Regione Toscana
norma

 
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 21 novembre 2011
  Proroga dello stato di emergenza per proseguire le attività di contrasto e di gestione dell'afflusso di extracomunitari.  
  Pubblicato in GU, n. 275 del 25/11/2011
  Vigente al 14/08/2020 


  Vigente dal: 10/12/2011
  urn:nir:presidente.consiglio.ministri:decreto:2011-11-21;nir-nnn

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l' art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225  ;

Visto l' art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112  ;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343  , convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401  ;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 20 marzo 2002  , con il quale e' stato dichiarato lo stato di emergenza per fronteggiare l'eccezionale afflusso di extracomunitari sul territorio italiano;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 dicembre 2010  , con il quale il predetto stato di emergenza e' stato, da ultimo, prorogato fino al 31 dicembre 2011;

Considerato che persiste il fenomeno del massiccio afflusso di arrivi irregolari sul territorio nazionale, che ha comportato un notevole aggravio, sia sul piano amministrativo che su quello operativo, delle attivita' necessarie al contrasto del fenomeno immigratorio da parte delle Amministrazioni competenti;

Considerato, inoltre, che le attivita' di contrasto e di gestione del predetto fenomeno, messe in atto in regime straordinario e derogatorio si sono rivelate particolarmente incisive, per cui si rende necessario, anche in relazione alla dimensione ed alla nuova configurazione del fenomeno, consentire la prosecuzione degli interventi e delle strategie finalizzate a garantire un livello di operativita' almeno non inferiore a quello attuale;

Ravvisata pertanto la necessita' di continuare a fronteggiare la persistente situazione di criticita' in rassegna con l'esercizio di poteri straordinari e derogatori, mediante interventi e provvedimenti di natura eccezionale;

Ritenuto, quindi, che ricorrono nella fattispecie in esame i presupposti previsti dall' art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225  , per la proroga dello stato d'emergenza in rassegna su tutto il territorio nazionale;

Vista la nota dell'ufficio di Gabinetto del Ministero dell'interno dell'11 novembre 2011, con la quale e' stata rappresentata la necessita' di un'ulteriore proroga dello stato di emergenza;

Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 21 novembre 2011;

Decreta:

Decreta:


 

Ai sensi e per gli effetti dell' art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225  , in considerazione di quanto espresso in premessa, e' prorogato, fino al 31 dicembre 2012, lo stato di emergenza nel territorio nazionale per fronteggiare l'afflusso di extracomunitari.


Il presente decreto verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 21 novembre 2011

Monti, Presidente del Consiglio dei Ministri