Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 2 ottobre 2013
  Approvazione graduatoria  
 
  Vigente al 02/06/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2013-10-02;nir-nnn

L'AUTORlTA RESPONSABILE DEL FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI

VISTA la Decisione 573/2007/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23.05.2007 che istituisce il Fondo Europeo per i Rifugiati per il periodo 2008-2013, nell'ambito del programma generale "Solidarietà e gestione dei flussi migratori" e che abroga la decisione 2004/904/CE del Consiglio ;

VISTA la Decisione 2007/815/CE della Commissione del 29.11.2007 recante applicazione della Decisione 573/2007/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'adozione degli orientamenti strategici 2008-2013;

VISTA la Decisione 2008/22/CE della Commissione del 19.12.2007 recante modalità di applicazione della Decisione 2007/573/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio relativamente ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e all'ammissibilità delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo e le successive decisioni modificative - Decisione modificativa del 09.07.2009 ( 2009/533/CE ) e Decisione modificativa del 03.03.201 1 ( 2011/152/UE );

VISTO il Decreto del Capo Dipartimento del 29.04.2008 con cui la Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo é individuata quale Autorità Responsabile per il Fondo Rifugiati ed il Direttore Centrale pro-tempore é incaricato di esercitare le funzioni previste dall'articolo 27 della Decisione 2007/573/CE ;

VISTA la Decisione C(2008)2777 del 05.12.2008 di approvazione da parte della Commissione europea del Programma Pluriennale 2008-2013;

VISTA la Decisione C(2013)1584 del 18.03.2013 di approvazione del Programma Annuale 2013 e la successiva Decisione modificativa C(2013)5163 del 01.08.2013;

CONSIDERATO che il succitato Programma Annuale 2013 prevede azioni da realizzarsi attraverso "progetti di sistema" e/o "a valenza territoriale", da ammettere a finanziamento tramite avvisi pubblici, sia attraverso progetti attuati dall'Autorità Responsabile in qualità di Organo Esecutivo;

VISTO il decreto prot. n. 5007 dell'11.06.2013 di ripartizione delle risorse del Fondo Europeo per i Rifugiati relativamente al Programma Annuale 2013;

VISTO il decreto prot. n. 5010 dell'11.06.2013  di adozione degli Avvisi pubblici per la presentazione di progetti da finanziare a valere sulle Azioni 2 e 3 del Programma Annuale 2013 del F ondo Europeo per i Rifugiati;

VISTO il decreto prot.n. 6307 del 25.07.2013 di nomina della Commissione tecnica di valutazione;

VISTO il decreto prot. n. 6400 del 30.07.2013 di approvazione dell'elenco delle proposte progettuali pervenute a valere sulle Azioni 2 e 3 del Programma Annuale 2013 del Fondo Europeo per i Rifugiati ed il relativo esito della valutazione di ammissibilità;

VISTO il verbale della Commissione tecnica di valutazione del 27.09.2013 contenente la graduatoria dei progetti ammissibili al finanziamento con i relativi punteggi, trasmessa all'Autorità Responsabile con nota prot. n. 8219 del 01.10.2013;

DECRETA


 

E' approvata la graduatoria delle proposte progettuali ammissibili presentate a valere sulle Azioni 2 e 3 del Programma Annuale 2013 del Fondo Europeo per i Rifugiati, allegata al presente decreto.

La graduatoria, con indicazione del punteggio attribuito e dell'importo ammesso a finanziamento, sarà pubblicata sui siti internet del Ministero dell'Interno www.interno.it/ Fondi Unione Europea/ Fondo Europeo per i Rifugiati e del Servizio Centrale www.serviziocentrale.it .

Il presente decreto verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 2 ottobre 2013

IL DIRETTORE CENTRALE: SCOTTO LAVINA