Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 30 agosto 2017, n. 12553
  Avviso pubblico "Interventi a favore di Minori Stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale"  
 
  Vigente al 02/06/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2017-08-30;12553

L'AUTORITÀ RESPONSABILE

VISTO il Regolamento (UE) N. 514/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 Aprile 2014 recante tra le altre anche disposizioni generali sul funzionamento del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014 - 2020);

VISTO il Regolamento (UE) N. 516/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014 che istituisce il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014 - 2020);

VISTO il Regolamento (UE) N. 1042/2014 della Commissione del 25 luglio 2014 che integra il Regolamento (UE) n. 514/2014 per quanto riguarda la designazione e le responsabilità di gestione e di controllo delle autorità responsabili e lo status e gli obblighi delle autorità di audit;

VISTO il Regolamento di esecuzione (UE) 840/2015 della Commiss ione del 29 maggio 2015 sui controlli effettuati dalle AR ai sensi del Regolamento (UE) 514/2014 recante disposizioni generali sul FAMI e sullo strumento di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta alla criminalità e l a gestione delle crisi;

VISTI i Regolamenti (UE) N. 1048 e N. 1049 del 2014 che definiscono le misure di informazione e pubblicità indirizzate al pubblico e le misure di informazione destinate ai beneficiari nonché le loro caratteristiche tecniche ai sensi del regolamento (UE) n. 514/2014 ;

VISTO che la gestione del Fondo è stata attribuita al Ministero del l'Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione;

VISTO il Decreto del Capo Dipartimento prot. n. 2066 del 9 febbraio 2017 con cui viene designato il Vice Prefetto Maria Assunta Rosa in qualità di Autorità Responsabile (AR) del FAMI;

VISTO il Programma Nazionale FAMI, documento programmatorio 2014 - 2020 approvato da parte della Commissione Europea con Decisione C(2015) 5343 del 3 agosto 2015 , successivamente modificata da ultimo con Decisione C(2017) 5587 del 14 agosto 2017;

VISTA in particolare la Decisione C(2017) 5587 del 14 agosto 2017 che prevede uno stanziamento del contributo comunitario pari a € 381.488.100,00 cui si aggiunge un cofinanziamento nazionale del Ministero dell'Economia e delle Finanze pari a € 381.488.100,00 per un totale complessivo delle risorse pari a € 762.976.200,00;

VISTA la trasmissione alla CE del Sistema di Gestione e Controllo del Fondo (Si.Ge.Co.) con nota prot. 6169 del 29 maggio 2015;

CONSIDERATO che il Programma Nazionale, in conformità con Si.Ge.Co., prevede interventi da realizzarsi sia per il tramite di "progetti a valenza nazionale" sia per il tramite di progetti realizzati "a livello territoriale" e che individua tra le regole per la selezione dei progetti da finanziare nell'ambito del Programma, la possibilità di ricorrere a procedura tramite avviso pubblico per la selezione dei progetti;

CONSIDERATA la ripartizione del piano finanziario del Fondo secondo cui per le azioni rientranti all'interno dell'Obiettivo Specifico 1 "Asilo" sono state destinate risorse pari a € 122.105.777,00 cui si aggiunge un cofinanziamento nazionale del Ministero dell'Economia e delle Finanze pari a € 122.105.777,00 per un totale complessivo delle risorse pari a € 244.211.554,00;

RILEVATA l'esigenza di rafforzare i servizi di assistenza nei punti di sbarco, ponendo in essere interventi di accompagnamento psicosociale e supporto psicologi co ai minori stranieri portatori di traumi derivanti dal percorso migratorio intrapreso o di vulnerabilità rilevabili sin dall'impatto col contesto di arrivo, al fine di accompagnare il minore nel successivo contesto di prima accoglienza;

RILEVATA la necessità di definire con apposito Avviso anche l'articolazione ed i contenuti delle proposte progettuali finanziabili con il Fondo in parola, i beneficiari, le procedure relative alla presentazione dei progetti, i criteri di ammissibilità e valutazione degli stessi, nonché le modalità di assegnazione e liquidazione dei finanziamenti, le procedure di avvio, l'attuazione e la rendicontazione dei progetti;

RITENUTO pertanto di dover procedere all'emanazione di un Avviso pubbli codestinato a Minori Stranieri, finalizzato a selezionare progetti, a valenza territoriale, per la realizzazione di interventi a favore di Minori Stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale , in linea con quanto previsto dal Programma Nazionale FAMI, Obiettivo Specifico 1 "Asilo", Obiettivo Nazionale 1 "Accoglienza/Asilo";

RITENUTO di dover assegnare al suddetto avv iso risorse finanziarie complessive pari ad euro 2.000.000,00, di cui € 1.000.000,00 di quota comunitaria ed € 1.000.000,00 di quota nazionale, a valere sull'Obiettivo Spec ifico 1 "Asilo", Obiettivo Nazionale 1 "Accoglienza/Asilo";

DECRETA


 

- di adottare l'allegato Avviso pubblico "Interventi a favore di Minori Stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale" per la presentazione di progetti a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione ed i relativi allegati;

- di impegnare, allo scopo, la somma complessiva pari ad euro 2.000.000,00, di cui € 1.000.000,00 di quota comunitaria ed € 1.000.000,00 di quota nazionale, a valere sull'Obiettivo Specifico 1 "Asilo", Obiettivo Nazionale 1 -Accoglienza/Asilo;

- che le residue dotazioni finanziarie del Programma Nazionale verranno ripartite mediante uno o più successivi decreti.

L'Avviso è pubblicato sul sito internet www.interno.gov.it.


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 30 agosto 2017

L'AUTORITA' RESPONSABILE (Rosa)



ALLEGATI:  
- Allegato   -