Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
 
CIRCOLARE 30 maggio 2012, n. 3760
  Oggetto: Consigli Territoriali per l'Immigrazione - Attività di monitoraggio 2011. Rilevazione impatto accordo di integrazione.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2012-05-30;3760

Alle Prefetture - Loro Sedi

Al Commissario del Governo per la provincia Autonoma di Trento

Al Commissario del Governo per la provincia Autonoma di Bolzano

Alla presidenza della Giunta Regionale Val d'Aosta

Al Gabinetto del Sig. Ministro - Sede

Al Dipartimento dell P.S. - Sede

All'Ufficio del Ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazione - Roma

Al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Roma

Al Ministero dell'Istruzione dell'università e della ricerca - Roma


 

Al fine di dare avvio alla rilevazione sull'attività dei Consigli territoriali per l'Immigrazione per l'anno 2011, si rende noto che la relativa procedura informatica di monitoraggio è stata attivata ed è possibile, quindi, procedere con l'acquisizione dei dati e la relativa consultazione on-line con le stesse modalità di inserimento dati adottate nell'anno 2010.

Si prega, pertanto, di voler provvedere alla compilazione del questionario per la rilevazione 2011 entro il 31 luglio 2012 .

Si coglie l'occasione per segnalare quanto già rappresentato nel corso degli incontri tenutisi unitamente a Roma con i referenti dei Consigli Territoriali e comunicato con nota n. 2894 del 26 aprile 2012, in merito al progetto di ricerca sperimentale attivato per il miglioramento e l'ottimizzazione delle modalità di monitoraggio del fenomeno migratorio.

Tali modalità prevedono che una parte delle informazioni finora richieste siano messe a disposizione dal livello centrale, mentre altre siano acquisite dal livello locale.

Si rappresenta, inoltre, che è già stata effettuata una prima verifica sulle informazioni in possesso delle Autorità centrali e che sono stati individuati gli attori periferici ed i dati utili a qualificare e valorizzare il contesto locale di riferimento quale fonti privilegiate delle informazioni.

Per cogliere il tasso di apprezzamento di questa nuova metodologia di rilevazione, è stato messo a disposizione un apposito questionario su una piattaforma intranet al sito http://www.iprs.it/questionarioCti/questionario_login.asp , che dovrà essere compilato entro il 15 luglio 2012 .

Per l'accesso alla piattaforma e la conseguente compilazione del questionario, è necessario acquisire una password che potrà essere richiesta all'indirizzo di posta elettronica monitoraggioCTI@iprs.it.

Infine, si fa riferimento alla direttiva in data 2 marzo 2012  , emanata congiuntamente dal Ministro dell'Interno e dal Ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazion, con la quale sono state fornite le linee di indirizzo per l'applicazione del D.P.R. n. 179/2011  concernente la disciplina dell'accordo d'integrazione.

Al riguardo, atteso che l'istituto dell'accordo di integrazione deve rappresentare sempre più un efficace strumento di reale inclusione sociale degli stranieri che lo sottoscrivono, sono necessarie costanti e puntuali attività di valutazione e monitoraggio circa il raggiungimento degli obiettivi che l'istituto si prefigge di raggiungere.

A tal fine, come richiamato nella circolare n. 1583 del 5.3.2012  di questo Dipartimento, risulterà essenziale il monitoraggio che anche i Consigli Territoriali per l'Immigrazione, avvalendosi degli Enti e delle Associazioni operanti sul territorio, svolgeranno per acquisire una rappresentazione dell'impatto concreto che l'istituto ha avuto, di come è accolto e percepito nelle realtà locali, anche con riferimento agli strumenti ed alle opportunità offerte ai cittadini stranieri per l'adempimento dell'accordo.

Come indicato nella direttiva congiunta, infatti, il biennio di prima attuazione del Regolamento dovrà servire per una valutazione del contenuto dell'Accordo d'integrazione, con particolare riferimento al sistema dei crediti e dei debiti, così da adottare correttivi volti a favorire l'effettiva integrazione degli immigrati.

Le risultanze di detta attività, insieme ad eventuali segnalazioni di criticità e proposte di miglioramento riguardanti le procedure relative alla prima fase di applicazione del regolamento citato, dovranno pervenire entro il 31 luglio 2012 ai seguenti indirizzi di posta elettronica certificata:

politicheimmigrazione.pianificazione@pecdlci.interno.it

legislativo.cooperazioneinternazionaleeintegrazione@preconsiglio.gov.it

Si ringrazia per la consueta collaborazione.

 

Il Direttore Centrale: Malandrino