Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 26 febbraio 2017
  Proroga termine  
 
  Vigente al 02/06/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2017-02-26;nir-1

VISTO il Regolamento (UE) N. 514/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 Aprile 2014 recante tra le altre anche disposizioni generali sul funzionamento del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014 - 2020);

VISTO il Regolamento (UE) N. 516/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014 che istituisce il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014 - 2020);

VISTO il Regolamento (UE) N. 1042/2014 della Commissione del 25 luglio 2014 che integra il Regolamento (UE) n. 514/2014 per quanto riguarda la designazione e le responsabilità di gestione e di controllo delle autorità responsabili e lo status e gli obblighi delle autorità di audit;

VISTO il Regolamento di esecuzione (UE) 840/2015 della Commissione del 29 maggio 2015 sui controlli effettuati dalle AR ai sensi del Regolamento (UE) 514/2014 recante disposizioni generali sul FAMI e sullo strumento di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta alla criminalità e la gestione delle crisi;

VISTI i Regolamenti (UE) N. 1048 e N. 1049 del 2014 che definiscono le misure di informazione e pubblicità indirizzate al pubblico e le misure di informazione destinate ai beneficiari nonché le loro caratteristiche tecniche ai sensi del regolamento (UE) n. 514/2014 ;

VISTO che la gestione del Fondo è stata attribuita al Ministero dell'Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione;

VISTO il Decreto del Capo Dipartimento prot. n. 2066 del 9 febbraio 2017 con cui v iene designato il Vice Prefetto Maria Assunta Rosa in qualità di Autorità Responsabile (AR) del FAMI;

VISTO il Programma Nazionale FAMI, documento programmatorio 2014 - 2020 approvato da parte della Commissione Europea con Decisione C(2015) 5343 del 3 agosto 2015, successivamente modificata da ultimo con Decisione C(2017) 5587 del 14 agosto 2017;

VISTO il decreto n. 0017611 del 22 dicembre 2017 con il quale l'Autorità Responsabile ha adottato gli Avvisi Pubblici "Percorsi di inclusione in favore di minori stranieri non accompagnati (MSNA) presenti nelle strutture di seconda accoglienza", "Potenziamento del sistema di 1 e 2° accoglienza" - Tutela della salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità" e "Promozione di interventi di inclusione sociale ed economica di cittadini dei Paesi terzi sviluppati in Italia e in altri Stati membri";

VIS TO che l'oggetto degli Avvisi adottati con decreto n. 0017611 del 22 dicembre è complementare all'azione 4.1.1 del PON Legalità 2014 - 2020 " Percorsi di inclusione sociale e lavorativa per gli immigrati regolari e richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale ";

RILEVATA la possibilità che proposte progettuali a valere sul FAMI possano, stante la richiamata complementarietà, esser sottoposte a valutazione di finanziamento anche a valere sul PON Legalità (Azione 4.1.1);

CONSIDERATO che le risorse stanziate per l'Avviso in oggetto potrebbe ro non essere sufficienti a consentire la copertura finanziaria di proposte progettuali pur astrattamente meritevoli di finanziamento;

RILEVATA la richiesta della competente Autorità di gestione dell'azione 4.1.1. del PON Legalità di poter accedere alle graduatorie del richiamato Avviso onde valutare, autonomamente, l'esistenza di eventuali proposte progettuali finanziabili;

RAVVISATA l'utilità e l'opportunità di tale richiesta che consente l'allocazione di risorse finanziarie aggiuntive su proposte progettuali di interesse pubblico anche nel caso in cui il FAMI, per indisponibilità d i risorse sui singoli avvisi pubblicati , non potesse finanziarle;

RAVVISATA quindi, da parte di questa Autorità Responsabile , la necessità di rendere edotti i soggetti potenzialmente interessati dell'esistenza di tale potenziale fonte aggiuntiva di finanziamento;

CONSIDERATO che per i suddetti Avvisi il termine di scadenza per la presentazione dei progetti è stato fissato alle ore 12.00 del 27 febbraio 2018;

VISTO il decreto di proroga del 31/01/2018 (prot. n. 0001519/18) - già adottato da questa Autorità Responsabile che prevedeva un termine di scadenza per la presentazione dei progetti fino alle ore 12.00 del 21 marzo 2018;

RILEVATO che, all'oggi , non risulta inviata alcuna proposta progettuale;

CONSIDERAT A la necessità di garantire la più ampia partecipazione possibile da parte dei potenziali beneficiari; RITENU TO per quanto sopra di prorogare la scadenza dei suddetti Avvisi,

DECRETA


 

- il termine per la presentazione dei progetti a valere sugli Avvisi "Percorsi di inclusione in favore di minori stranieri non accompagnati (MSNA) presenti nelle strutture di seconda accoglienza", "Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza" - Tutela della salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità" e "Promozione di interventi di inclusione sociale ed economica di cittadini dei Paesi terzi sviluppati in Italia e in altri Stati membri" è prorogato alle ore 12.00 del 11 aprile 2018.

Fermo il resto.

Di dette modifiche verrà data notizia attraverso la pubblicazione sul sito internet www.interno.gov.it .

Roma, 26 febbraio 2017


 

L'AUTORITÀ RESPONSABILE (Rosa)