Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 1 luglio 2015
  Bando dell'Ufficio Nazionale per il servizio Civile presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione - Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo.  
 
  Vigente al 14/08/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2015-07-01;nir-1

IL DIRETTORE CENTRALE

VISTA la legge 6 marzo 2001, n. 64  , recante "Istituzione del servizio civile nazionale" e successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il decreto legislativo 5 aprile 2002, n. 77  recante "Disciplina del servizio civile nazionale a norma dell' articolo 2 della legge 6 marzo 2001 n. 64  " e successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445  concernente il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

VISTA la Circolare del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale del 23 settembre 2013, concernente "Norme sull'accreditamento degli enti di servizio civile nazionale";

VISTO il decreto ministeriale 30 maggio 2014 con il quale è stato approvato il "Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione dei progetti di servizio civile nazionale da realizzare in Italia e all'estero, nonché i criteri per la s elezione e la valutazione degli stessi;

VISTA la sentenza della Corte Costituzionale n. 119 del 2015 con la quale è stato dichiarato costituzionalmente illegittimo l' articolo 3, comma 1, del decreto legislativo 5 aprile 2002, n. 77  nella parte in cui prevede il requisito della cittadinanza italiana ai fini dell'ammissione allo svolgimento del servizio civile nazionale;

VISTO il bando straordinario in data 1 luglio 2015 dell'Ufficio per il Servizio Civile Nazionale per la selezione di 985 volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia, di cui 146 da avviare al servizio in 4 dei sopracitati progetti autofinanziati dal Ministero dell'Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione;

VISTO l'Accordo di programma stipulato in data 17 dicembre 2014 tra il Ministero dell'Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione ed il Dipartimento con il quale, tra l'altro, il predetto Dicastero si è impegnato a corrispondere al Dipartimento le somme necessarie per l'avvio di n. 150 volontari, vincolandone l'impiego, ai sensi del 2 ° comma dell'art. 11 della citata legge 64/2001  , ai progetti denominati: "Immigrazione e Asilo: verso il superamento del cd. Muro di Dublino", "Immigrazione: il valore dell'accoglienza e dell'integrazione. L'acquisto della cittadinanza italiana", "Accoglienza e integrazione degli stranieri: il conferimento della cittadinanza italiana", "L'accordo di integrazione: un impegno reciproco", approvati dal Dipartimento con nota n. 0018629 del 1° luglio 2015, per complessivi 146 volontari ed inseriti nell'allegato 1 al presente Bando;

RITENUTO, pertanto, di dover indire, secondo le modalità esplicitate nel predetto bando, una procedura selettiva per l'ammissione alle prestazioni del servizio civile di giovani volontari presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione - Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo;

DECRETA


   
  Art. 1 

Posti disponibili

 
  1.  In relazione alle disposizioni contenute nel Bando dell'Ufficio Nazionale per il servizio Civile è indetta una procedura selettiva, per titoli e colloquio, per complessivi 20 posti da destinare ai giovani che chiedono di svolgere il servizio civile, della durata di dodici mesi, per l'attuazione del Progetto approvato dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile e indicato nell' allegato 1  al presente bando.
 
  2.  Ai volontari in servizio civile nazionale spetta un assegno mensile di 433,80 euro.
 
 
  Art. 2 

Presentazione delle domande. Termini e modalità

 
  1.  La domanda di partecipazione alla procedura selettiva per l'ammissione a prestare il servizio civile presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione - Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo , deve pervenire allo stesso ente , entro e non oltre le ore 14 del 31 luglio 2015. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non potranno essere prese in considerazione.
 
  2.  La domanda, redatta utilizzando l'apposito modello ( Allegato 2  ) scaricabile dal sito internet www.serviziocivile.gov.it - sezione bandi SCN, deve essere compilata secondo le modalità ivi indicate, firmata per esteso dal richiedente, con firma da apporre necessariamente in forma autografa e accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale, per la quale non è richiesta autenticazione; inoltre deve essere corredata, a pena di esclusione dal progetto, dalla scheda ( Allegato 3  ), anch'essa scaricabile dal citato sito, attestante il possesso dei titoli e delle eventuali competenze, nonché dalla relativa documentazione.
 
  3.  Le domande dovranno essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:
   a)  con posta elettronica Certificata (PEC) - art. 16 - bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2  - di cui è titolare l'interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;
   b) a mezzo raccomandata A/R , Ministero dell'Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione , prot. Direzione Centrale per i Servizi Civili e l'Immigrazione - Unità Dublino, Piazza del Viminale, 1 - 00184, Roma;
   c) a mano con consegna presso lo stesso indirizzo.
 
  4.  E' possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nei presente bando. La presentazione di più domande comporta l'esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel presente bando, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni. La mancata indicazione della sede per la quale si intende concorrere non è motivo di esclusione. E' cura dell'ente provvedere a far integrare la domanda con l'indicazione della sede, ove necessario.
 
  5.  Il previsto certificato medico di idoneità fisica, rilasciato dagli organi del Servizio Sanitario Nazionale, dovrà essere prodotto successivamente dai soli candidati utilmente collocati nelle graduatorie.
 
 
  Art. 3 

Requisiti e condizioni di ammissione

 
  1.  Ad alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:
   essere cittadini dell'unione europea;
   familiari dei cittadini dell'Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
   titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
   titolari di permesso di soggiorno per asilo;
   titolari di permesso per protezione sussidiaria;
   non aver riportato eccezione degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l'appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
 
  2.  Oltre ai suddetti requisiti è richiesta ai candidati:
   iscrizione ai corsi di laurea in Giurisprudenza e lauree equipollenti;
   laurea in Giurisprudenza e lauree equipollenti;
   conoscenze informatiche di base;
   conoscenza della lingua inglese.
 
  3.  I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
 
  4.  Non possono presentare la domanda i giovani che:
    già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge 6 marzo 2001, n. 64  , ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, nonché coloro che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l'attuazione del programma europeo Garanzia Giovani;
   abbiano in corso con l'ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell'anno precedente di durata superiore a tre mesi.
 
 
  Art. 4 

Commissione esaminatrice

 
  1.  La commissione esaminatrice sarà composta dal viceprefetto responsabile per la selezione accreditato presso il SCN, con funzioni di Presidente, e da due dirigenti della carriera prefettizia in qualità di componenti.
 
  2.  Le funzioni di segretario saranno svolte da un dipendente dell'Amministrazione Civile dell'Interno scelto tra il personale appartenente ai profili professionali dell'area funzionale C.
 
 
  Art. 5 

Titoli e punteggi

 
  1.  La commissione esaminatrice valuta i titoli presentati dai partecipanti alla selezione secondo i criteri contenuti nell' allegato "B"  al presente bando e compila, per ogni candidato, la relativa scheda, a seguito di un colloquio che verterà sugli argomenti indicati nell' allegato "A"  .
 
  2.  Le procedure selettive sono effettuate in lingua italiana.
 
 
  Art. 6 

Graduatoria di ammissione a prestare il servizio civile al Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione

 
  1.  La commissione esaminatrice di cui all' articolo 4  del bando formerà una graduatoria finale in ordine decrescente rispetto ai punteggi attribuiti.
 
  2.  Detta graduatoria sarà poi pubblicata nel sito istituzionale del Ministero dell'Interno: http://www.interno.gov.it con la dicitura "fatte salve le verifiche di competenza dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile".
 
 
  Art. 7 

Obblighi di servizio

 
  1.  I volontari si impegnano ad espletare il servizio per tutta la sua durata, a svolgere tutte le attività previste dal progetto e ad adeguarsi alle disposizioni in espletamento.
 
  2.  I volontari sono tenuti al rispetto dell'orario di servizio.
 
  3.  L'interruzione del servizio senza giustificato motivo, prima della scadenza prevista, comporta l'impossibilità di partecipare per il futuro alla realizzazione di nuovi progetti di servizio civile nazionale, nonché la decadenza dai benefici previsti dal progetto del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione ed il mancato rilascio dell'attestato di svolgimento del servizio.
 
 
  Art. 8 

Trattamento dei dati personali

 
  1.  Ai sensi dell' articolo 13, comma 1, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196  , i dati forniti dai partecipanti sono acquisiti dal Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione - Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo, per le finalità di espletamento delle attività concorsuali e, successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di servizio civile, saranno trattati per le finalità connesse alla gestione del rapporto stesso e alla realizzazione del progetto.
 
  2.  Il trattamento dei dati avverrà con l'utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità.
 
  3.  Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dal concorso.
 
  4.  L'interessato gode dei diritti di cui all' art. 7 del citato decreto legislativo n. 196 del 2003  , tra i quali il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
 
  5.  Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione - Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo.
 
 
  Art. 9 

Disposizioni finali

 
  1.  Al termine del servizio, svolto per dodici mesi o per almeno nove mesi in caso di subentro, verrà rilasciato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale un attestato di espletamento del servizio civile nazionale sulla base dei dati forniti da questo Ente.
 

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare come legge dello Stato.

 

Dato a Roma, 1° luglio 2015

Il Direttore Centrale: Carmine Valente



ALLEGATI:  
- Allegato 1   -

 
- Allegato 2   -

 
- Allegato 3   -

 
- Allegato 4   -

 
- Allegato A   -

 

All. A - MATERIE OGGETTO DEL COLLOQUIO

- Il Servizio Civile;

- Elementi di diritto amministrativo e di diritto dell'Unione europea;

- Inglese;

- Elementi di informatica.

 
- Allegato B   -