Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA  
CIRCOLARE 1 dicembre 2014, n. 6992
  Oggetto: Emanazione Avviso Pubblico Miur-DPO , in occasione della Settimana Nazionale contro la violenza e la discriminazione, destinato alle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado.  
 


 
  urn:nir:ministero.istruzione.universita.ricerca:circolare:2014-12-01; 6992

Ai Direttori Generali regionali - Loro Sedi

Al Sovrintendente scolastico per la Provincia di Trento - Trento

All' Intendente Scolastico per la Scuola in Lingua Tedesca - Bolzano

All' Intendente Scolastico per la Scuola Località Ladine - Bolzano

Al Sovrintendente degli Studi per la Regione Valle D'Aosta - Aosta


 

Quest'anno, per la prima volta, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e il Dipartimento perle Pari Opportunità bandiscono un concorso per la realizzazione di iniziative progettuali di sensibilizzazione, informazione e formazione sulla prevenzione di ogni forma di violenza e discriminazione, in attuazione del Protocollo d'intesa siglato dalle parti il 30 gennaio 2013, in cui viene istituita la Settimana Nazionale contro la violenza e la discriminazione e le cui attività e finalità si protraggono durante l'intero anno scolastico. Le proposte progettuali potranno riguardare sia il corrente anno scolastico che l'a.s. 2015/2016.

Le Istituzioni scolastiche dovranno attivare delle reti tra di loro, tra le consulte provinciali studentesche e avere il supporto delle organizzazioni studentesche e dei genitori formalmente riconosciute dal MIUR tramite il Forum, delle associazioni di settore e degli enti locali.

La finalità di questa scelta dove - si anticipa- solo il merito sarà denominatore selettivo, è quella di attivare una modalità attiva e laboriosa di alleanza tra scuole, consulte studentesche, associazioni ed enti territoriali che, facendo rete tra dì loro, potranno avere un confronto per progetti altamente condivisi e innovativi.

Criteri di scelta saranno la prevalenza del dettato Costituzionale, il rispetto per le diversità, l'istruzione intesa come momento fondativo di valori etici e di crescita intellettuale.

L'obiettivo cui si tende è quello di rendere permanente il tema dell'educazione ai valori dell'etica pubblica e della legalità, della cittadinanza europea e della partecipazione attiva. La qualità del progetto sarà valutata anche per la maggiore rappresentanza studentesca attivata, per il coinvolgimento attivo di tutti gli attori e delle comunità locali, nonché per l'impatto sul territorio.

Si insiste sull'importanza di progetti che si estendano a livello nazionale, progetti che prevedano sistemi geograficamente scalabili: prevarranno, cioè, le progettualità che pur nascendo da istanze locali abbiano un respiro di più ampia modularità, che insistano su contenuti riconoscibili e adottabili a prescindere dalla distanza fisica tra una regione del nord e una del sud.

Grande visibilità a livello politico locale, regionale, nazionale e internazionale verrà garantita al progetto.

La selezione dei progetti che potranno usufruire dei finanziamenti sarà curata da una Commissione valutatrice paritetica Miur DPO.

Il termine di scadenza per la presentazione dei progetti è il 30 dicembre p.v.

La domanda di partecipazione (All.1), con la relativa documentazione, potrà essere scaricata dai siti del Miur e dell'Unar e inviata via posta elettronica certificata al seguente indirizzo: dgsip@postacert.istruzione.it.

Sarà cura della Scrivente Direzione rendere noto, entro 60 gg. dalla data di presentazione delle domande, l'elenco dei progetti ammessi al finanziamento.

Per ulteriori chiarimenti le SS.LL. possono rivolgersi alla Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione ai seguenti numeri 06.58493612 o tramite le caselle e-mail alessandra.baldi@istruzione.it.

Si ringrazia per la collaborazione.


 


ALLEGATI:  
- Allegato A   -

 
- Allegato 1   -

 
- Allegato 2   -

 
- Allegato 3   -