Regione Toscana
norma

 
Legge 7 giugno 1999, n. 182
  "Ratifica ed esecuzione del protocollo relativo ai privilegi e alle immunità di Europol, redatto sulla base dell'articolo K.3 del trattato sull'Unione europea e dell'articolo 41, paragrafo 3, della convenzione Europol , fatto a Bruxelles il 19 giugno 1997".  
  Pubblicato in GU, n. 142 del 19/06/1999
  Vigente al 02/06/2020 


  Vigente dal: 20/06/1999
  urn:nir:stato:legge:1999-06-07;182

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

promulga

la seguente legge:


   
  Art. 1    
  1.  Il Presidente della Repubblica è autorizzato a ratificare il protocollo relativo ai privilegi e alle immunità di Europol, redatto sulla base dell'articolo K.3 del trattato sull'Unione europea e dell'articolo 41, paragrafo 3, della Convenzione Europol , fatto a Bruxelles il 19 giugno 1997.
 
 
  Art. 2    
  1.  Piena ed intera esecuzione è data al protocollo di cui all' articolo 1  , a decorrere dalla data della sua entrata in vigore, in conformità a quanto disposto dall'articolo 15 del protocollo stesso.
 
 
  Art. 3    
  1.  Ai sensi dell'articolo 17 del protocollo di cui all' articolo 1  della presente legge, le immunità ivi previste si applicano esclusivamente con riferimento alle funzioni attribuite specificamente ad Europol dall' articolo 3  della convenzione istitutiva, fatta a Bruxelles il 26 luglio 1995, ratificata e resa esecutiva ai sensi della legge 23 marzo 1998, n. 93  .
 
  2.  La relazione del Governo prevista dall' articolo 6, comma 2, della legge 23 amrzo 1998, n. 93  , comprende anche le informazioni essenziali e le valutazioni del Governo ai fini dell'attuazione dell'articolo 17 del protocollo di cui all' articolo 1  della presente legge.
 
 
  Art. 4    
  1.  La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
 

La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

 

Data a Roma, addì 7 giugno 1999