Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 31 ottobre 2013, n. 2696
  OGGETTO: Procedura di rinnovo dei permessi di soggiorno per motivi umanitari. Modifiche al sistema Vestanet C3.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2013-10-31;2696

ALLE COMMISSIONI TERRITORIALI PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE E LORO SEZIONI - LORO SEDI

ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA - LORO SEDI

e, p.c.: AL CAPO DEL DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE - ROMA

AL CAPO DELLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA - ROMA

AL DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE - UFFICIO VI - ROMA


 

Al fine di semplificare le procedure di rinnovo dei permessi di soggiorno per motivi umanitari, che coinvolgono, rispettivamente, Questure e Commissioni Territoriali, è stato individuato un nuovo processo informatico, che ha richiesto specifiche modifiche al sistema Vestanet C3.

In particolare è stato previsto che in presenza di una istanza di rinnovo del permesso in esame, la questura proceda telematicamente ad inoltrare la correlata richiesta di parere alla competente commissione territoriale.

Nel compilare la richiesta, gli operatori di polizia dovranno inserire tutte le informazioni relative alla posizione dello straniero, in particolare quelle attinenti a profili di sicurezza che risultino ulteriori rispetto a quelle precedenti date. A tal riguardo è stato predisposto un apposito campo note.

Una volta inoltrata, il sistema provvede a segnalare la richiesta alla competente Commissione Territoriale.

Quest'ultima è tenuta a formulare il proprio parere nel termine di 30 giorni in presenza di informazioni sullo straniero; il termine si riduce a 15 giorni, nel caso in cui non vi siano segnalazioni.

I suddetti termini sono gestiti da apposito contatore interno. Ciò in quanto nel caso di richiesta priva di nuove informazioni, decorso il termine di 15 giorni, senza formulazioni del prescritto parere, la Questura procederà comunque al rinnovo del permesso di soggiorno, essendo l'inerzia della Commissione Territoriale qualificabile come silenzio assenso.

Nell'ipotesi, invece, di richiesta corredata di informazioni, la Questura dovrà comunque attendere il parere della Commissione Territoriale prima di poter procedere al rinnovo del titolo di soggiorno.

Al riguardo si invitano le Commissioni Territoriali al rispetto dei termini fissati per assicurare il completamento della procedura nei tempi prescritti.

La nuova procedura sul sistema Vestanet C3 sarà operativa a partire dal prossimo 4 novembre 2013 e da tale data saranno disponibili anche gli aggiornamenti del manuale utente.

Rimangono invariate le modalità già in uso per il rinnovo del permesso di soggiorno per protezione sussidiaria.

Con l'occasione si informa che dalla stessa data i Presidenti delle Commissioni Territoriali avranno la possibilità di firmare digitalmente, in blocco, più provvedimenti. Al riguado sarà disponibile specifica funzione sull'applicativo Vestanet C3.

Si ringrazia per la consueta collaborazione.

 

Il Presidente: Trovato