Regione Toscana
norma

 
REGIONE TOSCANA  
DELIBERA REGIONALE 15 ottobre 2012, n. 909
  Oggetto: Istituzione del "Centro di Salute Globale" presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria A. Meyer  
 


 
  urn:nir:regione.toscana:delibera.giunta:2012-10-15;909

LA GIUNTA REGIONALE

Vista la L.R. 22 maggio 2009, n. 26  (Disciplina delle attività europee e di rilievo internazionale della Regione Toscana);

Visto il Piano Integrato delle Attività Internazionali 2012-2015 approvato dal Consiglio Regionale con Deliberazione n. 26 del 4 aprile 2012;

Visto il Piano Sanitario Regionale 2008-2010, approvato con Deliberazione n. 53 del 16 luglio 2008 del Consiglio Regionale e, in particolare, il punto 5.6.1.5 La cooperazione internazionale;

Dato atto che il P.S.R 2008-2010 resta in vigore, ai sensi dell' art.133 della L.R. 27 dicembre 2011 n. 66  , fino all'entrata in vigore dei Piani e Programmi attuativi delle strategie di intervento e degli indirizzi per le politiche regionali individuati dal PRS 2011-2015, tra cui il PSSIR 2012-2015;

Vista la Strategia regionale di cooperazione sanitaria internazionale 2012, approvato con deliberazione di Giunta Regionale n.299 del 16 aprile 2012 con la quale è stata prenotata la somma di Euro 2.000.000,00 sul capitolo 24044 del bilancio gestionale 2012;

Considerato che nella suddetta deliberazione n.299 del 16 aprile 2012 si indica il potenziamento della ricerca scientifica, lo sviluppo e l'innovazione in ambito sanitario all'interno del territorio regionale sulla tematica della salute globale tra le priorità e gli indirizzi operativi;

Vista la proposta di deliberazione al Consiglio Regionale n.38 del 19/12/2011 "Piano Sanitario e Sociale Integrato Regionale 2012-2015" che al capitolo 7.7 prevede di istituire presso l'AOU Meyer una struttura di coordinamento regionale sulla tematica della salute globale;

Preso atto della necessità, in merito alla tematica suddetta, di contribuire a diffondere la consapevolezza delle disuguaglianze esistenti e delle cause che le hanno prodotte, dei meccanismi che le alimentano e le aggravano; del dovere della comunità scientifica di affrontare in modo diffuso e sistematico i temi dell'equità, dello sviluppo sostenibile, della difesa della dignità e della vita degli uomini; della necessità di studi approfonditi, di valutazioni indipendenti, di una trasmissione estesa delle informazioni e delle conoscenze; della necessità di disegnare e rendere attivi progetti di cooperazione sanitaria internazionale caratterizzati per un approccio di sistema alla salute;

Valutata l'opportunità di istituire una struttura di coordinamento a carattere regionale - denominata "Centro di Salute Globale" - che provveda allo svolgimento di tali funzioni attraverso attività di coordinamento e valorizzazione delle iniziative regionali presenti e di promozione di nuove attività nell'ambito della Salute Globale e che si configuri come una struttura di riferimento in cui professori e ricercatori universitari, dottorandi e studenti di varie discipline, medici professionisti e in formazione specialistica possano occuparsi a vario titolo di salute globale, ossia degli effetti della globalizzazione sulla salute al di là delle problematiche individuali dei singoli Paesi, radicando il suo approccio teorico sui determinanti sociali della salute e i principi della Dichiarazione di Alma Ata;

Dato atto che per l'anno 2012 i costi della istituenda struttura "Centro di Salute Globale" saranno coperti con le risorse già assegnate con la deliberazione n.299 del 16 aprile 2012 e che per gli esercizi successivi gli oneri di tale struttura saranno garantiti dalle risorse stanziate annualmente sul bilancio regionale per il finanziamento delle iniziative di cooperazione internazionale in ambito sanitario;

Vista la Deliberazione n.508 del 9 luglio 2007 della Giunta Regionale in cui l'AOU Meyer viene individuata come struttura tecnica di riferimento per l'attuazione delle strategie di cooperazione sanitaria internazionale e che, a seguito della suddetta deliberazione, presso l'AOU Meyer è stata istituita una struttura organizzativa dedicata alle relazioni internazionali in sanità;

Ritenuto di valorizzare l'esperienza realizzata presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze in qualità di soggetto attuatore delle strategie regionali di cooperazione sanitaria internazionale e di prevedere, pertanto, che il suddetto "Centro di Salute Globale" afferisca organizzativamente a detta Azienda Sanitaria con specifico riferimento alla struttura ivi prevista e deputata alle relazioni internazionali in sanità.

Il Centro si integra con le attività della suddetta struttura della A.O.U. Meyer ed è diretto dal Responsabile della medesima.

A VOTI UNANIMI

DELIBERA


 

1) di istituire, per quanto espresso in narrativa, una struttura di coordinamento a carattere regionale sulla tematica della salute globale e delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale ivi compresi lo sviluppo di accordi di collaborazione sanitaria e la prestazione di servizi sanitari tra la Regione Toscana e Paesi terzi nonché i rapporti con le istituzioni europee;

2) di stabilire che la struttura, di cui al punto 1, afferisca organizzativamente all'AOU Meyer con specifico riferimento alla struttura prevista presso la medesima azienda e deputata alle relazioni internazionali in sanità. Il Centro si integra con le attività della suddetta struttura della A.O.U. Meyer ed è diretto dal Responsabile della medesima.

3) di dare mandato alla suddetta struttura dell'AOU Meyer a elaborare un programma operativo triennale, dove vengono definiti: gli obiettivi, gli ambiti di interesse specifici, i partenariati, le attività, le funzioni nonché i costi della struttura stessa. Il suddetto programma dovrà essere predisposto entro 90 giorni dall'approvazione del presente atto;

4) di stabilire che per l'anno 2012 i costi della istituenda struttura "Centro di Salute Globale" saranno coperti con le risorse già assegnate con la deliberazione n.299 del 16 aprile 2012 e che per gli esercizi successivi gli oneri di tale struttura saranno garantiti dalle risorse stanziate annualmente sul bilancio regionale per il finanziamento delle iniziative di cooperazione internazionale in ambito sanitario;

5) di dare mandato al Dirigente del Settore "Governo Clinico, Programmazione e Ricerca" di emanare successivamente gli atti necessari per l'adozione e l' attuazione del programma operativo di cui al punto 3.


Il presente atto, soggetto a pubblicazione ai sensi dell' articolo 18, comma 2, lett. a) della L.R. 23/2007  , in quanto conclusivo del procedimento amministrativo regionale, è pubblicato integralmente sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale.
 

SEGRETERIA DELLA GIUNTA IL DIRETTORE GENERALE ANTONIO DAVIDE BARRETTA

Il Dirigente Responsabile MASSIMO SILVESTRI

Il Direttore Generale EDOARDO MICHELE MAJNO