Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 12 dicembre 2011
  Ripartizione delle risorse del Fondo europeo per i rifugiati 2008-2013, per le annualita' 2011 e 2012  
  Pubblicato in GU, n. 294 del 19/12/2011
  Vigente al 14/08/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2011-12-12;nir-1

Indice


L'AUTORITA' RESPONSABILE del «Fondo europeo per i rifugiati» 2008-2013

Vista la Decisione 2007/573/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 maggio 2007 che istituisce il Fondo europeo per i rifugiati per il periodo 2008-2013, nell'ambito del programma generale «Solidarieta' e gestione dei flussi migratori» e che abroga la decisione 2004/904/CE del Consiglio ;

Vista la Decisione 2007/815/CE della Commissione europea del 29 novembre 2007 recante applicazione della decisione n. 2007/573/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'adozione degli orientamenti strategici 2008-2013;

Vista la Decisione 2008/22/CE della Decisione del 19 dicembre 2007 recante modalita' di applicazione della decisione n. 2007/573/CE

relativamente ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e all'ammissibilita' delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo e le successive decisioni modificative - Decisione modificativa del 9 luglio 2009 (2009/533/CE) e Decisione modificativa del 3 marzo 2011 (2011/152/UE) ;

Visto il decreto del capo dipartimento del 29 aprile 2008 con cui la Direzione centrale dei servizi civili per l'immigrazione e l'asilo e' individuata quale Autorita' responsabile per il Fondo rifugiati ed il direttore centrale pro-tempore e' incaricato di esercitare le funzioni previste dall'art. 27 della Decisione 2007/573/CE ;

Vista la Decisione C(2008) 2777 del 5 dicembre 2008 di approvazione da parte della Commissione europea del Programma pluriennale 2008-2013;

Vista la Decisione C(2011) 5891 dell'11 agosto 2011 di approvazione del Programma annuale 2011 ed il Programma annuale 2012, in corso di approvazione da parte della Commissione europea;

Considerato che i succitati programmi annuali 2011 e 2012 prevedono azioni da realizzarsi attraverso «progetti di sistema» e/o «a valenza territoriale», da ammettere a finanziamento tramite avvisi pubblici;

Considerato che, al fine di garantire la continuita' e potenziare l'efficacia dei progetti, parte degli avvisi saranno rivolti a selezionare progetti pluriennali, finanziati a valere sui Programmi annuali 2011 e 2012;

Visto l' art. 1-sexies del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416  , convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39  , introdotto dall' art. 32 della legge 30 luglio 2002, n. 189  ;

Visto il decreto legislativo 30 maggio 2005, n. 140  , recante «Attuazione della direttiva n. 2003/9/CE che stabilisce norme minime relative all'accoglienza dei richiedenti asilo negli Stati membri»;

Visto il decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251  di attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull'attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti-bisognosa di protezione internazionale, nonche' norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta;

Visto il decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25  di attuazione della direttiva 2005/85/CE recante norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato;

Decreta:


   
  Art. 1    
  1.  A valere sul Programma annuale 2011 del Fondo europeo per i rifugiati, nel rispetto del principio di trasparenza dell'azione amministrativa ed al fine di incentivare l'emersione di progettualita' a livello territoriale e la creazione di reti tra i soggetti attivi nelle materie connesse alle azioni seguenti, vengono destinati alla realizzazione di interventi «a carattere di sistema/valenza territoriale»:
   E 2.000.000,00 (di cui E 200.000,00 richiesti al Soggetto proponente/Beneficiario del finanziamento a titolo di cofinanziamento privato) per l'Azione 1 - «Interventi finalizzati all'integrazione socio-economica dei richiedenti/titolari di protezione internazionale (non appartenenti a categorie vulnerabili)»;
   E 1.200.000,00 (di cui E 120.000,00 richiesti al Soggetto proponente/Beneficiario del finanziamento a titolo di cofinanziamento privato) per l'Azione 2 - «Interventi finalizzati a promuovere l'iniziativa imprenditoriale di titolari di protezione internazionale (non appartenenti a categorie vulnerabili)» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   E 600.000,00 per l'Azione 3 A - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti (non appartenenti a categorie vulnerabili) che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Roma Fiumicino - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   E 400.000,00 per l'Azione 3 B - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti (non appartenenti a categorie vulnerabili) che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Milano Malpensa - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   E 1.106.500,00 per l'Azione 4 A - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Roma Fiumicino - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   E 885.200,00 per l'Azione 4 B - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Milano Malpensa - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   E 221.288,88 per l'Azione 4 C - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Bari - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Modulo 1;
   E 4.123.581,77 per l'Azione 5 - «Interventi di riabilitazione e integrazione socio-economica rivolti ai richiedenti/titolari di protezione internazionale vulnerabili» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1;
   - E 731.314,69 per l'Azione 6 - «Interventi finalizzati a promuovere l'iniziativa imprenditoriale di titolari di protezione internazionale vulnerabili, con particolare attenzione alle donne vulnerabili» - Progetti 2011-2012 - Modulo 1.
 
  2.  L'intero ammontare delle dotazioni previste per le precedenti azioni e' pari a euro 11.267.785,44.
 
 
  Art. 2    
  1.  Nelle more dell'approvazione del Programma annuale 2012 da parte della Commissione europea, verranno destinate alla realizzazione di interventi «a carattere di sistema/valenza territoriale» di durata 2011-2012 le seguenti risorse:
   E 1.000.000,00 (di cui E 100.000,00 richiesti al Soggetto proponente/Beneficiario del finanziamento a titolo di cofinanziamento privato) per l'Azione 2 - «Interventi finalizzati a promuovere l'iniziativa imprenditoriale di titolari di protezione internazionale (non appartenenti a categorie vulnerabili)» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 600.000,00 per l'Azione 3 A - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti (non appartenenti a categorie vulnerabili) che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Roma Fiumicino - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 400.000,00 per l'Azione 3 B - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti (non appartenenti a categorie vulnerabili) che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Milano Malpensa - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 1.000.000,00 per l'Azione 4 A - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Roma Fiumicino - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 800.000,00 per l'Azione 4 B - Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Milano Malpensa - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 200.000,00 per l'Azione 4 C - «Interventi di accoglienza, supporto ed orientamento rivolti in modo specifico ai soggetti, appartenenti a categorie vulnerabili, che vengono trasferiti in Italia - presso l'aeroporto di Bari - in applicazione del Regolamento di Dublino» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 3.240.011,52 per l'Azione 5 - «Interventi di riabilitazione e integrazione socio-economica rivolti ai richiedenti/titolari di protezione internazionale vulnerabili» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2;
   E 700.000,00 per l'Azione 6 - «Interventi finalizzati a promuovere l'iniziativa imprenditoriale di titolari di protezione internazionale vulnerabili, con particolare attenzione alle donne vulnerabili» - Progetti 2011-2012 - Modulo 2.
 
  2.  L'intero ammontare delle dotazioni previste per le precedenti azioni e' pari a euro 7.940.011,52.
 
  3.  Si precisa che l'attivazione delle azioni di cui al presente articolo e' soggetto all'approvazione del Programma annuale 2012 da parte della Commissione europea.
 
 
  Art. 3    
  1.  Con successivo decreto verranno individuati gli avvisi per la selezione di progetti «a carattere di sistema/valenza territoriale» che definisce l'articolazione ed i contenuti delle proposte progettuali finanziabili per ogni azione, i beneficiari, le procedure relative alla presentazione dei progetti, i criteri di ammissibilita' e valutazione degli stessi, le procedure di avvio, attuazione e rendicontazione dei progetti.
 

 

Roma, 12 dicembre 2011

L'Autorita' Responsabile: Minati