Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI  
DECRETO 31 ottobre 2013
  Attribuzione in via permanente al Vice Ministro Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra delle funzioni di programmazione, indirizzo e coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nonche' ogni altra funzione attribuita dalle vigenti disposizioni al Presidente del Consiglio dei ministri nelle materie concernenti la promozione dei diritti della persona, delle pari opportunita' e della parita' di trattamento, la prevenzione e rimozione di ogni forma e causa di discriminazione.  
 
  Vigente al 14/08/2020 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:decreto:2013-10-31;nir-1

Indice


IL MINISTRO DEL LAVORO

E DELLE POLITICHE SOCIALI

CON DELEGA ALLE PARI OPPORTUNITA'

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400  , recante la disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300  , recante «Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell' art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59  », e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  , recante «Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche», e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150  , in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni, e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 aprile 2011, n. 144  , avente ad oggetto la riorganizzazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 28 aprile 2013  , pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 100 del 30 aprile 2013, recante la nomina del Prof. Enrico Giovannini a Ministro del lavoro e delle politiche sociali;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 3 maggio 2013  , pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 111 del 14 maggio 2013, con il quale la Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra e' stata nominata Sottosegretario di Stato presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 25 giugno 2013  , pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 164 del 15 luglio 2013, con il quale e' stato attribuito al Sottosegretario di Stato presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra il titolo di Viceministro, con allegato il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 18 giugno 2013 concernente la relativa delega di funzioni;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 luglio 2013  , pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 252 del 26 ottobre 2013, con il quale il Presidente del Consiglio dei Ministri On. le Dott. Enrico Letta ha delegato il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Prof. Enrico Giovannini ad esercitare le funzioni di programmazione, indirizzo e coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nonchè ogni altra funzione attribuita dalle vigenti disposizioni al Presidente del Consiglio dei Ministri nelle materie concernenti la promozione dei diritti della persona, delle pari opportunità e della parità di trattamento, la prevenzione e rimozione di ogni forma e causa di discriminazione;

Visto, in particolare, l' art. 5 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 luglio 2013  , il quale prevede che le funzioni di cui al medesimo decreto possono essere esercitate per il tramite del Viceministro del lavoro e delle politiche sociali, Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra;

Ritenuta, pertanto, la necessita' di procedere ad una formalizzazione dell'attribuzione al Viceministro del lavoro e delle politiche sociali, Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra, delle funzioni sin qui svolte su disposizione del Ministro delegato nelle materie di cui al citato decreto del Presidente del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 luglio 2013, in modo da far acquisire ad esse carattere di stabilita' e immediata riconoscibilità, consentendo, altresì, una continuità di indirizzo e di azione nelle materie oggetto della delega stessa, ferma restando ogni necessaria azione di informazione e di coordinamento con il Ministro delegato;

Decreta:


   
  Art. 1   
  1.  Ai sensi dell' art. 5 del decreto del Presidente del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 luglio 2013  , per quanto in premessa, il Viceministro del lavoro e delle politiche sociali, Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra, esercita in via permanente le funzioni di programmazione, indirizzo e coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nonchè ogni altra funzione attribuita dalle vigenti disposizioni al Presidente del Consiglio dei Ministri nelle materie concernenti la promozione dei diritti della persona, delle pari opportunità e della parità di trattamento, la prevenzione e rimozione di ogni forma e causa di discriminazione.
 

Il presente decreto sarà pubblicato, previa registrazione da parte della Corte dei conti, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
 

Roma, 31 ottobre 2013

Il Ministro: Giovannini