Regione Toscana
norma

 
ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 23 gennaio 2012, n. 4000
  Ulteriori disposizioni urgenti dirette a proseguire le attivita' di contrasto e di gestione dell'afflusso di extracomunitari presso i centri di identificazione ed espulsione nei comuni di Santa Maria Capua Vetere e di Palazzo San Gervasio.  
  Pubblicato in GU, n. 23 del 28/01/2012


 
  urn:nir:presidente.consiglio.ministri:ordinanza:2012-01-23;4000

Indice


IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l' articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225  ;

Visto l' articolo 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112  ;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343  , convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401  ;

Visto il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286  ;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394  ;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in data 21 novembre 2011  , con cui e' stato prorogato, fino al 31 dicembre 2012, lo stato di emergenza per proseguire le attivita' di contrasto e di gestione dell'afflusso di extracomunitari; Considerato che permane la necessita' di trattenere nei centri di identificazione ed espulsione (CIE) gli stranieri irregolari sul territorio nazionale; Considerato che occorre allestire strutture da destinare a CIE in quanto quelle esistenti sono insufficienti; Preso atto che nei comuni di Santa Maria Capua Vetere (CE) e di Palazzo San Gervasio (PZ) insistono strutture che sulla base dell' OPCM del 21 aprile 2011 n. 3935  operano come CIE; Ravvisata la necessita' che le suddette strutture continuino ad operare fino a cessate esigenze, e comunque non oltre il 31 dicembre 2012, come centri di identificazione ed espulsione;

Viste le ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3242 del 6 settembre 2002, n. 3244 del 1° ottobre 2002  , n. 3262 del 31 gennaio 2003, n. 3287 del 23 maggio 2003, n. 3298 del 3 luglio 2003, n. 3326 del 7 novembre 2003, n. 3361 dell'8 luglio 2004, n. 3417 del 24 marzo 2005, n. 3425 del 20 aprile 2005, n. 3476 del 2 dicembre 2005, n. 3506 del 23 marzo 2006, n. 3551 del 9 novembre 2006, n. 3559 del 27 dicembre 2006, n. 3576 del 29 marzo 2007, n. 3603 del 30 luglio 2007, n. 3620 del 12 ottobre 2007, n. 3631 del 23 novembre 2007, n. 3661 del 19 marzo 2008, n. 3669 del 17 aprile 2008, n. 3703 del 12 settembre 2008  , n. 3746 del 12 marzo 2009, n. 3828 del 27 novembre 2009;

Visto il decreto del Ministro dell'interno in data 21 novembre 2008 con il quale e' stato approvato il Capitolato d'appalto per la gestione dei centri di accoglienza (CDA), dei centri di accoglienza per richiedenti asilo (CARA) e dei centri di identificazione ed espulsione (CIE), con particolare riferimento agli standards di accoglienza ivi previsti;

Vista la nota in data 29 dicembre 2011 del Capo di Gabinetto del Ministero dell'interno;

Su proposta del Capo del Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

Di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze;

Dispone:


   
  Art. 1   
  1.  Le strutture presenti nei comuni di Santa Maria Capua Vetere (CE) e di Palazzo San Gervasio (PZ) continuano ad operare fino a cessate esigenze, e comunque non oltre il 31 dicembre 2012, come centri di identificazione e di espulsione con un numero massimo, per ciascuna struttura, rispettivamente di 200 e di 150 posti.
 
 
  Art. 2   
  1.  Per i necessari interventi di adeguamento e di manutenzione straordinaria delle strutture di cui all' articolo 1  il Ministero dell'Interno - Dipartimento per le liberta' civili e l'immigrazione, provvede per l'anno 2012 nel limite massimo di € 13.000.000,00 a valere sulle disponibilita' dello stanziamento del capitolo 7351, piano gestionale 2, dello stato di previsione del Ministero dell'interno.
 
 
  Art. 3   
  1.  Agli oneri derivanti dalla gestione delle strutture di cui all' articolo 1  , si provvede per l'anno 2012 nel limite massimo di € 4.726.890,00 mediante utilizzo delle somme iscritte sul capitolo 2351, piano gestionale 2, dello stato di previsione del Ministero dell'interno.
 

La presente ordinanza verra' pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

 

Roma, 23 gennaio 2012

Il Presidente: Monti