Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 18 settembre 2012
  Programma Annuale 2011 del Fondo Europeo per i Rifugiati  
 
  Vigente al 02/06/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2012-09-18;nir-nnn

VISTA la Decisione 2007/573/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 maggio 2007 che istituisce il Fondo Europeo per i Rifugiati per il periodo 2008-2013, nell'ambito del programma generale "Solidarietà e gestione dei flussi migratori" e che abroga la decisione 2004/904/CE del Consiglio ;

CONSIDERATI gli orientamenti strategici relativi al periodo di programmazione 2008-2013 adottati dalla Commissione con la Decisione 2007/815/CE del 29 novembre 2007 ;

VISTA la Decisione della Commissione 2008/22/CE del 19 dicembre 2007 recante modalità di applicazione della Decisione 2007/573/CE relativamente ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e sull'ammissibilità delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo e successive Decisioni modificative - Decisione del 9 luglio 2009 2009/533/CE e Decisione del 3 marzo 2011 2011/152/UE ;

VISTO il decreto prot. n. 1746 del 29 aprile 2008, con il quale il Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l'immigrazione ha designato, quale Autorità Responsabile del Fondo, il Direttore Centrale dei Servizi Civili per Flmmigrazione e l'Asilo;

VISTA la Decisione (12008) 2777 del 5 dicembre 2008 di approvazione da parte della Commissione Europea del Programma Pluriennale 2008-2013;

VISTO il Programma Annuale 201 1, approvato con Decisione C(2011) 5891 dell'11 agosto 2011 e il Programma Annuale 2012, approvato con Decisione C (2012) 1203 del 27 febbraio 2012;

VISTO il decreto prot. n. 9483 del 12 dicembre 2011, con il quale si stabilisce la ripartizione delle risorse finanziarie stanziate a valere sul Fondo;

VISTI i propri decreti prot n. 9485 del 12 dicembre 2011 e prot. n. 9877 del 29 dicembre 2011 per l'adozione degli Avvisi pubblici per la presentazione di progetti a carattere di sistema e/o a valenza tenitoriale finanziati a valere del Fondo Europeo peri Rifugiati Annualità 2011 e 2012;

VISTO il decreto prot. n. 1953 del 14 marzo 2012 di nomina delle Commissioni tecniche di valutazione ed i successivi decreti del 1 giugno 2012 prot n. 3955 e del 5 giugno;

CONSIDERATO che ai progetti "a carattere di sistema" e/o "a valenza territoriale" sono stati complessivamente riservati € 11.267.785,44 per Fannualità 2011 e € 7.940.011,52 per l'annualità 2012, di cui al succitato decreto prot. n. 9483 del 12 dicembre 2011;

VISTE le proposte di graduatoria dei progetti, trasmesse dalle Commissioni di Valutazione in data 27 giugno 2012 e 30 luglio 2012;

RILEVATO che le Commissioni di valutazione all'esito dell'esame compiuto sui singoli progetti ammessi hanno elaborato per ciascuna azione una diversa graduatoria;

VISTO il Decreto prot. 4870 del 4 luglio 2012, con il quale sono state approvate. per ciascuna azione, le graduatorie dei progetti presentati a valere sul Programma Annuale 2011 e 2012 del Fondo Europeo per i Rifugiati 2008/2013;

VISTO il decreto prot. n. 5630 del 2 agosto 2012 di annullamento, relativamente all'Azione 1, della graduatoria approvata con il succitato decreto prot. n. 4870 del 4 luglio 2012 e di approvazione di una nuova graduatoria;

RILEVATE delle economie sulla quota comunitaria pari a € 535.675,70 rispettivamente di € 58.754,86 sull'Azione 2, di Euro 201100050 sull'Azione 3 e di € 276.920,34 sull'Azione 4 del Programma Annuale 2011, a conclusione delle procedure di selezione di progetti annuali a valere sull'AP 2011 e pluriennali a valere sul Programma Annuale 2011 e 2012, dovute alla presentazione di proposte progettuali per una dotazione complessiva inferiore alle risorse stanziate;

CONSIDERATA la richiesta inviata alla Commissione Europea con nota prot. n. 6437 del 17 settembre 2012 di modifica del Programma Annuale 2011 che costituisce una modifica inferiore al 10% del contributo totale del Fondo e, pertanto non comporta, ai sensi delI'Art. 23 della Decisione 2008/22/CE , una revisione e nuova approvazione del medesimo Programma Annuale da parte della Commissione Europea;

CONSIDERATO lo stato di emergenza umanitaria che sta coinvolgendo il territorio italiano e la necessità di potenziare le misure di effettiva accoglienza ed integrazione rivolte ai richiedenti/ tiitolari di protezione internazionale

decreta:


 

Sull'Azione 1 e sull'Azione 5 del Programma Annuale 2011 del Fondo Europeo per i Rifugiati sono allocate le risorse residue e non utilizzate originariamente allocate su differenti Azioni, finanziate a valere sul medesimo Programma Annuale.

Per le motivazioni di cui in premessa. vengono modificate e integrate le seguenti graduatorie che costituiscono parte integrante del presente decreto:

- per l'Azione 1 la graduatoria approvata con decreto prot. n. 5630 del 2 agosto 2012;

per l'Azione 5, la graduatoria approvata con decreto prot. n. 4870 del 4 luglio 2012.

Il testo integrale del presente decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sui siti intemet di riferimento dell'Autorità Responsabile - Ministero dell'Interno www.interno.it e dell'Autorità Delegata - Associazione Nazionale dei Comuni Italiani www.serviziocentrale.it .


 

L'Autorità Responsabile: Scotto Lavina