Regione Toscana
norma

 
REGIONE TOSCANA  
DELIBERA REGIONALE 21 novembre 2005, n. 1126
  Oggetto: Istituzione "Struttura di Riferimento sulla Mediazione Culturale in Sanità" presso Azienda USL 4 di Prato.  
 


 
  urn:nir:regione.toscana:delibera.giunta:2005-11-21;1126

LA GIUNTA REGIONALE

Premesso che il Piano Sanitario Regionale 2005/2007, di cui alla deliberazione CRT n. 22 del 16 febbraio 2005  :

- al punto 5.2.1.7, affronta le problematiche connesse al fenomeno migratorio con l'obiettivo di passare dall'erogazione di servizi d'emergenza e di prima accoglienza a servizi che tengano conto delle differenti identità dei nuovi utenti prevedendo, tra l'altro:

a) di garantire la presenza di guide informative ai servizi in lingua straniera, presso gli uffici relazioni con il pubblico e i punti informativi delle aziende sanitarie;

b) di favorire l'attivazione di un servizio di interpretariato o di mediazione culturale per i cittadini stranieri;

c) di favorire la disponibilità delle medicine tradizionali di più antica esperienza e la loro articolazione con la medicina occidentale;

- al punto 5.2.2.5, promuove progetti delle aziende unità sanitarie locali volti ad offrire all'utenza la possibilità di utilizzare le medicine non convenzionali, anche in funzione di tutela della salute delle minoranze etniche;

Considerato che il progetto denominato "L'albero della salute: un laboratorio multiculturale di educazione alla salute per Prato" consiste nella predisposizione di un archivio multimediale sulle culture della salute, e nella creazione di un laboratorio permanente di documentazione e formazione, sulle medicine non convenzionali, la biomedicina, e fondamenti di etica inerenti le problematiche delle popolazioni migranti;

Tenuto conto che il progetto suindicato, avviato nell'ambito delle iniziative finanziate con il Fondo per le Medicine non Convenzionali (MnC) con Delibera G.R. n.1222 del 20/11/2000 , è realizzato dalla Azienda USL 4 di Prato, in cooperazione con la Provincia di Prato, il Comune di Prato e la Circoscrizione Prato Nord;

Preso atto che

- con la Delibera G.R. 768/2002 , in considerazione dei positivi risultati ottenuti, è stato deciso di proseguire il sostegno al progetto suddetto, mediante la realizzazione di un'azione progettuale di durata biennale volta a implementare il programma "base", con particolare attenzione al profilo della mediazione culturale (formazione specifica per operatori socio sanitari dei distretti e del presidio ospedaliero, e realizzazione di una "expertise" per l'inserimento di mediatori culturali);

- con la Delibera G.R. 508/2005 , è stata prevista la realizzazione di un ulteriore sviluppo dell'azione progettuale per l'anno 2005, teso ad incrementare: gli interventi di mediazione culturale in ambito sanitario, le attività formative, la banca dati e la biblioteca sulla mediazione culturale in sanità;

Considerato che, al momento, il progetto "L'albero della Salute" è divenuto a livello regionale un vero punto di riferimento sia per i cittadini che per le istituzioni, specialmente nello svolgimento della funzione di mediazione culturale;

Preso atto della necessità di rispondere alle pressanti richieste di attività volte a favorire e promuovere la mediazione culturale in ambito sanitario, e valutata la opportunità di individuare una struttura stabile che provveda allo svolgimento di tali funzioni;

Ritenuto, pertanto, di dare stabilità all'esperienza realizzata presso l'Azienda USL 4 di Prato con il progetto "L'albero della salute: un laboratorio multiculturale di educazione alla salute per Prato", realizzando una struttura di riferimento sulla mediazione culturale in sanità;

Ritenuto, altresì, opportuno definire gli obiettivi e le funzioni della struttura di riferimento, così come previsto nell'Allegato A che fa parte integrante della presente deliberazione;

Considerato che, gli oneri economici conseguenti allo svolgimento delle funzioni di mediazione culturale in sanità da parte della struttura in oggetto saranno assunti: dalle Aziende sanitarie eventualmente interessate, a seguito di definizione di appositi programmi condivisi; dalla Regione, per le funzioni di valenza regionale, mediante il Fondo sanitario regionale, e a seguito di definizione di appositi programmi concordati.

A voti unanimi

DELIBERA


 

1. di istituire, per quanto espresso in narrativa, una struttura di riferimento sulla mediazione culturale in sanità;

2. di definire gli obiettivi e le funzioni della struttura stessa così come previsto nell'allegato "A" che costituisce parte integrante e sostanziale della presente delibera;

3. di stabilire che la struttura, di cui al punto 1, è collocata presso l'Azienda USL 4 di Prato;

4. di stabilire che gli oneri economici conseguenti allo svolgimento delle funzioni di mediazione culturale in sanità da parte della struttura in oggetto saranno assunti: dalle Aziende sanitarie eventualmente interessate, a seguito di definizione di appositi programmi condivisi; dalla Regione, per le funzioni di valenza regionale, mediante il Fondo sanitario regionale, e a seguito di definizione di appositi programmi concordati

Il presente provvedimento è soggetto a pubblicità ai sensi della L.R. 9/95  in quanto conclusivo di procedimento amministrativo regionale. In ragione del particolare rilievo del presente atto che, per il suo contenuto deve essere portato alla piena conoscenza della generalità dei cittadini, se ne dispone la pubblicazione per intero, compreso l'allegato A , sul BURT ai sensi dell' art. 2 comma 3 della L.R. 18/96  e successive modifiche e integrazioni.


 

SEGRETERIA DELLA GIUNTA IL DIRETTORE GENERALE: VALERIO PELINI

Il Dirigente Responsabile: MARIA GIUSEPPINA CABRAS

Il Direttore Generale: ALDO ANCONA



ALLEGATI:  
- Allegato A   -