Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELLA SALUTE  
DECRETO 20 ottobre 2020
  Approvazione programma di attività del Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie.  
 
  Vigente al 17/10/2021 


 
  urn:nir:ministero.salute:decreto:2020-10-20;nir-1

Indice


IL MINISTRO

VISTA la legge 13 novembre 2009, n. 172  , recante "Istituzione del Ministero della salute e incremento del numero complessivo dei Sottosegretari di Stato";

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 59 dell?11 febbraio 2014  concernente il "Regolamento di organizzazione del Ministero della salute", adottato ai sensi dell' articolo 2, comma 10, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95  , convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135  ;

VISTO il decreto legge 29 marzo 2004, n. 81  , recante "Interventi urgenti per fronteggiare situazioni di pericolo per la salute pubblica", convertito, con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2004, n. 138  , ed in particolare l'articolo 1, comma 1, lettera a), che istituisce presso il Ministero della salute il Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie (di seguito CCM);

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 44  , recante "Regolamento recante il riordino degli organi collegiali ed altri organismi operanti presso il Ministero della salute" e in particolare l'articolo 9 che ha confermato, per tre anni, il CCM;

VISTO il decreto del Ministro della salute 17 gennaio 2018, e successive modifiche, con il quale è stata disciplinata, per la durata di tre anni, la composizione del Comitato Strategico e del Comitato Scientifico del CCM;

VISTO il decreto del Ministro della salute 18 settembre 2008, recante "Ulteriori modifiche al decreto del Ministro della salute 1° luglio 2004 recante «Disciplina dell'organizzazione e del funzionamento del Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie (CCM)";

VISTA la legge 30 dicembre 2018, n. 145  , recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e per il triennio 2019-2021";

VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  , concernenti rispettivamente le funzioni dei dirigenti di uffici dirigenziali generali e dei dirigenti, e in particolare l'esercizio dei poteri di spesa degli stessi nelle materie rientranti nella competenza della propria Direzione generale o dell'Ufficio di livello dirigenziale non generale;

VISTA la direttiva generale per l'attività amministrativa e la gestione, emanata dal Ministro della salute il 28.2.2020, che definisce le linee programmatiche, gli obiettivi strategici ed i risultati attesi dall?azione del Ministero della salute per l'anno 2020, in coerenza con il programma di Governo e nel rispetto delle compatibilità finanziarie;

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 07.05.2020  , registrato dalla Corte dei Conti in data 09.05.2020 n. 1255, con il quale è stato conferito al Dr. Giovanni Rezza l'incarico di Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute;

VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 recante 'Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili";

VISTO il Decreto-Legge 25 marzo 2020, n. 19  recante "Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19" convertito con modificazioni dalla L. 22 maggio 2020, n. 35  ;

VISTO il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34  recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19" convertito con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n. 77  , ed in particolare l' articolo 1  concernente le disposizioni urgenti in materia di assistenza territoriale;

VISTO il Decreto-Legge 30 luglio 2020, n. 83  recante "Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020";

DATO ATTO che nello stato di previsione della spesa del Ministero della salute per l'anno 2020 il capitolo di bilancio n. 4393 denominato "Spese per l'attività e il funzionamento, ivi comprese le spese di personale, del Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie, nonché per la stipula di apposite convenzioni con l'Istituto Superiore di Sanità, con l'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (ISPESL), con gli Istituti zooprofilattici sperimentali, con le università, con gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico e con altre strutture di assistenza e di ricerca pubbliche e private, nonché con gli organi della sanità militare", riporta uno stanziamento pari a € 9.913.600,00 di cui € 8.447.600,00 ai sensi dell' articolo 1, comma 1  , del richiamato decreto legge n. 81 del 2004  ;

VISTO il decreto del MEF n. 40484 del 26/3/2020 registrato alla CdC in data 30/3/2020 Fgl n. 290 con il quale è stata apportata una integrazione di € 300.000 sul capitolo 4393;

VISTA la nota 23884 del 15/7/2020 con la quale la Direzione Generale del Personale, Organizzazione e Bilancio ha rappresentato la necessita di continuare ad avvalersi del personale medico in regime di collaborazione coordinata e continuativa, in previsione della proroga della dichiarazione dello stato di emergenza sanitaria, chiedendo di mettere a disposizione la somma di euro 700.000,00 dalle risorse finanziarie stanziate sul capitolo 4393;

CONSIDERATO che a seguito del Decreto legge n. 83 del 30 luglio 2020  con il quale lo stato di emergenza sanitaria è stato prorogato al 15 ottobre 2020, è in fase di emanazione apposita ordinanza per trasferire le suddette risorse dal capitolo 4393 alla contabilità speciale n. 6183 - intestata al Segretario Generale del Ministero della salute, nominato con decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile del 7 febbraio 2020, n. 414, quale "Soggetto attuatore";

RITENUTO pertanto necessario accantonare la su indicata somma ed effettuare la programmazione annuale delle attività del CCM sulla rimanente disponibilità pari ad € 8.047.600,00;

DATO ATTO che il CCM opera in base ad un programma annuale di attività;

PRESO ATTO che in data 7 settembre 2020 il Comitato Strategico e il Comitato Scientifico del CCM, riuniti in seduta comune, hanno adottato, sulla base di una proposta formulata dalla Direzione operativa del CCM, il programma annuale di attività del CCM per l'anno 2020;

TENUTO CONTO che il programma adottato risulta opportunamente incentrato su linee di attività individuate e condivise con le Regioni e gli Istituti centrali nazionali, finalizzate a contrastare l'emergenza derivante dall'epidemia da Sars-Cov-2;

RITENUTO pertanto necessario approvare formalmente il predetto programma;

DECRETA


   
  Art. 1   
  1.  È approvato il programma di attività del Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie - CCM per l'anno 2020, di cui all'Allegato A al presente decreto, per un importo pari a € 8.047.600,00 fatte salve eventuali variazioni in aumento o in diminuzione.
 
  2.  La suindicata spesa graverà sul capitolo 4393 - articolo 1, comma 1 , del richiamato decreto legge n. 81 del 2004  - dello stato di previsione del Ministero della Salute, attraverso l'assunzione di impegni pluriennali sul corrente esercizio finanziario e sugli esercizi finanziari futuri, così come previsto dalle norme di contabilità pubblica di cui alla L. n. 196/2009  e al D.Lgs.vo n. 93/2016  e successive modifiche e integrazioni.
 
  3.  Il Direttore della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, in qualità di Direttore operativo del CCM, dà attuazione al Programma di cui al comma 1 
 

Il presente decreto è trasmesso all'Ufficio Centrale di Bilancio presso il Ministero della Salute e alla Corte dei Conti per i controlli di rispettiva competenza.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare come legge dello Stato.

 

Dato a Roma, 20 ottobre 2020

Il Ministro On. Roberto Speranza



ALLEGATI:  
- Allegato 1   -