Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
CIRCOLARE 11 aprile 2008, n. 1716
  OGGETTO: Decreto legislativo 9 gennaio 2008, n. 17  recante "Attuazione della direttiva 2005/71/CE  relativa ad una procedura specificatamente concepita per l'ammissione di cittadini di Paesi terzi a fini di ricerca scientifica".  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2008-04-11;1716

Ai Sigg. Prefetti Loro Sedi

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Trento

Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sig. Presidente della Giunta Regionale della Valle D'Aosta - Aosta

e, p.c.: Al Ministero dell'Università e della Ricerca - Piazza Kennedy, n. 20 - 00144 - Roma

Al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale - via Flavia, 6 - 00187 - Roma

Al Ministero della Solidarietà Sociale Direzione Generale dell'Immigrazione - via Fornovo, n. 8 - 00192 - Roma

Al Ministero degli Affari Esteri - Piazzale della Farnesina - Roma

Al Gabinetto del Ministro - Sede

Al Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere - Sede


 

Si fa seguito alla circolare prot. n. 889, in data 20.2.2008 , relativa all'oggetto.

Al riguardo, si precisa che le nuove procedure per l'ingresso e soggiorno a fini di ricerca scientifica di cui all' art. 27-ter  del T.U. sull'immigrazione, introdotto dal Decreto legislativo n. 17/2008  , troveranno applicazione con il decreto che disciplina l'iscrizione degli istituti di ricerca nell'apposito elenco, di prossima emanazione da parte del Ministero dell'Università e della Ricerca.

Ciò posto, sentiti i Ministeri dell'Università e della Ricerca e della Solidarietà Sociale, gli ingressi per ricerca scientifica continueranno ad essere disciplinati dall' art. 27 lett. c)  del T.U. sull'immigrazione e, dunque, le istanze di nulla osta per tale tipologia di lavoro, redatte su modello f ,seguiteranno ad essere inoltrate allo Sportello Unico competente secondo le modalità fino ad oggi utilizzate.

Sarà cura di questo Ufficio fornire le necessarie informazioni ed istruzioni non appena i procedimenti di cui si tratta saranno operativi.

 

IL DIRETTORE CENTRALE Ciclosi