Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI DEMOGRAFICI  
CIRCOLARE 28 ottobre 2008, n. 13
  Diritto di libera circolazione e di soggiorno dei cittadini dell'Unione europea. Determinazione delle risorse economiche sufficienti al soggiorno, ai sensi dell' art. 9, c.3, lett. b), del d. leg.vo n. 30/2007  .  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.affari.interni.territoriali;direzione.centrale.servizi.demografici:circolare:2008-10-28;13

Ai Prefetti della Repubblica - Loro Sedi

Al Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano - 39100

Al Commissario del Governo per la Provincia di Trento - 38100

Al Presidente della Regione Autonoma Valle d'Aosta - Servizio Affari e di Prefettura - Piazza della Repubblica n. 15 - Aosta - 11100

e, per conoscenza :

Al Commissario dello Stato per la Regione Sicilia - Palermo - 90100

Al Rappresentante del Governo per la Regione Sardegna - Cagliari - 09100

All'Istituto Nazionale di Statistica Via Cesare Balbo n. 16 - 00184 - Roma

All'Associazione Nazionale Comuni italiani Via dei Prefetti, 46 - 00186 - Roma

All'associazione Nazionale Ufficiali di Stato civile e anagrafe Via dei Mille n. 35 E/F - 40024 - Castel San Pietro Terme (Bo)

Alla D.E.A. - Demografici Associati - c/o - Amministrazione comunale V.le Comaschi n. 1160 - 56021 - Cascina (Pi)


 

Nella Gazzetta Ufficiale n. 247, del 21/10/2008, è stato pubblicato il decreto legislativo 3 ottobre 2008, n. 160  , in materia di ricongiungimento familiare dei cittadini stranieri, che entrerà in vigore il 5 novembre p.v.

Si richiama l'attenzione sulla modifica introdotta dei criteri di determinazione delle risorse economiche richieste per il ricongiungimento familiare, ai quali rimanda il decreto legislativo n. 30/2007  (art. 9, c. 3 , lett. b).

In base alle nuove disposizioni le risorse economiche sufficienti al soggiorno del cittadino dell'Unione europea che non svolge un'attività lavorativa, e degli eventuali familiari, sono determinate come segue: il solo dichiarante deve disporre di una somma pari all'importo annuo dell'assegno sociale (euro 5.142,67 per l'anno 2008); per ogni familiare va aggiunta la metà dell'importo annuo dell'assegno sociale (euro 2.571,33); per il dichiarante con due o più figli a carico di età inferiore a 14 anni si calcola il doppio dell'importo annuo della pensione sociale (euro 10.285,34).

Nel calcolo sono computate le eventuali risorse economiche dei familiari conviventi con il richiedente.

Esempi:

1) dichiarante 1 familiare di età superiore ai 14 anni = 5.142,67 2.571,33 =7.714,00;

2) dichiarante 1 figlio di età inferiore ai 14 anni = 5.142,67 2.571,33 = 7.714,00;

3) dichiarante 2 o più figli di età inferiore ai 14 anni = 5.142,67 X 2 = 10.285,34;

4) dichiarante 2 o più figli di età inferiore ai 14 anni 1 familiare di età superiore ai 14 anni = 5.142,67 5.142,67 2.571,33 = 12.856,67

Si pregano le SS.LL. d'informare i comuni del contenuto della presente circolare.

 

Il Direttore Centrale Porzio