normativa PAeSI il testo del Decreto Legislativo n. 286 del 25 luglio 1998 aggiornato con le ultime modifiche introdotte dalla legge 8 novembre 2013, n. 128.
    14/11/2013 - Dossier statistico Immigrazione 2013
    Presentata ieri la nuova edizione del Dossier Statistico Immigrazione "Dalle discriminazioni ai diritti” curata dal Centro Studi e Ricerche IDOS in collaborazione con l'UNAR. "Analisi dei benefici e dei costi per lo Stato. Dati demografici e matrimoni misti. Integrazione ma anche più ritorni in patria. Questo ed altro contiene la nuova edizione del Dossier Statistico Immigrazione "Dalle discriminazioni ai diritti”, per la prima volta curata dal Centro Studi e Ricerche IDOS/Immigrazione Dossier Statistico in collaborazione con l'Ufficio antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio (Unar).   La presentazione del ricco dossier è avvenuta oggi a Roma alla presenza del ministro per l'Integrazione, Cecile Kyenge, e del viceministro del Lavoro e le Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra.   Secondo le stime, quindi, sono 5 milioni e 186 mila gli stranieri regolarmente presenti in Italia, inoltre, il rapporto tra la spesa pubblica per l'immigrazione, da una parte, e i contributi previdenziali e le tasse pagate dagli immigrati, dall'altra, mostra che anche nell'ipotesi meno favorevole di calcolo (quella della spesa pro-capite), nel 2011 gli introiti dello Stato riconducibili agli immigrati sono stati pari a 13,3 miliardi di euro, mentre le uscite sostenute per loro sono state di 11,9 miliardi, con una differenza in positivo per il sistema Paese di 1,4 miliardi." Fonte: Ministero Interno - 13/11/2013
    11/11/2013 - Dossier statistico immigrazione 2013
    Il rapporto UNAR "Dalle discriminazioni ai diritti" a cura del Centro Studi e Ricerche IDOS sarà presentato a Pisa il 13 novembre alle 10.30 presso la sala del Consiglio provinciale. Programma 
    11/11/2013 - Permesso di soggiorno elettronico
    Nuove regole di sicurezza nel Decreto del Ministero dell'Interno del 23 luglio 2013 pubblicato in GU il 6/11/2013. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    08/11/2013 - Il mercato del lavoro degli stranieri in Italia
    Pubblicata la Relazione del secondo trimestre 2013 a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. "Disponibile la relazione, relativa al secondo trimestre 2013, sulle principali dinamiche del mercato del lavoro dei lavoratori stranieri in Italia. Il documento fornisce alcuni spunti di riflessione in ordine alle iniziative intraprese e da intraprendere per lo sviluppo occupazionale dei lavoratori stranieri e si sofferma, in particolare, sui principali indicatori relativi al mercato del lavoro dei lavoratori stranieri e alla loro partecipazione a misure di politica passiva ed attiva.   Nella relazione vengono proposte, inoltre, una serie di considerazioni in merito al tema dei flussi in ingresso nel nostro Paese derivanti sia dall'analisi dell'offerta che della domanda di lavoro."
    08/11/2013 - Newsletter sull'immigrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    Pubblicata la newsletter n. 11 - novembre 2013, finalizzata a segnalare aggiornamenti legislativi e le principali iniziative in corso in materia di immigrazione e asilo. Newsletter n.11/2013
    06/11/2013 - Fondo Europeo Integrazione - Programma annuale 2013
    Conclusa la valutazione formale dei 42 progetti presentati relativi all'Azione 10 "Scambio di esperienze e buone prassi". "La direzione centrale Politiche Immigrazione e Asilo del ministero, autorità di gestione del Fondo europeo per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi (Fei), ha concluso la valutazione formale dei 42 progetti presentati a valere sull'Azione 10 (Scambio di esperienze e buone prassi) del Programma annuale 2013 Fei, ammettendone 34 alla fase successiva di valutazione di merito. Le 8 proposte progettuali escluse sono risultate non ammissibili per motivi formali. Ai soggetti proponenti dei progetti non ammessi saranno comunicate le specifiche cause di esclusione. Al termine della valutazione di merito, saranno determinati progetti ammessi al finanziamento, pari, complessivamente, a 1 milione di euro."

    Fonte: www.interno.gov.it


    23/10/2013 - Incontro/dibattito
    "La presenza straniera qualificata in Toscana e in Italia nel contesto dell’Università e della ricerca e nel dibattito pubblico". Venerdì 25 ottobre, Sala Toscana (Area DIREeFARE), Fortezza da Basso - Firenze. "Anche alla luce di recenti studi e ricerche l’incontro-dibattito si propone di offrire una occasione di riflessione sulle prospettive di crescita civile, economica e culturale dei territori offerte dalla mobilità di studenti e ricercatori e dalle nuove opportunità di circolazione delle idee, delle informazioni e delle conoscenze che caratterizzano il contesto storico attuale".
    23/10/2013 - Minori stranieri non accompagnati - Consultazione pubblica
    Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha indetto una consultazione pubblica aperta ai cittadini e a tutti i soggetti interessati sul testo delle "Linee guida sui minori stranieri non accompagnati". La consultazione è aperta dal 24 ottobre 2013 al 25 novembre 2013. "Per partecipare, gli interessati possono trasmettere il proprio contributo all’indirizzo di posta elettronica Div4immigrazione@lavoro.gov.it, indicando nell’oggetto “Consultazione pubblica – Linee guida minori stranieri non accompagnati”.   Le regole generali per l’invio dei contributi sono definite nell’Allegato 1. I contributi devono essere inviati utilizzando il modulo Allegato 2. I contributi che non rispettino i requisiti richiesti non saranno presi in considerazione.   La Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione renderà pubblico, alla chiusura della consultazione, un resoconto sintetico dei contributi ricevuti.   I contributi inviati dai soggetti che partecipano alla consultazione non vincolano il Ministero rispetto alle successive determinazioni. Il loro contenuto deve limitarsi agli aspetti relativi alle competenze della Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione.   Al termine della consultazione pubblica, la Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione provvederà ad adottare le Linee guida."adottare le Linee guida."   Allegati: - Nota di indizione della consultazione pubblica (formato .pdf 1, 507 Kb) - Linee guida sui minori stranieri non accompagnati: le competenze della Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione (formato .pdf 579 Kb) - Allegato 1 - Regole per l’invio del contributo alla consultazione pubblica (formato .pdf 35 Kb) - Allegato 2 – Modulo per l’invio del contributo alla consultazione pubblica (formato .pdf 36 Kb)   Fonte: Sito Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    23/10/2013 - "La salute delle donne: un valore e un diritto da difendere"
    Incontro - dialogo sull’accesso alle cure in Toscana per le donne migranti. Sabato 26 ottobre 2013, ore 9.30 Palazzo Bastogi, via Cavour 18, Firenze. "La "salute globale" è sempre più al centro dell’intesse e dell’impegno da parte delle istituzioni. Il Consiglio regionale della Toscana ed il Centro regionale di Salute Globale promuovono, quindi, un incontro-dialogo finalizzato ad illustrare i servizi materno-infantili presenti sul territorio della regione.
    Gli obiettivi sono quelli di illustrare le modalità di accesso ed i diritti garantiti a tutti gli immigrati - anche a coloro che sono sprovvisti di permesso di soggiorno - e promuovere un dialogo con le esperienze che interagiscono e sono impegnate sul territorio."
    23/10/2013 - Fondo Europeo Rifugiati
    Online le graduatorie dei progetti relativi alle Azioni 2D e 3D del programma annuale 2013.
    21/10/2013 - Avviso Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    Procedura aperta per il finanziamento di un progetto riguardante la realizzazione delle indagini familiari e l’organizzazione del rimpatrio assistito dei minori stranieri non accompagnati presenti in Italia, finanziato con il Fondo nazionale per le politiche sociali. Scadenza: 18 novembre 2013.
    18/10/2013 - Progetto "C'è posto per te. Strategie di accoglienza e partecipazione attiva"
    Realizzato in provincia di Pisa dall’Unione Valdera ha l'obiettivo di facilitare e rendere efficace e costruttivo l’incontro fra cittadini stranieri e Pubblica Amministrazione. "Facilitare e rendere efficace e costruttivo l’incontro fra persone immigrate e il personale dei servizi/uffici delle Pubbliche Amministrazioni comprendendo quelli dei Comuni (in particolare URP, Uffici sociali, scolastici, educativi), dell’ASL e delle scuole.  Perseguendo questo obiettivo, il progetto “C'è posto per te. Strategie di accoglienza e partecipazione attiva”, realizzato in provincia di Pisa dall’Unione Valdera, intende superare i problemi di comunicazione e le barriere d’accesso dovute a differenze culturali, rendere efficace l’incontro dei bambini immigrati e delle loro famiglie con il mondo della scuola favorendo la capacità di accoglienza e inclusione messa in atto dagli insegnanti, promuovere il ruolo attivo degli stranieri in qualità di erogatori di servizi di mediazione e di accoglienza.   A tal fine, le attività progettuali prevedono, tra le altre cose, la creazione di gruppi di lavoro, scambio e approfondimento fra immigrati e personale amministrativo della Pubblica Amministrazione, dell’ASL e della scuola, attraverso l’intervento di un operatore esperto nel dialogo interculturale. Tali uffici pubblici, inoltre, saranno supportati dall’attività di operatori e mediatori linguistico-culturali che presteranno circa 2.000 ore di servizio. Il progetto, infine, prevede azioni di sostegno al Tavolo Zonale Immigrazione del Valdarno, luogo di confronto fra tutti i soggetti pubblici e privati che operano sui temi dell’immigrazione, nonché la costituzione di due Comitati d’Ente Valdera (uno per ciascun ente pubblico coinvolto, ovvero ASL 5 e Unione Valdera) con la finalità di incidere sull’organizzazione dei servizi per renderli più adeguati ai nuovi bisogni ed esigenze della popolazione immigrata."   Fonte: Newsletter FEI n.6/2013   
    18/10/2013 - Newsletter Fondo Europeo Integrazione (FEI) Ministero dell'Interno
    Online la newsletter FEI n.6 del 2013. La Newsletter FEI è un servizio informativo realizzato dalla Direzione centrale per le politiche dell’immigrazione e dell’asilo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione. Con cadenza mensile fornisce informazioni su azioni, opportunità ed eventi connessi alla realizzazione del Fondo, dando visibilità ai risultati conseguiti dai progetti ammessi a finanziamento. Specifica attenzione è riservata alle politiche e agli strumenti (attivati a livello nazionale e comunitario) per sostenere i processi di inclusione sociale, alle novità normative e agli eventi di rilievo in ambito nazionale ed europeo, con spazi dedicati a progetti, dati e approfondimenti correlati al Fondo. Infine, una agenda ricorda tutti gli appuntamenti istituzionali sul tema.   Newsletter FEI n. 6 del 2013
    17/10/2013 - Progetti RIRVA (Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito)
    1901 ritorni disponibili entro giugno 2014. "I progetti finanziati dal Fondo Rimpatri, programma annuale 2012 e Ministero dell’Interno, renderanno possibili fino a 1901 ritorni entro il giugno 2014 a migranti di tutti o alcuni specifici Paesi Terzi e delle categorie previste dalla normativa vigente, con modalità coerenti con le specifiche azioni di RVA previste dal programma annuale Fondo Rimpatri azioni 1, 2 e 3."
    16/10/2013 - Fondo Europeo per l'Integrazione
    Presentate 724 proposte progettuali per il programma annuale 2013. Al via la fase di valutazione formale. "Si sono chiusi i termini per la presentazione delle proposte progettuali a valere sul Programma annuale 2013 del Fondo Europeo per l’Integrazione, per le quali è stato stanziato un finanziamento pari complessivamente a 16 milioni 800mila Euro. Sono state ricevute complessivamente 724 proposte progettuali, così suddivise:
    • 127 proposte sull’Azione 1 - 'Formazione linguistica ed educazione civica' (per la quale è prevista una dotazione finanziaria pari ad euro 1.500.000,00)
    • 218 proposte sull’Azione 3 - 'Integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri' (euro 4.000.000,00)
    • 50 proposte sull’Azione 4 - 'Integrazione e famiglia' (euro 600.000,00)
    • 163 proposte sull’Azione 6 - 'Mediazione sociale, linguistica ed interculturale' (euro 5.000.000,00)
    • 76 proposte sull’Azione 7 - 'Dialogo interculturale ed empowerment delle associazioni straniere' (euro 1.000.000,00)
    • 48 proposte sull’Azione 9 - 'Capacity building' (euro 3.700.000,00)
    • 42 proposte sull’Azione 10 - 'Scambio di esperienze e buone prassi' (euro 1.000.000,00).

    Sarà adesso avviata la fase di valutazione formale delle proposte progettuali, cui seguirà la relativa valutazione di merito." Fonte: Ministero dell'Interno


    16/10/2013 - Decreto-legge 15 ottobre 2013, n. 120
    "Misure urgenti di riequilibrio della finanza pubblica nonché in materia di immigrazione". (GU Serie Generale n.242 del 15-10-2013 - Suppl. Ordinario n.70)
    16/10/2013 - Tutela per gli stranieri vittime di violenza domestica
    Pubblicata in G.U. del 15 ottobre 2013 la legge 15 ottobre 2013, n. 119 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 agosto 2013, n. 932".

    vedi la notizia del 15/10/2013 "Approvata la legge sulla violenza domestica"


    15/10/2013 - Approvata la legge sulla violenza domestica
    Tra le misure previste la concessione di un permesso di soggiorno per motivi umanitari alle vittime straniere di violenza domestica. "Il Senato ha approvato definitivamente la legge di conversione del decreto legge n. 93 del 14 agosto del 2013, contenente norme per contrastare la violenza di genere.   L’articolo 4 della nuova legge, dando attuazione all’art. 59 della Convenzione di Istanbul, prevede l’introduzione di una nuova fattispecie di permesso di soggiorno riservato alle vittime di violenza domestica. In particolare, nell’ambito del Testo Unico sull’immigrazione, è stato introdotto l’articolo 18 bis, che prevede il rilascio di un permesso di soggiorno per motivi umanitari alle vittime di violenza domestica in condizioni irregolari. Rientrano nei casi di violenza domestica uno o più atti, gravi ovvero non episodici, di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si verificano all'interno della famiglia o del nucleo familiare tra persone legate, attualmente o in passato, da un vincolo di matrimonio o da una relazione affettiva, indipendentemente dal fatto che l'autore di tali atti condivida o abbia condiviso la stessa residenza con la vittima."   Leggi tutta la notizia dal Portale Integrazione Migranti
    08/10/2013 - “Settimana nazionale contro la violenza e la discriminazione”
    Dal 10 al 16 ottobre 2013 le scuole di ogni ordine e grado sono invitate ad attivare dei percorsi di sensibilizzazione, informazione e contrasto verso tutte le forme di violenza e di razzismo. "Contrastare ogni tipo di discriminazione e promuovere la cultura del rispetto e dell’inclusione. Sono gli obiettivi della “Settimana nazionale contro la violenza e la discriminazione” che si terrà dal 10 al 16 ottobre 2013. L’iniziativa nasce dall’attuazione del Protocollo di intesa siglato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza, e il viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra, hanno diramato oggi l'apposita circolare."
    03/10/2013 - Convegno
    “Fortunatamente vendo ai cinesi”. Consumi e mobilità sociale dei cinesi a Prato. 4 ottobre 2013 ore 9.30-18.00, Camera di Commercio di Prato. "Il Progetto Prato della Regione Toscana, in collaborazione con la Camera di Commercio di Prato, l’Osservatorio Sociale Regionale e il PIN, promuove il convegno “Fortunatamente vendo ai cinesi”, che si svolgerà nella giornata di venerdì 4 ottobre nella sede della Camera di Commercio. L’iniziativa costituisce un importante momento di confronto sul ruolo economico e sociale degli immigrati cinesi sul territorio.   Il convegno prende spunto dalla presentazione della ricerca “Vendere e comprare. Processi di mobilità sociale dei cinesi a Prato”, realizzata dall’Università di Siena per l’Osservatorio Sociale Regionale, con l’obiettivo di analizzare i processi di mobilità sociale dei cinesi a Prato attraverso due differenti e originali punti di osservazione: i consumi dei cinesi (quotidiani, di lusso e del loisir) e il commercio di prossimità (come aspetto di mobilità sociale distintivo rispetto alla tradizionale attività imprenditoriale).   In questo modo, sarà possibile riflettere intorno al ruolo economico e sociale degli immigrati cinesi sul territorio, andando oltre quei meccanismi tradizionali e stereotipi mediatici che hanno spesso finito per rappresentare la comunità cinese come un tutto indistinto senza alcuna stratificazione sociale.
    Acquisire consapevolezza di questi processi di trasformazione diventa importante anche nella programmazione di nuove politiche di integrazione al fine di superare una logica esclusivamente incentrata sulle politiche sociali. A partire dai risultati della ricerca,
    A partire dai risultati della ricerca, il convegno si propone di allargare la riflessione coinvolgendo attori protagonisti di altre realtà territoriali nelle quali è presente una quota importante di popolazione cinese."

    Fonte: Osservatorio Sociale Regione Toscana


    01/10/2013 - Bando della Fondazione Telecom Italia
    Il bando mira a favorire l’integrazione dei residenti di origine straniera nelle aree metropolitane attraverso una maggiore conoscenza dei servizi disponibili mediante l’utilizzo di piattaforme tecnologiche. Scadenza: 15 novembre 2013. Obiettivi del bando "Fondazione Telecom Italia indice un bando finalizzato a sostenere, nei Comuni con una popolazione residente superiore ai 50.000 abitanti con una percentuale di popolazione straniera residente maggiore o uguale al 9%, come risultante dai dati ISTAT aggiornati relativi ai singoli comuni, progetti delle municipalità finalizzati alla realizzazione di iniziative di rete per il miglioramento e il sostegno alla diffusione e conoscenza dei servizi rivolti all’utenza straniera agevolando e orientando gli utenti e gli operatori verso i servizi disponibili."  Visualizza il bando
    01/10/2013 - Ritorno Volontario Assistito
    Realizzata da OIM una guida alla creazione e gestione di una micro-impresa per i migranti che rientrano nel proprio Paese di origine. Prodotta da OIM Roma, la guida è rivolta in modo specifico a tutti quei migranti che, volendo aderire ai programmi di Ritorno Volontario Assistito, intendono avviare una attività imprenditoriale nel Paese di origine.   La guida spiega come avviare e gestire un’attività autonoma descrivendo le varie fasi del progetto imprenditoriale: dalla definizione dell’idea alla sua attuazione, dalla ricerca di finanziamenti alla promozione dell’attività.   E' stata realizzata in italiano, inglese, spagnolo, francese, arabo e portoghese Leggi tutta la notizia dal sito dell'OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni)
    30/09/2013 - Bando di gara Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    Affidamento del servizio di assistenza tecnica a supporto dei compiti della Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione in materia di minori stranieri (accolti e non accompagnati). Scadenza: 14 ottobre 2013. Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
    17/09/2013 - Minori non accompagnati
    Call for proposals della Commissione europea. Scadenza: 24 ottobre 2013.
    13/09/2013 - Fondo Europeo per i Rimpatri 2008-2013
    Community Actions - Call for proposal 2013. Scadenza: 4 ottobre 2013.
    11/09/2013 - "Capire le migrazioni dall'Africa a partire dal neocolonialismo e postcolonialismo"
    Seminario sabato 14 settembre alle ore 17.00 presso la Sala del Consiglio della Provincia di Prato - via Ricasoli 25. "L’associazione Le Mafalde in collaborazione con l’Acs Camerun e con la Provincia di Prato organizza l’incontro "Capire le migrazioni dall'Africa a partire dal neocolonialismo e postcolonialismo" e vi invita a partecipare all’iniziativa sabato 14 settembre alle ore 17.00 presso la Sala del Consiglio della Provincia di Prato (Palazzo Banci Buonamici) in via Ricasoli 25. L’iniziativa si inserisce nell'ambito di Alter Mundi 2013 – Incontro di popoli e culture – giunto alla sua nona edizione, progetto che desidera approfondire la conoscenza del fenomeno migratorio nelle sue molteplici dimensioni e caratteristiche.   Il programma dell’incontro è il seguente: ore 17.00 "Capire le migrazioni dall'Africa a partire dal neocolonialismo e postcolonialismo"postcolonialismo" Intervengono: Thierry A.Avi - Autore del libro "La Francia di Costa d'Avorio: guerra e neocolonialismo" Vincenza Perilli - Studiosa di femminismi postcoloniali  Alessandro Massacesi - Autore del libro "Tra cielo e sabbia: storia e cultura del popolo Tuareg" Giovanni Marchionna - Presidente associazione Osservatorio Mediterraneo onlus Modera: Valentina Sammartino - Le Mafalde - Associazione interculturale   Dopo gli interventi sarà offerto un buffet con piatti del Camerun e ci sarà uno spettacolo di danza e musica africana del gruppo Afro Beatsarà uno spettacolo di danza e musica africana del gruppo Afro Beat Per informazioni: www.lemafalde.org - e-mail: info@lemafalde.org telefono: 347 6000810 – 347 9011032 Segui l'evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/662385337107079 " Fonte: Comunicato stampa Provincia di Prato, Associazione Le Mafalde, Regione Toscana del 10 settembre 2013  Brochure
    09/07/2013 - XIX Meeting Internazionale Antirazzista
    10 - 14 luglio 2013 Cecina Mare, Livorno. Programma 
    09/07/2013 - Fondo Europeo Integrazione – programma annuale 2012
    Pubblicate le graduatorie dei progetti territoriali approvati. I progetti ammessi al finanziamento in Toscana.

    I progetti ammessi al finanziamento in Toscana:   Azione 1 CTP c/o istituto comprensivo L.Fibonacci “Forniamo strumenti per l'integrazione!” € 166.106,13   Azione 2 Provincia di Grosseto “Promozione dell'occupabilità dei cittadini dei Paesi Terzi, attraverso un servizio di valorizzazione delle competenze informali e di raccordo con il mondo del lavoro” € 210.680,00   Azione 3 Società della Salute Valdarno inferiore “I-care, integrazione, cittadinanza attiva, responsabilità, eguaglianza” € 132.000,00 Comune di Capannori “TACSI Territori Aperti per la Cittadinanza e l'Inclusione” € 205.240,10   Azione 5 Unione Valdera " C'è posto per te. strategie di accoglienza e partecipazione attiva” € 112.440,00   Azione 6 Comune di Firenze “PRO-XIMITE'"  € 227.307,85   Azione 7 Comune di Prato "In Comune - informare i nuovi cittadini con operatori mediazione URP e network efficienti” € 166.241,00 Istituzione Centro Nord Sud - Provincia di Pisa “G.A.I.A. Governance, Amministrazioni, Innovazione, Accoglienza” € 77.100,00


    05/07/2013 - Fondo Europeo Integrazione - Azione 7 "Capacity Building Reti antidiscriminazione"
    Pubblicato l'elenco dei progetti ammessi alla valutazione di merito. Per la Toscana ammesso il progetto "Per un Sistema Toscano Antidiscriminazione". Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    01/07/2013 - Statistiche
    Nuovo sistema informativo ISTAT su “Immigrati e nuovi cittadini”. E' disponibile sul sito dell'ISTAT il nuovo sistema informativo tematico dedicato a "Immigrati e nuovi cittadini", che si pone come singolo punto di accesso multifonte a dati e metadati su questo fenomeno.   "Il sistema è diviso in aree tematiche - popolazione e famiglie; salute e sanità; lavoro; istruzione e formazione; condizioni economiche delle famiglie e disuguaglianze; assistenza; partecipazione sociale; criminalità - e all'interno di ciascuna area sono rese disponibili informazioni integrate, tratte da diverse rilevazioni ed elaborazioni realizzate dall'Istat. Il corpo centrale del sistema è costituito da un data warehouse che raccoglie in un unico contesto semantico le statistiche sul tema con la finalità di renderle più facilmente accessibili e fruibili.   Mappe, grafici dinamici e tavole multifonte permettono di osservare in maniera interattiva l'evoluzione della presenza straniera in Italia. Una parte del nuovo sistema è dedicata alle informazioni prodotte da Eurostat sulle migrazioni internazionali e sulla presenza straniera nei paesi europei. L'informazione statistica è corredata da sezioni dedicate alla descrizione delle principali fonti e dei termini utilizzati.   I riferimenti normativi e i documenti di indirizzo nazionali e internazionali offrono un quadro di riferimento imprescindibile per la comprensione del fenomeno. "Immigrati e nuovi cittadini" si pone anche come punto di raccordo tra enti che raccolgono e diffondono informazioni sul fenomeno e utenti." Fonte: www.istat.it

    Infografica "Stranieri e nuovi cittadini" Il collegamento alla nuova sezione dell'ISTAT è stato inserito nel portale PAeSI nella sezione "Contenuti".


    25/06/2013 - "Con.Trat.To. - Contro la tratta in Toscana"
    La Regione Toscana e gli Enti attuatori pubblici e del privato sociale organizzano una serie di giornate formative/informative in tutti i Comuni capoluogo di provincia sul tema della tratta e del traffico di esseri umani. Le giornate formative hanno lo scopo di favorire una conoscenza più approfondita del fenomeno e degli interventi realizzati in Toscana a sostegno delle vittime di tratta e grave sfruttamento, e sono rivolte agli operatori sociali e socio-sanitari del territorio (assistenti sociali, operatori delle ASL e dei consultori), alle forze dell'ordine e alla cittadinanza.
    19/06/2013 - "Informarsi per integrarsi"
    Le brochure multilingue sull'Accordo di integrazione realizzate dalla Prefettura di Lucca nell'ambito del progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l'Integrazione.
    • Visualizza le brochure in lingua albanese, araba, francese, inglese, italiana, srilankese - sito Prefettura di Lucca

    12/06/2013 - "Lingua e cittadinanza. Verso un sistema toscano integrato" - Firenze, 27 giugno 2013
    Incontro divulgativo per la ricerca di un percorso comune aperto a tutti i servizi pubblici e del terzo settore impegnati in Toscana nell’offerta di opportunità di apprendimento della lingua italiana in favore dei cittadini stranieri e nella promozione della cittadinanza attiva.
    Il seminario "Lingua e cittadinanza. Verso un sistema toscano integrato" rappresenta l'evento finale del progetto “Rete e cittadinanza”, promosso dalla Regione Toscana e cofinanziato dal Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi Terzi. Si terrà giovedì 27 giugno 2013 presso l'Auditorium di Sant’Apollonia in Via San Gallo 25 a Firenze, dalle 9.30 alle 16.30. Programma della giornata
    12/06/2013 - “Integrazione di Ritorno”
    Progetto finanziato dal Fondo Rimpatri 2012 e promosso da CIR, CISP e Oxfam Italia, per coinvolgere persone migranti che volontariamente vogliono tornare nei loro Paesi di origine. Le partenze sono previste da giugno a dicembre 2013. Informazioni sul progetto - sito del Consiglio Iitaliano per i Rifugiati
    28/05/2013 - Fondo Europeo Integrazione - Azione 1 "Formazione linguistica ed educazione civica"
    Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di "Piani regionali per la formazione civico-linguistica dei cittadini di Paesi terzi". Scadenza: 13 giugno 2013. Le proposte progettuali possono essere presentate esclusivamente da Regioni ordinarie, Regioni a statuto speciale e Province autonome in qualità di soggetto proponente unico o di capofila di soggetto proponente associato.   Leggi tutta la notizia dal sito del Ministero dell'Interno
    22/05/2013 - Progetto "Rete e cittadinanza" - La Regione Toscana orienta/forma i cittadini di Paesi terzi
    Disponibile il video multilingue "Rete e Cittadinanza" che, attraverso i protagonisti dei corsi di italiano del territorio, spiega perché è importante conoscere la lingua italiana e indica a chi rivolgersi in Toscana per accedere a percorsi formativi gratuiti. Il video è stato realizzato nell'ambito del progetto “Rete e Cittadinanza”, promosso dalla Regione Toscana in partenariato con le 10 Province della Toscana, l'Università per Stranieri di Siena e UNCEM Toscana. Il progetto "Rete e Cittadinanza" è finanziato dal Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi - Annualità 2011.   Ringraziamenti: CRED Comune di Scandicci Ufficio Immigrati Scandicci CTP Scandicci - Le Signe Associazione A.R.C.O. Scandicci

     


    09/05/2013 - Accoglienza migranti emergenza Nord Africa
    La Prefettura di Grosseto comunica i dati relativi al territorio provinciale. "A poco più di due mesi dalla conclusione delle attività di accoglienza gestite dalle prefetture in favore dei cittadini stranieri giunti in Italia con i flussi migratori dell'emergenza umanitaria 'Nord Africa', la prefettura di Grosseto comunica i dati relativi al territorio provinciale.   Al primo marzo scorso erano presenti in provincia 113 immigrati, ospitati in 8 strutture di accoglienza. Tra questi, nessun minorenne non accompagnato.   Di queste persone, 10 sono risultate appartenere alle cosiddette 'categorie vulnerabili' individuate dalla legge (decreto legislativo n.140/2005, articolo 8). Per loro, prosegue l'accoglienza in uno dei centri della provincia, a Massa Marittima, grazie ad una convenzione tra la prefettura e il 'soggetto gestore'. Il costo, sostenuto dalla prefettura con i risparmi di spesa conseguiti, è in linea con i parametri (35 euro) del Sitema di protezione e accoglienza richiedenti asilo e rifugiati (Sprar). Degli immigrati vulnerabili dal primo maggio fa parte anche una famiglia di 3 persone, padre, madre e un figlio minore, ospiti dei servizi di accoglienza fino al loro inserimento nello Sprar.   Per tutti gli altri immigrati dell'emergenza Nord Africa, informa la prefettura, sono state individuate caso per caso le soluzioni organizzative migliori per favorire l'uscita dal circuito di accoglienza, che prevede due possibilità: rimpatrio volontario oppure contributo straordinario di 500 euro. Una cittadina nigeriana ha optato per il rimpatrio volontario assistito nel proprio Paese, ed è tornata in Nigeria il 10 aprile scorso con l'assistenza dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). Tutti gli altri hanno scelto il contributo per favorire la fuoriuscita dall'assistenza.   Tutte le operazioni legate alla chiusura della proroga dei servizi di accoglienza, aggiunge la prefettura, si sono svolte regolarmente e senza problemi." Fonte: www.interno.it
    07/05/2013 - Festival d'Europa 2013
    Seminario "Europa, Migrazioni, Cittadinanza". Venerdì 10 maggio 2013, 9.00 - 13.15, Firenze - Palazzo Vecchio (Sala d'Arme). Il Seminario è organizzato dall’Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica afferente al Dipartimento “Scienze umane e sociali, patrimonio culturale” del Consiglio Nazionale delle Ricerche.
    • Prima parte (9.15 - 11.15): Le migrazioni da e verso l’Europa. Realtà italiana, impatto e tendenze
    • Seconda parte (11.45 - 12.45): La protezione dei cittadini europei nel mondo. Attualità e prospettive del diritto alla protezione consolare dei cittadini europei

    Programma completo e informazioni


    24/04/2013 - Percorso formativo Immigrazione Regione Toscana maggio - giugno 2013
    Il corso, organizzato da Anci Toscana d'intesa con Regione Toscana, è rivolto principalmente ai membri eletti o designati negli organi di rappresentanza dei cittadini stranieri nelle amministrazioni toscane. "La partecipazione politica è uno dei temi strategici per la piena e consapevole inclusione dei migranti nella società toscana. Anci Toscana in Intesa con Regione Toscana organizza un corso di formazione promosso dal Coordinamento Regionale dei Consigli e delle Consulte degli Stranieri articolato su 4 giornate.   Il corso è rivolto principalmente ai membri eletti o designati negli organi di rappresentanza dei cittadini stranieri nelle amministrazioni toscane quali consigli, consulte degli stranieri e forum interculturali. Il corso è aperto anche agli amministratori di origine straniera ed ai rappresentati delle associazioni di cittadini stranieri che a vario titolo collaborano in sintonia con enti e istituzioni pubbliche. Le giornate di lezione frontale sono organizzate in diverse sedi per agevolare gli spostamenti e sono svolte ad opera di esperti di settore in materia di diritto costituzionale e sistema di enti locali, sulla normativa europea e sul sistema del Terzo settore. E’ previsto un incontro conclusivo che si terrà il 22 giugno a Pontedera e di cui si comunicherà in seguito il programma.   La partecipazione al corso è gratuita ma è necessario iscriversi tramite il servizio di iscrizione on line.
    E’ previsto un rimborso dei titoli di viaggio di mezzi pubblici o per coloro che organizzeranno la partecipazione con il proprio mezzo di trasporto per almeno 4 persone. L’ammissione è ammessa fino al limite dei posti disponibili."   Programma del percorso formativo e link all'iscrizione online alle diverse giornate 
    24/04/2013 - PAAS Regione Toscana - Punti di Accesso Assistiti ai Servizi
    Pubblicato l’avviso con la domanda per la nuova mappatura e l'accreditamento della Rete dei PAAS. I PAAS sono i punti di accesso assistito ai servizi online nati come attuazione alla legge regionale n. 1/ 2004 e in garanzia del diritto di accesso a tutta la cittadinanza. I PAAS hanno due  funzioni prioritarie:
    • qualificare la domanda di accesso alla rete, ampliando le competenze digitali dei cittadini, alfabetizzando coloro che non hanno conoscenze digitali, favorendo l’accesso alle tecnologie e ai contenuti da esse veicolati, garantendo il diritto di’accesso alla rete per tutti e soprattutto alla popolazione svantaggiata che rischia l’esclusione dal mondo digitale (ICT);
    • diffondere e promuovere l’offerta dei servizi online per i cittadini che le Pubbliche Amministrazioni stanno realizzando sulla rete, facilitando e sostenendone l’accesso, orientando gli utenti, mediando rispetto ai contenuti e alle interfacce.

    Il PAAS è un servizio gratuito in un luogo aperto ai cittadini secondo un orario settimanale, dotato di strumentazione e risorse tecnologiche e telematiche il cui uso è assistito da un operatore in funzioni di facilitatore, in sedi associative o comunali con vocazioni inclusive   Destinatari dell'avviso di accreditamento "Possono richiedere di accreditarsi tutti gli Enti che hanno punti PAAS attivi, o che intendano attivarli, in accordo con le associazioni del proprio territorio e si riconoscono negli obiettivi del “Programma regionale per la promozione e lo sviluppo dell’amministrazione elettronica e della" e in quelli dell’Agenda digitale toscana. Possono altresì partecipare tutte le Associazioni che hanno segnalato e accordato con il proprio comune o ente territoriale di riferimento l’intenzione di aderire alla Rete dei PAAS, a condizione di successiva presentazione di un atto di accordo tra le parti"

    Fonte: E.Toscana  


    15/04/2013 - Schiavitù e tratta
    Settimana di studi all'Istituto Datini di Prato. Dal 14 al 18 aprile 40 studiosi internazionali affronteranno il tema dal punto di vista storico con focus mirati fino ai nostri giorni.
    12/04/2013 - "Informarsi per integrarsi". Sessioni di educazione civica a Lucca
    Al via il progetto che prevede 21 incontri a Lucca, in Garfagnana e in Versilia con l'obiettivo di rendere più efficaci gli interventi formativi dell' accordo di Integrazione.
    26/03/2013 - Prefettura di Lucca
    Firmato un protocollo tra Prefetto e Sindaco di Lucca per lo snellimento delle procedure di rilascio del nullaosta al ricongiungimento familiare. "Dopo il comune di Capannori, di Massarosa e di Pietrasanta, anche Lucca, Comune capoluogo ha aderito al protocollo d’intesa per l’espletamento delle procedure di rilascio del nulla osta al ricongiungimento familiare di competenza dello Sportello Unico per l’Immigrazione. Oggi è stato, infatti, sottoscritto tra il Prefetto Giovanna Cagliostro ed il Sindaco del Comune di Lucca Alessandro Tambellini il protocollo che consente, attraverso l’acquisizione di specifiche credenziali, l’accesso da parte degli operatori indicati dal Comune di Lucca, al sistema informatico dello Sportello Unico al fine di ottenere la possibilità di scaricare i moduli occorrenti, di curarne l’invio telematico e di acquisire notizie sullo situazione relativa al rilascio dei provvedimenti. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco che ha sottolineato l’importanza della sinergia tra Enti ed Istituzioni territoriali che ha portato al raggiungimento di questo obiettivo socialmente rilevante e significativo." 22/03/2013 Fonte: http://www.prefettura.it/lucca    
    20/03/2013 - Antidiscrimazione
    Attivo a Prato il nuovo Centro Antidiscriminazione. Sabato 23 marzo la prima iniziativa pubblica: "Diverse da chi? Giornata contro il razzismo". La Provincia di Prato ha firmato un Protocollo d'Intesa con UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale) per la realizzazione di un Centro antidiscriminazione con l'obiettivo di prevenire e tutelare i cittadini e le cittadine da discriminazioni di qualsiasi tipo e forma (di genere, religiosa, per orientamento sessuale, colore della pelle, disabilità, provenienza e altro). L'associazione capofila del progetto è "Le Mafalde" - associazione interculturale che si avvale della collaborazione delle Associazioni Sicomoro, CEIS e Opera Santa Rita.

    Sabato 23 marzo alle ore 15.00 in Via Magnolfi 71-75 a Prato (vicino alla Stazione Porta al Serraglio), in occasione della Giornata Mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali che si celebra in tutto il mondo il 21 marzo, "Le Mafalde" in collaborazione con l’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale), la Provincia di Prato e altre associazioni, organizza Diverse da chi? - IX edizione della Settimana di azione contro il razzismo. Durante il pomeriggio sarà allestito un punto informativo UNAR dove verrà distribuito materiale e saranno fornite informazioni su come tutelarsi e prevenire le diverse forme di discriminazione. Saranno presentate, inoltre,  le attività del nuovo Centro Antidiscriminazione della Provincia di Prato. Programma della giornata


    15/03/2013 - Avviso per il finanziamento di corsi di lingua italiana per cittadini non comunitari
    Le proposte possono essere presentate da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e cooperative sociali con esperienza nell’organizzazione di corsi di lingua italiana per stranieri. Scadenza: 5 aprile 2013.

    Le richieste di informazioni relative all’Avviso possono essere rivolte a: Ufficio politiche sociali della Provincia di Grosseto via Ansedonia – 58100 Grosseto mail:g.casolaro@provincia.grosseto.it tel: 0564 484137    


    26/02/2013 - Provincia di Lucca - Bando per nuove imprese
    Agevolazioni per coloro che intendono intraprendere un'attività professionale di lavoro autonomo. Beneficiari: inattivi, inoccupati, disoccupati, soggetti in mobilità, immigrati, lavoratori in cassa integrazione. "E’ stato finanziato dalla Provincia di Lucca con 100mila euro di risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo il bando “Linea Credito Nuova Impresa” (www.luccalavoro.it) per il 2013, che punta a sostenere il tessuto produttivo locale mediante incentivi, strumenti di sostegno e agevolazioni rivolti alle nuove imprese sul territorio provinciale."
    06/02/2013 - Corsi gratuiti di lingua italiana a Siena
    Sono aperte le iscrizioni ai corsi di livello A1 e A2 presso l'Università per Stranieri di Siena. Scadenza iscrizioni: 15 febbraio 2013.
    06/02/2013 - Mutilazioni Genitali Femminili
    Giornata seminariale "Zero Tolleranza alle MGF". Prato, 9 febbraio 2013. "Sabato 9 febbraio 2013 dalle ore 9.00 alle ore 16.00 alla Provincia di Prato si terrà la giornata seminariale “Zero Tolleranza alle MGF: Mutilazioni Genitali Femminili una pratica nefasta". Il corso è gratuito ed accreditato (5 crediti ECM sanità) e rivolto a personale socio sanitario, ma se ci sono interessati a partecipare anche da altre realtà, possono contattare l’Associazione Nosotras entro venerdì mattina a nosotrasalute@gmail.com."
    04/02/2013 - Iscrizione anagrafica cittadini emergenza Nord Africa
    Circolare del Ministero dell'Interno del 29 gennaio 2013 in risposta ad un quesito posto dalla Prefettura di Varese.
    30/01/2013 - Corsi di italiano per stranieri a Campi e a Prato
    Sono aperte le iscrizioni ai corsi gratuiti che si svolgeranno a Campi presso il Centro commerciale "I Gigli" e a Prato presso il "Laboratorio del tempo". I corsi di italiano in programma a Campi, dal 5 marzo alla fine di maggio, sono rivolti a donne provenienti da Paesi non comunitari.

    I corsi organizzati a Prato comprendono italiano di base ma anche informatica e inglese. Iscrizioni fino all'8 febbraio.


    23/01/2013 - Corsi di italiano gratuiti presso l'Istituto statale Chini di Montecatini (Pistoia)
    Sono aperte le iscrizioni ai corsi di base (livello A1) e ai corsi di accoglienza per chi è appena arrivato in Italia. I corsi sono destinati a cittadini extracomunitari, non richiedenti asilo e maggiori di 16 anni. Finanziati dal Fondo Europeo per l'Integrazione (Progetto "Rete e cittadinanza), sono totalmente gratuiti ed il materiale didattico è fornito direttamente dalla scuola.   La sede dei corsi è l'Istituto statale Chini di Montecatini (sede distaccata - via Garibaldi, nei pressi della stazione). I corsi hanno una durata di 80-100 ore e si concluderanno alla fine di maggio 2013. I corsi di accoglienza (per chi è appena arrivato in Italia e non ha mai parlato l'italiano) hanno una durata di 20 ore. L'orario dei corsi è solitamente serale (17-19) ma in alcuni casi si svolgono anche nel primo pomeriggio o la mattina. Viene richiesta una frequenza di almeno il 75% del corso per poter sostenere l'esame finale. Oltre alla lingua italiana si affrontano elementi di educazione civica e cultura italiana. Una parte delle ore è dedicata all'informatica con un insegnante specializzato.   Per informazioni e iscrizioni:
    • direttamente all'Istituto statale Chini di Montecatini (sede distaccata - via Garibaldi, nei pressi della stazione) - il giovedi' dalle 14.00 alle 15.00 
    • telefonicamente al numero 329 3965194.

    17/12/2012 - "Natale nel Mondo"
    L'iniziativa, organizzata dall'associazione "Le Mafalde", si svolgerà giovedì 20 dicembre alle ore 18.00 a Prato presso il Punto Donne per l'Intercultura. "L’associazione Le Mafalde organizza l’iniziativa Natale nel Mondo e vi invita a festeggiare il Natale insieme giovedì 20 dicembre alle ore 18.00 presso i locali della nuova sede del Punto Donne per l'Intercultura presso il Laboratorio del Tempo in Via Roma 101 a Prato. L’iniziativa si inserisce all’interno del programma di festeggiamenti organizzato dal Laboratorio del Tempo. Durante la serata donne di diversi paesi racconteranno come si vive il Natale nel proprio paese d'origine e ci sarà la possibilità di degustare cibi tipici natalizi di paesi come il Camerun, Marocco, Albania, Romania, Cina, Perù e Sardegna.   Il Punto Donne per l'Intercultura è uno sportello informativo e di orientamento inaugurato a marzo 2009 presso il Laboratorio del Tempo. Lo sportello è gestito dalle operatrici e dalle mediatrici linguistico-culturali dell'associazione Le Mafalde e offre i seguenti servizi:
    • mediazione linguistico-culturale;
    • informazioni sulla normativa relativa alla protezione internazionale e all’immigrazione in genere;
    • punto UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali);
    • informazione e orientamento delle cittadine e dei cittadini immigrati alle risorse del territorio aiuto;
    • compilazione di moduli e pratiche relative all’immigrazione e altro.

    In questi anni si sono rivolte allo sportello numerose donne e uomini di diversi paesi per richiedere servizi nell'ambito dell'immigrazione, della protezione internazionale, del sociale e altro.   Il Punto Donne per l'Intercultura si è trasferito presso la nuova sede del Laboratorio del Tempo in Via Roma 101 a fine settembre. Venite a trovarci giovedì 20 dicembre alle ore 18.00, vi aspettiamo!   Per informazioni: www.lemafalde.org - e-mail: info@lemafalde.org telefono: 347 8776090 - 347 6000810 Informazioni sull'evento nel sito web de Le Mafalde Segui l'evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/501694796529326/ " Comunicato stampa del 13 dicembre 2012


    03/12/2012 - MED-MIGRA. Corso per “Tecnico qualificato in mediazione culturale e linguistica per immigrati”
    Il corso, gratuito, si svolgerà a Livorno nel periodo gennaio 2013-luglio 2013. Scadenza presentazione domande: 7 dicembre 2012.  "Il corso fa riferimento alla Qualifica definita nel Repertorio Regionale dei Profili Professionali (comparto Servizi sociali) volta alla formazione di una professionalità che opera nel settore della sanità e dell'assistenza sociale che svolge un ruolo di intermediazione tra il cittadino extracomunitario e le strutture di prima accoglienza, individua i bisogni dell'utente, negozia le prestazioni, attiva la comunicazione, gli interventi sociali e sanitari e contribuisce all'adeguamento del bagaglio culturale degli operatori, opera assumendo le responsabilità connesse al ruolo tecnico che svolge, ivi compreso il proprio aggiornamento professionale." Programma e orario del corso Requisiti e modalità di presentazione della domanda Modulo per la domanda Modulo per la domanda
    07/11/2012 - "Cammini di integrazione: dieci anni di studi e ricerche sull'immigrazione"
    Giovedì 8 novembre ore 9.00 - Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo.
    22/10/2012 - Emergenza Nord Africa
    "I percorsi di accoglienza diffusa in Toscana. Analisi e Monitoraggio del Sistema" - Firenze, lunedì 5 novembre 2012 - ore 10.00 Auditorium Sant’Apollonia. "Nel corso del 2011 e del 2012 nel quadro di una strategia nazionale tesa a rispondere ai consistenti arrivi di “profughi” a seguito dei rivolgimenti verificatisi nei paesi del Nord-Africa è stata attivata in Toscana una rete di servizi e strutture di accoglienza secondo un modello di intervento diffuso sul territorio teso a facilitare le relazioni con le comunità locali e i complessivi percorsi di positiva integrazione sociale.   Nella giornata di lavoro verranno illustrati, esaminati e discussi gli esiti del lavoro di monitoraggio svolto a cura della Rete degli Osservatori sociali sui percorsi di accoglienza nella prospettiva di elaborazione di un nuovo stabile modello di intervento fondato sull’esperienza del Sistema Nazionale di Protezione di Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) e in grado di favorire un ampio coinvolgimento degli enti locali e delle organizzazioni del terzo settore del territorio regionale."  Programma della giornata
    11/10/2012 - Progetto “Verso una consapevole cittadinanza attiva”
    Si svolgerà domani, 12 ottobre, a Livorno, il convegno finale del progetto che ha permesso la realizzazione di 20 corsi gratuiti di lingua e cultura italiana rivolti a oltre 370 studenti stranieri regolarmente soggiornanti in tutto il territorio regionale. Comunicato stampa SVS Pubblica Assistenza di Livorno:   "A conclusione di un anno di attività e la realizzazione di 20 corsi gratuiti di lingua e cultura italiana rivolti a oltre 370 studenti stranieri regolarmente soggiornanti in tutto il territorio regionale, la SVS Pubblica Assistenza di Livorno, organizza il Convegno finale del progetto “ Verso una consapevole cittadinanza attiva ”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dalla Regione Toscana.   La SVS, ente capofila del progetto, è a capo di una rete di partenariato composta da 23 associazioni e cooperative di tutta la Toscana che ha permesso la realizzazione dei corsi in tutte le province regionali.   Il Convegno si svolgerà il 12 ottobre alle ore 10:00 presso il Centro Convegni “Le Corallaie” nella sede di Livorno nord della SVS in via delle Corallaie, n°10/14, nella zona industriale Picchianti.   I corsi, della durata di tre mesi, si sono conclusi a giugno con l'esame per il conseguimento della certificazione CILS (Certificazione di italiano come Lingua Straniera) rilasciata dall’Università per Stranieri di Siena, sostenitore del progetto. I corsi realizzati avevano come finalità oltre alla formazione linguistica anche la conoscenza delle nozioni fondamentali di educazione civica e la promozione di una cittadinanza attiva e consapevole attraverso incontri dedicati alla conoscenza dei servizi socio-sanitari, all’orientamento al lavoro e ai servizi offerti dal Terzo Settore.   Il convegno prevede la presentazione dei risultati del progetto alla presenza del Presidente della SVS Dott. Vincenzo Pastore, del dirigente della Regione Toscana Dott. Giovanni Lattarulo e dei rappresentanti dell’Università del Terzo Settore di Pisa che ha curato il monitoraggio e la formazione civica dei corsi. E' prevista inoltre la presenza della Dott.ssa Masillo dell'Università per Stranieri di Siena che relazionerà sul tema dell'insegnamento dell'italiano L2 legato all'educazione civica e sul ruolo dei corsi di lingua come luoghi di socializzazione e di sviluppo di un senso di appartenenza civica.   Al termine dell’incontro è prevista la consegna agli studenti degli attestati CILS (Certificazione d’Italiano come Lingua Straniera) dell’Università per Stranieri di Siena e degli attestati di ringraziamento ai 23 enti partners.   Per informazioni è possibile rivolgersi alla sede della SVS Pubblica Assistenza via delle Corollarie, 10/14, Tel. 0586-428001 (int.21), e- mail: info@pubblicaassistenza.it"  Programma del convegno
    03/09/2012 - Rete e cittadinanza - La Regione Toscana orienta/forma i cittadini di Paesi terzi
    Pubblicate le brochure multilingue che forniscono tutte le informazioni sui servizi per la formazione linguistica e civica offerti nelle diverse province della Toscana e sulle nuove normative per le quali è importante conoscere la lingua e la cultura italiana. Le brochure sono tradotte in inglese, francese, spagnolo, albanese, filippino, russo, cinese e arabo.
    Le brochure sono state realizzate nell'ambito del progetto “Rete e cittadinanza”, un progetto di rete che promuove l'integrazione dei cittadini stranieri soggiornanti in Toscana attraverso corsi di lingua italiana e cittadinanza e la diffusione di informazioni sulle opportunità di apprendimento linguistico e orientamento civico. Il progetto, promosso dalla Regione Toscana e finanziato dal Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di paesi terzi - Annualità 2011, è stato realizzato in partenariato con le 10 Province della Toscana, l'Università per Stranieri di Siena e UNCEM Toscana.
    09/07/2012 - Migrandola - III edizione
    Festa dei Migranti con musica, forum, artisti di strada. Scansano (GR) - Parco delle Cascine, 15 luglio 2012. visualizza il programma
    06/07/2012 - ConTratTo Contro la Tratta in Toscana
    Sistema regionale di interventi integrati in favore di persone ridotte in schiavitù e vittime di tratta negli ambiti della prostituzione, del lavoro, dell’accattonaggio. Il sistema regionale ConTratTo costituisce la risposta della Toscana alle esigenze di prevenzione, emersione e contrasto del fenomeno della tratta di esseri umani.   Frutto di un lavoro cui hanno partecipato tutti i soggetti pubblici e privati che da anni operano in questo ambito, ConTratTo ha fra i suoi principali obiettivi:
    • l’attivazione di un Numero Verde Regionale Anti-Tratta (800 186 086) attivo h24, 7 giorni su 7 a disposizione delle richieste delle vittime, degli operatori, delle Forze dell’Ordine e della cittadinanza. Il Numero Verde regionale lavora in rete con il Numero Verde Nazionale (800 290 290)
    • la messa a sistema degli interventi contro la tratta di esseri umani dell’intero territorio regionale toscano anche attraverso la realizzazione di un sistema di governance
    • la valorizzazione delle esperienze maturate nei singoli territori e la diffusione delle buone prassi
    • l’implementazione del sistema informativo e il raccordo con i data base ministeriali e con le attività degli Osservatori Sociali
    • l’ottimizzazione delle procedure per il rilascio formazione e aggiornamento degli operatori dei Permessi di Soggiorno e dei rapporti fra operatori, Forze dell’Ordine e Autorità Giudiziarie
    • la raccolta e l’analisi di materiali pubblicati dai mass media sul fenomeno della tratta

      Il sistema regionale ConTratTo offre programmi di emersione e prima assistenza (Art. 13 L. 228/2003) e programmi di assistenza, integrazione sociale e reinserimento lavorativo (Art. 18 d.lgs. 286/1998) per persone ridotte in schiavitù e vittime di tratta negli ambiti della prostituzione, del lavoro, dell’accattonaggio, oltre a percorsi di aggiornamento e formazione per gli operatori del settore e campagne informative per l’intera cittadinanza   per le VITTIME:

    • pronta assistenza e accoglienza in strutture adeguate
    • assistenza sanitaria, psicologica, linguistica e legale
    • protezione e regolarizzazione giuridica
    • percorsi personalizzati, formazione e inserimento socio-lavorativo

      per gli OPERATORI e per i CITTADINI:

    • emersione e identificazione delle vittime
    • mappatura e monitoraggio del fenomeno
    • formazioni e aggiornamento degli operatori
    • prevenzione e tutela della salute
    • campagne di informazione e sensibilizzazione

      Riferimenti: Segreteria Tecnica Tratta Regione Toscana mail:tratta@regione.toscana.it tel: 055 4383051-3544  Brochure "Sistema regionale ConTratTo"   SOGGETTI ATTUATORI Le PROVINCE: Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena I COMUNI Firenze, Siena, Calenzano Le SOCIETÀ DELLA SALUTE: Zona Pisana, Valdera, Fiorentina Nord Ovest, Empoli, Valdarno Inferiore, COeSO di Grosseto Le ASSOCIAZIONI: Associazione Arci Comitato Provinciale Senese, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione DOG, Associazione di promozione sociale DIM, Associazione Progetto Arcobaleno Onlus, Associazione Pronto Donna, Associazione Randi, Associazione Zoè Onlus, C.A.T Cooperativa Sociale Onlus, Ce.I.S. – Gruppo “Giovani e Comunità”, Diocesi di Pistoia, Ester Cooperativa Sociale, Il Cerchio Cooperativa Sociale Onlus, Il Progetto Società Cooperativa Sociale Onlus, TRAME Associazione Toscana Interventi Tratta e Sfruttamento Onlus


    29/06/2012 - Meeting internazionale antirazzista - XVIII edizione
    30 giugno - 7 luglio 2012, Cecina Mare. "'Generazione Diritti’ è il titolo dell’edizione numero 18 del Meeting Internazionale Antirazzista di Cecina. Organizzato da Arci Toscana con il sostegno della Regione, l’appuntamento è come sempre a Cecina mare, dal 30 giugno fino al 7 luglio.   Al centro del MIA 2012 i diritti delle nuove generazioni, quella fetta sempre più consistente di popolazione costituita dai giovani nati o cresciuti nel nostro paese ai quali però viene impedito il completo godimento dei diritti basilari di cittadinanza (civili, sociali e politici) a causa della legge italiana che non prevede l’acquisizione della cittadinanza per il fatto di essere nato sul territorio di uno stato (il cosiddetto ius soli).   “Il titolo del MIA 2012 – ha spiegato l’assessore al welfare Salvatore Allocca – racchiude in sé il senso di una richiesta collettiva di riconoscimento di diritti da parte di persone già di per sé cittadini in quanto studenti, lavoratori, contribuenti. Ci troviamo a commentare una situazione davvero paradossale. In fondo queste persone chiedono soltanto di poter esercitare diritti che spettano a tutti i membri di una comunità. Sono persone che rappresentano il nostro futuro, in grado di dare un contributo importantissimo in termini economici e demografici”." www.regione.toscana.it   http://meeting.arcitoscana.it/2012/
    15/06/2012 - Emergenza Nord-Africa
    Giornata di informazione e riflessione comune sugli strumenti disponibili e sulle modalità di avvicinamento all'autonomia lavorativa dei richiedenti e titolari di protezione internazionale inseriti nei percorsi di accoglienza. Il seminario, rivolto a Prefetture, Province, Comuni della Toscana e alle strutture impegnate nell'accoglienza dei profughi del Nord-Africa, si svolgerà il 28 giugno 2012 presso la sede della Provincia di Lucca nella Sala Maria Luisa in Piazza Napoleone.

    Programma

    ore 9.30 Saluto e intervento sul progetto SPRAR della Provincia di Lucca dell'Assessore alle Politiche Sociali Federica Maineri   ore 9.45 Intervento di Salvatore Allocca, Assessore al Welfare della Regione Toscana   ore 10.00 Intervento di Luca Menesini, Responsabile ANCI della Toscana   ore 10.15 Daniela Di Capua, Responsabile Servizio Centrale di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) - L'integrazione lavorativa nei progetti SPRAR   ore 11.00 Stefano Pelagatti, ARCI Toscana - Esperienza operativa progetto SPRAR   ore 11.15 Silvia Marconi, Settore Formazione e Orientamento Regione Toscana - La disciplina normativa e i percorsi di validazione e certificazione delle competenza lavorative   ore 12.00 Miriana Bucalossi, L'esperienza della provincia di Siena: il progetto IDI - Itinerari di inclusione   ore 12.15 Luca Santoni, Settore formazione e Orientamento Regione Toscana - Attivazione ed esercizio dei tirocini formativi e delle altre politiche attive del servizio per l'impiego   ore 13 Referente Osservatorio Sociale Regionale - Prime risultanze dell'azione del monitoraggio dei percorsi di inserimento lavorativo nei progetti di accoglienza dell'emergenza Nord-Africa   ore 13.15 Patrizio Petrucci, Presidente CESVOT (Centro Servizi Volontariato Toscano) - Il volontariato toscano al cuore di una comunità locale accogliente e solidale   Coordina il Responsabile Immigrazione ARCI Lucca - Marco D'Alessandro.   ore 13.30 Pausa   ore 14.30 - 16.00 Gruppi di lavoro paralleli su proposte e strumenti per l'integrazione lavorativa dei richiedenti e titolari protezione internazionale   ore 16.00 - 17.00 Restituzione dei gruppi di lavoro e presentazione delle proposte alla presenza di Daniela Di Capua, responsabile Servizio Centrale di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati e dei Dirigenti Regionali Gianni Biagi e Giovanni Lattarulo referenti per gli ambiti operativi della formazione e orientamento e delle Politiche di integrazione dei cittadini stranieri.   ore 17.00 Conclusione dei lavori      


    07/06/2012 - Officine Migranti - Laboratorio regionale di politiche sociali
    Seminario mercoledì 13 giugno, presso la Sala Consiliare dell'Unione Valdera a Pontedera (PI) a cura di CNCA Toscana e Arci Toscana in collaborazione con Caritas toscana, Associazione TRAME e Associazione Casa Valdera. Programma
    16/05/2012 - Formazione civica per stranieri a Prato
    La prima sessione formativa a Prato prevista dall’Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato si è tenuta il 14 e il 15 maggio ed ha interessato un gruppo di cittadini stranieri provenienti da Egitto, Marocco e Tunisia.
    14/05/2012 - Accordo di integrazione
    Al via oggi a Pistoia la prima sessione di formazione civica e di informazione sulla vita civile in Italia prevista dall’Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato.
    18/04/2012 - Servizio civile regionale
    Fino al 27 aprile 2012 è possibile presentare domanda di candidatura per i 10 progetti di UNCEM Toscana. Tra le azioni dei progetti previste anche attività di supporto ai cittadini stranieri per l'accesso a servizi e informazioni. 20 i posti disponibili. Il bando è aperto anche ai cittadini stranieri residenti in Toscana. I progetti di servizio civile coordinati da UNCEM Toscana prevedono attività presso i PAAS (Punti per l’Accesso Assistito ai Servizi e a internet) della Regione Toscana nei seguenti Comuni:
    • Abbadia San Salvatore
    • Bagnone
    • Fabbriche di Vallico
    • Massa
    • Montemignaio
    • Monterotondo marittimo
    • Pienza
    • Sambuca pistoiese
    • Sestino
    • Vernio

    I PAAS sono punti di accesso a Internet gratuiti in cui personale dedicato di associazioni di volontariato e del terzo settore assiste i cittadini nell'uso dei servizi digitali della pubblica amministrazione, in relazione con i Comuni attraverso i quali è effettuato l’intervento regionale di sostegno. Per ognuno dei PAAS possono accedere 2 giovani, per un totale di 20 giovani. Altre informazioni sui PAAS   Possono partecipare alla selezione tutte le persone che:

    • siano in età compresa fra diciotto e trenta anni;
    • siano residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio o di lavoro;
    • siano in possesso di idoneità fisica;
    • non abbiano riportato condanna penale.

    Sono inoltre ammesse tutte le persone diversamente abili residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio o di lavoro, in età compresa tra diciotto e trentacinque anni.  I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. Al bando possono fare domanda anche i cittadini stranieri residenti in Toscana. Per i progetti di UNCEM Toscana saranno preferiti i candidati in possesso di titoli di studio superiori a quelli richiesti  per legge e i candidati in possesso di patente di guida B.

    La domanda deve essere inviata ad UNCEM Toscana, con raccomandata A /R, al seguente indirizzo: Via Cavour , 15 - 50129 Firenze oppure è possibile consegnarla sempre allo stesso indirizzo nel seguente orario: dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00 dal lunedì al venerdì.   Per Informazioni rivolgersi a "Area giovani Uncem toscana" Tel: 055-213151
    Mail: giovani@uncemtoscana.it   Ulteriori informazioni sul sito di UNCEM Toscana   Informazioni generali sul servizio civile regionale


    12/03/2012 - Progetto "Verso una consapevole cittadinanza attiva"
    Corsi gratuiti di italiano per stranieri in tutta la Toscana. "La SVS Pubblica Assistenza di Livorno, ente capofila del progetto “Verso una consapevole cittadinanza attiva” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dalla Regione Toscana, in collaborazione con una rete di 23 partner del Terzo Settore, sta promuovendo la realizzazione di 20 corsi gratuiti di lingua italiana preparatori per l'esame CILS (Certificazione di italiano come Lingua Straniera), rivolti a cittadini stranieri regolarmente soggiornanti nel territorio toscano, che si svolgeranno in tutte le province della Regione a partire dal mese di Marzo 2012.   I corsi, finalizzati all’apprendimento della lingua e cultura italiana hanno tra gli obiettivi, oltre la il rafforzamento linguistico e la conoscenza delle nozioni base della cultura italiana, la promozione di una cittadinanza attiva e consapevole coadiuvata dallo studio delle nozioni fondamentali di educazione civica e da incontri dedicati all’introduzione e avvicinamento ai servizi socio-sanitari; all’orientamento al lavoro e ai servizi offerti dal Terzo Settore.   I corsi così delineati mirano a coinvolgere gli immigrati in un contesto formativo e di crescita delle conoscenze culturali e sociali del nostro Paese. Allo studio della lingua italiana, strumento fondamentale per facilitare una partecipazione ampia e autonoma alla vita sociale ed economica del territorio di accoglienza, saranno poi affiancati incontri più specifici di educazione civica, orientamento ai servizi e al lavoro, con un approfondimento sui servizi offerti dal Terzo Settore, utili ad una riflessione più ampia sul significato di cittadinanza attiva e di integrazione consapevole.   Le lezioni partiranno nel mese di Marzo e si concluderanno nel mese di Giugno, con cadenza bisettimanale e per un totale di 70 ore per ogni singolo corso.   Per favorire la partecipazione delle donne madri, è previsto un servizio gratuito di babysitteraggio da svolgersi durante le ore di lezione. Per tutti i partecipanti con difficoltà motorie è inoltre previsto un servizio gratuito di trasporto che verrà effettuato durante gli orari di lezione.   I partecipanti potranno concludere il loro percorso formativo sostenendo l’esame per il conseguimento della certificazione CILS (Certificazione di Italiano come Lingua Straniera), rilasciata dall’Università per stranieri di Siena, ente sostenitore del progetto."   Altre informazioni e i contatti delle diverse province per le iscrizioni
    09/03/2012 - Elezioni amministrative 6-7 maggio 2012
    Le modalità di esercizio del diritto di voto dei cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia. Scade il 27 marzo 2012 il termine per richiedere l'iscrizione nella lista elettorale.
    08/03/2012 - Corso di formazione sul Ritorno volontario e assistito
    Il corso, organizzato da OIM in collaborazione con il progetto NIRVA, si svolgerà nei giorni 29 e 30 marzo 2012 presso la Società della Salute Pisana. L'intervento formativo è rivolto a tutti gli operatori che si occupano di migranti. Programma del corso Scheda iscrizione
    27/02/2012 - Progetto “Verso una consapevole cittadinanza attiva”
    Corsi gratuiti di lingua e cultura italiana, cittadinanza e orientamento ai servizi, finanziati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Regione Toscana. Inizio corsi: marzo 2012. Destinatari
    • Immigrati adulti regolarmente soggiornanti nel territorio toscano.
    • Minori immigrati soggiornanti nel territorio toscano che abbiano compiuto almeno 16 anni e siano titolari di un rapporto di lavoro e/o formazione (tirocinio, apprendistato), in conformità alla vigente normativa.

    Tipologia corsi

    • Corso di 70 ore rivolto a n° 20 uomini e donne maggiori di 16 anni.
    • Corso di 70 ore rivolto a n° 20 donne maggiori di 16 anni.

    Servizio di babysitteraggio (per il corso di sole donne) e trasporto disabili. I corsi sono gratuiti e preparatori per l'esame CISL (Certificazione di Italiano come Lingua Straniera) dell'Università per stranieri di Siena, sessione 7 giugno 2012. (riduzione del 50% della tassa d'esame).   Periodo

    • Marzo - Giugno 2012

    Livello

    • A2 (valido per il permesso di soggiorno di lungo periodo - ex Carta di soggiorno e per l’Accordo di integrazione) e B1.

    Sedi

    • I corsi si svolgono in tutte le province della Regione.

      INFORMAZIONI E ISCRIZIONI   Arezzo: Pubblica Assistenza del Casentino Via Cavour, 2 - 52016 Rassina (AR) Tel. 0575/592118 parassino@2000onlus.org  www.pubblicaassistenzacasentino.it    AICS Arezzo Via della Chimera, 76/A 52100 Arezzo Tel. 0575/341259 dal lunedì al venerdì, 16-20 posta@aicsarezzo.it www.aicsarezzo.it    Firenze: AICS Toscana Via Fra’ Bartolommeo, 29 - 50132 Firenze Tel. 055-571231 dal Lunedì al Venerdì, 16-19 info@aicstoscana.it www.aicstoscana.it   AICS Firenze V.le Matteotti, 38 - 50132 Firenze Tel. 055/561172 aics.firenze@virgilio.it    Grosseto: AICS Grosseto Circolo DO RE MI  Via Adamello, 53 Tel. 0564/415904 - Cell. 3347564771 segreteria: dal lunedì al venerdì, 9-13 e 15-18   Livorno: SVS Pubblica Assistenza Via delle Corollaie, 10/14 (zona Picchianti) - Livorno Tel. 0586/428001 (int.21) info@pubblicaassistenza.it www.pubblicaassistenza.it    Cesdi Centro Interculturale Via Degli Asili, 35 - Livorno Tel. 0586/834350 cesdi_formazione@yahoo.it    Lucca: CIF Porcari Biblioteca comunale di Porcari presso Centro culturale Cavanis via Roma, 121 - Porcari (LU) dal lunedì al venerdì, 15-17 Tel.: 0583211884 Info: referente Elena Fiumalbi - cell. 32929344091 (pomeriggio e sera)   Massa - Carrara: Associazione Cittadini del Mondo Via Bassagrande, 17 G - Marina di Carrara (MS) Tel. 0585/633135 Referente: Rocio del Carmen Quinones (Cell. 339/3001787) a.franchini@interfree.it    CIF Massa Viale Europa, 1- Massa Tel. 0585489543 segreteria: dal luned' al venerd', 10-12   Associazione FASIM Tel. 0585/857607 - Cell. 377/3093621 associazionefasim@tiscali.it   Pisa: El Comedor estudianti G. Livia Via Montanelli, 123 - Pisa Tel. 050/5202076 - Cell. 3296431815   CIF Pisa Via Mazzini, 138 - Pisa Tel. 0505202076 - Cell. 3296431815 info@cifpisa.com   Associazione interculturale AlAlif - CTP 6 Via Contessa Matilde, 80 - Pisa Tel. 050/562190   Pistoia: Croce Verde Pubblica Assistenza Via dei Macelli, 1 Tel. 0573/34345 www.croceverde.pistoia.it    Prato: Cooperativa Pane e & Rose Viale V.Veneto, 9 59100 Prato Tel. 0574/611501 segreteria@panerosecoop.it    Comitato provinciale AICS Prato Tel. 0574/32462 prato@aics.it    Siena: ACLI COLF provinciale di Siena Piazza la Lizza, 2 - 53100 Siena Cell: 393/5405196 Tel: 0577/47260 Orari segreteria: lunedì, martedì e giovedì 15-18, venerdì 10-12 info@aclicolfsiena.it www.aclicolfsiena.it   


    16/09/2011 - Emergenza umanitaria
    Prosegue l’attività del Gruppo di monitoraggio e assistenza per supportare i Soggetti attuatori nell’accoglienza dei migranti e per verificare il rispetto degli standard minimi di assistenza e l’omogeneità di trattamento sul territorio. Il Gruppo di monitoraggio e assistenza (Gma), costituito con il decreto del 27 luglio 2011, opera nell’ambito del Gruppo di Supporto Operativo del Commissario Delegato. Procedure, metodologie e schede di valutazione sono state sviluppate in modo condiviso dal Gma. Il Gma è composto dai rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, del Ministero dell’Interno con il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, della Conferenza delle Regioni, dell’Upi - Unione delle province d'Italia, dell’Anci - Associazione nazionale comuni italiani, dell’UNCHR - United Nations High Commissioner for Refugees e dell’IOM - International Organization for Migrations.
    27/01/2011 - "L'imprenditoria straniera in provincia di Prato"
    Pubblicato il nuovo rapporto della Camera di Commercio di Prato con i dati relativi agli anni 2009/2010. "Nel corso del 2009 il numero di imprese attive a esclusiva conduzione straniera iscritte alla Camera di Commercio di Prato è aumentato del +10,7%. Una crescita quindi sostenuta, soprattutto se rapportata alla dinamica in atto presso le aziende avviate da imprenditori italiani (-1,6% la variazione delle attive), ma inferiore a quanto registrato nel corso del 2008 +13,1%) e ben lontana dai livelli sperimentati verso la metà del decennio, stabilmente superiori al 20%. Il rallentamento ha riguardato gran parte delle aziende riconducibili alle etnie più radicate sul territorio: il tasso di crescita delle imprese cinesi si è mantenuto tutto sommato costante (+13% nel 2009 a fronte del +12,7% registrato nel 2008), ma una brusca frenata ha riguardato lo sviluppo delle imprese a conduzione albanese (+0,0% nel 2009, +9,8% nel 2008); rumena (2009: +8,9%, 2008: +29,5%) e marocchina (2009: +15,2%, 2008: +27,3%). Per il terzo anno consecutivo, inoltre, sono diminuite le imprese promosse da cittadini egiziani (-5,9%), così come si è ridotto il numero delle aziende tunisine (-9,5%). All’interno di uno scenario complessivo che appare quindi abbastanza coerente con i venti di crisi che si sono abbattuti sull’economia mondiale nel corso del 2008-2009, l’unica eccezione proviene dalla nuova imprenditoria nigeriana (+31,3%): si tratta nella maggior parte dei casi di piccole attività del commercio e dei servizi il cui sviluppo è proseguito anche nei primi mesi del 2010 (+9,4% coerente con i venti di crisi che si sono abbattuti sull’economia mondiale nel corso del 2008-2009, l’unica eccezione proviene dalla nuova imprenditoria nigeriana (+31,3%): si tratta nella maggior parte dei casi di piccole attività del commercio e dei servizi il cui sviluppo è proseguito anche nei primi mesi del 2010 (+9,4% 2009). L’effetto combinato dei differenziali di crescita riscontrati tra le diverse etnie presenti sul territorio ha quindi condotto ad un ulteriore incremento della quota percentuale delle imprese a conduzione cinese che, a giugno 2010, ha raggiunto il 64,2% del totale imprese straniere attive in provincia confermandosi in costante crescita a partire dal 2004." Fonte: "L'imprenditoria straniera in provincia di Prato" - Camera di Commercio di Prato"
    17/12/2010 - "Women for Immigrants" - Corso per mediatrici linguistico - culturali
    Aperte le iscrizioni al corso di aggiornamento rivolto a 20 donne italiane e straniere, già mediatrici linguistico-culturali o interessate a lavorare nell’ambito della mediazione. Il corso, che si svolgerà a Prato, è organizzato dall'Associazione "Le Mafalde" e finanziato dalla Regione Toscana. Contenuti del corso: I moduli riguarderanno i seguenti argomenti:
    • ruolo, ambiti e deontologia della mediazione linguistico-culturale
    • normativa recente in ambito dell’immigrazione e della protezione internazionale
    • gestione di casi di violenza su donne e minori
    • orientamento ai servizi sul territorio

    Le iscrizioni sono aperte dal 15 dicembre al 7 gennaio 2010


    29/10/2010 - Archivio Newsletter
    Attivata una nuova sezione del portale PAeSI. Da "Archivio Newsletter" è possibile visualizzare tutte le newsletter PAeSI, le newsletter FEI (Fondo Europeo Integrazione) del Ministero dell'Interno e le newsletter immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.  
    30/09/2010 - Sezione PAeSI "Punti informativi"
    Inseriti i riferimenti dei servizi di informazione e supporto forniti ai cittadini stranieri presso gli sportelli di Enti a Associazioni della provincia di Pistoia. La sezione "Punti informativi" è in corso di completamento. Per segnalare i servizi rivolti agli utenti stranieri dal proprio Ente o dalla propria Associazione scrivere a: paesi@immigrazione.regione.toscana.it 
    20/07/2010 - PAeSI – Percorso guidato ai procedimenti
    Disponibili nella sezione “Procedimenti e moduli” le schede informative sui procedimenti validate anche dalla Questura di Livorno.
    05/07/2010 - Punti informativi per cittadini stranieri
    Nella nuova sezione del portale PAeSI vengono indicati gli sportelli a cui i cittadini stranieri possono rivolgersi per ottenere informazioni e assistenza. Dalla sezione, ancora in via di completamento, si accede a schede che specificano i diversi servizi forniti da Enti e Associazioni in Toscana, con orari e contatti . Per segnalare i servizi rivolti agli utenti stranieri dal proprio Ente o dalla propria Associazione scrivere a: paesi@immigrazione.regione.toscana.it.
    15/03/2010 - "Verifica stato della pratica"
    Nuova sezione accessibile dal portale PAeSI. Dalla sezione "verifica stato della pratica", nel menù sinistro del portale PAeSI, è possibile collegarsi: - al sito del Ministero dell' Interno per verificare lo stato delle pratiche di
    • nullaosta al lavoro per cittadini non comunitari
    • dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare nell'attività di assistenza e di sostegno alle famiglie ex L 102/09.
    • domanda di ricongiungimento familiare
    • domanda di conversione del permesso di soggiorno

    - al sito della Polizia di Stato per controllare lo stato della pratica di

    • rilascio, rinnovo o duplicato del permesso di soggiorno.

    e al servizio di call-center del Ministero dell'Interno per ricevere informazioni sulle domande di cittadinanza.


    30/12/2009 - Scheda "Convocazione per attività di assistenza e di sostegno alle famiglie"
    Pubblicata sul portale PAeSI anche per il SUI di Massa-Carrara e per il SUI di Pistoia la scheda informativa che descrive la procedura e gli adempimenti richiesti per concludere la procedura di emersione dal lavoro irregolare. Le schede sono reperibili dal "percorso guidato ai procedimenti" in "Lavorare>lavoro domestico"

     


    18/11/2009 - Banca dati PAeSI - normativa in materia di immigrazione
    E’ ora possibile reperire leggi, decreti e circolari tramite la ricerca per parole. Dalla sezione Banca dati normativa del portale PAeSI (Pubblica Amministrazione e Stranieri Immigrati) è attiva la funzione “Ricerca testuale”, che permette di cercare le norme che contengono una o più parole d’interesse.   Esempio 1 – Ricerca su tutti i tipi di provvedimenti Inserendo nel campo “in tutto l’atto”, la parola “tratta” e cliccando poi su “cerca”, vengono visualizzate tutte le norme presenti nella Banca dati normativa PAeSI che contengono quella parola.   Esempio 2 – Ricerca combinata Se si desidera effettuare la ricerca solo su uno specifico tipo di atto, ad esempio nelle circolari, dovremo selezionare prima “Circolare” nel campo “tipo” di “Estremi del provvedimento” e poi inserire la parola o le parole d’interesse nella ricerca testuale.  

     


    06/07/2009 - Spettacolo teatrale "Chi è l'ultima"
    Nell'ambito del Meeting Internazionale Antirazzista 2009, in scena sabato 11 luglio ore 18.30 a Livorno, presso la Fortezza Vecchia. "Chi è l’ultima?’ vuole essere un’occasione di riflessione sul senso di inadeguatezza, sulle pressioni ed i condizionamenti che le società esercitano sul corpo femminile in Occidente e nei Paesi Africani. Visualizza il volantino
    14/04/2009 - "Percorsi di integrazione - Immigrazione, società, sviluppo locale"
    Il convegno, organizzato dall' assessorato alle Politiche sociali e per l' immigrazione della Provincia di Pistoia, si svolgerà il 16 aprile 2009. Visualizza il programma del convegno.
    12/03/2008 - Borsa di studio per laureati della Camera di Commercio di Firenze
    Domande entro il 25 marzo 2008. Sul sito della Camera di Commercio è pubblicato il "Bando di concorso per l'assegnazione di una borsa di studio riservata a laureati per lo svolgimento di ricerche e studi nel settore dello sviluppo della rete territoriale relativa alle informazioni dei soggetti stranieri ".   L'attività, inserita nel Progetto S.F.I.D.A. , nell'ambito di P.A.eS.I., riguarderà:
    • aggiornamento della Guida l'Imprenditore Straniero, con particolare riferimento alle problematiche inerenti i permessi di soggiorno;
    • studio delle problematiche connesse al riconoscimento dei titoli di studio comunitari ed extracomunitari ai fini dell'accesso al lavoro in Italia;
    • realizzazione di un vademecum ai fini di un più efficiente incontro tra domanda ed offerta di lavoro, attraverso una chiara individuazione delle professioni maggiormente richieste e delle conoscenze tecniche necessarie per lo svolgimento delle stesse, da condividere con i centri dell'impiego e le associazioni di categoria.

      La domanda, in carta semplice, deve essere spedita con raccomandata con avviso di ricevimento alla Camera di Commercio di Firenze - Piazza Giudici, 3 - 50122 Firenze, entro e non oltre martedì 25 marzo 2008 (farà fede la data del timbro postale), oppure consegnata a mano all'Ufficio Segreteria Generale della Camera di Commercio di Firenze entro le ore 15 dello stesso giorno.